https://www.goasia.it?p=36743
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Speciale Capodanno – India del Sud, il Sentiero dei Templi

Un viaggio di 12 giorni alla scoperta dell’ India del Sud: la regione del Tamil Nadu con la sua cultura originale, i suoi templi in pietra e le danze classiche che rappresentano un’esperienza unica a cui fanno da contorno i saporiti piatti della cucina locale diversa da tutto il resto del paese. Lo stato del Tamil Nadu è la culla della cultura dravidica, che si rispecchia anche  nell’architettura. I  templi che vi invitiamo a visitare in questo itinerario,  sono antichissimi e rappresentano quest’arte  così singolare  ed elegante. Si raggiunge il secondo stato dell’India del sud, il Kerala, lussureggiante  ed esotico, dove scelse di vivere, secondo la leggenda, la dea guerriera Bhadrakali. Si visiteranno  Periyar, con la sua famosa riserva naturale, dove vivono bisonti, sambar, cinghiali e elefanti; Kumarakom, paradiso per gli osservatori degli uccelli stanziali e migratori. Imperdibile  la  navigazione  lungo le  backwaters per apprezzare a pieno le bellezze naturali di questi luoghi  ed  il pernottamento a bordo delle tipiche  imbarcazioni, le Kettuvalams. Si approda infine a Cochin e  si visita questa  città dal passato coloniale, felice sincretismo di culture diverse. Il viaggio richiede un buon spirito di adattamento per alcuni trasferimenti ed il cibo piuttosto speziato.

Viaggio in esclusiva  GO ASIA, minimo 8 partecipanti massimo 15

1° giorno

26 dicembre ITALIA - CHENNAI (-/-/-)

Partenza dall’ Italia per Chennai, con voli di linea British Airways via Londra. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

27 dicembre CHENNAI (B/-/D)

Arrivo a Chennai. Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali. Incontro con la guida locale e inizio delle visite della città, capitale del Tamil Nadu. Camere immediatamente a disposizione. Prima colazione. tempo a disposizione per il riposo. Inizio delle viste della città in tarda mattinata. La Compagnia delle Indie orientali stabilì qui sin dal XVII secolo uno dei primi insediamenti indiani. La città, a differenza di Bombay e Calcutta non possedeva un porto naturale, ma nonostante ciò prosperò soprattutto grazie al basso costo del cotone locale.
Caratteristica ricorrente nell’architettura della compagnie delle Indie è un particolare tipo di tinta candida, detta chunam, realizzata con calcare e conchiglie che rende i muri così trattati quasi accecanti nella forte luce estiva. Visita del Forte St George,un imponente complesso iniziato nel 1654, all’interno del quale si trova il più vecchio edificio inglese ancora intatto in India : la St Mary’s Church; dell’High Court, costruita nello stile indo-saracenico in voga nel XIX secolo ed infine del Tempio di Kapaleeshwarar e la cattedrale di San Tommaso. Cena e pernottamento.

3° giorno

28 dicembre CHENNAI - KANCHIPURAM - MAHABALLIPURAM (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Mahahbalipuram (km. 130, circa 2 ore) con una sosta per la visita di Kanchipuram, la ‘Citta d’Oro”, una delle sette citta’ sacre dell’India (le altre sono Benares, Haridwar, Ujjain, Matura, Ayodhya e Dwarka), l’unica comune sia a Shiva che a Vishnu. La capitale di Kanchi raggiunse il massimo splendore sotto il regno dei Pallava, e poi dei Pandya e dei Chola. Si visitano il Tempio di Kailashnath, il più antico e il più suggestivo, costruito in arenaria nel VII d.C. e il Tempio di Ekambareswara, eretto su un terreno di circa 9 ettari. Arrivo a Mahaballpuram, sistemazione nell’hotel prescelto. Cena e pernottamento.

