Geografia in Indonesia

L’arcipelago indonesiano comprende oltre 13.000 isole e confina con Malaysia e Papua Nuova Guinea. La costa occidentale di Sumatra è caratterizzata da una dorsale di vulcani, alcuni dei quali ancora attivi, che si estende da Java, attraverso Bali, Nusa Tenggara fino ad arrivare alla parte nordorientale di Sulawesi. Le cime più alte del paese si estendono da Sumatra a Timor.

I monti più alti sono il Kerinci (3.805 m) a Sumatra, il Rinjani (3.726 m) a Lombok e il Semeru (3.676 m) a Giava. Kalimantan ha un rilievo centrale, circondato da una pianura costiera, e Celebes è prevalentemente montuosa. Puncak Jaya (5.030 m), il più alto picco indonesiano, sorge nella catena del Pegunungan Sudirman, nella provincia di Papua. La rete idrografica indonesiana comprende numerosi fiumi di portata irregolare, che durante la stagione delle piogge sono soggetti a piene frequenti e provocano spesso inondazioni, e pochi laghi, il più esteso dei quali è il Toba, a Sumatra (1.300 km² circa). I fiumi più lunghi si trovano a Sumatra (Kampar, Inderagiri, Musi) e a Kalimantan (Kapuas, Barito, Mahakam).

Flora e Fauna.
Il clima equatoriale del Paese favorisce la presenza di fauna e flora molto varie. L’Indonesia si trova infatti tra due delle zone faunistiche  più ricche al mondo, quella asiatica e quella australiana. Numerose sono quindi le specie che si possono trovare nel paese:  il rinoceronte, l’elefante, la tigre, il tapiro, l’orango e varie specie di gibboni e scimmi L’orango si trova solo a Sumatra e nel Borneo; la tigre a Giava e a Sumatra; il bue selvatico a Giava e nel Borneo; la scimmia dalla proboscide solo nel Borneo; l’elefante, il tapiro e il siamang (gibbone nero) si trovano solo a Sumatra. A est si trova il cacatua, l’uccello del paradiso e l’uccello giardiniere, l’echidna e marsupiali come il bandicoot. Nelle acque intorno a Bali si trovano le tartarughe marine, l’isola di Komodo è un parco nazionale che ospita il famoso ‘drago di Komodo’. Numerosissimi in tutto l’arcipelago sono gli uccelli, gli anfibi e i rettili. Molte specie sono ad alto rischio di estinzione, incluso l’orango, il rinoceronte giavanese e il rinoceronte di Sumatra.

L’Indonesia è ricca di foresta pluviale, caratterizzata da quasi 4000 specie arboree. In alcune aree del paese il disboscamento è stato intensivo; in queste aree del basso litorale del Borneo e di Sumatra, crescono le mangrovie, i bambù, le palme, le querce, i castagni e le conifere. Le isole di Irian Jaya, Java, Kalimantan, Sulawesi e Sumatra sono caratterizzate da numerosi parchi nazionali protetti dove crescono alcuni dei fiori più grandi del mondo, come ad esempio la Rafflesia arnoldii. Nelle isole orientali prevale la vegetazione tipica della savana.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 1.290 - Voli inclusi

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 750 - Voli inclusi

Durata: 7 giorni / 6 notti

da € 890 - Voli esclusi

Durata: 4 giorni / 3 notti

Su richiesta

Articoli che potrebbero piacerti

Il bodu beru è la danza popolare più diffusa nelle Maldive. I gruppi musicali locali sono generalmente costituiti da 4-6 percussionisti che riproducono musiche locali chiaramente influenzati dal ritmo africano.

Negli ultimi trent’anni la Malesia ha conosciuto un fortissimo sviluppo economico, trasformandosi da paese in via di sviluppo ad uno dei paesi più ricchi del sud-est asiatico, non più dipendente soltanto dalla produzione ed esportazione di materie prime. Con la Nuova politica economica (NPE),la Malesia è divenuta leader mondiale nella produzione di componenti elettronici e […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su