http://www.goasia.it?p=8088
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Un itinerario ricco di fascino tra monumenti, paesaggi naturali e culturali, in un’isola immersa nell’Oceano Pacifico. Questa è Timor Est: ricca non solo dal punto di vista paesaggistico ma anche culturale e storico grazie alle diverse testimonianze della dominazione portoghese.
L’itinerario di 7 giorni tocca le località più importanti, da Dili capitale dell’isola per addentrarsi poi tra le montagne dell’isola, respirando aria di “passato” e tradizione con la visita alle case di paglia, fino ad avere un contatto più diretto con le comunità locali e farsi affascinare dai loro racconti. Una vacanza in un paradiso naturale, un lembo di terra troppo spesso dimenticato ma degno di essere visitato.
Il periodo consigliato va da maggio ad ottobre, periodo di secca. Il clima è equatoriale con un elevato tasso di umidità. La stagione secca, infatti, va da giugno ad ottobre, mentre da maggio a novembre sono frequenti le piogge monsoniche. Le temperature rimangono elevate per quasi tutto l’anno.

Il viaggio richiede un buon grado di adattabilità per  le sistemazioni spartane e la cucina semplice.

 

Partenze libere individuali lunedì- mercoledì- venerdì.

1° giorno

ITALIA – SINGAPORE (-/-/-)

Partenza dall’Italia con volo di linea Singapore Airlines. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

SINGAPORE – DILI (-/-/-)

Arrivo a Singapore. Cambio di aeromobile e prosecuzione per Dili con volo di linea Silk Air. Arrivo, disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in albergo. Pasti liberi e pernottamento al Novo Horizonte Hotel.

3° giorno

DILI (B/-/-)

Prima colazione. Visita con la guida locale parlante Inglese, Portoghese o Indonesiano ( durata circa quattro ore) dei siti storici e dei monumenti principali, tra i quali la statua del Cristo Re, situata al di fuori della città, sopra un promontorio. La statua, alta 27 metri, rappresenta la figura di un Gesù dalle braccia aperte con ai piedi un globo terrestre. Per raggiungerla si percorre il sentiero che parte dalla spiaggia fino ad arrivare alla cima, contrassegnato dalle 14 stazioni della via crucis. Dalla cima del promontorio si osserva un bel panorama di tutta la zona. Visita del Cimitero di Santa Cruz, testimonianza del massacro degli studenti da parte delle truppe indonesiane nel 1991 e del Museo della Resistenza. Verranno illustrati i progetti della Fondazione Alola, una Ong che lavora dal 2001 in Timor Est per migliorare le condizioni di vita della popolazione, in particolare donne e bambini. Resto della giornata libera a disposizione. Pasti liberi e pernottamento.

4° giorno

DILI – MANATUTO – BAUCAU – VENILALE – COM (B/-/-)

Dopo colazione trasferimento lungo la costa nord del paese orlata dalle sue meravigliose scogliere. Ci si fermerà a Manatuto per un tour veloce dei bazar e dei monumenti, e per ammirare le arti locali, soprattutto la lavorazione dell’argilla. Arrivo a Bacau e breve passeggiata nel centro della città; trasferimento a Venilale per arrivare, infine, a Com. Durante il tragitto sarà possibile ammirare, villaggi di pescatori, antiche rovine portoghesi, montagne e rocce marmoree, fortezze e laghi fossilizzati. Com è un piccolo villaggio di pescatori, divenuto una popolare meta di vacanze: un ottimo posto per la pesca e lo snorkeling grazie alle sue acque cristalline e ai suoi fondali ricchi di molteplici specie di pesci. Pasti liberi e pernottamento al Com Beach Resort.

5° giorno

COM – TUTUALA – VALU BEACH (B/-/-)

Prima colazione. In mattinata partenza per Tutuala nella parte più orientale dell’isola. Lungo la strada si attraverserà il Konis Santana National Park, un vero paradiso naturale in cui vivono più di 25 specie di uccelli come il Cacatua dalla cresta gialla o il Piccione verde di Timor. Con i suoi 55600 ettari di barriera corallina è conosciuto anche come “il triangolo del corallo”, e la presenza di vegetazione acquatica e di microorganismi come il fitoplancton e lo zooplancton fanno di questa tratto di mare l’ habitat ideale per alcune rare specie di animali marini. Il viaggio prosegue passando per il villaggio di Pitileti e il lago Iralalaro. Discesa verso la spiaggia di Value: nei pressi della spiaggia si potranno visitare le grotte di Ili-kere-kere con le incisioni rupestri di milioni di anni fa (30 minuti di camminata) o in alternativa attraversare il canale e raggiungere l’isola di Jaco per godere di un ottima mare e fare un pic-nic sulla spiaggia. Pasti liberi e pernottamento presso il Lakomorre Lodge.

