http://www.goasia.it?p=29555
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

INDIA
Il Triangolo d’Oro & il Festival Sikh di  Holla Mohalla

Delhi – Jaipur – Agra – Amritsar – Anandpur Sahib – Delhi

Punjab significa Terra dei Cinque fiumi: è uno degli Stati più ricchi dell’India, ma anche dei più attraenti dal punto di vista turistico, benché non venga ancora incluso nei circuiti più tradizionali. Il Sikhismo è una religione con intendimenti filosofici, morali, politici e militari, nata nel XV secolo e i sikh (i discepoli) si caratterizzano per il divieto del taglio di baffi, barba e capelli, quest’ultimi raccolti in turbanti colorati, l’uso di un pettine rituale, di un pugnale ricurvo, di un bracciale di ferro e di biancheria intima.
Questo viaggio è incentrato sulla festa sacra dei Sikh, Holla Mohalla, che coincide con la festa di Holi, che celebra nel nord dell’India il ritorno della primavera ed è conosciuta nel mondo come la Festa dei Colori. Durante il periodo di Holla Mohalla, giungono nella piccola cittadina di Anandpur Sahib i pellegrini guerrieri e iniziano le sfide rituali che ci riportano indietro nel tempo, quando per volere del guru Gobind Singh, il lancio delle polveri colorate di Holi fu sostituito dalle dimostrazioni di abilità marziali dei guerrieri dagli abiti blu, finemente decorati, dai grandi turbanti e dalle grandi barbi e imponenti baffi. Il viaggio richiede un ottimo spirito di adattamento per alcuni lunghi tratti su strade non sempre in ottime condizioni, per il cibo che a volte può essere speziato e per le sistemazioni in residenze ove la manutenzione può lasciare a desiderare, ma che conservano un fascino del tutto particolare. Sistemazione in campo tendato presso la cittadina sacra di Anandpur Singh per meglio assistere alle cerimonie.

1° giorno

ROMA – DELHI (-/-/-)

Partenza in serata dall’aeroporto di Roma Fiumicino con volo di linea Alitalia

2° giorno

DELHI (B/L/D)

Arrivo a Delhi alle prime ore del mattino. Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali e incontro con l’assistente locale. Trasferimento all’hotel ITC Welcome Dwarka 4* sup., o similare, per riposo e ambientamento. Prima colazione. Mattina a disposizione. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, incontro con la guida locale ed inizio del programma di visite della capitale dell’India: il Qutb Minar, una delle più alte torri in pietra dell’India, iniziata nel 1199 da Qutab ud-din e portata a termine dai suoi successori; sosta fotografica alla Porta dell’ India, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale; nella piazza si ammirano il Palazzo del Parlamento, i palazzi governativi siti nella città nuova. Al termine visita di un tempio Sikh, prima del rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

New Delhi è la capitale dell'India: insieme a Old Delhi forma Delhi, un enorme agglomerato che con 1483 kmq di superficie e più di 11 milioni di abitanti, costituisce una delle città più popolose della terra. Il suo creatore Edwin Lutyens, si ispirò alla struttura urbanistica della città di Parigi progettando quindi larghi viali e piazze dove si affacciavano palazzi insigni. Ancora adesso vi è una profonda differenza tra la parte nuova e quella vecchia di Delhi, la prima in stile europeo ricca di spazi verdi, la seconda invece un agglomerato urbano caotico e disordinato. Delhi offre una vastità impressionante di cose da vedere. Cuore pulsante della città nuova è Connaught Place, un'immensa piazza circolare dove si trovano quasi tutti i servizi utili al turista. Percorrendo il Rajpath, il "Viale dei Re", verso ovest si incontrano gli imponenti palazzi governativi costruiti durante il dominio inglese. Perpendicolarmente al Rajpath si colloca il Janpath, il "Viale del popolo", ove si situano numerose botteghe. Il primo insediamento nell'area di Delhi risale al II millennio a.C., e la tradizione la vuole identificata con la mitica città di Indrprashtra del grande poema indiano Mahabharata, e segnatamente con la capitale degli eroi indù Pandava. a partire dal IV sec. d.C. (periodo Maurya) si sviluppano sette città nell'area dell'attuale. Con il dominio dei Rajput (fine XII secolo), l'area di Delhi inizia un periodo di conflitti fra aristocratici guerrieri musulmani, che culminò nella nascita del Sultanato di Delhi (1206). Nel 1526 Babur, discendente del mongolo Tamerlano, pose Dehli a capitale dell'impero Moghul, quando si ebbe quasi l'unificazione del Paese. La settima città fu costruita quando l'imperatore Shah Jahan spostò la capitale da Agra a Delhi. A questo periodo risale la costruzione dei principali monumenti della città. Nel 947 Delhi è divenuta capitale dell'India Indipendente. A sud del Rajpath, si trova il complesso nonumentale del Qutb Minar, sorto vicino alle rovine più antiche della città, Qila Rai Pithora, la prima delle cosiddette "sette Delhi". A nord-est di Connaught si trova la "settima Delhi", chiamata Shajahanabad, la città di Shah Jahan. Fulcro principale della Vecchia Delhi è la congestionata Chandni Chowk, da cui si diramano molteplici strade secondarie, sede delle più disparate attività mercantili. A sud di Chandni Chowk si trova la più grande moschea dell'India, la Jami Masjid. Sempre in direzione sud, lungo la riva destra della Yamuna, sorgono importanti complessi monumentali: il mausoleo dell'Imperatore Humayun e quello del santo sufi Nizamuddin Auilya. Sono poche le capitali che possono vantare oltre 1500 monumenti storici e tanti parchi e giardini come Delhi.

