Culture millenarie e mari cristallini

su richiesta
http://www.goasia.it?p=8206
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Un’infinita gamma di esperienze di viaggio per cogliere i due volti dell’Oriente, dalla spiritualità del Rajasthan alla modernità di Hong Kong. Un viaggio nel tempo alla scoperta della magica alchimia tra capolavori architettonici, bellezze naturali e culture antiche tra le terre d’Australia e le Perle del Pacifico.
1° giorno,                         ITALIA – DELHI (-/-/-)
 Partenza dall’Italia per Delhi, con voli di linea British Airways via Londra, o altro vettore Iata con altro istradamento. Pasti, film e pernottamento a bordo.
2° giorno,                          DELHI (-/-/D)
Arrivo a Delhi in mattinata. Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali. Incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Camere a disposizione dalle ore 12.00. Pomeriggio libero. Cena. Il primo insediamento nell’aerea di Delhi risale al IX secolo, con la mitica città di Indraprashtra, capitale dei Pandava, gli eroi indù le cui gesta si ritrovano nel poema epico del Mahabharata. Seguì un periodo di feudalesimo con il dominio dei rajaput, aristocratici guerrieri musulmani. Nel corso dei secoli furono costruite sette città che subirono diverse incursioni dai territori circostanti. A partire dal 1526 Humayun e i suoi abili successori estesero l’impero oltre i confini di Delhi, dando luogo ad un tentativo di riunificazione del paese. L’ottava città fu costruita quando l’imperatore Shah Jahan spostò la capitale da Agra a Delhi. A questo periodo risale la costruzione dei principali monumenti della città. Con l’arrivo degli Inglesi Calcutta fu scelta come capitale e solo nel 1911 la capitale fu riportata a Delhi. Il 9 febbraio 1931 il vicerè inglese inaugurò Nuova Delhi su progetto di Sir Edwin Lutyens ed Herbert Baker. La nuova città comprendeva gli edifici del governo, il palazzo sede del Museo Nazionale, due chiese e gran parte delle residenze che fanno parte della zona di rappresentanza. Nel 1947 Delhi è divenuta la capitale dell’India Indipendente.
3° giorno,                                        DELHI (B/-/D)
Prima colazione in hotel. Al mattino visita della città. La parte nuova con i quartieri centrali dove si trovano i Palazzi del Governo; laPorta dell’India, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale, il Palazzo del Parlamento eilTempio Sikh; laQutab Minar, una delle più alte torri in pietra dell’India, fu iniziata nel 1199 da Qutab ud-din e portata a termine dai suoi successori si prosegue con la città vecchia (Shahajahanabad), fatta costruire dal potente imperatore Mogul, Shah Jahan, circondata un tempo da una cinta muraria d’arenaria rossa con quattordici porte di accesso. Affascinante e pittoresco dedalo di viuzze, è divisa in due parti dalla via “dell’Argento”, un susseguirsi colorato e vivace di botteghe e bazar. Nella stessa zona si potrà visitare la Jama Masjid, una delle più grandi moschee del mondo, edificata nel 1650, ha una struttura più severa rispetto agli edifici di uso civile voluti dall’imperatore. Infine visita del Mausoleo di Mahatma (grande anima in sanscrito) Gandhi. Pomeriggio libero. Cena.
4° giorno,                     DELHI – JAIPUR (B/-/D)
Prima colazione. Camere a disposizione fino alle ore 12.00. Al pomeriggio partenza per Jaipur, nota anche come la Città Rosa, una delle città più affascinantidell’India del Nord. Le decorazioni dei suoi palazzi sono veri e propri merletti in pietra, mentre lo stile dei suoi edifici rappresenta un felice sincretismo tra elementi architettonici rajasthani e quelli propriamente Moghul. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena.
5° giorno,                                    JAIPUR (B/-/D)
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita di questa splendida città. Fu costruita nel 1728 dall’astronomo-guerriero Maharaja Jai Singh. Nel 1883, in occasione della visita del principe Alberto gli edifici furono dipinti di rosa in suo onore. La prima visita (a dorso di elefante o con la jeep) è al Forte Amber, a 10 chilometri da Jaipur, costruito nel XVII sec. Quindi visita della città e dell’Osservatorio, ancora più interessante di quello di Delhi, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza e dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi. Proseguimento delle visite con l’Hawa Mahal o “Palazzo dei Vento”, costruito anch’esso con la “pietra del deserto, che sorge su una delle principali strade della città, in realtà non si tratta di un palazzo ma di una straordinaria facciata dotata di ben 953 finestre che venivano usate dalle signore per osservare il mondo esterno, elaborato e fantasioso ma nello stesso tempo limpido esempio d’arte orientale. Le visite terminano con il Palazzo del Maharaja risalente al 1570. Rientro in hotel. Cena.
