http://www.goasia.it?p=12417
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Armenia e Georgia, terre da esplorare

Terra di reminiscenze bibliche, dai richiami nostalgici di un passato glorioso, terra di aneliti di libertà e di lotte di sopravvivenza, terra di cime innevate, di laghi sospesi nell’azzurro, di ruvide pietre scolpite a merletto, l’Armenia è la patria di uno dei popoli più antichi del Vicino Oriente, con una sua distinta fisionomia etnica, linguistica, politica e culturale, con una storia di più di 25 secoli e un patrimonio di cultura e di arte ben superiore in proporzione alla consistenza del numero del suo territorio. E’ stata una terra contesa e contrastata da dispute ed invasioni; oggi è il più piccolo stato indipendente dal 1991 delle ex Repubbliche Sovietiche. Il territorio si estende tra il Mar Nero ed il Mar Caspio, la popolazione originaria della terra dell’Ararat, su cui secondo la Bibbia sarebbe approdata l’Arca di Noè, ha forgiato la propria identità nazionale fin dall’antichità con l’emergere di potenti regni e l’adozione del Cristianesimo nel 301 d.C. Crocevia di scambi commerciali sulla Via della Seta e terra di invasione di potenti imperi, l’Armenia ha saputo conservare nei secoli la sua unicità.

Descritta, a seconda delle fonti, come un paese europeo, dell’Asia centrale o del Medio Oriente, la Georgia ha per lungo tempo rappresentato un luogo di contrasti culturali e geografici. Le condizioni climatiche e il paesaggio di questo paese rappresentano un punto di incontro tra l’Est e l’Ovest; la sua storia è una lunga successione di imperi, invasioni, schermaglie, guerre e massacri. Tuttavia, questa è anche una nazione caratterizzata dall’istinto di sopravvivenza e dal grande fascino paesaggistico, culturale e gastronomico. La Georgia si sta aprendo al mondo e, con il placarsi delle tensioni civili, il mondo comincia finalmente a prestarle attenzione.

 

1° giorno

ITALIA YEREVAN (-/-/-)

Partenza dall’Italia con volo di linea (OS, LOT, PS) secondo disponibilità. Pernottamento a bordo.

2° giorno

YEREVAN – ETCHMIADZIN – YEREVAN (B/L/-)

Arrivo a Yerevan, recupero dei bagagli e incontro in aeroporto. Trasferimento in hotel. Pernottamento.
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita del Complesso di Etchmiazdin, vero e proprio centro spirituale del Cristianesimo in Armenia: visita della Cattedrale, il più antico tempio cristiano del Paese e residenza ufficiale dei cristiani armeni.
Visita alla chiesa di S. Hripsime, visita alle rovine di Zvartnots con il Tempio del Paradiso degli Angeli. Ritorno a Yerevan. Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio visita di Tsitsernakaberd - Memoriale e Museo dedicato alle vittime del genocidio degli armeni del 1915. Visita di Vernissage – Mercato d’artigianato locale. Cena libera e pernottamento a Yerevan.

YEREVAN

Yerevan, spesso indicata anche come Jerevan o Erevan, è una metropoli di oltre 1.100.000 abitanti situata nella parte centro-occidentale dell'Armenia, di cui è capitale dal 1991. Le vie del centro convergono verso l’imponente Piazza della Repubblica, nella quale troviamo lo State Historical Museum (Museo Storico Statale). A Yerevan merita sicuramente una visita l’Istituto dei Manoscritti antichi Matenadaran, dove sono conservati importanti manoscritti di illustri studiosi e i primi libri stampati in Armenia risalenti al XVI sec., e il Tsitsernakaberd, Memoriale e Museo dedicato alle vittime del genocidio degli armeni del 1915.

3° giorno

YEREVAN – LAGO SEVAN – GOSHAVANK - YEREVAN (B/L/-)

Prima colazione in hotel. Partenza per la regione Tavush. Visita del complesso religioso di Goshavank (XIII secolo). Durante il tragitto sosta breve alla statua di Akhtamar. Proseguimento per il lago Sevan che si trova a 2.000 metri al di sopra del livello del mare. Salita sulla penisola e visita alle Chiese di Penisola. Pranzo sul lago. Visita a Noraduz dove si trovano monumenti di varie epoche e una vasta quantità di khachkars (pietre croci), una delle manifestazioni più originali della cultura e del costume religioso armeno. Rientro a Yerevan. Cena libera e pernottamento.