3° giorno

DELHI - JAIPUR (B/L/D)

Prima colazione. Mattina libera per attività individuale o per shopping. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per Jaipur (268 km – 6 ore circa). All’arrivo sistemazione presso l’Hotel Mansingh 4*, o similare. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.

Jaipur, nota anche come la Città Rosa, una delle città più affascinanti dell'India del Nord. Le decorazioni dei suoi palazzi sono veri e propri merletti in pietra, mentre lo stile dei suoi edifici rappresenta un felice sincretismo tra elementi architettonici rajasthani e quelli propriamente Moghul. Fu costruita nel 1728 dall'astronomo-guerriero Maharaja Jai Singh. Nel 1883, in occasione della visita del principe Alberto gli edifici furono dipinti di rosa in suo onore.

4° giorno

JAIPUR (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino escursione al Forte Amber. Il forte è situato a 10 chilometri da Jaipur, e fu costruito nel XVII sec.. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio si proseguono le visite con una sosta fotografica l’esterno dell’Hawa Mahal o "Palazzo dei Vento", costruito anch'esso con la "pietra del deserto, che sorge su una delle principali strade della città. In realtà non si tratta di un palazzo ma di una straordinaria facciata dotata di ben 953 finestre che venivano usate dalle signore per osservare il mondo esterno, elaborato e fantasioso ma nello stesso tempo limpido esempio d’ arte orientale. Visita del Palazzo del Maharaja (1570) un insieme di edifici di diverse epoche e dell’ Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza e dove si trova il "Sancrat" (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi. Passeggiata in risciò attraverso il colorato mercato, prima del rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

5° giorno

JAIPUR - AGRA (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Agra (249 km - 5 ore circa). Poco prima dell’arrivo (km 36) sosta per la visita alla splendida Fatehpur Sikri, antica capitale dell'impero Moghul sotto Akbar il Grande. La città si innalza su una collinetta di arenaria, è disabitata ed è nota, quindi, come la "città fantasma". E’ certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul. Pranzo in ristorante locale e proseguimento per Agra: all’arrivo, sistemazione presso l’Hotel Mansingh 4*, o similare. Cena e pernottamento.

Agra: Fondata nel 1501 sulla riva destra del fiume Yamuna, conobbe il periodo di massimo sviluppo e splendore sotto l'imperatore Akbar e i suoi successori che la avvellirono di mausolei, forti e moschee. Al centro si trova il Forte Rosso, a sud-est il Taj Mahal, a nord la città vecchia, a sud ovest la parte più moderna della città. La parte più antica conserva ancora a tratti il suo aspetto medievale coon stradine strette ed affollate ai cui lati si aprono numerosi e pittoreschi negozietti. Le basse casette a un piano di mattoni imbiancati costituiscono il tessuto abitativo essenziale.

6° giorno

AGRA - DELHI (B/l/D)

Prima colazione in hotel. Visita del Taj Mahal , una delle sette meraviglie al mondo che sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino. La sua bellezza trascende ogni descrizione. Fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parto del 14° figlio dopo 17 anni di matrimonio. Per erigere il monumento furono raccolte pietre preziose di ogni tipo, perle, coralli e furono chiamati da tutto il reame 20.00 tra i migliori artigiani, che impiegarono 22 anni per completare questo capolavoro. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento. A seguire il Forte Rosso, costruzione di vasta estensione che si affaccia sul fiume Yamuna, iniziata dall’ Imperatore Akbar e poi ampliata dai successivi imperatori, dove si visitano la sala delle udienze pubbliche e quella delle udienze private (non tutti monumenti conservati all’interno sono visitabili). Pranzo in ristorante locale. Partenza in pullman per Delhi. Km. 204, circa 4 ore di viaggio. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

