http://www.goasia.it?p=24790
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Meraviglie del Pakistan

Il Pakistan è sede di numerosi luoghi di importanza storica che riflettono le tradizioni e le usanze dei tempi passati, ciascuno di questi siti racconta storie affascinanti sui popoli che hanno abitato il paese ai primordi della storia. Gli archeologi ogni giorno portano alla luce nuove scoperte che ci aiutano a comprendere l’influenza che queste culture hanno avuto sul nostro mondo moderno.

Un viaggio unico nel suo genere che combina le città e i siti archeologici più suggestivi e ricchi di fascino con le bellezze naturali del Pakistan, facendo di Fairy Meadows uno dei punti di maggiore suggestione, con due pernottamenti in tenda, immersi in una natura maestosa ed incontaminata.

E’ un viaggio che comporta una buona capacità di adattamento per i lunghi tragitti, le elevate altitudini, le modeste sistemazioni in alcune località e per una certa monotonia del cibo. Il periodo migliore per effettuare questo viaggio va da Giugno alla metà di Agosto, poiché la regione delle Fairy Meodows diventa inaccessibile durante la lunga stagione invernale.

Partenze individuali: martedì, giovedì, venerdì e domenica

1° giorno

ITALIA - DUBAI - ISLAMABAD (-/-/-)

Partenza dall’ Italia per Islamabad, con voli di linea Emirates via Dubai, o altro vettore Iata con diverso istradamento. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

ISLAMABAD (-/-/D)

Arrivo all’aeroporto di Islamabad. Disbrigo delle formalità doganali, incontro con il rappresentante locale e trasferimento in hotel per riposo e ambientamento. Resto della giornata a disposizione per visite individuali. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno

ISLAMABAD (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Incontro con la guida locale che vi guiderà alla scoperta di Islamabad e Rawalpindi: la prima moderna capitale amministrativa del Paese il cui aspetto ordinato contrasta nettamente con la seconda ex-insediamento britannico, che ha conservato l’antica struttura con le sue stradine e i classici frenetici bazaar. Visita all’imponente moschea Shah Faisal alle pendici dei Monti Margalla, che può accogliere al suo interno fino a 15.000 fedeli e del Raja Bazaar. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.

4° giorno

ISLAMABAD – TAXILA - BESHAM (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per Besham (km. 280), piccolo villaggio di transito tra la Swat Valley e il Passo Shang-La che da qualche anno ha iniziato a ad assumere un assetto più moderno, con diversi cafés, piccoli hotels e bazar. Sosta dopo circa 30 Km per la visita di Taxila, uno dei principali siti archeologici dell'Asia meridionale. Situata su un crocevia strategico della Via della Seta, la città è la più importante di tutta la regione, come testimoniano gli innumerevoli monasteri, stupa e templi buddhisti disseminati nella fertile valle. Si visiterà il monastero Julian, il Sirkap e la stupa di Dharmarajika ed il Museo. Si prosegue per Hasan Abdal, lungo la Great Trunk Road, quieta cittadina, che ha legato il suo nome in passato ai Moghol Indiani e ai Sikh: l’Imperatore Jehaangir la menziona infatti nelle sue memorie e molti furono i Moghol che qui si fermavano sulla strada per il Kashmir. La città è tutt’ora considerata meta di pellegrinaggio per diverse confessioni, e ospita il Tempio Sikh (Gurdwara) Panja Sahib che custodisce le impronte del Guru Nanak e che due volte l’anno vede radunarsi qui pellegrini di tutto il mondo. Proseguimento per Besham, via Mansehra, nota per i 14 Editti di Ashoka che furono scolpiti su tre blocchi di granito, e la cui lettura oggi purtroppo risulta compromessa per le intemperie che hanno cancellato gran parte dei rilievi. Arrivo a Besham nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

5° giorno

BESHAM - CHILAS (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per Chilas (km. 205): lungo il tragitto sosta fotografica ai graffiti di Shatial: qui sostarono negli anni mercanti sogdiani, monaci buddisti e pellegrini che lasciarono iscrizioni e graffiti sulle rocce; si contano più di 1000 iscrizioni e 700 petroglifi incisi sul ponte che attraversa il fiume Indo.
Arrivo a Chilas nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

6° giorno

CHILAS – FAIRY MEADOWS (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza per il Raikot Bridge (2 ore di tragitto) dove si visitano delle sculture rupestri. Da qui si prosegue per circa un’ora fino al villaggio di Tato, punto di partenza per raggiungere le Fairy Meadows (letteralmente “prati delle fate”) con un trekking di due ore lungo le mulattiere, attraversando foreste di conifere.
Sistemazione nelle tende: pranzo, cena e pernottamento. I meravigliosi, verdeggianti altipiani di Fairy Meadows devono il loro nome all’alpinista australiano Hermann Bhul, che da qui nel 1953 affrontò la scalata del Nanga Parbat e rimase estasiato dalla bellezza degli scenari.