4° giorno

29 dicembre MAHABALLIPURAM - PONDICHERRY (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino visita dei templi di Templi di Mahabalipuram, costruiti nel VII secolo dai Pallava. Il complesso consta di 14 templi scavati nella roccia, nove monoliti Rathas, tre templi in pietra e due pregevoli bassorilievi, di cui il più famoso è la Penitenza di Arjuna. Pranzo libero. Proseguimento per Pondicherry: all’arrivo sistemazione in albergo e visita dell’Ashram di Aurobindo Ghose, filosofo, mistico e politico indiano. Cena e pernottamento in albergo.

5° giorno

30 dicembre PONDICHERRY - TANJORE (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Tanjore (km. 177, 6 ore circa) visitando lungo il percorso Darusuram e Gangaikondacholapuram. A Darusuram si trova l’Airatesvara Temple, bell’esempio di architettura Chola, con colonne fittamente decorate da sculture in miniatura. Gangaikondacholapuram, che letteralmente significa “la città del Chola che catturò il Gange” perché in questo luogo il Rajendra - figlio di Rajaraja I - per celebrare la sua vittoria, fece deporre una grande quantità di acqua santa dal Gange, si trova un tempio consacrato a Shiva, costruito da egli costruito e rappresenta sicuramente una fase più avanzata dell’arte dravidica. Pranzo libero. Arrivo a Tanjore previsto nel tardo pomeriggio: sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

6° giorno

31 dicembre TANJORE: escursione a TRICHY (B/-/D)

Prima colazione. Tanjore, fondata dai Chola, dominatori da secoli di questa regione, divenne poi la capitale di Rajaraja I. Durante il suo regno e quello di suo figlio si ebbe un grande allargamento dei confini. I Chola divennero ricchi con il commercio di seta, cotone, spezie, droghe e gioielli, legno di sandalo e canfora, sviluppando parimenti l’agricoltura. Le differenze delle caste si fecero sempre più nette, il potere temporale si fuse con quello spirituale: si venerarono le immagini dei monarchi del passato e il raja-guru o sacerdote del re ne divenne il principale consigliere non solo spirituale ma anche politico. Al mattino si visita il Tempio di Brihadishvara, che rappresenta l’emblema di questa nuova concezione del governo. Costruito in granito, racchiude nel suo interno una grande statua di Nandi o toro sacro, ricavato da un’unica pietra, lungo circa 6 metri ed alto 3 metri. Nel pomeriggio escursione a Trichy (60 km, circa un’ora e mezza), conosciuta come “Città della roccia sacra”. Le sue origini si perdono nei secoli precedenti all’era cristiana. Visita del tempio di Srirangam, dove i pellegrini ed i fedeli celebrano i rituali sulla riva del fiume Cauvery. Qui in dicembre si celebra una grande festa, Vaikunta Ekadasi o Festa del Paradiso, che dura 21 giorni. Rientro a Tanjore: cena e pernottamento.

7° giorno

1 gennaio TANJORE-MADURAI (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Madurai (km. 180, 4 ore). All’arrivo sistemazione nelle camere dell’hotel prescelto. Visita del Palazzo di Tirumala Nayaka, in stile indo-moghul nel 1636. Di grande effetto è lo Svarga Visalam ( padiglione celeste), struttura ottagonale formata da archi in muratura senza travi di supporto. In serata si assisterà ad una cerimonia Aarti al Tempio Meenakshi. Cena e pernottamento.

8° giorno

2 gennaio MADURAI – PERIYAR (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino visita del Tempio di Meenakshi, dedicato alla “dea dagli occhi di pesce “ e al suo sposo Sundareshwara. Al suo interno la piscina sacra del loto d’oro. Una leggenda racconta che quando una nuova opera letteraria veniva presentata a corte, veniva immersa in queste acque. Se restava a galla era un capolavoro, in caso contrario un pessimo testo. Nel pomeriggio partenza per Periyar (km. 160, 3-4 ore). Arrivo ed escursione in barca sul lago Periyar per ammirare la natura: sulle sue rive si trova la Riserva di Caccia in cui vivono diverse specie di animali selvatici, come elefanti, bisonti e scimmie. A seguire leggero trekking nella giungla di Periyar nel mezzo delle piantagioni di spezie. Sistemazione nelle camere dell’hotel prescelto: cena e pernottamento.

