http://www.goasia.it?p=33500
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Il regno nascosto del Bhutan. Il Festival di Thimpu 

Kathmandu – Thimpu – Punakha – Gangtey – Haa – Paro – Kathmandu

Il Bhutan, la terra del Dragone Tonante (Druk Yul) è un piccolo regno buddista, quasi nascosto tra le piane della catena dell’Himalaya, racchiuso entro due grandi nazioni come la Cina e l’India. I paesaggi sono incredibili, picchi innevati, foreste incontaminate fanno da sfondo a un vero e proprio viaggio nel passato: più del 70 per cento del territorio del Bhutan è ricoperto da foreste e dal 2008 è stata introdotta una legge che preserva negli anni a venire questo stato naturale per almeno il 60 per cento negli anni a venire.

La cultura e le tradizioni del Bhutan hanno origine dal Buddismo, che è la religione principale, ma che qui viene vissuto come una vera e propria pratica filosofica che pervade ogni attività quotidiana: lo sviluppo di questo piccolo Stato si basa infatti sul cosiddetto Indice della Felicità Nazionale, legando quindi lo sviluppo del paese ai valori dell’esistenza, perseguendo quindi come bene primario la felicità degli abitanti e favorendo le attività economiche sostenibili, nel senso più moderno che viene dato a questo termine.

Questo itinerario si snoda attraverso Thimphu, Punakha e Paro ed ha come “highlight” il Festival di Thimpu, che si tiene ogni anno presso il Tashi Dzong, la fortezza-monastero del Guru Rimpoche, colui che introdusse gli insegnamenti del Buddismo Tantrico: si alterneranno rituali e cerimonie, danze in maschera e musiche tradizionali, ognuna con il suo proprio significato. Un’occasione di condivisione, non solo un festival religioso, un’esperienza unica che Go Asia vi propone di vivere al meglio.

Il viaggio, prevede l’ingresso in Bhutan dal Nepal, con la visita dei siti principali della valle di Kathamandu. E’ richiesto un buono spirito di adattamento per alcuni lunghi trasferimenti su strade non sempre in ottime condizioni e per alcune escursioni che richiedono tratti a piedi per raggiungere i monasteri-dzong più remoti.

Dal 5 al 15 Ottobre 2019

Viaggio in occasione del Festival di Thimpu

 

1° giorno

5 Ottobre ITALIA - KATHMANDU (-/-/-)

Partenza per Kathmandu dall’aeroporto di Milano Malpensa via Delhi. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

6 Ottobre KATHMANDU (-/-/D)

Arrivo all’aeroporto internazionale di Kathmandu, capitale del Nepal. Situata a 1337 m di altitudine, è una città piena di contrasti con i suoi agglomerati urbani che racchiudono uno straordinario patrimonio culturale ed artistico. Dopo il disbrigo della formalità doganali incontro con le guida locale e trasferimento in hotel. Giro panoramico nell’area di Thamel. Cena e pernottamento.

3° giorno

7 Ottobre KATHMANDU – PARO - THIMPU (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto e partenza con volo Druk Air, la compagnia di bandiera del Bhutan, per Paro (m. 2200), che a dispetto dello sviluppo degli ultimi anni, continua a mantenere un aspetto prevalentemente bucolico laddove è circondata da campi coltivati e valli fiorite, punteggiate da piccole fattorie. Dopo le pratiche doganali e il rilascio del visto, incontro con la guida Bhutanese e trasferimento per Thimpu , la capitale del Bhutan, che dista circa 60 km. Thimpu è situata in una grande valle attraversata dal fiume Wangchuk e protetta da alte montagne. Lungo il tragitto, che dura circa 2 ore, si ammira il monastero Tachogang, il “tempio del cavallo eccellente”, costruito da Thangthong Gyalpo e si attraversa il Ponte di Ferro, di epoca medioevale e di pregevole fattura. Già questo primo trasferimento darà modo di osservare i vari stili in cui sono costruiti i monasteri, riconoscibili dalla forma delle cupole, o meglio chorten. All’arrivo a Thimpu, sistemazione in hotel.
Dopo il pranzo si prenderà parte alle attività legate al festival religioso, al Thimpu Tshechu: si assisterà alle danze religiose (cham) che si svolgono nel cortile dello dzong. Durante le danze e le manifestazioni si rievocano la vita e gli insegnamenti di Guru Rinpoce, in sanscrito Padmasambhava, universalmente riconosciuto come il fondatore delle scuole del buddismo tibetano. Nel pomeriggio, visita ai luoghi di interesse della città. Trattamento di pensione completa.