4° giorno

YEREVAN – KHOR VIRAP – NORAVANK – YEREVAN (B/L/-)

Prima colazione in hotel. Partenza per Khor Virap e visita del famoso Monastero che sorge nel luogo di prigionia di San Gregorio Illuminatore, a cui si deve la conversione dell’Armenia. Dal Monastero si gode di una splendida vista del biblico Monte Ararat. Terminata la visita, proseguimento per il Monastero di Noravank (XII-XIV), in spettacolare posizione sulla cima di un precipizio. Pranzo al ristorante. Nel pomeriggio, rientro a Yereven. Giro breve nel Mercato della frutta. Cena libera e pernottamento.

KHOR VIRAP

Khor Virap è uno dei più importanti monasteri armeni. Nei pressi del confine con la Turchia. il monastero offre delle bellissime vedute del Monte Ararat, simbolo del popolo Armeno, oggi in territorio turco. Il monastero sorge sul luogo dove San Gregorio Illuminatore fu imprigionato per tredici anni, dopo i quali Gregorio, battezzando il re Tridate III, fece dell'Armenia la prima nazione cristiana al mondo.

NORAVANK

A circa 120 km da Erevan, nascosto in un canyon, si trova il segreto meglio custodito di tutta l'Armenia: il monastero di Noravank. Fu costruito nel XII secolo sopra i resti di una chiesa del IX-X secolo. Il complesso è formato dalla chiesa principale del monastero dedicata a San Giovanni il Precursore (Surp Karapet), un'altra consacrata a San Gregorio (Surp Grigor) e quella di Santa Madre di Dio (Surp Astvatsatsin).

5° giorno

YEREVAN – GARNI – GEGHARD - YEREVAN (B/L/-)

Prima colazione. Inizio della giornata dal Parco della Vittoria dove sta il Monumento di Mair Hayastan la Madre dell’Armenia, da dove si gode di una bellissima vista sulla città. Proseguimento per l’Istituto dei Manoscritti antichi Matenadaran, dove sono conservati importanti manoscritti di illustri studiosi e scienziati ed i primi libri stampati in Armenia risalenti al XVI sec. Partenza per la regione Kotayk. Una sosta all’Arco di Yeghishe Charents da dove si ha una splendida vista del Monte Ararat. Pranzo a Garni. Continuando con la visita al Tempio pagano di Garni, dalle classiche linee ellenistiche, l’unico del genere esistente in Armenia.
Proseguimento per il Monastero di Gheghard, noto nell’antichità come quello delle Sette Chiese o della Lancia, nome derivato dalla reliquia che si narra ferì al costato Gesù. Rientro a Yerevan. Cena libera e pernottamento.

GARNI

Garni è un paese di 7.415 abitanti, situato a circa 32 km a sud-est di Yerevan. Questa località è conosciuta soprattutto per il suo famoso tempio, il quale, composto da 24 colonne finemente scolpite, era la residenza estiva dei re armeni.

GEGHARD

Qui si trova il rinomato monastero di Gerghard, il quale, parzialmente scolpito nella roccia di una montagna adiacente, nel 2000 è entrato a far parte della lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

6° giorno

YEREVAN – ALAVERDI – TBILISI (B/L/-)

Prima colazione in hotel. Hotel check-out. Partenza in pullman per la città di Alaverdi, una città con miniere di rame situata nella valle del fiume Debed, nell’Armenia nord-orientale. Si visiteranno: il Monastero di Sanahin (eretto tra il X e il XIII secolo), il Monastero di Haghpat, costruito tra il X e il XIII secolo che si trova 11 km a est di Alaverdi sul bel crinale di una montagna. Pranzo tra le visite. Proseguimento verso la frontiera Armeno/Georgiana e disbrigo delle formalitа’ doganali. Incontro con la guida georgiana e proseguimento per Tbilisi. Sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

ALAVERDI
Punto di snodo essenziale per l'intera regione, Alaverdi è attraversato da una delle principale strade e dall'unica rete ferroviaria che collegano Armenia e Georgia. Alaverdi è una città antica e ricca di monumenti storici, con due monasteri, Sanahin e Haghpat, considerati patrimonio dell'UNESCO.

TBILISI
Con una popolazione di circa 1.440.000 abitanti, Tbilisi è la capitale della Georgia. Questa città presenta un’architettura caratterizzata da edifici bassi, con tetti rossi e disposti alla rinfusa.Tra i numerosi monumenti storici e culturali presenti a Tbilisi segnaliamo la Fortezza di Narikhala, la Cattedrale di Sioni e i teatri Rustaveli e Opera Paliashvili situati in Viale Rustaveli.