9° giorno

3 gennaio PERIYAR – KUMARAKOM (navigazione back waters) (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Kumarakom (km. 127, circa 4 ore). All’arrivo si salirà a bordo delle tipiche Kettuvallams per navigare alla volta di Alleppey. Si tratta di grandi barche che sono state tradizionalmente utilizzate per carichi di riso e di altre merci, con una porzione coperta di bambù e fibra di cocco che fungeva da cucina e stanze di riposo per l'equipaggio. Una particolarità di queste barche sta nel fatto di essere costruite interamente senza l’utilizzo di chiodi. Oggi alcune di queste barche sono state convertite in strutture di alloggio: sono dotate di aria condizionata, camere da letto e servizi igienici, una cucina e anche un balcone dove i turisti possono rilassarsi, distesi in grandi cuscini. Le sezioni del tetto in legno intagliato e palme intrecciate si aprono per fornire ombra e consentire una vista ininterrotta delle Backwaters , la vasta rete di canali ( circa 900 kms) che collega il litorale ai vari villaggi situati nell’interno. Rappresentano la prima via di comunicazione precedente alla costruzione delle strade, ed ancor oggi vengono utilizzate per i commerci e gli spostamenti. Lungo il loro percorso si intravedono villaggi la cui vita sembra essersi fermata nel tempo. Pensione completa e pernottamento a bordo.

10° giorno

4 gennaio KUMARAKOM - COCHIN (B/-/D)

Prima colazione a bordo. Sbarco e partenza per Cochin, capitale del Kerala.
Cochin sorge su svariate isolette dove il mare si congiunge con il Lago Vembanad, la storia racconta che San Tommaso giunse su questo istmo nel 50 d.c. circa dando origine alla comunità cristiana dei Moplar. In seguito giunsero Ebrei, Cinesi, Persiani e nel 1502 i Portoghesi. Vasco de Gama vi costruì una fabbrica portoghese per l’esportazione delle spezie. Albuquerque, giunto qui nel 1503 con dei frati iniziò la costruzione del forte e della chiesa. Dopo alterne dominazioni da parte di Inglesi, Olandesi e Francesi, nel 1795 gli Inglesi si impadronirono del suo porto strategico e redditizio. Oggi il fulcro economico della città è rappresentato dal porto commerciale da cui parte la straordinaria produzione del paese: gomma, cocco, banane, zenzero e anacardi. Si visitano il Palazzo Olandese (Mattancherry Palace, chiuso il venerdì), eretto in realtà dai portoghesi nel 1557 per il raja Veera Keralavaram per ottenere favori commerciali; la Sinagoga Pardesi (chiusa il sabato), costruita nel 1568 e distrutta dai Portoghesi , venne ricostruita nel 1664. Al suo interno albergano pace e serenità, anche se l’esiguo numero della comunità ebraica non consente spesso lo svolgersi di funzioni. Una curiosa particolarità sono le Reti da pesca cinesi, situate a pelo d’acqua sono comandate da un complesso sistema di pesi e carrucole. Cena e pernottamento.

11° giorno

5 gennaio COCHIN - CHENNAI (B/-/D)

Prima colazione. Tempo a disposizione fino al trasferimento in aeroporto. Volo serale per Chennai. Arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

12° giorno

6 gennaio COCHIN - CHENNAI (-/-/-)

In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di rientro per l’Italia British Airways. Termine dei servizi.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 26 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020€ 1.900€ 640

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

Operativo voli previsto:

    BA 573  26DEC  MXPLHR 1135 1245

BA 035  26DEC  LHRMAA 1410 0535+1

BA 036  06JAN  MAALHR 0730 1315

BA 580  06JAN  LHRMXP 1640 1935

 

Combinazione hotel 4*(ove  disponibili)

ChennaiThe Residency0127/28 Dec’19
MahabalipuramMGM Mahabalipuram0128/29 Dec’19
PondicherryThe Atithi0129/30 Dec’19
TanjoreSangam0230/01 Jan’20
MaduraiFortune Pandyan0101/02 Jan’20
PeriyarAbad Green Forest0102/03 Jan’20
KumarakomHousebat – Standard AC0103/04 Jan’20
CochinCasino – Standard0104/05 Jan’20
ChennaiLemon Tree0105/06 Jan’20

 

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche, delle strade, ai giorni di chiusura dei siti visitati, o agli orari dei voli/treni per i trasporti interni se previsti.

Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00

Per accedere ad alcuni templi  viene richiesto di togliere scarpe e calze. Le mance non sono obbligatorie ma sono attese  da autisti e guide.

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano (e – visa),  il passaporto con validità 6 mesi con almeno due pagine libere,  una foto tessera formato 5 x 5 e  di un formulario on line debitamente compilato e firmato.

Qualora vogliate servirvi della nostra organizzazione per effettuare la richiesta del visto on line, (costo indicato nella “quota non comprende”) sarà necessario inviarci via  mail la scansione del  passaporto,della fototessera ed  il formulario compilato, un mese prima della partenza del viaggio.

È possibile richiedere il visto turistico con validità di 30 giorni (dalla data di emissione) e 30 giorni di permanenza dalla data di ingresso (massimo 2 ingressi nell’arco dei 30 giorni concessi) al costo di euro 55 a persona.

È possibile  richiedere il visto turistico con validità di 365 giorni (dalla data di emissione) che permette ingressi multipli con permanenza massima di 90 giorni per ogni ingresso al costo di euro 65  a persona.

Durante il viaggio, il passeggero dovrà portare con sè, una copia dell’ autorizzazione elettronica di viaggio (ETA) ed il biglietto aereo.

 

NOTE:  I supplementi per festività locali, Cenoni di Natale e Capodanno e alta stagione, quando obbligatori, verranno comunicati all’atto della prenotazione.

 

Tasso di cambio: € 1 = INR 80

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza. E’possibile bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più  soggetto a oscillazioni valutarie con un supplemento di € 50 a pratica. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.


La quota comprende

  • Voli intercontinentali British in classe economica speciale.
  • Volo domestico Cochin – Chennai (franchigia bagaglio 15 kg)
  • Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria, su base camera doppia nella categoria di camere indicate
  • Trattamento come da programma in mezza pensione (prima colazione e cena, un pranzo a bordo delle houseboat)
  • Trasferimenti in auto  con aria condizionata
  • Visite e ingressi menzionati nel programma con guida  locale accompagnatore  parlante  italiano
  • Cerimonia Aarti a Madurai, escursione in barca in condivisione a Periyar, spettacolo di danze tradizionali a  Cochin, navigazione lungo le  backwaters con pernottamento  a bordo
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • Polizza viaggi rischio zero

La quota non comprende

  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (non previste al momento della stesura del programma)
  • Il  visto India (validità 30 giorni € 55/validità annuale con ingressi multipli € 65)
  • tassa per l’uso di fotocamera e/o videocamera durante le visite
  • I pasti non menzionati , le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Tasse aeroportuali soggette a variazione € 285
  • Quota di iscrizione per persona € 95

Si crede che i primi abitanti Indonesiani fossero originari dell’India o della Birmania. Nella parte orientale dell’isola di Java sono stati rinvenuti i resti fossili del cosiddetto “uomo di Java”, (un homo erectus di circa 500.000 anni fa). Durante il periodo neolitico e fino al 1000 a.C., popoli protomalesi approdarono a Java. L’ondata migratoria, proveniente […]

India

  Si ritiene che la nascita delle prime forme di civiltà urbana avvengano nella Valle dell’Indo (tra Pakistan e India) intorno al 3500-2500 a.C., i primi abitanti erano tribù nomadi di agricoltori e allevatori. Nel millennio successivo gli insediamenti occupano parti del Rajasthan, il Gujarat e la Provincia del Sindh (oggi in Pakistan) dove nascono […]

L’India è uno stato appartenente all’Asia Meridionale; a nord dell’equatore, con i suoi 3.166.414 Km² di superficie, è il 7° stato del mondo per estensione. L’India è confinante a Nord con Cina, Nepal e Bhutan, con il Pakistan e il Mar Arabico ad Ovest, ad Est con il Myanmar (ex-Birmania), Bangladesh, e Golfo del Bengala […]

