https://www.goasia.it?p=33441
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Corea del Sud: La Tigre dell’Asia

Il tour ideale per conoscere alcune delle principali località della Corea del Sud,  piccola penisola che si insinua nel Mar del Giappone e vanta città modernissime e antiche allo stesso tempo. Il territorio della Corea del Sud è immerso nel verde: in autunno e in primavera offre uno scenario assolutamente spettacolare; gli inverni sono freddi, anche se la vista dei templi innevati può risultare unica nel suo gente. L’estate è calda, umida. Dalla capitale Seoul si arriverà fino al porto di Busan, pernottando lungo il tragitto a Daegu, da dove si effettua un’escursione per la visita al Tempio di Haeinsa, Patrimonio UNESCO e a Gyeongju, vero museo all’aperto e Patrimonio dell’Umanità. Itinerario in condivisione con altri Tour Operator, è prevista la guida locale parlante italiano o guida in lingua inglese e l’interprete in lingua italiana.

Partenze garantite da Seoul con minimo 2 partecipanti.

1° giorno

ITALIA - SEOUL (-/-/-)

Partenza per Seoul con volo di linea diretto o via instradamenti europei (costo del biglietto intercontinentale NON incluso nella quota di partecipazione). Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

SEOUL (-/-/-)

Arrivo all'aeroporto internazionale di Seoul-Incheon, a 60 km dalla città. Disbrigo delle formalità di frontiera e incontro con l’autista per il trasferimento in hotel. Pasti liberi. Resto della giornata a disposizione per riposo e ambientamento. Pernottamento.

3° giorno

SEOUL (B/L/-)

Prima colazione. Incontro con la guida locale e partenza per un intera giornata dedicata alla visita della capitale coreana, moderna e antica al tempo stesso: la visita si effettua con mezzi pubblici e a piedi. Si inizia con la visita del complesso del Palazzo Kyongbok (Gyeongbok) con le sue magnificenti porte, aggraziate architetture e piacevoli giardini, eredità della Dinastia Chosun (o Joseon,1392-1910). Visita del Villaggio Bukchon Hanok, autentico villaggio coreano che vanta 6 secoli di storia, dove ancora vivono discendenti aristocratici della Dinastia Chosun; la mattina si conclude con una passeggiata una delle vie più alla moda della città, la Samcheongdong Street, prima di giungere a Insadong Street, con i suoi negozi di artigianato e antiquariato e le gallerie d’arte. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio ci si trasferisce a Cheonggyecheon Creek, per una passeggiata lungo il canale e sulla vecchia strada di Jongro Street. Sosta al mercato di Dongdaemun per lo shopping e rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

4° giorno

SEOUL - SUWON - DAEGU (B/L/-)

Prima colazione. Partenza per il Korean Folk Village nella città di Suwon, antico villaggio dove le persone vivono ancora all’interno di case tradizionali. Sosta per visitare la Suwon Hwaseong Fortress. Suwon fu la prima città al mondo ad essere pianificata da zero e per gli esperti il suo design è unico, senza eguali tra i centri abitati dello stesso periodo. Pranzo in ristorante in corso di visite. Nel pomeriggio proseguimento per Daegu, dove è previsto il pernottamento. Sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

5° giorno

DAEGU (TEMPIO HAEINSA) (B/L/D)

Prima colazione e partenza per il Parco Nazionale Gayasan, situato a circa 73 km da Daegu (circa 1 ora e mezzo di auto), famoso per i suoi edifici storici e per i suoi meravigliosi paesaggi. Visita del Tempio Haeinsa contenente all’interno dei suoi oltre 90 edifici un’incredibile quantità di tesori di enorme valore artistico. Ciò che distingue il tempio dagli altri è la collezione di oltre 80.000 blocchi lignei di stampa che compongono il Tripitaka Coreano, la più completa collezione del Canone Buddhista finora ritrovata in Asia Orientale. Dal 1995 il Padiglione che contiene le tavole, ‘Janggyeongpanjeong’, è patrimonio UNESCO. Pranzo in ristorante in corso di visite. Rientro a Daegu e visita del Museo della Medicina Orientale a Yangnyeongsi. Cena in ristorante locale. Rientro in hotel e pernottamento.