4° giorno

8 Ottobre THIMPU: il Festival (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata al Festival di Thimpu, le cui celebrazioni principali si svolgono fuori dalla città presso il Tashichhodzong. Il festival di Thimpu è il più importante e forse il più bello tra quelli che si tengono nella regione occidentale del Paese: tre giorni dedicati al grande Santo Guru Rimpoche in un carosello di riti, danze, musiche e canti. Nel pomeriggio visita dei principali siti della valle, alla scoperta dei molteplici aspetti della cultura bhutanese, tra cui la grande statua del Buddha, Kuensel Phodrang. Si visita il Simply Bhutan, un vero e proprio “living museum”, sviluppato per e dai giovani bhutanesi. In serata di ammira il National Memorial Chorten, in centro città, costruito in onore del Terzo Re del Bhutan Jigme Dorji Wangchuck, ove numerosi sono i cittadini che vengono a pregare e rendere omaggio in una incessante processione. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

5° giorno

9 Ottobre THIMPU - PUNAKHA (B/L/D)

Prima colazione e partenza per Punakha (125 Km circa 4-5 ore) attraversando lo splendido scenario naturale del passo di Dochu La, situato a 3140 metri, da dove, tempo permettendo, è possibile godere una bella vista sull’Himalaya orientale. Lì, in una foresta lussureggiante in cui spiccano rododendri, ontani, cipressi, abeti, dafne migliaia di bandiere di preghiera colorate circondano 108 Chorten costruiti per commemorare le recenti battaglie svoltesi ai confini con l’Assam; qui si trovano anche tanti piccoli Tsa Tsa che contengono le ceneri dei defunti, posti in gran numero attorno al Chorten più antico. La discesa tra scenari grandiosi porta alla valle di Punakha, una delle più belle valli del paese situata ad un’altitudine di 1250 m con rododendri, cactus, aranci, bambù, magnolie e risaie e dove si trova lo Dzong più bello e storicamente più importante del paese, meravigliosa sede invernale di Je Khempo, Abate del Bhutan.
Prima dell’arrivo in hotel, transitando per un caratteristico villaggio, ci si reca al tempio della fertilità di Chimi Lhakhang, posto in cima ad una panoramica collina che sovrasta il fiume, a metà strada tra Punakha e Wangdi. Questo tempio fu fondato dal grande Lama Kunley, “l’illuminato pazzo” il cui emblema fallico adorna l’ingresso di molte case rurali. Qui si recano le coppie sterili che con fiducia chiedono la grazia di avere figli. Terminata la visita e si prosegue per Punakha e all’arrivo, inizio la visita del Punakha Dzong , il secondo più antico del Bhutan, costruito nel 1637-38 e che comprende vari templi, tra cui il Machey Lhakhang. Al termine delle visite, trasferimento in hotel e Sistemazione nelle camere. Pernottamento.

