http://www.goasia.it?p=24794
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Dal Kafiristan al Baltistan

Il Pakistan è sede di numerosi luoghi di importanza storica che riflettono le tradizioni e le usanze dei tempi passati, ciascuno di questi siti racconta storie affascinanti sui popoli che hanno abitato il paese ai primordi della storia. Gli archeologi ogni giorno portano alla luce nuove scoperte che ci aiutano a comprendere l’influenza che queste culture hanno avuto sul nostro mondo moderno.

Un viaggio che vi condurrà alla scoperta delle alte valli del Pakistan al confine con l’Afghanistan: il Kafiristan, dove vive un’etnia di origine europea che ha conservato intatti propri usi, costumi e che ancora oggi adora molti dei, cosa rara in un Paese mussulmano; la regione del Baltistan, nota anche come “Piccolo Tibet” che è il cuore orientale delle imponenti montagne della catena del Karakoram, che a nord segna il confine con la Cina, delimitata a sud dalla valle del fiume Indo e dall’altopiano di Deosai, dove i villaggi sono un’oasi in un deserto di roccia e ghiaccio, abitati dai Baltis di origine tibetana.

E’ un viaggio che comporta una buona capacità di adattamento per i lunghi tragitti, le elevate altitudini, le modeste sistemazioni in alcune località e per una certa monotonia del cibo.

Partenze individuali tutti i giorni tranne la domenica

1° giorno

ITALIA - DUBAI - ISLAMABAD (-/-/-)

Partenza dall’ Italia per Islamabad, con voli di linea Emirates via Dubai, o altro vettore Iata con diverso istradamento. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

ISLAMABAD (-/-/D)

Arrivo all’aeroporto di Islamabad. Disbrigo delle formalità doganali, incontro con il rappresentante locale e trasferimento in hotel per riposo e ambientamento. Nel pomeriggio giro turistico alla scoperta di Islamabad e Rawalpindi: la prima moderna capitale amministrativa del Paese il cui aspetto ordinato contrasta nettamente con la seconda ex-insediamento britannico, che ha conservato l’antica struttura con le sue stradine e i classici frenetici bazaar. Visita all’imponente moschea Shah Faisal alle pendici dei Monti Margalla, che può accogliere al suo interno fino a 15.000 fedeli. Al temine della giornata briefing introduttivo sul viaggio presso il Club Alpino. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno

ISLAMABAD - CHITRAL (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e volo per Chitral, sorvolando le fertili pianure della Valle dello Swat e il Lowari Pass (m. 3200 slm): la città giace alle pendici del Monte Tirich Mir (m7708), la vetta più alta della catena dell’Hindu Kush, lungo il fiume omonimo conosciuto anche come Kunar. All’arrivo trasferimento in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

4° giorno

CHITRAL - BAMBURET (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino visita della città: la Moschea Shahi, che ospita al suo interno le tombe dei governatori della regione; il Forte di Chitral, già roccaforte della British Army e dal quale si gode una splendida vista sul Tirich Mir; l’animato bazar che ospita artigiani provenienti dai villaggi più remoti della regione. Partenza nel pomeriggio in direzione sud ovest verso le terre abitate dai Kalash, un’etnia le cui origini risultano ancora oggi sconosciute, che hanno mantenuto intatti i propri usi, costumi e rituali, professando ancora una religione in parte di tipo pagano e politeista. Sistemazione presso l’Alexander Post hotel 3* di Bamburet: cena e pernottamento.

5° giorno

NELLA TERRA DEI KAILASH : la valle di Birir (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza per Rambur: visita al villaggio d Shaikande, con le tipiche case finemente decorate prima di proseguire per la Valle di Birir e il villaggio di Guru, letteralmente arroccato sulle pendici delle colline che circondano la valle; qui le donne indossano i loro costumi tradizionali dai bei copricapi finemente decorati con conchiglie e bottoni di ciprea. Visita ad una famiglia Kailash per conoscere da vicino usi, costumi e tradizioni. Rientro a Bambouret per la cena e il pernottamento in hotel.

6° giorno

NELLA TERRA DEI KAILASH : BAMBURET (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Bamburet è il villaggio più grande e caratteristico della regione del Kafiristan: ancora una giornata esperienziale tra queste straordinarie genti, che secondo una leggenda (non confermata) discendono da Alessandro Magno, per approfondire la conoscenza delle loro usanze: un’esperienza unica, che ci immerge in un mondo a parte e in una cultura completamente diversa dalla nostra.

7° giorno

BAMBURET - MASTUJ (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per Mastuj (km 125, circa 6 ore di viaggio), costeggiado il fiume Chitral, ammirando lo scenario dell’Hindu Kush, che appare piuttosto arido poiché questa regione è situata fuori dalla portata dei monsoni e quindi riceve pochissima acqua. Sosta lungo il tragitto per il pranzo prima di continuare il nostro viaggio verso nord, ammirando le cime innevate delle montagne circostanti. Sistemazione, cena e pernottamento al PTDC Motel di Mastuj.