6° giorno,                        JAIPUR – FATEHPUR SIKRI – AGRA (B/-/D)
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Agra (232 Km, 5-6 ore). Lungo il tragitto, sosta per ammirare la splendida Fatehpur Sikri, antica capitale dell’impero Moghul sotto Akbar il Grande. La città si innalza su una collinetta di arenaria, è disabitata ed è nota, quindi, come la “città fantasma”. E’ certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul. Fatehpur Sikri è forse l’esempio architettonico più eloquente del sincretismo tra mondo persiano e mondo indiano che Akbar cercò perfino nella religione. I suoi edifici rappresentano una sintesi unica di motivi e metodi di lavorazione indiani posti al servizio di questo grande, illuminato e liberale monarca musulmano. I tetti della città che si sviluppano su più piani, sormontati da strutture di arenaria, assomigliano più ai palazzi del Rajasthan che non a quelli della persiana Isfahan; ed i suoi portici colonnati ricordano i templi indù. Arrivo ad Agra, la cui parte più antica conserva ancora a tratti il suo aspetto medioevale con stradine strette ed affollate ai cui lati si aprono numerosi e pittoreschi negozietti. Le basse casette a un piano di mattoni imbiancati costituiscono il tessuto abitativo essenziale. Fondata nel 1501 conobbe il periodo di massimo sviluppo e splendore sotto l’imperatore Akbar e i suoi successori che la abbellirono di mausolei, forti e moschee. Visita della città che sorge sulla riva destra del fiume Yamuna, al centro si trova il Forte Rosso, a sud-est il Taj Mahal, a nord la città vecchia a sud ovest la porzione più moderna della città. Il Taj Mahal è una delle sette meraviglie al mondo che sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino. La sua bellezza trascende ogni descrizione. Fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parto del 14° figlio dopo 17 anni di matrimonio. Per erigere il monumento furono raccolte pietre preziose di ogni tipo, perle, coralli e furono chiamati da tutto il reame 20.00 tra i migliori artigiani, che impiegarono 22 anni per completare questo capolavoro. Proseguimento per il Forte Rosso, costruzione di vasta estensione che si affaccia sul fiume Yamuna, iniziata dall’Imperatore Akbar e poi ampliata dai successivi imperatori, dove si visitano la sala delle udienze pubbliche e quella delle udienze private. Non tutti monumenti conservati all’interno sono visitabili. Rientro in hotel. Cena.
7° giorno,                AGRA –  DELHI – VARANASI  (B/-/D)
Prima colazione in albergo. In mattinata trasferimento in auto per Delhi, in tempo utile per il volo per Varanasi (Benares), (alle ore 14.10 circa). Arrivo dopo circa un’ora e mezza di volo.  La “Città Santa” per eccellenza del Paese sorge sulla confluenza di due fiumi, il Varauana e l’Asi ed è bagnata dalle acque del Gange. Assistenza all’arrivo, trasferimento in città e sistemazione in albergo. In serata
Passeggiata ai Ghat per assistere alle preghiere serali. Cena.
8° giorno,                        VARANASI (B/-/D)
Alle prime luci dell’alba, escursione in barca sul fiume Gange, per assistere alle abluzioni dei fedeli ed al risveglio della città sacra. Dalla barca si potranno ammirare gli spettacolari Ghat (scalinate) che scendono fino al fiume e sui quali si svolgono le processioni sacre. Rientro in hotel per la prima colazione. Si prosegue con le visite con l’escursione a Sarnath, luogo della prima predicazione del Buddha (detta dharmachakra: mettere in moto la ruota della giustizia). In questa località sorge un piccolo ma pregevole museo che custodisce preziosi reperti dell’arte del Gandhara (greco-buddhista), in cui è inoltre esposto il pilastro di Ashoka, simbolo ufficiale dell’India. Rientro in città. Cena.
9° giorno,                        VARANASI – DELHI – HONG KONG (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Mattinata libera. Camere a disposizione sino alle ore 12.00. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per Delhi. Assistenza nel trasferimento tra voli domestici e internazionali. In serata volo per Singapore via  Hong Kong. Pasti, film, pernottamento a bordo.
10° giorno,                        HONG KONG – SINGAPORE (B/-/-)
Arrivo a Singapore. Disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in albergo. Pomeriggio e cena liberi. Dinamico punto d’incontro tra la civiltà Occidentale e quella Orientale e nuovo fulcro emergente dell’economia mondiale, Singapore è un microcosmo governato da equilibri insoliti e inaspettati, nel quale presente e passato si fondono in una varietà umana e paesaggistica che non smette di sorprendere e affascinare.Il suo carattere multietnico da origine a numerosi eventi, appuntamenti folkloristici e festival religiosi che animano le strade con feste, processioni e spettacoli di vario genere. La collocazione geografica strategica, la sua vivacità culturale ed economica, la sua efficienza e la vastissima scelta di centri congressi ed aree espositive, ma anche di locali e svaghi per il tempo libero, rendono la città una destinazione ideale per meeting, fiere e congressi.
