Cosa vedere dell’Uzbekistan

Tashkent

In passato Tashkent era la quarta città dell’Unione Sovietica. Interessante la visita alla città vecchia dove è possibile ammirare la madrasa Kukeldash, splendida accademia del XVI secolo, Khast Imam, la madrasa santa, la moschea TillyaSheyks e il mausoleo Kafal Shashi, la moschea Tillya o il bazaar Chorsu, un enorme mercato all’aperto frequentato da una moltitudine di gente proveniente dalle campagne circostanti che in genere indossa costumi tradizionali. Anche la città nuova offre la possibilità di visitare luoghi interessanti come il Museo delle Belle Arti, che ospita un’interessante collezione di opere d’arte del Turkestan prima dell’invasione russa, o il Museo di Arti Applicate o, ancora, la piazza Amir Temur e il teatro Alisher Navoi, completato nel 1947 dai prigionieri giapponesi.

 

Samarcanda

L’affascinante atmosfera Samarcanda rievoca i fasti di un tempo, quando era un importante emporio lungo la Via della Seta. Tra i vari luoghi, si segnalano il Gur Emir, mausoleo dedicato a Timur e ai suoi discendenti, la piazza Registan, un complesso di maestose e imponenti madrase costituito da maioliche, mosaici azzurri e ampi spazi ben proporzionati, la moschea Khanym e il mercato Siab. Shakhi-Zinda poi è una strada di tombe quasi tutte appartenenti alla famiglia e ai favoriti di Tamerlano e di Ulughbek ed è considerata tra le migliori opere della città realizzate con piastrelle di maiolica.

 

Khiva

Secondo la leggenda, Khiva fu fondata quando Sem, figlio di Noè, scavò un pozzo in questa zona. Khiva è la città che ha dato i natali al padre dell’algebra e nel VIII secolo era una stazione commerciale lungo la diramazione della Via della Seta in direzione del Mar Caspio e del Volga. A differenza di altre città centroasiatiche, il suo centro storico è ben conservato ed è possibile ammirare la madrasa Mohammed Amin Khan, il mausoleo di Pakhlavan Mahmud, eroe e patrono di Khiva, la madrasa Islam Khoja, la moschea di Juma, interessante per le sue 213 colonne di legno alte 3,15 metri in stile arabo, la Casa di Pietra (ToshHowli), la Madrasa Allah Kuli Khan, il bazar e il caravanserraglio.

 

Bukhara

Il colore rappresentativo di Bukhara è il marrone ed il suo territorio è ricco di monumenti e strutture architettoniche interessanti. Il complesso Poi- Kalon, la madrasa Mir-I-Arab, la moschea KalomJummi sono solo alcuni esempi di ciò che è giunto fino a noi. Il minareto Kalon, risalente al XII secolo, con i suoi 47 m era l’edificio più alto dell’Asia, mentre nei tre bazar coperti TaqiZargaron, TaqiTelpakFurushon e TaqiSarrafon si può respirare l’atmosfera e, perdendosi tra i colori gli odori ed i sapori, la mente si ritrova nella vita classica frenetica degli empori della Via della Seta. Altri siti interessanti sono la madrasa Kukeldash, una delle più grandi scuole islamiche dell’Asia Centrale, e la fortezza Ark, una città nella città. Chi visiterà Bukhara si accorgerà che i suoi abitanti sono molto ospitali, soprattutto in relazione agli abitanti di Samarcanda e Tashkent.

 

In Uzbekistan, secondo l’UNESCO, sono presenti 4 Patrimoni dell’Umanità

• Centro storico di Bukhara
La città di Bukhara, situata sulla Via della Seta, ha più di 2.000 anni ed è l’esempio più esplicativo di una città medievale in Asia centrale. Il tessuto urbano, rimasto in gran parte intatto, offre un’ampia varietà di monumenti tra cui una serie di madrasa del XVII secolo.

• Centro storico di Shakhrisvabz
Il centro storico di Shakhrisyabz racchiude una collezione di monumenti eccezionali e quartieri antichi che testimoniano la storia della città, ponendo l’accento sul suo periodo più florido, che va dal XV al XVI secolo sotto la guida di Amir Timur.

• Itchan Kala
Tchan Kala è la città interna dell’antica oasi di Khiva, l’ultima dimora per le carovane prima di iniziare il viaggio nel deserto dell’Iran. Nella città troviamo alcuni monumenti antichi ben conservati affiancati da strutture tipiche dell’architettura musulmana dell’Asia centrale. Ci sono diverse strutture eccezionali, come le moschee, i mausolei e le madrasa e due magnifici palazzi costruiti da Alla-Kulli-Khan nel XIX secolo.

• Samarcanda: crocevia di culture
La storica città di Samarcanda è permeata da un insieme di culture che negli anni sono passate per questo luogo magico. Fondata nel VII secolo a.C. come antica Afrasiab, Samarcanda ha avuto il suo sviluppo più significativo nel periodo che va dal XIVal XV secolo. I monumenti più importanti sono la Moschea Registan, la Shakhi-Zinda e il mausoleo Gur-Emir.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 3 giorni / 2 notti

da € 1.110 - Voli esclusi

Durata: 21 giorni / 18 notti

da € 5.060 - Voli inclusi

Durata: 13 giorni / 11 notti

da € 3.642 - Voli inclusi

Myanmar

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 2.410 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Siete alla ricerca di un luogo meraviglioso, dove la natura è protagonista? Noi vi consigliamo di visitare la baia di Ha Long in Vietnam; non ve ne pentirete!

Economia: Il Myanmar è una delle nazioni più povere al mondo, a causa del ristagno economico, della cattiva gestione e dell’isolamento che ha conosciuto la sua storia recente. Sotto la gestione britannica, il Myanmar conobbe una fase di benessere, diventando addirittura il più grande paese al mondo esportatore di riso (in seguito, con l’aumento demografico, sono diminuite le […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su