Cosa sapere sull’Azerbaijan

Cultura

Nel paese hanno convissuto diverse comunità, ognuna con le sue tradizioni sociali e culturali, le quali hanno portato a numerosi scontri che si sono protratti fino ai primi anni ’90, quando è stata dichiarata la pacificazione. L’odierna cultura è costituita da numerose e diverse sottoculture divise ancora oggi da un’elevato livello di odio inter-etnico.

 

Letteratura

Il primo importante lavoro risale al ‘400 e si tratta di una saga epica in prosa tramandata oralmente per oltre due secoli: il Dede Korkut. Dal 1850 inizia a prendere forma la moderna letteratura nazionale azera, grazie anche allo scrittore bilingue, commediografo e prosatore Mirza Fatali Achundov. Il più celebre autore di origini azere fu Essad Bey, scrittore e saggista poliglotta ebraico, morto in esilio a Positano nell’ Italia fascista.
Con l’acquisizione dell’indipendenza si denota, anche nella letteratura, la necessità di allontanamento dalla cultura russa e l’affermazione di una cultura tradizionale.

 

Fiabe, miti e leggende

La leggenda vuole che la Torre della Vergine di Baku fu costruita su richiesta di una vergine. La giovane donna, per sottrarsi alle avances del padre, chiese all’ uomo di costruire una torre per osservare i suoi domini. Dopo averla fatta elevare più volte, la giovane si buttò dalla cima della Torre.

 

Musica e suoni

Le danze popolari, molto simili a quelle caucasiche ed iraniane, sono una parte importante della tradizione azera. Una fra tutte la danza di gruppo, in cui un gruppo di danzatori balla in cerchio guidati da una danzatore principale che esegue figure diverse e complesse. La classica musica azera, chiamata mugham, è composta con il tar, il didik, il kamancha e il dhol.

Suoni

mugham
tar
dhol
kobuz

 

Film

Tra gli autori cinematografici azeri, come Rustam Ibragimbekov, sceneggiatore di Il sole ingannatore, vincitore del “Grand Prix” al Festival di Cannes e dell’ Oscar al miglior film straniero nel 1994.

 

Gastronomia

La cucina tradizionale in Azerbaijan è un misto tra quella turca e quella dell’Asia Centrale.
Il riso, tipicamente asiatico, viene utilizzato in quasi tutti i piatti e il kebab, piatto tipico della Turchia, non manca mai nei pasti azeri. Il dogva, tipico piatto azera, viene preparato con yogurt, spinaci,  riso  e carne. La possibilità  di pescare  nel Mar Caspio, ho   introdotto abbondantemente l’uso del pesce nella gastronomia armena; sono molto apprezzati il caviale, lo storione e altri piatti preparati con pesce fresco o affumicato. In Azerbaijan è possibile  gustare  il  tè in una  chai khanas (casa da tè). Anche se  la popolazione è prevalentemente musulmana, sono molto graditi i vini e i liquori, che vengono prodotti anche localmente.

 

Curiosità

Il nome Azerbaijan è legato al fuoco e significa “uomo coraggioso”. Durante l’Impero di Diocleziano, il centurione Giulio Massimo, incise il suo nome su una pietra che, ad oggi, risulta essere l’iscrizione latina più orientale mai trovata.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 5 giorni / 4 notti

da € 760 - Voli internazionali esclusi

Durata: 4 giorni / 3 notti

da € 600 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 2.400 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Passaporto: necessario con validità residua di almeno 6 mesi. Visto: necessario. I viaggiatori di nazionalità italiana, così come la maggior parte dei visitatori stranieri, devono essere muniti di visto d’ingresso, che consente una permanenza massima di 90 giorni, e che è necessario richiedere prima della partenza, poiché non vengono rilasciati visti all’arrivo. Se la permanenza, […]

La letteratura pre-ispanica è composta principalmente da canti, formule magiche ed incantesimi da utilizzare nelle occasione importanti, come il raccolto, accanto ai quali troviamo qualche decina di poemi epici appartenenti ad etnie differenti. Solo alcuni di questi testi sono stati trascritti e tradotti in lingua inglese. Con l’avvento degli ispanici la letteratura del paese inizia […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su