11° giorno,                        SINGAPORE (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Escursione di mezza giornata per visitare i luoghi di maggiore interesse della città: si comincia con il cuore coloniale di Singapore, Padang, il Cricket Club, il Parlamento e la sede della corte suprema. Si visita il tempio Thian Hock Keng, uno dei più vecchi della città, il quartiere cinese prima di salire sul monte Faber per osservare lo spettacolare panorama della città. L’escursione si conclude con un laboratorio di artigiani locali ed il National Orchid Garden all’interno del giardino botanico. Rientro in albergo. Resto della giornata a disposizione. Pernottamento.
12° giorno,                     SINGAPORE (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
13° giorno,                     SINGAPORE (B/-/-)
 Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
14° giorno,                     SINGAPORE – SYDNEY (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax, in tempo utile trasferimento per l’aeroporto e volo per Sydney. Pasti, film, pernottamento a bordo.
15° giorno,                     SYDNEY (B/-/-)
Arrivo al mattino presto. Disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in albergo. Camere in day use.
16° giorno,                     SYDNEY (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Al mattino incontro con la vostra guida e partenza per il tour in pullman granturismo che vi condurrà attraverso Sydney sino alle spiagge a nord della città. Lungo il tragitto potrete ammirare l’Opera House, il Parlamento, la splendida Darling Harbour e l’Harbour Bridge, la vista mozzafiato da Milsons Point, e Hyde Park. Attraverseremo la zona storica dei Rocks, il primo insediamento europeo in Australia, che sorge sullo sperone roccioso della sponda occidentale di Sydney, collegata al North Shore dall’Harbour Bridge; potremo ammirare la cattedrale di St Mary ma anche la coloratissima Chinatown locale, Town Hall, il bellissimo acquario di Sydney, il quale vanta tre vasche oceaniche ancorate direttamente nella baia, il Casinò, e la zona più libertina di Kings Cross. Arrivati a Bondey Beach, una delle più amate spiagge per windsurfisti di Sydney, tempo a disposizione per rilassarsi sulla spiaggia o per fare acquisti lungo il corso. Rientro in città passando ed arrivo al Circular Quay previsto per le 12.15, imbarco per la spettacolare crociera nella baia durante la quale verrà servito il pranzo. Al termine, sbarco al circular Quay e visita del famosissimo Acquario e del Sydney Wildlife World dove potrete ammirare tutti gli animali del mondo marino e di quello terrestre che popolano l’Australia.
17° giorno,                  SYDNEY (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
18° giorno,                  SYDNEY (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
19° giorno,                  SYDNEY (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
20° – 19° giorno,        SYDNEY – AUCKLAND – PAPEETE (B/-/-) 
Prima colazione in albergo. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per Papeete via Auckland. Attraversamento della linea di fuso orario. Arrivo a Papeete, trasferimento in albergo e pernottamento.
Il Manaya Suite Resort Tahiti è posizionato nella zona a nord-est dell’isola, nella comunità di Punaauia a soli 5 minuti dall’aeroporto internazionale di Faa’a e a 10 minuti dal centro della città. Il Manaya Suite Resort Tahiti è ideale sia per chi viaggia per piacere sia per i viaggi d’affari, offre 121 stanze per i suoi ospiti per soddisfare tutte le esigenze dalla superior room, alla multi-bedroom alla duplex suite e agli appartamenti. Progettato dall’architetto e designer Bruno Heryochon tutte le stanze rispecchiano lo stile Polinesiano e offrendo allo stesso tempo tutti i comfort di casa.
TAHITI
Tahiti, con capitale Papeete, è l’isola più grande della Polinesia Francese. L’aeroporto internazionale di Faa’a ne fa il punto di arrivo e di partenza per i visitatori che qui iniziano la loro affascinante avventura in Polinesia o che, davvero a malincuore, se ne allontanano per tornare a casa. L’isola è il risultato di continue eruzioni vulcaniche avvenute circa due milioni di anni fa: il suo profilo è disegnato da montagne scoscese e verdissime, mentre le coste sono incorniciate da spiagge di sabbia nera e di sabbia bianca. E’ caratterizzata da due territori che sembrano raffigurare il numero otto: Tahiti Nui è la parte più estesa, Tahiti Iti quella più piccola. I due territori sono uniti tra loro dal fertile istmo di Taravao. L’interno è estremamente affascinante, caratterizzato da montagne ripide, profonde vallate selvagge, fiumi cascate. Le cose da fare a Tahiti sono molteplici: passeggiate, trekking, canyoning, visite guidate in luoghi culturali alla scoperta delle antiche divinità e delle tradizioni del popolo mahoi. 