6° giorno

VALU BEACH – DILI (B/-/-)

Dopo la prima colazione partenza per Dili, passando dalla città di Laga con il famoso lago salato cristallizzato. Pasti liberi e pernottamento presso il Novo Horizonte Hotel di Dili.

7° giorno

DILI – ATAURO (B/-/-)

Partenza per l’isola di Atauro alle ore 7.00 circa con il traghetto; attraversato lo stretto di Wetar, si attraversano tre tratti di mare conosciuti per la presenza di delfini e balene. Arrivo al “Barry’s Place”, eco-lodge posizionato a soli 50 metri dalla spiaggia. Pausa caffè e giro turistico all’interno del villaggio con lo “Ojek”, mezzo locale di spostamento, simile ad un moto-taxi. Pranzo tipico timorense presso l’Eco-lodge. Pomeriggio a disposizione per divertirsi con snorkeling, immersioni, pesca ed altre attività balneari. Pasti liberi e pernottamento.

8° giorno

ATAURO (B/-/-)

Prima colazione . Giornata a disposizione per relax o sport acquatici. Pasti liberi e pernottamento.

9° giorno

ATAURO- DILI – ITALIA (B/-/-)

Prima colazione. Partenza per Dili alle 09.30. Arrivo a Dili, trasferimento in aeroporto e partenza per il volo di rientro per l’Italia con volo di linea Silk Air e Singapore Airlines via Singapore. pernottamento a bordo.

10° giorno

ITALIA (-/-/-)

Arrivo previsto in prima mattinata. Fine servizi.

Quote per persona, a partire da:

Note

Partenze individuali, minimo 2 partecipanti.

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base all’operativo dei voli interni.

Per partecipare a questo viaggio il passaporto deve essere valido 6 mesi ed avere 1 pagina libera; non è necessario il visto per motivi turistici per una permanenza fino ad un massimo di due mesi.
I supplementi per i Cenoni di Natale e Capodanno, quando obbligatori, verranno comunicati all’atto della prenotazione.


La quota comprende

  • Hotel menzionati su base camera doppia standard
  • Trattamento indicato nel programma pernottamento e prima colazione
  • Trasferimenti e tour con guida in inglese, portoghese o indonesiano effettuato con auto tipo Mitsubishi Pajero o similari con aria condizionata
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • La polizza Viaggi rischio Zero

La quota non comprende

  • Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente
  • Alcuni pasti, le bevande extra, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Quota di iscrizione di € 95

Timor Est Fece la sua prima apparizione sulle carte geografiche nel 1512 sotto la denominazione di “Ilha onde nasce o sandalo”. L’isola fu scoperta tra il 1512 ed il 1520 dai portoghesi. La conquista portoghese portò alla caduta dei regni locali nel 1641. Il Portogallo si scontrava nell’area con un’altra potenza imperialista: i Paesi Bassi, […]

Flora Più della metà del territorio di Timor Est è coperto da foreste: sandalo (in gran parte distrutte, come conseguenza dello sfruttamento indiscriminato durante i secoli di occupazione coloniale e durante gli anni di lotta per l’indipendenza), eucalipto, ebano, teak, oltre a sequoie, palme da cocco, formazioni di mangrovie. La vegetazione è molto varia già […]

Timor Est ha fondamentalmente due stagioni, una estremamente umida e una estremamente secca. Da maggio a novembre la costa settentrionale non riceve quasi precipitazioni e l’attività agricola si ferma. Le montagne dell’entroterra e la costa meridionale beneficiano, invece, di sporadiche piogge e si ricoprono di verde. La natura rinasce con la stagione umida, ma le […]

Lingua: I tratti culturali di Timor Est risiedono nella composizione di tradizioni, lingue e costumi locali miscelati con quelli importati sull’isola da colonizzatori, mercanti e immigrati provenienti dall’Europa, dalla Cina o dall’Indonesia. Il numero di lingue parlate nella regione, oltre venti, ne è chiaro esempio.Le lingue ufficiali sono il portoghese e il tetum. Tetum è […]

Il lungo e travagliato percorso che ha portato all’indipendenza e la perdurante situazione di precarietà politica hanno causato un ristagno nello sviluppo economico. Il Paese è poverissimo, prevalentemente impegnato in un’agricoltura ed in una pesca di sopravvivenza ma con una disoccupazione che sfiora il 70%. Nel 2008 il PIL è stato di 499 ml $ […]

Le ricorrenze principali sono legate al cattolicesimo, che, giunto nel XVI sec. con i portoghesi, si è sovrapposto a culti animisti presenti nell’isola (molto evidenti oggi per esempio nei riti funerari), al buddhismo e all’induismo. Le feste e le celebrazioni, religiose, civili o stagionali, sono le occasioni principali in cui le tradizioni locali si manifestano […]

