https://www.goasia.it?p=29746
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

INDIA SEGRETA

Le bellezze del Karnataka

Bangalore – Chickmagalur – Mysore – Parco Nazionale di Nagarhole – Bekal – Mumbai

Un viaggio insolito alla scoperta del Karnataka uno degli Stati del Sud India, unendo città e siti archeologici conosciuti a località che ancora oggi rimangono al di fuori dei normali circuiti turistici. Così partendo dalla capitale Bangalore si ammireranno prima imponenti siti archeologici come Sravana Belgola, Belur e Halebid per poi addentrarsi nel cuore dello Stato e scoprire il Parco Nazionale di Nagarhole, che offre protezione e rifugio a molte specie di animali di grossa taglia; Bekal (Kerala) è poi  il perfetto mix tra relax e cultura prima dell’ultima tappa a Mumbai, forse la più vibrante tra le metropoli indiani, dove avremo modo di conoscere da vicino il lavoro dei dabbawala, ovvero di coloro che ogni giorno consegnano migliaia di pasti, e il mondo dei dobhi ghats, sorta di tintoria a cielo aperto, che in realtà nasconde un vero e proprio universo umano a parte.

Il viaggio richiede un buon spirito di adattamento per alcuni  lunghi trasferimenti su strade non sempre in ottime condizioni e per la cucina che può risultare a volte molto speziata.

Partenze libere individuali, minimo quattro partecipanti  

Viaggio di gruppo in esclusiva Go Asia con Accompagnatore Esperto dall’Italia: 20 marzo 2019 .

1° giorno

MILANO – BANGALORE (-/-/-)

Partenza da Milano Malpensa per Bangalore con volo di linea Emirates via Dubai (cambio aeromobile) o altro vettore con diverso istradamento secondo disponibilità. Pasti a bordo.

2° giorno

BANGALORE (B/L/D)

Arrivo al mattino. Dopo le formalità di ingresso e doganali, incontro con la guida locale e trasferimento all’hotel The Lalit 4* superior o similare: stanze a disposizione dalle ore 12:00. Pranzo in ristorante. La città, fondata nel 1537 dal capotribù Kampegowda, era alle origini una fortezza in terra battuta situata in cima ad una collina. Conquistata nel 1758 da Haider Ali, divenne sotto il suo dominio e quello di suo figlio Tipu Sultan un crocevia per i commerci est–ovest nell’India meridionale. Fu proprio a causa della medesima ideologia mercantile ed espansionistica che Tipu si scontrò con gli Inglesi e venne deposto da Arthur Wellesley. La città divenne presidio inglese nel 1799 mantenendo la sua importanza strategica sino all’indipendenza. Sede di alcuni dei più grandi stabilimenti industriali della nazione nonché capitale indiana dell’informatica, il commercio del cotone è stato sostituito dall’esportazione del software, contendendone il primato alla mitica Silicon Valley.Incontro con la guida locale per la visita della città: la sede del Parlamento del Karnataka, Vidhana Soudha, il Lal Bagh, giardino botanico disposto su terrazze e il Bull Temple o Nandi Temple, il più grande tempio dedicato al Toro, veicolo del Dio Shiva. Al termine rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

3° giorno

BANGALORE - CHICKMAGALUR (B/L/D)

Prima colazione. Partenza in pullman alla volta di Chickmagalur (Km 254, circa 6 ore di viaggio). Lungo il tragitto sosta per la visita dell’antichissima Sravanabelagola: si salgono 700 scalini (chi ha difficoltà può noleggiare delle portantine chiamate doli) fino alla sommità di una collina dove si ammira la statua monolitica di Gomateshwara alta 17 metri. Pranzo in ristorante locale prima del proseguimento per Chickmagalur: all’arrivo sistemazione presso l’Hotel The Gateway Chickmagalur 4* superior o similare. Cena e pernottamento.