8° giorno

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per Mastuj (km 125, circa 6 ore di viaggio), costeggiado il fiume Chitral, ammirando lo scenario dell’Hindu Kush, che appare piuttosto arido poiché questa regione è situata fuori dalla portata dei monsoni e quindi riceve pochissima acqua. Sosta lungo il tragitto per il pranzo prima di continuare il nostro viaggio verso nord, ammirando le cime innevate delle montagne circostanti. Sistemazione, cena e pernottamento al PTDC Motel di Mastuj.

Prima colazione in hotel. Ancora una giornata di lungo trasferimento alla volta di Gilgit (Km. 275, circa 8 ore). La strada si inerpica fino a raggiungere il Passo Shandur (m. 3.700): sosta presso quello che è considerato il campo da polo più grande del mondo, dove ogni anno si tiene un festival cui partecipano gli abitanti di tutti i villaggi circostanti, prima di proseguire il nostro viaggio per Gilgit abbandonando la regione dell’Hindu Kush, si ammira ancora il bellissimo Lago Phander in uno scenario selvaggio e incontaminato. Arrivo in tarda serata: sistemazione e cena in hotel.

9° giorno

GILGIT – HUNZA (Karimabad) (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Mattina di riposo prima di proseguire il viaggio verso Hunza (circa 2 ore), principale centro turistico della valle omonima: lungo la strada si ammireranno le imponenti cime del Rakaposhi (m. 7788), del Trevor e dell’Ultar (m. 7388). Sosta per un te corroborante al “Rakaposhi point view” per un’incredibile vista panoramica. All’arrivo sistemazione in hotel: cena e pernottamento.

10° giorno

KARIMABAD (B/-/D)

Sveglia presto al mattino e partenza per il villaggio Duiker per ammirare un’alba spettacolare sulle maestose cime perennemente innevate. Dopo la prima colazione visita al Forte di Altit e partenza per la Valle di Nagar, il villaggio antagonista di Karimabad, fino al punto di osservazione sul ghiacciaio Hoper. Pomeriggio a disposizione. Cena e pernottamento in hotel.

11° giorno

KARIMABAD: escursione a Gulmit (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Giornata di escursione a Gulmit, la seconda città della regione di Hunza: per raggiungerla attraverseremo il lago Attabad. Gulmit si trova in una fertile vallata a 2500 m. di altitudine ed era la capitale estiva degli Emiri di Hunza. Visita al Museo che conserva artefatti provenienti dell’intera regione; ad un centro artigianale di tessitura di tappeti e passeggiata per le antiche stradine. Rientro in hotel a Karimabad per la cena e il pernottamento.

12° giorno

KARIMABAD - SKARDU (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino seguendo il corso del fiume Gilgit lungo la Karakorum Highway, attraversandolo al crocevia tra le tre catene montuose del Karakorum, dell’ Himalaya e dell’Hindu Kush in una scenario veramente mozzafiato. Il tragitto prosegue lungo il fiume Indo, attraverso le strette gole del Karakorum fino a Skardu, la capitale della regione del Baltistan, l’ultima propaggine della catena dellìHimalaya che qui raggiunge gli 8611 metri del K2, la seconda cima più alta al mondo. All’arrivo sistemazione al PTDC Motel: cena e pernottamento.

13° giorno

SKARDU: nella Valle del Piccolo Tibet (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza per il villaggio di Khalpu (km. 90) situato a m. 2.600 slm., da cui condizioni atmosferiche permettendo, è possibile ammirare la cima del Masherbrum (m. 7.821). Questo bel villaggio di case in legno e pietra a secco si arrampica a ventaglio sotto le pareti di granito a picco. La minuziosa e ingegnosa rete di irrigazione ha reso questa valle particolarmente fertile, una vera e propria oasi incorniciata da imponenti montagne. Khalpu era il secondo regno dell’antico Baltistan, sede della dinastia Yagbo, lungo le rotte commerciali che conducono al Ladakh (India) costeggiando il fiume Shyok. Visita del Palazzo di Città, costruito nel 19° secolo sulle rovine dell’antico Palazzo, residenza dei Raja di Khalpu e dell’antica Moschea. Al termine ritorno a Skardu: cena e pernottamento in hotel.

14° giorno

SKARDU – DEOSAI NATIONAL PARK (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Ancora una giornata di lungo trasferimento per raggiungere i selvaggi altipiani del Deosai a m. 4.000 slm. Lungo il tragitto sosta per il pranzo al sacco a Bara Pani, dove si attraversa unponto sospeso. Il Parco Nazionale del Deosai è oggi l’habitat naturale di 40 esemplari di Orso Bruno, il cui reintegro è stato possibile con l’aiuto del WWF. Anche qui lo scenario è assolutamente unico per la bellezza e la particolarità della flora ricca di erbe medicinali e piante selvatiche: si ammirerà la Rama Valley con il suo splendido lago, circondato dai picchi del Nanga Parbat, del Chongra e del Leika. Cena e pernottamento presso il PTDC Rama Motel.