20° giorno,             PAPEETE –  BORA BORA (B/-/-)
Prima colazione. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per Bora Bora. Arrivo e sistemazione nelle camere: tempo a disposizione.
21° giorno,                   BORA BORA (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
22° giorno,                 BORA BORA (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
23° giorno,                BORA BORA – RANGIROA (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Trasferimento in aeroporto e volo per Rangiroa. Trasferimento al molo ed imbarco nel pomeriggio. Pranzo panoramico durante una breve navigazione alla Green Lagoon, all’Avatoru Pass. Attività acquatiche come snorkelling o kayak, escursione opzionale allo Rangiroa Château.
24° giorno,                    TIKEHAU      (crociera) (B/-/-) 
Al mattino presto, navigazione di circa tre ore all’atollo di Tikehau. Pranzo all’ormeggio. Snorkelling per ammirare il giardino di corallo nella zona di Tuheiva. Nel pomeriggio attraversando della laguna di Tikehau si giunge all’ormeggio del motu di Ohihi.
TIKEHAU (TUAMOTU)
Selvaggio, naturale, autentico, l’atollo di Tikehau è costituito da un anello rotondo di “motu” con una splendida laguna interna dove persino Jacques Cousteau rimase incantato dalla quantità di pesci e dalla varietà di coralli. Rinomato come uno degli atolli più pescosi del pianeta, è un vero e proprio Eden, dove la calma e la serenità hanno tessuto, fra cielo e mare, la trama segreta di una ritrovata armonia. Un’escursione al vivaio di pesci o allo stretto di Tuheiava, importante centro di pesca lagunare, consente di osservare la danza delle razze manta, di banchi di barracuda e di tonni. Da non perdere Motu Ohohi con la sua spiaggia rosa o Motu Puarua ed Oeoe, dove nidificano numerosi uccelli marini. Da sottolineare che essendo poco turistica, quest’isola non offre strutture alberghiere di livello paragonabile alle altre isole, ma senz’altro si è ripagati dalla bellezza dei suoi luoghi e dal fascino che li avvolge.
25° giorno,     TIKEHAU      (crociera) (B/-/-)
Intera giornata alla scoperta della sabbia rosa dell’atollo di Tikehau. Attività acquatiche come snorkelling o kayak. Opzionale: visita dell’isola degli uccelli e barbecue in un motu privato. Corta navigazione al villaggio principale di Tikehau, Tuherahera. Notte all’ormeggio del Tavania motu, a Sud di Tikehau.
26° giorno,          TIKEHAU      (crociera) (B/-/-)  
Al mattino presto, navigazione di circa tre ore all’atollo di Rangiroa. Pranzo nella laguna al villaggio di Tiputa. Attività acquatiche come snorkelling o kayak. Opzionale: Trasferimento al villaggio Avatoru e visita dell’allevamento delle perle.
27° giorno,         RANGIROA – BORA BORA   (B/-/-)
Sbarco alle ore 8.00 del mattino. Trasferimento in aeroporto e volo per Bora Bora. Sistemazione nelle camere.
28° giorno,             BORA BORA   (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
29° giorno,            BORA BORA   (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Giornata libera per visite o relax.
30° giorno,          BORA BORA –  PAPEETE – SANTIAGO   (B/-/-)
Prima colazione in albergo. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per Rio via Santiago e Lima.
31° giorno,             SANTIAGO – LIMA   (-/-/-)
Nella notte partenza per Santiago. Arrivo, cambio di aeromobile e prosecuzione per Lima. Arrivo nella notte. Pasti, film, pernottamento a bordo.
32° giorno,             LIMA – RIO DE JANEIRO (B/-/-)
Nella notte volo per Rio de Janeiro. Arrivo in prima mattinata. Trasferimento e camere in day use.
Tempo a disposizione.
33° giorno,             RIO DE JANEIRO – LONDRA (B/-/-)
Prima colazione in albergo. Nel pomeriggio volo per Roma via Londra o altro istradamento. Pasti, film e pernottamento a bordo.
34° giorno,           LONDRA – ROMA (B/-/-)
Arrivo a Roma previsto in mattinata. Fine servizi.
Note:
Quote a partire da: potrebbero esserci variazioni in base alle classi disponibili nei voli
Per questo viaggio occorre il VISTO INDIA, VISTO AUSTRALIA, il passaporto deve essere valido 6 mesi e conforme alle regole che limitano l’’ingresso negli Stati Uniti .
 QUOTA IN AGGIORNAMENTO
Quote individuali di partecipazione, a partire da:
Quota individuale nette di partecipazione per persona   
In camera doppia
Delhi : The Park 5*
Jaipur : Golden tulip 4*
Agra : Jaypee Palace 5*
Varanasi : Radisson Hotel 4*
Singapore : The Fairmont Hotel 5*
Sydney : The Grace Hotel 4*
Tahiti : Manava 4*
Bora Bora : Hotel Hilton Bora Bora 5*
Rio: The Astoria 4*
o similari
€ 15.930
Tasse aeroportuali soggette a variazioni
€ 750