4° giorno

CHICKMAGALUR: Belur & Halebid (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di due siti legati alla grandiosità della Dinastia Hoysala. Halebid, un tempo meravigliosa capitale del regno di cui oggi rimane il Tempio di Hoysaleswara, la cui costruzione iniziata nel 1121 si protrasse per oltre 80 anni senza giungere mai al termine. Il tempio rappresenta uno dei più straordinari esempi dell’architettura hoysala, fatto erigere dall’omonima dinastia che regnò tra il XI ed il XIII secolo. A Belur si visita il Tempio Channekeshava, edificato nel 1116 a.C. Con circa diecimila intricati bassorilievi che raccontano le storie dei miti Hindu e della quotidianità durante la dinastia Hoysala, il tempio è dedicato ad una delle personificazioni di Vishnu. Pranzo in ristorante il corso di escursione Cena e pernottamento in hotel.

5° giorno

CHICKMAGALUR - MYSORE (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza presto al mattino alla volta di Mysore, Km. 190 (circa 5 ore viaggio): poco prima dell’arrivo sosta e visita di Srirangapatnam (a circa 16 Km da Mysore), isola rocciosa al centro del fiume Cauvery: il Forte fu costruito dai re di Vijayanagar nel 1454 e nel 1784 il sultano guerriero Tipu Sultan costruì a circa un chilometro di distanza il Daria Daulat Bagh, suo palazzo d’estate. All’arrivo sistemazione presso l’Hotel Radisson 4* o similare. Pranzo. Nel pomeriggio incontro con la guida per il programma di visite: Mysore sede dei maharaja della dinastia Wodeyar, è famosa per i suoi mercati multicolori e per la produzione della seta, dell’incenso e dei manufatti in legno di sandalo. Breve visita del Mysore Palace, residenza dei maharaja. L’edificio attuale in stile indo saraceno fu costruito in seguito alla distruzione del precedente palazzo, distrutto da un incendio. Gli interni sono splendidamente decorati con specchi, dipinti e vetri policromi, i pavimenti sono a mosaico e le porte sono finemente intagliate anche se talvolta la sottile linea tra buon gusto e kitsch rischia di essere superata. Completano il programma il Tempio Chamundeshwari, sulla sommità della Collina Chamundi e dedicato alla Dea che protegge la città e che sconfisse il demone Mahishasura, ed infine il coloratissimo Devaraja Market, esempio perfetto di un mercato tradizionale indiano, carico di colori sgargianti, profumi inebrianti, chiasso e confusione. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

6° giorno

MYSORE - KABINI (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza in pullman verso il Parco Nazionale di Nagarhole: dopo circa 2 ore (km 75) si arriva a Kabini dove si alloggia presso l’hotel The Serai 4* . Il Parco Nazionale Nagarhole è un’importante riserva naturale del Karnataka, che deve il suo nome al fiume omonimo che lo attraversa come un serpente (in effeti i due termini di lingua kannada “nagar” e “hole” significano rispettivamente “serpente” e “fiume). La lussureggiante foresta del parco ospita numerosi animali selvatici, oltre 250 specie di uccelli, elefanti ma anche sambar indiani, coccodrilli, pitoni, tigri e leopardi. Tempo a disposizione. Pranzo, cena e pernottamento.

7° giorno

Parco Nazionale di Nagarhole (B/L/D)

Pensione completa in hotel. Al mattino e al pomeriggio sono previsti due safari in jeep all’interno del parco con game warden parlanti inglesi.

8° giorno

KABINI - BEKAL (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Giornata di trasferimento verso le spiagge di Bekal, che si raggiunge dopo circa 6 ore di viaggio (Km. 244). Bekal è una piccola località del distretto di Kasaragod che appartiene allo Stato del Kerala, nota per le belle e sabbiose spiagge che ne fanno meta di vacanza. Sistemazione presso l’Hotel The Lalit 4* sup, o similare. Pranzo cena e pernottamento.

