http://www.goasia.it?p=31483
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Armenia No Frills

Un tour “ no frills” pensato per chi vuole  cogliere  l’essenza  di questa destinazione  contenendo il budget di spesa, senza  rinunciare alla qualità dei servizi e ritagliarsi degli spazi di tempo liberoda dedicare ad interessi personali oppure aggregarsi ad altri partecipanti e  condividendo escursioni nei dintorni di Yerevan. Alle classiche visite dei monasteri più importanti e  meglio rappresentativi della  religione cattolica, non mancheranno occasioni per entrare in contatto con la popolazione locale, gustando pranzi tipici nei villaggi più tradizionali e approfondire, quindi, alcuni aspetti salienti della cultura Armena. Partenze di gruppo in condivisione.

1° giorno

ITALIA – DELHI (-/-/-)

Partenza dall’Italia per Yerevan con volo di linea secondo disponibilità.

2° giorno

YEREVAN (B/L/-)

Arrivo all’aeroporto internazionale Zvartnots. Trasferimento in albergo, sistemazione nelle camere, tempo a disposizione per il riposo. Dopo la prima colazione, visita orientativa dei luoghi più rappresentativi di Yerevan: Teatro Nazionale Accademico dell’Opera e del Balletto, la gigantesca statua di Madre Armenia, Cascade. Visita guidata al Museo di Matenadaran, istituto delle ricerche dei manoscritti antichi (include più di 17.000 manoscritti antichi, ma anche archivi e documenti diplomatici dal XIV° al XIX° secolo). Visita della chiesa di san Katoghike risalente al XIII secolo. Visita infine al colorato mercato coperto e al museo del Genocidio Tsitsernakaberd. Cena libera.

Opzionale: visita presso la distilleria di Ararat per degustare il pregiatissimo Cognac Armeno (prezzi su richiesta)

3° giorno

YEREVAN (B/L/-)

Prima colazione in albergo. Partenza per la regione di Ararat, verso il confine con la Turchia. Visita al monastero di Khor Virap (costruito tra il IV secolo al XVIIº secolo) ove, secondo la leggenda, fu imprigionato San Gregorio l’Illuminatore per ben 13 anni. Egli predicò in seguito il cristianesimo in Armenia e diventò il primo cattolico cristiano Armeno. Dal monastero si apre una splendida vista sul biblico monte di Ararat, oggi sito in territorio turco ma simbolo distintivo del popolo Armeno per fede cristiana. Proseguimento verso la regione di Vayotz Dzor per arrivare al monastero di Noravank, massima espressione della fusione tra natura e architettura, in totale isolamento, in un ambiente aspro e roccioso, ma nell’insieme grandioso e solenne. Pranzo in ristorante locale. Di ritorno pranzo presso una famiglia locale di Areni, produttrice del pregiato vino locale con degustazione a seguito .
Rientro a Yerevan. Cena. Pernottamento.

4° giorno

YEREVAN (B/L/-)

Pensione completa. Prima colazione. Partenza verso la regione di Kotayk. Sulla strada la visita dell’arco di Ciarents, il promontorio ove il grande poeta armeno Yeghishe Ciarents amava venire a contemplare il monte Ararat. Visita del “tempio del sole” di Garni (III° secolo a.C.), gioiello dell’architettura armena precristiana, l’unico monumento che appartiene alla cultura ellenistica che si conservò dopo la diffusione del cristianesimo in Armenia. La zona intorno a Garni fu abitata sin dai tempi del neolitico e gli archeologi vi trovarono iscrizioni cuneiformi risalenti all’VIII° secolo a.C. Dal tempio si gode la magnifica veduta della gola, in fondo alla quale scorre il Fiume Azat. Ai lati si ergono pareti perpendicolari, formazioni basaltiche a "canna d’organo" che si chiamano “Sinfonia delle Pietre”. Dopo la visita al tempio di Garni, un tuffo nella spiritualità più profonda con la visita del monastero di Ghegard chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo. Questo monastero è ubicato in un profondo canyon spettacolare. Per metà costruito e metà scavato nella roccia, risale secondo la tradizione al IV secolo. Pranzo in condivisione con gli abitanti del villaggio di garni e partecipazione alla cottura del pane nazionale ‘’lavash’’ che viene cotto dalle donne del villaggio nel forno sottoterra, fatto completamente in terracotta, chiamato ‘’tonir’’.
Dopo il pranzo si partirà verso la regione di Ghegharquniq dove si estende il lago di Sevan, situato 1900mt sopra il livello del mare, uno dei laghi di acqua dolce più elevati al mondo. Quindi visita del monastero di Sevanavank, con il cortile disseminato dai tipici khachkar armeni (antiche croci incise sulla pietra).

