Le città del Nepal

Kathmandu

Kathmandu, capitale dello stato, rappresenta il punto d’arrivo e il motivo principale della visita per gran parte dei turisti del Nepal. È il capoluogo più grande del paese, dove si concentra il maggior numero di alberghi e ristoranti. Si tratta di una città sorprendente, che per certi aspetti sembra essere rimasta inalterata dall’epoca del Medioevo, mentre per altri appare come una delle tante capitali mondiali in rapido sviluppo proiettate verso l’era moderna.

Da non perdere:

•    Una passeggiata nel centro storico per immergersi nella sua atmosfera quasi medievale
•    Una sosta sui gradini del Maju Deval
•    Una cena in uno degli ottimi ristoranti newari
•    Un giro nei negozi fino ad arrivare a Thamel
•    Una pausa rinfrescante in un giardino sul tetto

 

Pokhara

La città di Pokhara, più che per la tradizione culturale o per le bellezze artistiche, è interessante per la sua posizione sul lago e vicino alle montagne; è il luogo ideale in cui riposarsi prima di intraprendere un trekking, anche perché qui si trovano le migliori possibilità di pernottamento e di ristorazione. A Pokhara ci sono anche insediamenti tibetani, un monastero sulla collina e, nei dintorni, le belle cascate di Devi.

Tra le possibili escursioni a piedi in giornata, segnaliamo il monte Sarangkot (1592 m), le grotte di Mahendra Gufa o i laghi di Rupa e di Begnas Tals. Solo i più arditi possono tentare il sentiero dell’Annapurna, che richiede tre o quattro giorni di cammino.

Da Pokhara a Kathmandu ci sono voli quotidiani. Per ammirare l’Himalaya chiedete un posto al finestrino sul lato destro se andate a Pokhara e a quello sul lato sinistro se andate a Kathmandu. L’autobus impiega circa otto ore.

Nagarkot

Sono molte le località situate lungo i margini della Valle di Kathmandu che offrono una vista spettacolare delle montagne, ma il villaggio di Nagarkot, a 30 km da Kathmandu, è generalmente ritenuto il più panoramico. Gli appassionati di montagna salgono fino al villaggio, pernottamento in un lodge, e si alzano all’alba per assistere al sorgere del sole sull’Himalaya.

Il Terai

Se pensate che il Terai sia tutto montagne innevate e panorami mozzafiato, dovete ricredervi: qui vi aspettano calde pianure subtropicali e i luoghi più belli del Nepal. In questa regione si trova il grandioso Royal Chitwan National Park, che un tempo era il terreno di caccia dell’aristocrazia inglese e nepalese; oggi invece gli animali – elefanti, rinoceronti, tigri, leopardi e cervi – sono protetti. La cosa più emozionante da fare è forse andare in groppa a un elefante per vedere gli animali del parco; se i pachidermi vi sembrano scomodi, potete girare in jeep, in canoa oppure, con una guida, anche a piedi. Attenti alle sanguisughe, particolarmente attive durante i monsoni.

Janakpur è una bella città piena di turisti, o meglio di pellegrini indiani più che di turisti occidentali. Questa città ha una grande importanza religiosa in quanto è il luogo natale di Sita (la moglie di Rama, eroe della saga hindu Ramayana). Durante le feste si mettono in scena alcuni episodi del Ramayana e l’atmosfera riporta ad antichi miti. Se non vi fate spaventare dal groviglio di strade e stradine, a Janakpur ci sono molti posti da scoprire a piedi: templi, rifugi per i pellegrini, laghetti sacri. In periferia c’è il Janakpur Women’s Development Centre (Centro per lo sviluppo femminile di Janakpur), una tappa obbligatoria se siete interessati a pittura e ceramica tradizionale e se volete capire il ruolo delle donne nella società locale.
Altri luoghi interessanti sono Devghat e Lumbini, città natale di Buddha.

Bhaktapur

Questa è la più medievale delle tre principali città della valle di Kathmandu. Il recente sviluppo, benché evidente, non ha rovinato quella caratteristica aria antica della splendida architettura del XVII secolo. I luoghi più interessanti si possono visitare a piedi, partendo dall’ennesima Durbar Square, molto più grande di quella di Kathmandu, sulla quale si affacciano templi, con statue e colonne, ricchi di storia e di leggende. Allo scultore delle statue di Ugrachandi e di Bhairab, ad esempio, fu mozzata la mano perché non potesse più creare opere di tale bellezza.

L’altra piazza importante di Bhaktapur è Taumadhi Tole, con il Nyatapola, il tempio più alto della valle, e il Til Mahadev Narayan, un’importante meta di pellegrinaggi. Nella Potters’ Square (piazza dei vasai) gli artigiani plasmano e vendono migliaia di vasi d’ogni genere. Percorrendo i vicoli della città vecchia verso est, si arriva a Tachupal Tole, un’altra piazza con templi, monasteri e musei dell’artigianato.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 12 giorni / 11 notti

da € 2.370 - Voli inclusi

Durata: 6 giorni / 5 notti

da € 1.190 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scopri con noi il meraviglioso tempio buddista Todai-ji, presso la città di Nara, in Giappone. L’edificio è molto visitato, in particolare perché all’interno della sua sala principale, custodisce la più grande statua al mondo di Budda in bronzo. Clicca qui per saperne di più!

Forma di governo: Il Brunei è una monarchia costituzionale ed il sultano è Haji Hassan al-Bolkiah Muizzadin Waddaulah, il 29° discendente della dinastia che ebbe inizio nel 1405 con il sultano Muhammad. Il sultanato è governato in base alla Costituzione promulgata nel 1959. Il Sultano è Capo dell’Esecutivo, Primo Ministro e Ministro delle Finanze, della […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su