6° giorno

10 Ottobre PUNAKHA - (GANGTEY ) (B/L/D)

Al mattino dopo la prima colazione in hotel, l’escursione alla valle di Phobjika, confine geografico e culturale tra est e ovest del paese, con spettacolari panorami sull’Himalaya e sul Gangkhar Puensum (7541 m), la montagna più alta del Bhutan. Qui si dirama la strada principale verso sud, nelle cosiddette Montagne Nere, che conduce alla valle glaciale di Phobjikha, posta a poco meno di 3000 metri. E’ un’area protetta in cui vivono cervi, volpi, leopardi, cinghiali selvatici e orsi himalayani e le famose e rarissime gru “collo nero” che migrano in questo luogo durante i mesi di ottobre- novembre dal Tibet.
All’arrivo visita della cittadina di Gangtey e del Gangtey Goemba, costruito nel XVI secolo in cui risiedono una centinaia di monaci. La sala per la preghiera in stile tibetano è tra le più grandi del Bhutan. Visita al Centro di tutela delle Gru dal collo nero. Al termine viaggio di rientro a Punakha, cena e pernottamento in hotel.

7° giorno

11 Ottobre PUNAKHA - SIMTHOKA – PARO (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Paro (2280 mt,) (125 km circa 4 ore di viaggio) Lungo il percorso sosta al Simtokha Dzong, il primo dzong costruito nel 1629 da Shabdrung Ngawang Namgyal, l’abate proveniente dal Tibet, che pose le basi della struttura religiosa e politica del Bhutan. Esso si trova a 2.250 m di altitudine e presenta 300 bassorilievi in ardesia dipinta raffiguranti santi e filosofi. Al termine della visita partenza per Paro, e pranzo in un ristorante locale. Dopo pranzo inizio alla visita della valle di Paro, la graziosa cittadina, che conta all’incirca 50.000 abitanti, è situata al centro della valle del Paro Chhu, ad est del monte Jhomolhari, nella parte centro-occidentale del Bhutan. Paro sembra uscita da una fiaba, tanti sono i colori e le forme che ne caratterizzano gli edifici. Lungo la strada principale, realizzata solo nel 1985, si affacciano sporadici negozi, ristoranti e botteghe in legno dipinte con colori sgargianti, mentre nelle vie circostanti si sono sviluppati edifici più “moderni” della città. I negozi più vecchi sono accessibili tramite uno strano e inspiegabile sistema di scale che conduce dall’ingresso principale, situato sul retro, alla vetrina che da sulla strada. Seppur fondata nell’antichità, come testimoniano i molti dzong disseminati per il centro, è negli ultimi anni che Paro ha cominciato ad acquisire una notevole importanza grazie alla favorevole collocazione geografica, che ha reso la città il principale polo commerciale del Bhutan, facendo si che si dotasse di infrastrutture all’avanguardia rispetto al resto del paese.L’attrazione principe di Paro è senza dubbio il Paro (Rinpung) Dzong, uno degli dzong più imponenti e conosciuti del Bhutan. La costruzione dell’edificio risale al 1644, quando lo Zhabdrung Ngawang Namgyal ordinò la costruzione dello dzong sulle fondamenta di un antico monastero eretto da Guru Rinpoche. In quanto adibito a fortezza il complesso fu realizzato in grandi proporzioni, così da poter resistere ad eventuali assedi; le sue mura mastodontiche dominano la città e sono riconoscibili da ogni punto della vallata. Qui, nel 1993, Bernardo Bertolucci girò alcune scene del film Piccolo Buddha. Rientro in hotel per il pernottamento.

8° giorno

12 Ottobre PARO (valle di Haa) (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino presto, escursione alla volta di Haa ( circa 70 km andata/ritorno), percorrendo il passo Chele-La la carrozzabile più alta del Bhutan (3.810 mt) attraversata da pini e rododendri. Nelle giornate terse si potrà ammirare il Chomolhari ed il Jichu Drake. Dopo pranzo, si visiteranno due famosi monasteri, Lhakhang Karpo (Tempio Bianco) e Lhakhang Nagpo (Tempio Nero). Il santuario centrale Lhakhang Nagpo si è molto simile a quello del tempio Jowo a Lhasa. Il profilo della cittadina di Haa è delineato da tre colline che prendono il nome da 'RigSum Goenpa la trinità formata da Jambayang, Chana Dorji e Chenrezig che rappresentano le divinità protettrici della valle. Rientro in hotel in serata. Cena e pernottamento.

