Info generali sullo Yemen

Capitale: Sana’a’
Popolazione: 21.000.000 abitanti
Superficie: 527.970 Km2
Forma di governo: repubblica presidenziale
Moneta: Riyal yemenita (YRI); 1 EUR = 290 YRI circa
Lingue: arabo
Religione: musulmana sunnita, musulmana sciita, cristiana, ebraica ed induista
Inno Nazionale: repubblica unita
Ambasciata italiana a Sana’a’: Hadda St. 131, Sana’a’
Fuso orario: + 2 ore rispetto all’Italia, + 1 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale.
Prefisso per lo Yemen: 00967
Corrente elettrica: 220V, 50 Hz, con prese tipologia americana a 2 poli, britannica 3 poli nuovo e vecchio tipo
Primo Ministro: Mohammed Salem Basindwa

 

Storia

Lo Yemen è tra i centri di civilizzazione più antichi del mondo, infatti i primi insediamenti risalgono al II millennio. Le popolazioni si sono insediate in quest’area per sfruttare le caratteristiche orogenetiche del territorio. In particolare i Greci utilizzarono la zona per coltivare l’incenso, che loro chiamavano aromata. Dal IX secolo a.C. sul territorio Yemenita si sono susseguiti una serie di regni, tra i quali ricordiamo quello di Saba, quello di Awsan, quello dei Minei, quello dei Qatabanici, quello himyarita ed altri.
Augusto tentò di conquistare l’attuale Yemen, ma la sua impresa fallì. Successivamente lo Yemen fu annesso al regno etipe di Aksum nel 520 d.C. e all’impero dei Sasanidi nel 570. A partire dal VII secolo il Paese continuò sotto la guida di diversi imperi e di differenti dinastie locali che ne decisero le sorti fino al XV secolo. Tra il XVI e il XX secolo il territorio yemenita venne inglobato nell’Impero ottomano. Nel 1962 fu proclamata la Repubblica Araba dello Yemen, dopo l’indipendenza dall’Impero Ottomano conquistata nel 1918. Il Sud del paese, con capitale Aden, resto nelle mani dell’Impero britannico fino alla seconda metà degli anni ’60 e nel 1970 venne costituita la Repubblica Democratica Popolare dello Yemen, conosciuta anche con il nome di Yemen del Sud. Nell’area settentrionale dal 1978 iniziò il governo assolutista di Alī Abd Allāh Sāleh, che nel 1990 venne allargato anche allo Yemen del Sud, quando nel 1990 le due repubbliche vennero unite. Nel 1994 si verificò un tentativo di secessione della regione sud, che fu respinto in sole due settimane. Successivamente furono istituite le elezioni del presidente della repubblica con voto popolare e dal 2012 il nuovo presidente è Abed Rabbo Mansour Hadi.

 

Ambiente

Lo Yemen confina a ovest con il Mar Rosso, a nord con l’Arabia Saudita, a est con l’Oman e a sud con il Mar Arabico e il Golfo di Aden. Il territorio yemenita può essere suddiviso in 4 aree. A ovest troviamo le pianure costiere, comunemente chiamate Thiāma, nelle quali, nonostante il clima arido, sono presenti numerose lagune paludose con insetti portatori di malaria. In queste zone l’evaporazione è talmente elevata che i corsi d’acqua non raggiungono il mare. Le pianure costiere terminano improvvisamente ai piedi degli altopiani occidentali dove l’area è stata organizzata in terrazze per lo sviluppo agricolo, che prevede colture di sorgo, cotone e alberi da frutta. L’area degli altopiani occidentali è caratterizzata da un’elevata escursione termica e da corsi d’acqua perenni. Negli altopiani centrali, invece, le precipitazioni sono notevolmente minori, ma sono sufficienti per lo sviluppo di colture intensive come frumento ed orzo. In quest’area le escursioni termiche diurne sono tra le più elevate del paese e vanno dai 30°C del giorno agli 0°C della notte. Il deserto del Rub’ al-khali, a est, è popolato solo da beduini che allevano mandrie di domedari. La flora e la fauna yemenite sono state distrutte dalla coltivazione intensiva, dalla deforestazione e dalla desertificazione. La fauna è composta unicamente dagli uccelli che migrano da e verso l’Africa orientale.

 

Clima

La costa meridionale dello Yemen è caratterizzata da un clima caldo e umido durante tutto l’anno, anche se le piogge sono pochissime. Le temperature medie diurne vanno di 32°C dell’inverno ai 40°C dell’estate. Sugli altopiani troviamo un clima temperato, con temperature più miti che si attestano trai 25°C e i 30°C. Le piogge sono assenti nel deserto e concentrate nelle zone di montagna. Nell’isola di Socotra il periodo che va da maggio a settembre corrisponde alla stagione dei monsoni.

 

Economia

Il settore che traina l’economia yemenita è il primario. In particolare l’agricoltura occupa quasi il 50% della popolazione, nonostante il territorio sia coltivabile solo per il 3%. I prodotti più coltivati sono il cotone ed il caffè. Altre attività sono l’allevamento di ovini e la pesca. Il settore secondario prevede l’estrazione di materie prime come petrolio e gas naturale. Il settore terziario, attualmente in via di sviluppo, non ha ancora raggiunto un buon livello.

 

Politica

Lo Yemen è una repubblica presidenziale fondata nel 1990. Il Presidente della repubblica, eletto nei primi mesi del 2012, è Abed Rabbo Mansour Hadi. Il sistema è basato, almeno in teoria, sul pluralismo politico, ma il Congresso generale del popolo è il principale partito da decenni.

 

Popolazione

La popolazione yemenita è composta quasi esclusivamente da persone di etnia araba.

 

Religione

La religione più diffusa in Yemen è l’islam sunnita. Gli ebrei hanno definitivamente abbandonato il paese nel 2009 a causa delle forti minacce di Al Qaeda e dei ribelli sciiti.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 11 giorni / 9 notti

da € 1.480 - Voli esclusi

Durata: 16 giorni / 14 notti

Su richiesta

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 1.550 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Le Filippine sono un arcipelago costituito da 7.107 isole situate nell’Oceano Pacifico delle quali solo 2000 sono abitate. La superficie totale di questo stato è di circa 300.000 km². Si sviluppano tra i meridiani 116° 40′ e 126° 34′ longitudine Est, e i paralleli 4° 40′ e 21° 10′ latitudine Nord.  I confini naturali sono […]

La bandiera Il Nepal è l’unico Stato del Mondo che ha una bandiera nazionale che non è di foggia quadrangolare (escludendo quella vaticana e quella svizzera che hanno forma quadrata). Essa, infatti non è né un rettangolo né un quadrato ma ha una forma originale: un trapezio rettangolo sormontato da un triangolo rettangolo. La Bandiera […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su