6° giorno

DAEGU – GYEONGJU - BUSAN (B/L/-)

Prima colazione. Partenza da Daegu per Gyeongju (82 km – circa 1 ora e mezzo di auto) e visita del Tempio Bulguksa, uno dei principali punti di attrazione turistica, un complesso di templi il cui inizio di costruzione viene fatto risalire al 528 e che nel 1995 è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco; a circa 4 km dal tempio Bulguksa si visita la Grotta di Seokguram, situata sul monte Tohamsan a m. 750 s.l.m., che sovrasta il Mar del Giappone, ove si ammirano pregevoli sculture buddiste; la grotta rappresenta il viaggio spirituale verso il nirvana e vede il suo fulcro nell’imponente Statua del Budda seduto in meditazione. Proseguimento delle visite con il Daeneugnwon, noto come Tumuli Park, che ospita 20 tombe reali risalenti al periodo precedente l’unificazione e l’Osservatorio astronomico Cheomseongdae (cheomseongdae significa “torre dell’osservazione delle stelle”), costruito durante la dinastia Silla nel VII° secolo e considerato il più antico osservatorio dell’Estremo Oriente: la torre, alta più di 9 metri, è stata costruita con 362 blocchi di granito sagomato disposti su 27 strati circolari. Si visita quindi il Palazzo Dongung e il Wolji Pond, uno stagno realizzato nel 7° secolo, ove si trovano varie isole di suggestivo impatto scenografico. Pranzo in ristorante in corso di visite. Proseguimento per Busan (100 km - 1 ora e 30 circa di auto). Sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

7° giorno

BUSAN (B/L/-)

Prima colazione. Busan è la seconda città più grande della Corea del Sud, che vanta una storia millenaria; nel 15° secolo il governo Coreano la designò come porto commerciale ed oggi Busan è il quinto porto al mondo per la movimentazione dei containers. La città è particolarmente animata e piacevole da visitare ed offre caratteristici scorci di paesaggio. Al mattino, dopo la visita del Cimitero delle Nazioni Unite e del Memoriale della Pace e dell’Orukdo Sunrise Park, si prosegue alla volta della spiaggia di Haeundae e all’Osservatorio Narimaru ( APEC Nurimaru Park), una convention hall in stile architettonico tradizionale coreano sull’isola di Dongbaekseom, nota per la bellezza dei suoi paesaggi che si possono ammirare dalla terrazza panoramica. Pranzo in ristorante in corso di visite. Termine delle visite con il Gamcheon Culture Villagge, conosciuto come la Santorini coreana, con l’animato mercato del pesce di Jagalchi, il più grande di tutta l’Asia Orientale, la Nampodong Fashon Town e la Busan Tower, costruita nel 1973 e simbolo della città che si eleva per oltre 120 metri all’interno del Parco Yungdusan. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

8° giorno

BUSAN - SEOUL (B/-/-)

Prima colazione. Lungo trasferimento fino alla capitale della Corea del Sud, Seoul (km 400, circa 5 ore di viaggio). All’arrivo sistemazione in hotel e tempo a libero per passeggiare a Myenogdong Street (famosa per i negozi di cosmesi) o al mercato Namdaemun. Pranzo e cena liberi. Pernottamento.

9° giorno

SEOUL - ITALIA (B/-/-)

Prima colazione. Trasferimento con “Airport limousine bus * all’aeroporto Internazionale di Seoul-Incheon (60 km). Partenza per l’Italia con volo diretto o via istradamento europeo (costo del biglietto intercontinentale NON incluso nella quota di partecipazione). Fine del viaggio.

Note*: la fermata del pullman (Limousine Bus) è vicina all’hotel: la corsa è ogni 20 minuti e il bus impiega circa 1 ora per arrivare a destinazione.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 22 Marzo 2019 al 11 Ottobre 2019€ 2.290€ 640
27 Dicembre 2019€ 2.410€ 760

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

Partenze condivise a date fisse dall’Italia:

  • Marzo: 22, 29
  • Maggio: 10, 31
  • Luglio: 5, 19
  • Agosto: 16, 30
  • Settembre: 20
  • Ottobre: 11
  • Dicembre: 27

 

HOTELS PREVISTI (O SIMILARI)

  • Seoul: Grand Ambassador Hotel 5*
  • Daegu: The Grand Hotel 5*
  • Busan: Busan Commodore Hotel 4*

 

  • Trasferimento privato con solo autista hotel-aeroporto (totale per 2 persone): € 140
  • Notte supplementare a Seoul – Doppia: € 120
  • Notte supplementare a Seoul – Sup. Singola: € 90

 

CHECK-IN e CHECK-OUT

Si ricorda che il check-in negli hotels è previsto dalle ore 14:00 in poi; mentre il check-out deve essere fatto entro le ore 12:00, salvo diversa indicazione data in loco.