15° giorno

DEOSAI NATIONAL PARK - BESHAM (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per raggiungere la Karakorum Highway, attraversando la Gola di Astore per entrare nella Valle dell’Indo: la KKH, che corre lungo uno dei percorsi dell’antica Via della Seta, fu costruita grazie a un accordo tra il Governo pakistano e il Governo cinese tra il 1959 e il 1979 e fu aperta al traffico nel 1986. La nostra meta odierna è Besham, piccolo villaggio di transito tra la Swat Valley e il Passo Shang-La che da qualche anno ha iniziato a ad assumere un assetto più moderno, con diversi cafés, piccoli hotels e bazar. Cena e pernottamento presso l’Hotel Besham Continental.

16° giorno

BESHAM – TAXILA – ISLAMABAD (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino alla volta di Islamabad, attraversando le città di Mansehra, Abbottabad, Hsanabdal e Taxila dove si sosta per la visita. Taxila è uno dei principali siti archeologici dell'Asia meridionale. Situata su un crocevia strategico della Via della Seta, la città è la più importante di tutta la regione, come testimoniano gli innumerevoli monasteri, stupa e templi buddhisti disseminati nella fertile valle. Si visiterà il monastero Julian, il Sirkap e la stupa di Dharmarajika ed il Museo. Proseguimento per Islamabad (km. 30): all’arrivo sistemazione presso l’Hotel Hill View. Cena e pernottamento.

17° giorno

ISLAMABAD – DUBAI - MILANO (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto internazionale Benazir Bhutto in tempo utile per la partenza del volo di linea Emirates per Dubai. All’arrivo coincidenza sempre con volo di linea Emirates per Milano.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018€ 4.130€ 530

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

Hotels proposti (o similari)

  • Islamabad: Hotel Hill View  3*
  • Chitral: Hotel Pamir River Side  3*
  • Bamburet: Hotel Alexander Post 3*
  • Mastuj: PTDC Motel, 3*
  • Gilgit: Hotel Riveria, 3*
  • Karimabad: Hotel Hunza Embassy 3*
  • Skardu: PTDC Motel, 3*
  • Astore:  PTDC  Rama Lake Motel, 3*
  • Besham:  PTDC Motel, 3*
  • Islamabad: Hotel Hill View 3

 

Tasse su biglietto Emirates a partire da € 110
Supplemento pensione completa € 250
Suppl. Voli alta stagione (29 Luglio-15 Agosto) a partire da € 320
Visto individuale Pakistan € 80

 

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto pakistano, necessario il passaporto, che deve essere valido 6 mesi ed avere 2 pagine libere, e 2 foto-tessera a colori recenti, il modulo debitamente compilato in tutte le parti dal titolare del passaporto, una dichiarazione della banca che attesti il possesso di un conto corrente aperto ed attivo, prenotazione dei voli e degli alberghi. E’ inoltre necessario presentare una copia della busta paga o, in alternativa, libretto pensionistico. Il visto avrà validità 3 mesi per un massimo di 90 giorni di permanenza.

 

Tasso di cambio Valuta: Dollaro USA (USD) – Cambio: 1,22 in data 28/02/2018
Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.

Blocco valuta: € 50 a pratica.
Il cliente ha la possibilità di bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più oggetto di oscillazioni valutarie. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.


La quota comprende

  • Voli intercontinentali Emirates via Dubai o altro vettore Iata con diverso istradamento in classe economica
  • Voli interni PIA  operati  talvolta con aeromobili Fokker
  • Hotel menzionati su base camera doppia standard in mezza pensione.
  • Trasferimenti, ingressi e visite a siti storici come indicato nel programma
  • Guide locali parlanti Inglese (Italiano  SU RICHIESTA con supplemento )
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • La polizza Viaggi rischio Zero.

La quota non comprende

  • Visto individuale Pakistano
  • Trasporti alternativi in caso di pioggia, strade bloccate, gelo o scioperi
  • Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente
  • I pasti, le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Blocco Valuta
  • Quota d’iscrizione  € 95

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 1.520 - Voli esclusi

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 1.160 - Voli esclusi

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 1.330 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Nel paese hanno convissuto diverse comunità, ognuna con le sue tradizioni sociali e culturali, le quali hanno contribuito a formare la Cultura dell’Azerbaijan ma hanno anche portato a numerosi scontri.

Conoscete le rovine della cattedrale di San Paolo a Macao? Cliccate qui!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su