7° giorno

TBILISI (B/L/-)

Esplora Tbilisi, la capitale della Georgia, fondata nel V secolo dal re Vakhtang Gorgasali. La prima visita del giorno è la chiesa di Metekhi, (XIII sec.) la chiesa a pianta croce, parte del complesso della residenza Reale. Il tour continua verso la Cattedrale di Sioni (VI-XIX) che viene considerato il simbolo di Tbilisi. Passeggiata nella Città Vecchia che continua fino alla rive del fiume Mtkvari. Lungo il percorso visita della Basilica di Anchiskhati (VI sec.). Pranzo in un ristorante tipico. Dopo pranzo visita alla fortezza di Narikala (IV sec.) – cittadella principale della città che domina la parte vecchia di Tbilisi. Nel corso dei secoli Narikala è stato considerato il miglior punto strategico della città. L’accesso alla fortezza tramite la seggiovia, la discesa è a piedi. Dopo la vista panoramica arriviamo alle terme sulfuree. Prossima visita al Tesoro del Museo Nazionale della Georgia.
Dove sono esposti straordinari esempi di filigrana d’oro e altri artefatti scoperti nei importanti siti archeologici. Cena libera. Pernottamento a Tbilisi.

8° giorno

TBILISI – GORI – UPLISTSIKE – MTSKHETA – TBILISI (B/L/-)

Prima colazione in albergo. Partenza per la città natale di Joseph Stalin a Gori. Visita del interessante Museo di Stalin, il museo include: un imponente edificio costruito nei pressi della casa natale di Stalin e il lussuoso vagone ferroviario. Si prosegue per la città scavata nella roccia Uplistsikhe - letteralmente Fortezza del Signore - fondata alla fine dell’età di Bronzo, intorno al 1000 A.C. Grazie alla sua posizione strategica tra l’Asia e l’Europa, la città diventò un importante centro dei commerci che, nel momento di massimo sviluppo contava 20 000 abitanti. Pranzo in un ristorante locale. Dopo pranzo partenza verso l’antica capitale della Georgia – Mtskheta. Questo posto, dove si trovano alcune delle chiese più antiche e importanti del paese (Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO), costituisce il cuore spirituale della Georgia. Avrete l’opportunità di visitare: la Chiesa di Jvari (VI-VII sec.), un classico dello stile tetraconco georgiano antico. Visita della Cattedrale di Svetitskhoveli risalente all’XI secolo uno dei posti più sacri della Georgia, dove secondo la tradizione sarebbe sepolta la tunica di Cristo. Partenza per Tbilisi. Cena libera. Pernottamento a Tbilisi.

GORI

Gori, città natale di Joseph Stalin, dona emozioni e sensazioni uniche grazie alla storia e alla cultura che si sprigiona dai numerosi monumenti presenti in questa città. Per vivere appieno Gori e respirare la cultura georgiana è sufficiente fare un giro per i bazar e gustarne i colori, la musica ed i sapori.

MTSKHETA

Situata vicino a Tbilisi, Mtskheta è una delle più antiche città della nazione. Mtskheta fu la capitale del regno di Georgia fra il III secolo a.C. e il V secolo d.C. Le chiese storiche di questa città, sono eccellenti esempi di architettura ecclesiastica medievale nella regione del Caucaso, esse, infatti, mostrano l'alto livello artistico e culturale raggiunto da questo antico regno.

9° giorno

TBILISI – ALAVERDI – GREMI - KVARELI – VELISTSIKHE – TBILISI (B/L/-)

Prima colazione in albergo. Partenza per la regione di Kakheti. La prima visita del giorno è Alaverdi costruita nella prima metà dell’XI secolo, la chiesa più grande della Georgia medioevale. In realtà la struttura vanta origini ancora più antiche, dato che nello stesso luogo esisteva un monastero già nel VI secolo. La sua facciata priva di decori, monumentale e solenne tuttavia fa una forte impressione grazie alla sua immensa dimensione e l’armonia. La sosta successiva sarà a Gremi - Il monumento architettonico del XVI secolo. Il complesso è quello che rimane dalla città commerciale del regno di Kakheti. Gremi fu la residenza reale ed una vivace città sulla Via di Seta finché Shia Abbas I di Persia la rasa al suolo nel 1615.
Pranzo in un ristorante locale. Prima del rientro a Tbilisi si visiterà una cantina (Marani) antica di 300 anni a Velistsikhe.
La degustazione dei vini bianchi e rossi tradizionali georgiani vi darà la possibilità di conoscere la cultura e le tradizioni Georgiane. Ritorno a Tbilisi. Cena libera. Pernottamento a Tbilisi.