 

ESCURSIONI FACOLTATIVE:

(necessario inserire un pernottamento aggiuntivo a Seoul)

 

  • ZONA DEMILITARIZZATA (DMZ) E PANMUNJEOM

(intera giornata con pranzo – in condivisione con altri partecipanti – guida inglese – tutti i giorni tranne la domenica e il lunedì)

Trasferimento per proprio conto all’Hotel Lotte da cui parte il tour di gruppo che si effettua con guide multilingue (inglese, giapponese e cinese, italiano non disponibile). Partenza in pullman per Imjingak (100 km), il punto più vicino al confine con la Corea del Nord ed escursione alla Zona Demilitarizzata (DMZ) per ricordare la guerra delle due Coree (1950-1953). Si visita il Ponte della Libertà, attraversato da 12.773 prigionieri di guerra e il DMZ theater & exhibition hall. Proseguimento in pullman per 20 minuti verso il Terzo Tunnel di Aggressione scavato dalla Corea del Nord e scoperto nel 1978, lungo 1635 metri e con 435 metri in territorio della Corea del Sud (l’ingresso al tunnel è di circa 10 minuti, non è consentito a chi soffre di cuore, claustrofobia o asma). Sosta al Punto di Osservazione Dora da cui si vede tutta la DMZ, i villaggi della Corea del Nord come Gijeong dong, dove sventola la più grande bandiera del mondo. Dopo il pranzo in ristorante locale si attraversa il ponte della Riunificazione per arrivare a Camp Bonifas e visitare Panmunjeom,  sito dove fu firmato l’armistizio e luogo  di negoziazione della Joint Security Area (JSA) dalla Guerra di Corea fino ad oggi.  Rientro all’hotel Lotte di Seoul nel tardo pomeriggio (trasferimento al vostro hotel per proprio conto).

 

Escursione DMZ e PANMUNJEOM (intera giornata con pranzo – in condivisione): € 90

Nota: il tour è operato in condivisione con altri partecipanti. Non si effettua la domenica e il  lunedì e nelle festività pubbliche e può subire variazioni: la visita di Panmunjeom è soggetta a conferma da parte del Comando delle Nazioni Unite (nel caso non sia possibile la visita verrà effettuato il solo tour della DMZ. È obbligatorio portare con sé il passaporto.

 

  • ZONA DEMILITARIZZATA (DMZ)

(mezza giornata con pranzo – in condivisione con altri partecipanti – guida inglese – tutti i giorni tranne il lunedì)

Trasferimento per proprio conto all’Hotel Lotte da cui parte il tour di gruppo che si effettua con guide multilingue (inglese, giapponese e cinese, italiano non disponibile). Partenza in pullman per Imjingak (100 km), il punto più vicino al confine con la Corea del Nord ed escursione alla Zona Demilitarizzata (DMZ) per ricordare la guerra delle due Coree (1950-1953). Si visita il Ponte della Libertà, attraversato da 12.773 prigionieri di guerra e il DMZ theater & exhibition hall. Proseguimento in pullman per 20 minuti verso il Terzo Tunnel di Aggressione scavato dalla Corea del Nord e scoperto nel 1978, lungo 1635 metri e con 435 metri in territorio della Corea del Sud (l’ingresso al tunnel è di circa 10 minuti, non è consentito a chi soffre di cuore, claustrofobia o asma). Sosta al Punto di Osservazione Dora da cui si vede tutta la DMZ, i villaggi della Corea del Nord come Gijeong dong, dove sventola la più grande bandiera del mondo. Dopo il pranzo in ristorante locale rientro all’hotel Lotte di Seoul (trasferimento al vostro hotel per proprio conto).

 

Escursione DMZ (mezza giornata con pranzo – in condivisione): € 50

 

Nota: il tour è operato in condivisione con altri partecipanti. Non si effettua il  lunedì e nelle festività pubbliche e può subire variazioni. È obbligatorio portare con sé il passaporto.