9° giorno

13 Ottobre PARO (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Il clou della giornata sarà lo spettacolare Monastero di Takstang, conosciuto anche come Tana della Tigre (Tiger Nest). Trasferimento fino a Ramthankha da cui si prosegue a piedi in un trekking leggero che conduce fino al Monastero: il sentiero si innalza dentro una splendida foresta di pini, dove sventolano le tipiche bandiere colorate di preghiera. Il monastero, costruito nel XIV sec. intorno alla grotta dove Guru Rinpoche, giuntovi in groppa ad una tigre, meditò per 3 mesi nell’VIII sec. d. C, è sicuramente il luogo più celebre del Bhutan sospeso sulle rocce che sovrastano la valle. Per facilitare la salita (circa 3 ore in tutto), è possibile noleggiare un cavallo o un mulo , con il quale si giunge ad un primo rifugio da cui si gode una vista stupenda. Da qui si prosegue a piedi per un’ora e mezza attraverso una magnifica foresta e si visita il monastero. Pranzo leggero in caffetteria. Al termine proseguimento delle visite con il monastero Kyichu, costruito nel 7 ° secolo, di grande importanza per la diffusione della cultura buddhista in Bhutan. Rientro in hotel a Paro. Cena e pernottamento.

10° giorno

14 Ottobre PARO - KATHMANDU (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza per Kathmandu con volo Druk Air. All’arrivo incontro con la guida locale e per visitare due importanti santuari della valle: Pashupatinath, il tempio hindu più importante del Nepal, sorge lungo le sponde del fiume sacro Bagmati, alla periferia orientale di Kathmandu. Il tempio è dedicato a Shiva distruttore e insieme creatore, ed è teatro di frequenti cremazioni, in cui il corpo del defunto, avvolto in un sudario, viene disteso su una pira di legno e dato alle fiamme. Solo gli hindu possono accedere al tempio principale in cui avvengono le celebrazioni funebri, ai visitatori è riservato l’argine opposto del fiume, da dove si può scorgere una parte del complesso sacro e la scalinata delle cremazioni. A seguire visita Bodhnath, chiamato anche Boudha, centro religioso della consistente comunità di esiliati tibetani del Nepal. Il villaggio si sviluppa intorno ad un enorme stupa circolare sormontato dallo sguardo del Buddha, il luogo è particolarmente suggestivo verso sera e animato da pellegrini tibetani che si muovono intorno allo stupa in senso orario facendo girare le ruote di preghiera. Nel pomeriggio visita di Patan, la seconda città della valle che sorge a sud di Kathmandu, ma è stata parzialmente inglobata dalla capitale. Storicamente è conosciuta con il nome sanscrito di Laliput, “città della bellezza”, fondata nel 250 a. C, governata da aristocratici locali e conquistata infine dai sovrani Malla. La Durbar Square di Patan è costellata di templi, palazzi ed edifici, che costituiscono una straordinaria rassegna di architettura newari. Rientro in hotel cena e pernottamento.

11° giorno

15 Ottobre KATHMANDU – ITALIA (B/-/-)

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile volo di rientro per l’Italia via Delhi. Termine dei serivizi.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 5 ottobre 2019 al 15 ottobre 2019€ 3.650€ 360

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

HOTEL CATEGORIA 4  (o similari)

  • Kathmandu: Hotel Annapurna  4*
  • Thimpu: Thimpu Tower 4*
  • Punakha: Meri Puensum o Khuru Resort 4*
  • Paro: Tashi Namgay o Olathang 4*

Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00.

 

VISTI:

Per partecipare a questo viaggio occorrono il visto di ingresso per Bhutan e per il Nepal.