Opzionale: possibilità di effettuare un’escursione in barca sul lago di Sevan verso il tramonto quando le acque del lago catturano gli ultimi raggi del sole. (prezzi su richiesta)

5° giorno

YEREVAN (B/-/-)

Prima colazione. Giornata libera.
Attività facoltativa (prezzi su richiesta)
Escursione a 20 km da Yerevan, nella regione di Armavir, alla volta della città di Edjmiatsin. Visita dell’omonima cattedrale, il cuore della Chiesa Armena Apostolica, dove risiede il capo supremo della chiesa armena. Il nome del luogo significa “L’Unigenito è disceso” poiché, secondo la leggenda, Cristo apparve a San Gregorio l’Illuminatore e con un mantello dorato mostrò il luogo dove sarebbe stata costruita la prima chiesa cristiana. Visita alla chiesa di Santa Hripsime, una delle 37 vergini che furono lapidate e martirizzate per la loro fede cristiana. Visita del tempio di Zvartnots (VII° secolo), crollato a causa di un terremoto alla fine del X secolo. Il sito oggi ridotto in rovina, forma una collina di ruderi inesplorati. Pranzo in ristorante tradizionale. Nel pomeriggio visita del Vernissage – mercato aperto che dà riparo ai pittori dell’Armenia, di forte richiamo per gli appassionati d’arte per i visitatori. Pranzo in un locale tipico ad Edjmiatsin. Cena e pernottamento in hotel.

6° giorno

YEREVAN (B/-/-)

Prima colazione. Giornata libera.
Attività facoltativa (prezzi su richiesta)
Al mattino partenza verso ovest alla volta di Aragatsotn regione dominata dal monte Aragats il più alto di tutta l’Armenia (4.095 mt) Visita della fortezza di Amberd che si staglia su uno scenario roccioso di fronte alla vallata di Ararat, a 2300 metri sul livello del mare e che fu distrutta dalle truppe di Tamerlano nel XIV secolo. Proseguimento delle visite al monastero di Hovhannavanq, di San Giovanni Battista del XIII secolo e quello di Saghmosavanq (monastero dei salmi). Rientro a Yerevan, cena libera.

7° giorno

YEREVAN-ITALIA (B/-/-)

Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di rientro per l’Italia.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 31 marzo 2019 al 3 novembre 2019€ 590€ 230

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

Partenze a date fisse  dall’Italia

  •  Marzo: 31- 2019
  •  Aprile: 28 – 2019
  • Maggio: 12, 26 – 2019
  • Giugno: 2,16,30 – 2019
  • Luglio: 14,28 – 2019
  • Settembre: 22 -2019
  • Ottobre: 6 – 2019
  • Novembre: 3 – 2019

 

Hotel proposti:

  • Yerevan: Royal Plaza 4*

 

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade. Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00

 

Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate  a autisti e guide.

 

Passaporto con validità minima 6 mesi. I cittadini dell’UE e dei Paesi non UE aderenti all’area Schengen possono entrare in territorio armeno senza visto per un periodo massimo di 180 giorni nell’arco di dodici mesi.

 

Tasso di cambio: itinerario quotato in euro


La quota comprende

  • Hotel menzionato, o se non disponibile altro di pari categoria, su base camera doppia standard
  • Trattamento come da programma ( prime colazioni + 3 pranzi)
  • Trasferimenti, visite e ingressi come indicato nel programma
  • Guide locali parlanti italiano
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • Polizza viaggi rischio zero

La quota non comprende

  • Volo intercontinentale dall’Italia
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (al momento della stesura del programma  non previste)
  • Le bevande, alcuni pasti le mance, facchinaggio, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Quota di iscrizione per persona € 95

Artashat Ad Artashat è possibile ammirare il Monastero Khor Virap e le rovine di una antica capitale armena. Al momento, nella vicina città di Dvin, si sta lavorando per portare alla luce le rovine di un’antica. Ashtarak si trova circa 30 km a sud di Yerevan ed è raggiungibile con un autobus da Yerevan.   […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 9 notti

da € 1.150 - Voli esclusi

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 960 - Voli esclusi

Durata: 7 giorni / 6 notti

da € 890 - Voli esclusi

Durata: 9 giorni / 7 notti

da € 1.030 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Nella capitale sono diffusi alberghi anche di lusso ed un unico ostello più economico e ben attrezzato ad un costo di $12 per un dormitorio. Sull’isola di Atauro è presente un eco-lodge che offre ospitalità in capanne tradizionali, mentre a Com, piccolo villaggio di pescatori è presente un resort.

Indirizzi utili SUL POSTO Ambasciata Francese in Nepal (presta assistenza ai cittadini italiani in casi d’emergenza o di crisi) Lazimpat – BP 452 – Kathmandu Tel. [977] (14) 412 332 – 414 734      Fax [977] (14) 418 288 http://www.ambafrance-np.org Consolato Onorario Italiano a Kathmandu (limitata assistenza in lingua italiana) IJ Plaza, 1st Floor, Kamaladi, Kathmandu […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su