ALAVERDI

Punto di snodo essenziale per l'intera regione, Alaverdi è attraversato da una delle principale strade e dall'unica rete ferroviaria che collegano Armenia e Georgia. Alaverdi è una città antica e ricca di monumenti storici, con due monasteri, Sanahin e Haghpat, considerati patrimonio dell'UNESCO.

TBILISI

Con una popolazione di circa 1.440.000 abitanti, Tbilisi è la capitale della Georgia. Questa città presenta un’architettura caratterizzata da edifici bassi, con tetti rossi e disposti alla rinfusa.Tra i numerosi monumenti storici e culturali presenti a Tbilisi segnaliamo la Fortezza di Narikhala, la Cattedrale di Sioni e i teatri Rustaveli e Opera Paliashvili situati in Viale Rustaveli.

10° giorno

TBILISI – ITALIA (-/-/-)

Check out. Trasferimento in aeroporto. In tempo utile trasferimento in aeroporto volo di rientro per l’Italia secondo disponibilità.
Arrivo in Italia.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 24 marzo 2018 al 8 ottobre 2018€ 1.420€ 300

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

TOUR IN CONDIVISIONE A DATE FISSE

  • 24.03-02.04.2018
  • 31.03 -09.04.2018
  • 28. 04-07.05.2018
  • 12.05 -21.05.2018
  • 26.05-04.06.2018
  • 02.06 -11.06.2018
  • 23.06-02.07.2018
  • 14.07-23.07.2018
  • 11.08 -20.08.2018
  • 25.08-03.09.2018
  • 15.09-24.09.2018
  • 29.09-08.10.2018

 

Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00

Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate a autisti e guide

Passaporto con validità minima 6 mesi. Per i cittadini dell’area Shengen non è necessario il visto di ingresso in Armenia e Georgia

 

 

HOTEL PREVISTI O SIMILARI    

  • Yerevan: ANI Plaza 4*
  • Tbilisi: Astoria Hotel Tiblisi 4*

 

Valuta: euro


La quota comprende

  • Voli di linea in classe economica
  • Hotel menzionati, o se non disponibili, altri della stessa categoria, su base camera doppia standard
  • Trattamento come da programma mezza pensione in Armenia e in Georgia (colazione e pranzi).
  • Trasferimenti, visite e ingressi come da programma
  • Guide locali parlanti italiano per tutto il tour
  • Gadget, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • Polizza viaggi rischio zero

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali soggette a variazione € 230
  • I pasti non menzionati, le bevande ai pasti, le mance, facchinaggio,
  • gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Supplemento per pensione completa 4 cene in Armenia su richiesta
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere, eventuali tasse locali
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Assicurazione annullamento
  • La quota  di iscrizione pari a € 95

Artashat Ad Artashat è possibile ammirare il Monastero Khor Virap e le rovine di una antica capitale armena. Al momento, nella vicina città di Dvin, si sta lavorando per portare alla luce le rovine di un’antica. Ashtarak si trova circa 30 km a sud di Yerevan ed è raggiungibile con un autobus da Yerevan.   […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 980 - Voli internazionali esclusi

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 1.720 - Voli inclusi

georgia

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 1.900 - Voli inclusi

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 1.800 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

La città di Ganja si trova a metà strada fra Tbilisi, capitale dell’Armenia e Baku, capitale dell’Azerbaijan.
Importante stazione di riposo lungo la Via della Seta che arrivava dalla Cina, Ganja è una tra le città più antiche del paese. 

Non vi è una rappresentanza diplomatica italiana nel Paese; l’Ambasciata competente è quella a Bangkok, Thailandia: Ambasciata d’Italia a Bangkok 399 Nanglinchee Road Thungmahamek Yannawa, Bangkok 10120, Thailandia Tel. +66 2 2854090/1/2/3 Tel. +66 2 2854433/4 Fax Cancelleria Diplomatica: +662-2854793 Fax Cancelleria Consolare: +662-2854801 E-mail: ambasciata.bangkok@esteri.it Competente per l’assistenza sul posto ai cittadini italiani in […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su