9° giorno

BEKAL (B/L/D)

Pensione completa. Al mattino breve escursione per la visita all’imponente Forte di Bekal, costruito tra il 1645 e il 1660 si erge praticamente intatto con un’estensione di 40 acri ed offre una splendida vista sul Mar Arabico. Si effettua quindi una gita in house-boat con pranzo nella laguna prima di rientrare il hotel. Tempo a disposizione. Cena e pernottamento.

10° giorno

BEKAL – MANGALORE - MUMBAI (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman all’aeroporto di Mangalore (km 67, circa 2 ore): partenza con volo di linea per Mumbai. All’arrivo pranzo in ristorante locale e breve visita panoramica della metropoli indiana: la Porta dell’India, simbolo della città, e Marina Drive. Si proseguirà con il Mani Bhawan, un piccolo museo in cui Mahatma Gandhi sostava durante i suoi viaggi a Bombay, che raccoglie documenti appartenenti a diversi periodi storici, fino alla Moschea Haji Ali e al colorato Crawford Market. Al termine trasferimento all’hotel Vivanta by Taj President 4* superior e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

11° giorno

MUMBAI (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino incontro con la guida per due interessanti visite che meglio ci faranno conoscere la vita quotidiana della metropoli. Punto di partenza del tour sarà la stazione di Churchgate: è qui che arrivano i cosidetti “dabbawala”, il cui termine sta ad indicare coloro che portano il pranzo; si tratta di un vero sistema di consegne, codificato e perfettamente funzionante che viene addirittura studiato nelle scuole, e che assicura ogni giorno migliaia di pasti consegnati perfettamente in orario. A seguire si andrà ai Dhobi Ghats, vera e propria tintoria/lavanderia a cielo aperto dove gli indumenti vengono lavati, smacchiati, asciugati in un ciclo continuo no-stop. Pranzo in ristorante locale. Pomeriggio a disposizione per attività individuali o per lo shopping. Cena in hotel prima del trasferimento in aeroporto.

12° giorno

MUMBAI - MILANO (-/-/-)

Partenza per Milano nelle prime ore del mattino con volo di linea Emirates via Dubai (cambio aeromobile) o altro vettore IATA con diverso istradamento. Arrivo previsto nel pomeriggio.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 1 Novembre 2018 al 31 Ottobre 2019€ 3.190€ 1.180

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

HOTEL PROPOSTI  o similari

  • Bangalore:  The Lalit, 4* superior –  Deluxe
  • Chickmagalur:  The Gateway Chickmagalur, 4* superior  – Superior
  • Mysore:  The Radisson 4* – Standard
  • Kabini: The Serai 4* superior – Waterfront Villa
  • Bekal: The Lalit, 4* superior –  Deluxe
  • Mumbai:  Vivanta by Taj President 4* sup.  – Superior

Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00.

 

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade.

 

Per accedere ad alcuni templi  viene richiesto di togliere scarpe e calze. Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate  a autisti e guide.

 

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano (e – visa), il passaporto con la validità 6 mesi con almeno due pagine libere, una foto tessera formato 5 x 5 e di un formulario on line debitamente compilato e firmato. Qualora vogliate servirvi della nostra organizzazione per effettuare la richiesta del visto on line (costo indicato nella “quota non comprende”) sarà necessario inviarci via mail la scansione del passaporto,della fototessera ed il formulario compilato, un mese prima della partenza del viaggio.

È possibile richiedere il visto turistico con validità di 30 giorni (dalla data di emissione) e 30 giorni di permanenza dalla data di ingresso (massimo 2 ingressi nell’arco dei 30 giorni concessi) al costo di euro 55 a persona.

È possibile richiedere il visto turistico con validità di 365 giorni (dalla data di emissione) che permette ingressi multipli con permanenza massima di 90 giorni per ogni ingresso al costo di euro 65 a persona.