7° giorno

FAIRY MEADOWS: il campo base del Nanga Parbat (B/L/D)

Pensione completa. Escursione di una giornata al campo base del Nanga Parbat (parete nord a m. 4.000): un percorso dolce attraverso le foreste di pini e betulle, fino all’attraversamento del ghiacciaio Ganalo: la strada che attraversa il ghiacciaio è contrassegnata e la superficie è ricoperta di detriti, che rendono abbastanza sicura la camminata. Visita al monumento eretto in memoria dello scalatore Alfred Drexel, che qui la vita insieme ad altri 9 compagni nel 1934 durante una spedizione. L’escursione dura circa 7 ore.

8° giorno

FAIRY MEADOWS - GILGIT (B/-/D)

Il viaggio di ritorno verso il villaggio di Tato inizia dopo la prima colazione. Da qui si prosegue fino a Gilgit (km. 240, circa 6 ore), centro di scambio lungo l’antica Via della Seta. Poco prima dell’arrivo sosta al sito archeologico di Kharga, dove si ammira una statua rupestre del Buddha. Sistemazione in hotel: cena e pernottamento.

9° giorno

GILGIT – HUNZA (Karimabad) (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Il nostro viaggio prosegue verso Hunza (circa 2 ore), principale centro turistico della valle omonima: lungo la strada si ammireranno le imponenti cime del Rakaposhi (m. 7788), del Trevor e dell’Ultar (m. 7388). Sosta per un te corroborante al “Rakaposhi point view” per un’incredibile vista panoramica. All’arrivo sistemazione in hotel. Nel tardo pomeriggio si raggiunge il Villaggio Duiker per ammirare il tramonto sulle maestose montagne e il panorama delle Valli di Hunza e Nagar. Cena e pernottamento in hotel.

10° giorno

HUNZA (Karimabad) (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino visita del Forte di Baltit, costruito originariamente nel 13° secolo, che domina un tratto della Valle di Hunza. Fu ricostruito nel corso dei secoli ed in particolare nel 17° secolo, come dote di una principessa del Baltistan che convolò a nozze con un Mir dell’epoca: la fortezza risulta di particolare interesse architettonico per le influenze tibetane sulla cultura baltisana. Visita al Forte di Altit, sede originaria dei Mir di Hunza, che successivamente si trasferirono nella Fortezza di Baltit; lasciato andare in rovina è stato recentemente ristrutturato grazie alla Fondazione Aga Khan. Resto della giornata a disposizione. Cena e pernottamento in hotel.

11° giorno

HUNZA (Karimabad) (B/-/D)

Sveglia presto al mattino e partenza per il villaggio Duiker per ammirare un’alba spettacolare sulle maestose cime perennemente innevate. Dopo la prima colazione partenza per la Valle di Nagar, il villaggio antagonista di Karimabad, fino al punto di osservazione sul ghiacciaio Hoper, con possibilità di hiking fino al ghicciaio stesso. Pomeriggio a disposizione. Cena e pernottamento in hotel.

12° giorno

KARIMABAD- CHILAS (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Inizio del nostro viaggio di ritorno verso Islamabad. La meta odierna sarà Chilas (km. 220 circa): toccheremo di nuovo il “Rakaposhi point view” e ci fermeremo a Gilgit per il pranzo. Arrivo in serata: cena e pernottamento in hotel.

13° giorno

CHILAS - NARAN (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per la Valle di Kaghan attraversando il Passo Babusar a m. 4100. Kaghan è una valle alpina completamente diversa dagli scenari del Gilgit Baltistan, punteggiata da verdeggianti colline e circondata da montagne ricoperte di foreste. Il tragitto si snoda attraverso i villaggi di Burway, Jalkhad e Batakundi fino a raggiungere Naran (km. 115), centro principale della valle. Sistemazione in hotel: cena e pernottamento.

14° giorno

NARAN - ISLAMABAD (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per Paya, un altopiano ai piedi del Monte Makra, che segna il confine con lo Stato dell’Azad Jammu e Kashmir, territorio conteso tra Pakistan e India, dai tempi dell’Indipendenza dei due Paesi nel 1947. Sosta fotografica per ammirare il panorama e discesa per raggiungere Balakot, ultimo insediamento della Valle Kaghan sulle rive del fiume Kunhar. Da qui il viaggio prosegue fino a Islamabad (km. 279, circa 5 ore di viaggio), toccando Abbottabad, Haripur e Taxila. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

15° giorno

ISLAMABAD - LAHORE (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Partenza presso al mattino per raggiungere Lahore (km 370), percorrendo la “Grand Trunk Raod”. Sosta per la visita al Forte Rohtas, tra le costruzioni più imponenti dell’intero Pakistan. Costruito tra il 1540 e il 1547, arrivato praticamente intatto ai nostri giorni: è un meraviglioso esempio di costruzione militare che combina gli elementi architettonici e artistici della tradizione turcomanna con quelli dell’architettura Moghul. Il forte ha una circonferenza di 4 chilometri e poteva ospitare al suo interno fino a 30.000 uomini. All’arrivo a Lahore sistemazione in hotel: cena e pernottamento.