 

VISTO

Per questo viaggio non occorre il visto, il passaporto deve essere valido 6 mesi dalla data di ingresso nel paese ed avere una pagina libera.

 

Tasso di cambio: itinerario quotato in euro.

 

Blocco valuta:  E’ possibile bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più  soggetto a oscillazioni valutarie con un supplemento di € 50 a pratica. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.


La quota comprende

  • Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria, su base camera doppia standard
  • Trattamento come da programma
  • Tour e visite con guide parlanti inglese ed interprete in lingua italiana.
  • Ingressi ai siti menzionati
  • Trasferimenti da e per l’aeroporto intercontinentale di Seoul in “limousine bus”: per il trasferimento in aeroporto l’ultimo giorno partenza ai partecipanti sarà recapitato il biglietto.
  • Trasporto su strada in pullman come indicato nell’itinerario.
  • Gadgets, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • Polizza rischio zero

La quota non comprende

  • Biglietto aereo intercontinentale Italia – Seoul – Italia e relative tasse inseribili nel biglietto aereo.
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente
  • I pasti non menzionati , le bevande, le mance, gli ingressi ai siti, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • La quota di iscrizione pari a € 95.

La Corea è uno dei più antichi Stati al mondo (le sue origini risalgono a circa 5.000 anni fa), con un importante passato storico e culturale. La mitologia coreana narra che la nascita del Paese avvenne quando un dio chiamato Hwanung scese sulla terra e trasformò un orso in donna, la sposò e dalla loro […]

La Corea del Sud si trova nella metà meridionale della penisola coreana, con a nord la Corea del Nord, a ovest lo stretto di Corea ed il mar Giallo (e quindi la Cina), a sud e a est il Mar del Giappone (chiamato Mare dell’Est in Corea). Il confine con la Corea del Nord è […]

Flora: In Sud Corea crescono circa 2.900 specie diverse di piante, di cui approssimativamente l’8% sono endemiche del paese. Nelle montagne settentrionali e nelle zone più elevate dei monti Taebaek è diffusa la foresta di conifere, analoga alla taiga siberiana, e si trovano molte piante alpine, quali faggi, pini, pioppi e abeti. Scendendo, troviamo la […]

Basata su un’economia essenzialmente agricola fino alla divisione dalla Corea del Nord nel 1948, negli ultimi decenni la Corea ha conosciuto il fiorire di un vero e proprio miracolo economico, grazie ad un attenta azione di modernizzazione iniziata negli anni ‘60 ed una politica di bassi salari e di scarsa protezione sociale, che consentirono all’industria […]

Cultura Religione: I coreani sono tradizionalmente pragmatici ed eclettici per ciò che riguarda l’aspetto religioso. La loro visione della religione non è condizionata da un’unica fede, ma dalla combinazione di diverse credenze indigene e credi, come il Confucianesimo, Taoismo, e Buddismo, introdotti dalla Cina intorno al IV° sec. A.C. Le religioni maggiormente professate sono il […]

Il periodo successivo alla guerra è caratterizzato da una serie di opere che mirano a trovare una soluzione per il superamento delle sofferenze quotidiane vissute dalla popolazione. Tra le opere più importanti vanno ricordate La terra di Park Kyung-ni e Cercando un Epitaffio di Bok Geo-il. I generi più apprezzati e più popolari in Corea […]

Musica La musica popolare sud-coreana ha subito forti influssi dalla musica cinese e dal jazz, introdotto dagli statunitensi. Tra i principali autori della musica contemporanea classica troviamo Isang Yun e Unsuk Chin. La musica leggera include artisti rock e hip-hop, tra i quali BoA, Kim Jong Kook, la boyband TVXQ e l’ormai famosissimo rapper PSY, […]

Friend (2001) La samaritana (2004) Ebbro di donne e di pittura (2002) Barking dogs never bite (2000) The city of violence (2006) Oasis (2002) I saw the devil (2010) Secret sunshine (2007) Lady Vendetta (2005) The coast guard (2002) I figli della pioggia (2004)

Lo sport nazionale della Corea del Sud è il Taekwondo, dichiarato tale nei primi anni ‘70 Altri sport molto popolari sono il tiro con l’arco e il baduk, un antico gioco di strategia al quale sono dedicati due canali televisivi. Nel 2002 la Corea del Sud ha ospitato, in collaborazione con il Giappone, i mondiali […]