La quota comprende

  • Volo intercontinentale da Milano con  Emirates via Dubai o altro vettore IATA con diverso istradamento a tariffa speciale concordata.
  • Voli domestici in India in classe economica (franchigia bagaglio da stiva 15 Kg), a tariffa speciale soggetta a riconferma in base all’effettiva disponibilità. Tasse incluse
  • Sistemazione negli Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria, su base camera doppia nelle tipologie indicate
  • Assistenza di un Esperto Accompagnatore Italiano per tutta la durata del viaggio per la  partenza del 20 marzo
  • Trattamento come da programma, pensione completa.
  • Trasferimenti, visite in pullman con aria condizionata come indicato nel programma
  • Guide locale parlanti inglese e guida locale accompagnatore parlante  italiano
  • Ingressi ai siti menzionati.
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • Polizza viaggi rischio zero

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali, soggette ad aumenti € 344
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (al momento della stesura del programma  non previste)
  • Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Blocco valuta
  • Quota d’iscrizione € 95
  • Il visto India (validità 30 giorni € 55/validità annuale con ingressi multipli € 65)

Si crede che i primi abitanti Indonesiani fossero originari dell’India o della Birmania. Nella parte orientale dell’isola di Java sono stati rinvenuti i resti fossili del cosiddetto “uomo di Java”, (un homo erectus di circa 500.000 anni fa). Durante il periodo neolitico e fino al 1000 a.C., popoli protomalesi approdarono a Java. L’ondata migratoria, proveniente […]

India

  Si ritiene che la nascita delle prime forme di civiltà urbana avvengano nella Valle dell’Indo (tra Pakistan e India) intorno al 3500-2500 a.C., i primi abitanti erano tribù nomadi di agricoltori e allevatori. Nel millennio successivo gli insediamenti occupano parti del Rajasthan, il Gujarat e la Provincia del Sindh (oggi in Pakistan) dove nascono […]

L’India è uno stato appartenente all’Asia Meridionale; a nord dell’equatore, con i suoi 3.166.414 Km² di superficie, è il 7° stato del mondo per estensione. L’India è confinante a Nord con Cina, Nepal e Bhutan, con il Pakistan e il Mar Arabico ad Ovest, ad Est con il Myanmar (ex-Birmania), Bangladesh, e Golfo del Bengala […]

Il dominio britannico fu quanto mai deleterio per l’economia indiana, che prima del raj era tra le più fiorenti del mondo grazie soprattutto all’esportazione di spezie e tessuti pregiati. Negli ultimi vent’anni l’economia è in continua crescita, raggiungendo nel 2008 un PIL nominale di 1.253.860 dollari statunitensi. L’India ha un’economia di tipo misto in cui […]

L’India, la maggior democrazia al mondo in termini numerici, è una repubblica federale. Il parlamento è diviso in due rami: la Lok Sabha (Assemblea del Popolo), con 545 parlamentari eletti a suffragio universale diretto, e la Rajya Sabha (Assemblea degli Stati), con 244 membri nominati dai governi dei singoli Stati. Le due camere unite eleggono […]

Analizzando dettagliatamente la storia millenaria dell’India, si osserva come le varie religioni presenti nel territorio si siano mescolate e fuse nel corso degli anni più di quanto si possa desumere dai censimenti ufficiali. Il discorso relativo alla religione è assai complesso e di difficile interpretazione; purtroppo questo tema ha portato frequentemente alla nascita di conflitti […]

La popolazione In molti sostengono che la bellezza di questo paese si nasconde proprio tra la straordinaria moltitudine di persone ed animali in cui ci si può imbattere a qualsiasi ora del giorno e della notte dalla strada più affollata alla via più solitaria. Tutte le facce, i colori, i particolari che si osservano comunicano […]