7° giorno

DELHI - AMRITSAR (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Amritsar, capitale religiosa dei Sikh. All’arrivo incontro con la guida locale e trasferimento all’Hotel Holiday Inn 4*, o similare. Il nome Amritsar significa “piscina di nettare” e fa riferimento al luogo sacro dove è stato costruito il famoso Tempio d’Oro: Sistemazione nelle camere riservate e pranzo. Nel pomeriggio visita dei giardini Jallianwala Bagh, prima di assistere alla cerimonia di chiusura della frontiera indo-pakistana presso Wagah. Rientro ad Amristar per assistere nel Tempio d’Oro alla cerimonia del “Palki Sahib” , durante la quale i libri sacri vengono letteralmente “messi a dormire”. Per tutta la giornata si alternano lettori al libro sacro dl Ganth Sahib, accompagnati dai pellegrini che scandiscono i versetti al ritmo di strumenti a corda. Ogni sera la copia originale del Ganth Sahib viene riposta all’interno dell’Akal Takhal, ovvero il Parlamento Sikh, durante una suggestiva cerimonia. Cena e pernottamento in hotel.

8° giorno

AMRITSAR – ANANDPUR SAHIB (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino visita del Tempio d’Oro (Sri Harmandir Sahib), e dei giardini Jallianwala Bagh. Il pranzo sarà una vera e propria esperienza, poiché si mangerà presso la cucina comunitaria del tempio chiamata Langar: il cibo vegetariano, molto semplice è servito, nei tradizionali piatti di alluminio, gratuitamente a tutti i visitatori, senza distinzione di casta o classe sociale. Ci si siede sui tappeti. Nel pomeriggio partenza per Anadpur Sahib, km. 184 – circa 3 ore di viaggio. All’arrivo sistemazione al campo tendato: cena e pernottamento. Fu nei pressi di Anandpur Sahib, sulla riva sinistra del fiume Satluj che il nono guru Sikh fondò un grande tempio-forte sulle rovine dei un antico palazzo, ove soggiornò per ben 25 anni il decimo ed ultimo guru Gobind Singh. A quest’ultimo si deve l’organizzazione militare di una parte dei Sikh, che furono invitati ad utilizzare la spada per difendersi dalle ripetute persecuzioni.

9° giorno

ANANDPUR SAHIB (B/L/D)

Pensione completa al campo. Due intere giornate dedicate a Holla Mohalla, in cui assistere a finte battaglie, gare sportive, mostre, esposizioni di armi. I partecipanti si esibiscono in gesta audaci come il Gatka (finti incontri con armi vere), o cavalcare eretti a piedi nudi su due cavalli ed altre prove di coraggio. Più di un milione di pellegrini convergono nelle due cittadine sacre di Kiratpur Sahib e Anandpur Sahib e la massima concentrazione di persone si verifica durante il cosiddetto Nihang dals, il giorno in cui i partecipanti si sfidano nelle arti marziali. È prevista la visita del Khalsa Heritage Museum che offre una visione sugli eventi che 5 secoli fa portarono alla nascita del Sikkismo nel Punjab. Scopo del Museo è anche quello di celebrare il Khalsa, ovvero le scritture lasciate dal 10° e ultimo Guru del Sikkismo, Guru Gobind Singh.

10° giorno

ANANDPUR SAHIB (B/L/D)

Pensione completa al campo. Due intere giornate dedicate a Holla Mohalla, in cui assistere a finte battaglie, gare sportive, mostre, esposizioni di armi. I partecipanti si esibiscono in gesta audaci come il Gatka (finti incontri con armi vere), o cavalcare eretti a piedi nudi su due cavalli ed altre prove di coraggio. Più di un milione di pellegrini convergono nelle due cittadine sacre di Kiratpur Sahib e Anandpur Sahib e la massima concentrazione di persone si verifica durante il cosiddetto Nihang dals, il giorno in cui i partecipanti si sfidano nelle arti marziali. È prevista la visita del Khalsa Heritage Museum che offre una visione sugli eventi che 5 secoli fa portarono alla nascita del Sikkismo nel Punjab. Scopo del Museo è anche quello di celebrare il Khalsa, ovvero le scritture lasciate dal 10° e ultimo Guru del Sikkismo, Guru Gobind Singh.