Visto Bhutan: necessario il passaporto, che deve essere valido 6 mesi ed avere almeno 2 pagine libere. Dati del passaporto e fotocopia da inviare al momento della conferma, il visto viene rilasciato solo previo pagamento di tutti i servizi al Ministero del Turismo in Bhutan almeno 1 mese prima della partenza. Il visto verrà applicato sul passaporto all’arrivo in Bhutan, necessarie 2 foto-tessera, il passaporto: il costo del visto è incluso nella quota di partecipazione.

Visto Nepal: necessario il passaporto, che deve essere valido 6 mesi ed avere 1 pagina libera + 1 foto-tessera. Il visto viene rilasciato all’arrivo in aeroporto dietro pagamento di USD 25 o l’equivalente in Euro, secondo il cambio locale.

 

Durante i festival e in base alle condizioni atmosferiche le visite potrebbero subire delle modifiche. I voli Druk Air potrebbero subire variazioni di operativo aereo. In base all’operativo aereo potrebbe rendersi necessario un pernottamento supplementare.

 

Per accedere ad alcuni templi  viene richiesto di togliere scarpe e calze.

 

Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate  a autisti e guide.

 

Nelle sale interne degli dzong non si può  fotografare, è possibile scattare le foto solo all’esterno e nei cortili. Solitamente si visitano solo una o due sale. Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate  a autisti e guide.

Il Bhutan ha aperto le porte al turismo solo dal 1983 nell’ambito del programma di apertura graduale al mondo esterno intrapreso dal re, quindi lo standard dei servizi, seppur di livello discreto, non è certamente pari a quello dei paesi dalla tradizione turistica più consolidata.

Il numero dei turisti è volutamente limitato dal governo, sia applicando  un elevato livello di prezzi, sia per la difficoltà di raggiungere il paese. Questa politica ha fatto sì che  il ricco patrimonio culturale e ambientale del Paese è rimasto intatto.

 

Tasso di cambio: 1 EUR =1,13 USD

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.


La quota comprende

  • Voli intercontinentali Air India dall’Italia, in classe economica
  • Voli internazionali Druk Air, Kathmandu-Paro-Kathmandu in classe economica, tasse incluse.
  • Sistemazione negli hotel menzionati o se non disponibili in altri della stessa categoria, nella tipologia di camere specificata.
  • Trattamento indicato nel programma pensione completa  in Bhutan mezza pensione a
  • Trasferimenti e visite in pullman come indicato nel programma. Ingressi ai siti menzionati.
  • Guida locale accompagnatore parlante  italiano in Nepal e  Bhutan, a supporto della guida locale parlante  inglese  in Bhutan
  • Assistenza di un esperto Accompagnatore dall’Italia per tutta la durata del viaggio al raggiungimento dei 15 partecipanti paganti, in sostituzione delle  guide locali
  • Costo del visto di ingresso in Bhutan e tassa per lo sviluppo turistico del paese
  • Gadgets, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio

La quota non comprende

  • Visto individuale nepalese
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente € 360
  • Alcuni pasti, le bevande extra rispetto a quelle menzionate alla precedente voce, alcolici, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio, eventuali tassi per l’uso di macchine fotografiche e/o videocamere durante le visite.
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Quota di iscrizione per persona € 95

 


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 2.400 - Voli esclusi

Durata: 12 giorni / 10 notti

da € 3.250 - Voli esclusi

Durata: 9 giorni / 7 notti

da € 1.440 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 1.550 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Malè La capitale delle Maldive è una città unica nel suo genere, con un paesaggio pulito, ordinato e ricco di moschee e mercati. L’isola è coperta di edifici e di strade e per raddoppiare il suo territorio la popolazione ha sottratto terra al mare o si è appoggiata ad altre isole limitrofe, come nel caso […]

Il Gange è il fiume sacro della religione induista. Leggi qui perché!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su