La Costituzione dell’India ha definito l’uso dello Hindi e dell’Inglese come le due lingue ufficiali per il governo nazionale. L‘Hindi è attualmente la lingua madre del 30% della popolazione, diffuso prevalentemente nell’area nord-est del paese; essendo affine al Sanscrito venne scelto anche con una forte valenza simbolica, per ribadire la continuità con un passato glorioso. […]

Dietro l’apparente semplicità di questi piatti si nasconde una miscela di spezie, sapori e usanze che affondano le loro radici in un remoto passato. La gastronomia indiana è decisamente una delizia per tutti coloro che amano la cucina esotica. La cucina tradizionale varia molto a seconda che ci si trovi nella parte Nord o Sud […]

In pubblico Gli indiani non vedono di buon occhio il contatto fisico. In India un uomo e una donna che si toccano, si baciano o abbracciano, sono biasimati. Non è socialmente accettabile che una donna sia toccata da un uomo che non sia il marito o il figlio, e nel caso del marito, il contatto […]

Aereo Si può raggiungere l’India per via aerea da quasi tutte le parti del mondo. La principale compagnia aerea per i collegamenti interni è la Indian Airlines; la linea internazionale Air India (e Alitalia) offre 4 voli settimanali con partenza da Roma e destinazione Delhi o Bombay, oltre a collegare quasi tutte le principali località […]

Ufficio nazionale del turismo indiano Via Albricci, 9 20122 Milano Italia E-Mail: Info@IndiaTourismMilan.com Internet: http://www.IndiaTourismMilan.com Tel. +39 02 804952 Fax: +39 02 72021681 Ambasciata dell’India Roma,Via XX Settembre, 5 E-Mail: gen.email@indianembassy.it Tel. 0039 064884642-3-4-5 Fax 0039 064819539 Ambasciata italiana a new delhi 50E,Chandra  Gupta Marg, Chanakyapuri, New Delhi – 110021 (INDIA) E-Mail: ambasciata.newdelhi@esteri.it Tel.: +91.11.26114355 […]

rajasthan

Delhi New Delhi è la capitale dell’India: insieme a Old Delhi forma Delhi, un enorme agglomerato che con 1483 kmq di superficie e più di 11 milioni di abitanti, costituisce una delle città più popolose della terra. Il suo creatore, Edwin Lutyens, si ispirò alla struttura urbanistica della città di Parigi progettando quindi larghi viali […]

L’India è oggi l’esempio di una civiltà antica che risale a quasi 5000 anni fa. La sua unicità deriva da tradizioni antiche e radicate, le quali rendono le Terre d’Asia il luogo ideale per le vacanze-benessere, essendo la culla di pratiche sempre più apprezzate e diffuse quali lo Yoga, la Naturopatia e l’Ayurveda. Il termine […]

india

A contatto con la natura: Safari a dorso di elefante Questo tipo di escursione rappresenta un modo veramente speciale per entrare in contatto con la natura selvaggia dell’India. Molti dei parchi nazionali dispongono di propri elefanti che possono essere tranquillamente noleggiati per visitare quei posti che altrimenti sarebbero inaccessibili a piedi o con la jeep, […]

rajasthan

La maggior parte delle feste in India segue il calendario lunare indiano o tibetano, oppure quello islamico (che cambia ogni anno). L’india è una terra di feste; quasi ogni giorno dell’anno, in qualche parte della nazione è possibile imbattersi in celebrazioni in onore di divinità, santi, profeti e guru appartenenti ad almeno sei religioni diverse. […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 16 giorni / 15 notti

da € 2.540 - Voli esclusi

india

Durata: 9 giorni / 7 notti

da € 1.990 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Avventuriamoci nella foresta di mangrovie più grande del mondo, un’area selvaggia caratterizzata in particolare da terreni paludosi, dove vivono numerosi animali, tra cui coccodrilli e le temute tigri del Bengala!

Scopri

Adesso i robot sono diventati pure camerieri…Scopritelo qui!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su