11° giorno

ANANDPUR SAHIB - DELHI (B/L/D)

Prima colazione al campo. Giornata di trasferimento: partenza in pullman per Delhi, km. 332 (7 ore circa di viaggio). Lungo il tragitto sosta per il pranzo. Arrivo nel tardo pomeriggio a Delhi e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

12° giorno

DELHI (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino termine del programma di visite nella città vecchia (Shahajahanabad), fatta costruire dal potente imperatore Mogul, Shah Jahan, era un tempo circondata da una cinta muraria d'arenaria rossa con quattordici porte di accesso. Affascinante e pittoresco dedalo di viuzze, è divisa in due parti dalla via "dell'Argento", un susseguirsi colorato e vivace di botteghe e bazar. Visita della Jama Masjid, una delle più grandi moschee del mondo, edificata nel 1650, e giro in rickshaw per l’animato mercato di Chandni Chowk prima di una sosta fotografica davanti al Forte Rosso. Breve visita del Raj Ghat il memoriale di Gandhi. Pranzo libero e pomeriggio a disposizione per attività individuali o per shopping. Cena e riposo in hotel.

13° giorno

DELHI - ROMA (B/-/-)

In tempo utile trasferimento all’aeroporto di Delhi in tempo utile per la partenza del volo di linea Alitalia per Roma

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 15 marzo 2019 al 27 marzo 2019€ 2.040€ 670

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

Visto India € 120
Supplemento partenze da altre città (nord e centro Italia) a partire da € 60
Supplemento partenze da altre citta (Sud Italia e isole) a partire da € 100
Tasse aeroportuali, soggette ad aumenti € 260

 

OPERATIVO VOLI PROPOSTO

Volo                    Data                                    DA/A                                  Orario

AZ770                  15 marzo                           Roma  – Delhi                   1430/ 0220 + 1

AZ769                  27 marzo                           Delhi  – Roma                 0355/ 0815

 

HOTEL PROPOSTI  o similari

  • Delhi: ITC Welcome  Dwarka 4*sup   – Deluxe
  • Jaipur: Mansingh  4* – Club Deluxe
  • Agra: Mansingh 4* –  Deluxe
  • Amritsar: Holiday Inn  4* – Superior
  • Anandpur Sahib: Campo tendato  – Swiss Tents

 

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade. Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00
Per accedere ad alcuni templi viene richiesto di togliere scarpe e calze. Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate a autisti e guide.
Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano il passaporto con validità residua di 6 mesi dalla data d’ingresso in India con almeno 2 pagine libere. Entro trenta giorni dalla data di partenza occorre inviarci la copia scansionata del passaporto, di una fototessera formato 5 x 5 e di un formulario debitamente compilato.
Durante il viaggio, il passeggero dovrà portare con sè, una copia dell’ autorizzazione elettronica di viaggio (ETA) ed il biglietto aereo.

 

Tasso di cambio: 1 EUR = 82.4 INR
Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza. E’possibile bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più soggetto a oscillazioni valutarie con un supplemento di € 50 a pratica. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.


La quota comprende

  • Volo intercontinentale da Roma con volo Alitalia a tariffa speciale concordata.
  • Volo domestico Delhi –Amritsar  in classe economica (franchigia bagaglio da stiva 15 Kg), a tariffa speciale soggetta a riconferma in base all’effettiva disponibilità. Tasse incluse
  • Sistemazione negli Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria, su base camera doppia nelle tipologie indicate
  • Assistenza di un Esperto Accompagnatore Italiano per tutta la durata del viaggio al raggiungimento dei 15
  • Trattamento come da programma: pensione completa.
  • Trasferimenti, visite in pullman con aria condizionata come indicato nel programma
  • Guida locale accompagnatore parlante italiano
  • Ingressi ai siti menzionati.
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • Polizza viaggi rischio zero

La quota non comprende

  • Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto intercontinentale, soggette a cambiamento senza preavviso
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (al momento della stesura del programma  non previste)
  • Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Blocco valuta
  • Quota d’iscrizione € 95

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 13 giorni / 11 notti

da € 2.390 - Voli inclusi

Durata: 11 giorni / 9 notti

da € 1.990 - Voli inclusi

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 5.200 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Sapevate che il giardino fiorito più grande del mondo, si trova nel deserto di Dubai? Realizzato mediante l’impiego di avanzate tecnologie di irrigazione, il “Dubai Miracle Garden”, questo è il suo nome, rappresenta una delle attrazioni più apprezzate e visitate di Dubai. Scopritelo qui!

La rete stradale non è sempre adeguata, ad eccezione di alcune principali autostrade e, soprattutto, nelle aree rurali e montuose. In queste ultime, sono frequenti frane e smottamenti. La guida a destra e l’atteggiamento di vari conducenti locali possono comportare notevoli rischi per i viaggiatori. Si consiglia in particolare di evitare spostamenti nelle ore notturne […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su