La cucina rispecchia il mosaico culturale dell’isola, ed è possibile trovare piatti delle tradizioni locali, europee e orientali (dalla cinese alla thai alla giapponese). Il territorio offre diverse qualità di pesce, molti frutti, fagioli e tutti i prodotti derivanti dalle capre presenti in abbondanza sull’isola. Molto diffusi sono piatti tipici della tradizione australiana, polinesiana e […]

Timor Est è uno stato del sud-est asiatico facente parte dell’arcipelago delle Molucche, famosa fin dall’antichità per le grandi foreste di sandalo bianco, pregiatissimo legname che ricopriva buona parte del suo territorio; dello Stato fanno parte anche gli isolotti di Atauro e di Jako, oltre alla exclave di Ocusse (Ocussi) Ambeno, ubicata nella parte occidentale […]

Già colonia portoghese, Timor Est ha proclamato la sua indipendenza nel 1975, ma è diventato formalmente una Repubblica democratica solo nel 2002, dopo essersi affrancato dalla dominazione indonesiana che aveva occupato il Paese. Il presidente della Repubblica, eletto con mandato quinquennale, detiene poteri puramente formali; il potere esecutivo è esercitato dal Consiglio dei ministri guidato […]

La quasi totalità della popolazione è composta da genti austronesiane (melanesiani, polinesiani) che parlano vari dialetti, il più diffuso dei quali è chiamato tetum ed è una delle lingue ufficiali del Paese (l’altra è il portoghese). Sono inoltre presenti gruppi di origini papuane e una piccola comunità di cinesi. Negli anni del conflitto circa 250.000 […]

Abbigliamento Timor Est ha temperature elevate tutto l’anno con minime escursioni stagionali, quindi si consiglia di mettere nella propria valigia indumenti leggeri ed estivi. E’ comunque buona norma portare anche una giacca impermeabile leggera per la pioggia e un pile leggero per le ore serali. Comportamenti – Rispettare gli Usi, i Costumi locali e le […]

Nella capitale sono diffusi alberghi anche di lusso ed un unico ostello più economico e ben attrezzato ad un costo di $12 per un dormitorio. Sull’isola di Atauro è presente un eco-lodge che offre ospitalità in capanne tradizionali, mentre a Com, piccolo villaggio di pescatori è presente un resort.

In una grotta a Timor Est sono stati scoperti i primi ami da pesca della storia di ben 42 mila anni fa. E’ attivo un progetto denominato “Tatoli ba Kultura” che significa “Trasmettere la Cultura”. L’obiettivo del progetto, una volta terminata la preparazione ed effettuate approfondite ricerche, sarà di sostenere lo sviluppo di una scuola […]

Nel Paese non è presente un ufficio diplomatico/consolare italiano. L’Ambasciata competente per Timor Leste è l’Ambasciata d’Italia in Indonesia. In casi di crisi o per emergenze i nostri connazionali possono avere l’assistenza del caso dall’Ambasciata portoghese presente a Dili: AMBASCIATA DEL PORTOGALLO A DILI che può intervenire per assistere i nostri connazionali in situazioni d’emergenza: […]

Passaporto: necessario con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’ingresso a Timor Leste. Viaggi all’estero di minori: La normativa italiana prevede che anche i minori diretti all’estero siano muniti del proprio passaporto e/o della carta d’identità valida per l’espatrio. Al fine di evitare problemi alle frontiere, si raccomanda vivamente di informarsi – prima […]

Sicurezza Timor Leste ha conseguito solo recentemente (maggio 2002) l’indipendenza, e sta gradualmente dotandosi di istituzioni socio-politiche ed infrastrutture, mentre non appare tuttora in grado di garantire la completa sicurezza di visitatori e di contrastare efficacemente eventuali disordini. Il tasso di criminalità rimane alto e continuano a registrarsi borseggi e furti. Dall’aprile del 2006 la […]

Come arrivare per chi proviene dall’Australia l’Air North effettua un collegamento giornaliero da Darwin della durata di due ore; per chi proviene da fuori il continente australiano, invece, la soluzione è quella di fare scalo a Bali e poi prendere un volo da Merpati Denpasar (due voli a settimana). Dall’Indonesia si può raggiungere Timor Est […]

Atauro L’idilliaca isola di Atauro è chiaramente visibile al largo di Dili, ma appartiene ad un altro mondo. E’ una piccola isola di poco più di 100 km quadrati che si trova tra Timor Est e l’isola indonesiana di Wetar. Da un punto di vista amministrativo appartiene a Timor Est, ma ha molte peculiarità che […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 11 giorni / 10 notti

da € 3.270 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 2.520 - Voli inclusi

Durata: 13 giorni / 12 notti

da € 3.290 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

C’era una volta il sovrano del grande regno dell’India, Addicavan. Egli aveva affidato la difesa delle frontiere del suo prezioso regno al figlio primogenito Prah Thon, principe di grande valore, che difese il regno del padre dall’invasione delle tribù d’oltre confine.

Vi presentiamo la storia dell’antica fortezza di Masada in Israele. Cliccate qui per conoscerla!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su