Gastronomia La cucina coreana ha molto in comune con la cucina giapponese e quella cinese. Questo perché nella sua millenaria storia è stata invasa ripetutamente da popoli Mongoli e per ben due volte annessa al Giappone. Di suo però ha aggiunto l’uso abbondante delle spezie. Il pasto coreano consiste in un piatto principale, di solito […]

Nome: in Corea come regola generale le persone hanno un nome composto da tre caratteri cinesi, che si pronunciano quindi complessivamente con tre sillabe. Il primo di questi caratteri è il cognome, mentre gli altri due costituiscono il nome. Una di queste ultime due sillabe, è talvolta usata per identificare la generazione e in tal […]

  Alleati mortali Di Brian Haig (Rizzoli, Milano 2002) Un romanzo ambientato nella Corea del Sud che vede protagonisti dei militari americani: l’omicidio di un giovane coreano, soldato dell’esercito nonché figlio del ministro della difesa, diventa presto un torbido caso giudiziario che racconta gli aspetti inconfessabili della politica internazionale.   Fonti per lo studio della […]

Trasporti: Il formidabile sviluppo industriale della Corea del Sud negli ultimi trent’anni è andato di pari passo con lo sviluppo delle infrastrutture del paese, a cominciare dalla capitale, Seul, che oggi supera i tredici milioni di abitanti e comprende nella sua area metropolitana il quaranta per cento della popolazione nazionale. Rete stradale: Evidentissimo è stato […]

Il governo della Corea del Nord è uno Stato multipartitico guidato dai comunisti secondo l’ideologia politica della Juche, ma in realtà vige un duro regime dittatoriale, caratterizzato da una politica stalinista, isolazionista e autoritaria. Viene effettuata la pianificazione centrale per organizzare le proprie politiche economiche e sociali. Secondo Amnesty International è uno dei paesi con […]

Sicurezza Zone a rischio: Nessuna in particolare. Zone di cautela: Area di demarcazione tra le due Coree (38° parallelo), in genere non accessibile ai turisti, tranne nel punto di frontiera di Panmunjom che può essere visitato mediante escursioni di gruppo approvate ufficialmente. Più a sud, vi è poi il Northern District to the Civilian Control […]

Il primo giorno dell’anno lunare si celebra il Seollal (gennaio/febbraio) e in questa occasione, tutta la Corea del Sud si ferma. Il Cherry Blossom Festival si tiene a Jinhae nella provincia di Gyeongsangnam agli inizi di aprile (. Le sfilate con le lanterne si tengono in occasione del Compleanno di Buddha, celebrato alla fine di […]

Ambasciata d’Italia – SEOUL Indirizzo: 1-398 Hannam-dong, Yongsan-gu, Seoul 140-884 Republic of Korea Tel:  +82-2-796-0491/2/3/4 Fax: +82-2-797-5560 Cancelleria Consolare: interno 104-107 Ufficio commerciale: interno 108-120 Homepage: http://www.ambseoul.esteri.it Orario di lavoro: Lunedi’-Venerdi’: 9.00-13.30 e 14.30-17.30 Orario di apertura per il pubblico: Lunedi’/Mercoledi’/Venerdi’ dalle 9 alle 11.30 Sabato e domenica chiuso. L’Ambasciata è chiusa per Capodanno, Lunedì […]

Molte sono le attività che si possono effettuare in territorio sudcoreano, di seguito ne riportiamo alcune: • Escursioni in mountain bike • Sci • Glof • Biliardo • Sorgenti termali • Taekwondo

Seoul Città capitale dello stato, a pochi chilometri dal confine con la Corea del Nord, situata lungo le rive del fiume Han, alle pendici del monte Bughan, è una megalopoli costituita da grattaceli ed imponenti edifici; Seoul è stata il centro della politica, dell’economia, della cultura e dei trasporti della Corea per sei secoli da […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 2.360 - Voli esclusi

Durata: 4 giorni / 3 notti

da € 580 - Voli esclusi

Durata: 7 giorni / 6 notti

da € 880 - Voli esclusi

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 1.120 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scopri insieme a noi uno dei cinque grandi palazzi storici della Corea del Sud!

Vi presentiamo uno dei siti più visitati della Corea del Sud: il complesso di templi buddisti del Bulguksa.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su