Quote per persona, a partire da:

La quota comprende

    • Voli intercontinentali con vettori Iata
    • Franchigia bagaglio 20 kg in stiva e 5 Kg a mano nei voli
    • Hotels della categoria prescelta su base camera doppia standard, salvo diversamente indicato
    • Trattamento indicato nel programma
    • Trasferimenti come indicato nel programma
    • Borsa, porta documenti, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
    • L’assicurazione per l’assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
    • La polizza Viaggi rischio Zero
    • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio fino ad una somma assicurata di €1000,00 (vedi quanto esposto nella pagina relativa alle assicurazioni).
    • Biglietti aerei internazionali, voli Lufthansa o altro vettore IATA, classe economy.
      Biglietti aerei interni, classe economica.
      Alberghi 5 stelle a Canton, Kunming e Zhongdian; 4 stelle a Lijiang e Lhasa; 2/3 stelle a Shigatse e Gyantse.
      Tutti i pasti.
      Le visite turistiche, con guide locali parlanti italiano da Canton a Lijiang, inglese nelle località minori; parlanti inglese in Tibet, ingressi ai monumenti.
      Trasferimenti e visite in bus, tranne il percorso Lhasa-Shigatse-Gyantse, che viene compiuto in veicoli tipo “Land Cruiser” a trazione integrale. Accompagnatore dall’Italia esperto.

La quota non comprende

    • Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
    • Eventuali tasse aeroportuali locali o assicurazioni facoltative auto da pagare localmente
    • Le prime colazioni e i pasti non indicati, le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
    • Tasse Polinesia 1,75 a persona al giorno
    • Tasse aeroportuali in uscita (non indicabili sul biglietto aereo)
    • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
    • Quota di iscrizione di € 95

    Tasso di cambio: 1 EUR =1,40 USD


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti

Musica La musica popolare sud-coreana ha subito forti influssi dalla musica cinese e dal jazz, introdotto dagli statunitensi. Tra i principali autori della musica contemporanea classica troviamo Isang Yun e Unsuk Chin. La musica leggera include artisti rock e hip-hop, tra i quali BoA, Kim Jong Kook, la boyband TVXQ e l’ormai famosissimo rapper PSY, […]

Religione La religione autoctona del Paese è il cosiddetto Bon, una religione polidemonistica in cui la magia ha un’importanza notevole; dall’interazione con questa dottrina sciamanica deriva il carattere particolare del buddhismo tibetano. Il buddhismo mahayana, nella forma tibetana chiamato spesso lamaismo, penetrò a fondo nel Paese. Fino al 1950 il Tibet era custode della ricca […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su