16° giorno

LAHORE (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di Lahore, l’antica capitale degli imperatori Moghul: la grande Moschea Badshahi, la cui costruzione iniziò per volontà del Moghul Aurangzeb nel 1671 e fu terminata nel 1673, seconda per grandezza in tutto il Pakistan; il Forte di Lahore, cittadella fortificata più volte distrutta e ricostruita che comprende al suo interno diversi edifici tra i quali la Sala degli Specchi (Shish Mahal), Patrimonio UNESCO dal 1981; il Museo che ospita tra l’altro una statua in pietra del Buddha; i Giardini Shalimar, Patrimonio UNESCO dal 1981 in quanto splendido esempio di giardini Moghul, costruiti per volontà del Gran Mogol Shah Jahan nel 1641-1642, divisi in tre livelli da terrazze ricche di fontane, giochi d’acqua, Nel tardo pomeriggio si assiste alla cerimonia di ammaina-bandiera al confine indo-pakistano in località Wagha-Attari. Cena e pernottamento in hotel.

17° giorno

LAHORE – DUBAI - MILANO (B/-/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto internazionale Allam Iqbal in tempo utile per la partenza del volo di linea Emirates per Dubai. All’arrivo coincidenza sempre con volo di linea Emirates per Milano.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018€ 3.160€ 596

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

Hotels proposti (o similari)

  • Islamabad: Hotel Hill View  3*
  • Besham: PTDC Motel, 3*
  • Chilas :  Shangri-là Midway House , Guesthouse
  • Fairy Meadows: Raikot Sarai Camp Resort
  • Gilgit: Hotel Serena, 3*
  • Karimabad: Hotel Serena Hunza Baltit Inn 3*
  • Chilas : Shangri-là Midway House , Guesthouse
  • Naran: PTDC  Motel, 3*
  • Islamabad: Hotel Hill View, 3*
  • Lahore: Hotel Shalimar Tower, 3*

 

Tasse su biglietto Emirates a partire da € 110
Supplememento pensione completa € 200
Suppl. Voli alta stagione (29 Luglio-15 Agosto) a partire da € 290
Visto individuale Pakistan € 80

 

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto pakistano, necessario il passaporto, che deve essere valido 6 mesi ed avere 2 pagine libere, e 2 foto-tessera a colori recenti, il modulo debitamente compilato in tutte le parti dal titolare del passaporto, una dichiarazione della banca che attesti il possesso di un conto corrente aperto ed attivo, prenotazione dei voli e degli alberghi. E’ inoltre necessario presentare una copia della busta paga o, in alternativa, libretto pensionistico. Il visto avrà validità 3 mesi per un massimo di 90 giorni di permanenza.

 

Tasso di cambio Valuta: Dollaro USA (USD) – Cambio: 1,22 in data 28/02/2018
Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.

Blocco valuta: € 50 a pratica.
Il cliente ha la possibilità di bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più oggetto di oscillazioni valutarie. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.


La quota comprende

  • Voli intercontinentali Emirates via Dubai o altro vettore Iata con diverso istradamento in classe economica
  • Sistemazione negli hotels menzionati su base camera doppia standard con trattamento di mezza pensione (prima colazione e cena) tranne a Fairy Meadows (pensione completa con pranzo al sacco); sono previsti due pernottamenti in tenda. È incluso un pranzo a Gilgit in corso di trasferimento.
  • Trasferimenti, ingressi e visite a siti storici come indicato nel programma
  • Guide locali parlanti Inglese (Italiano  SU RICHIESTA con supplemento )
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • La polizza Viaggi rischio Zero.

La quota non comprende

  • Visto individuale Pakistano
  • Trasporti alternativi in caso di pioggia, strade bloccate, gelo o scioperi
  • Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente
  • I pasti, le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Blocco Valuta
  • Quota d’iscrizione € 95

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 11 giorni / 9 notti

da € 2.350 - Voli inclusi

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 1.240 - Voli inclusi

Durata: 15 giorni / 12 notti

da € 2.760 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scopri insieme a noi uno dei cinque grandi palazzi storici della Corea del Sud!

Un’avventura fatta di escursioni, lunghe passeggiate a piedi e in bicicletta: Thailandia, Cambogia, Australia, Patagonia e Terra del Fuoco – di Luana Barbuzzi

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su