Il dominio britannico fu quanto mai deleterio per l’economia indiana, che prima del raj era tra le più fiorenti del mondo grazie soprattutto all’esportazione di spezie e tessuti pregiati. Negli ultimi vent’anni l’economia è in continua crescita, raggiungendo nel 2008 un PIL nominale di 1.253.860 dollari statunitensi. L’India ha un’economia di tipo misto in cui […]

L’India, la maggior democrazia al mondo in termini numerici, è una repubblica federale. Il parlamento è diviso in due rami: la Lok Sabha (Assemblea del Popolo), con 545 parlamentari eletti a suffragio universale diretto, e la Rajya Sabha (Assemblea degli Stati), con 244 membri nominati dai governi dei singoli Stati. Le due camere unite eleggono […]

Analizzando dettagliatamente la storia millenaria dell’India, si osserva come le varie religioni presenti nel territorio si siano mescolate e fuse nel corso degli anni più di quanto si possa desumere dai censimenti ufficiali. Il discorso relativo alla religione è assai complesso e di difficile interpretazione; purtroppo questo tema ha portato frequentemente alla nascita di conflitti […]

La popolazione In molti sostengono che la bellezza di questo paese si nasconde proprio tra la straordinaria moltitudine di persone ed animali in cui ci si può imbattere a qualsiasi ora del giorno e della notte dalla strada più affollata alla via più solitaria. Tutte le facce, i colori, i particolari che si osservano comunicano […]

La Costituzione dell’India ha definito l’uso dello Hindi e dell’Inglese come le due lingue ufficiali per il governo nazionale. L‘Hindi è attualmente la lingua madre del 30% della popolazione, diffuso prevalentemente nell’area nord-est del paese; essendo affine al Sanscrito venne scelto anche con una forte valenza simbolica, per ribadire la continuità con un passato glorioso. […]

Dietro l’apparente semplicità di questi piatti si nasconde una miscela di spezie, sapori e usanze che affondano le loro radici in un remoto passato. La gastronomia indiana è decisamente una delizia per tutti coloro che amano la cucina esotica. La cucina tradizionale varia molto a seconda che ci si trovi nella parte Nord o Sud […]

In pubblico Gli indiani non vedono di buon occhio il contatto fisico. In India un uomo e una donna che si toccano, si baciano o abbracciano, sono biasimati. Non è socialmente accettabile che una donna sia toccata da un uomo che non sia il marito o il figlio, e nel caso del marito, il contatto […]

Aereo Si può raggiungere l’India per via aerea da quasi tutte le parti del mondo. La principale compagnia aerea per i collegamenti interni è la Indian Airlines; la linea internazionale Air India (e Alitalia) offre 4 voli settimanali con partenza da Roma e destinazione Delhi o Bombay, oltre a collegare quasi tutte le principali località […]

Ufficio nazionale del turismo indiano Via Albricci, 9 20122 Milano Italia E-Mail: Info@IndiaTourismMilan.com Internet: http://www.IndiaTourismMilan.com Tel. +39 02 804952 Fax: +39 02 72021681 Ambasciata dell’India Roma,Via XX Settembre, 5 E-Mail: gen.email@indianembassy.it Tel. 0039 064884642-3-4-5 Fax 0039 064819539 Ambasciata italiana a new delhi 50E,Chandra  Gupta Marg, Chanakyapuri, New Delhi – 110021 (INDIA) E-Mail: ambasciata.newdelhi@esteri.it Tel.: +91.11.26114355 […]

rajasthan

Delhi New Delhi è la capitale dell’India: insieme a Old Delhi forma Delhi, un enorme agglomerato che con 1483 kmq di superficie e più di 11 milioni di abitanti, costituisce una delle città più popolose della terra. Il suo creatore, Edwin Lutyens, si ispirò alla struttura urbanistica della città di Parigi progettando quindi larghi viali […]

L’India è oggi l’esempio di una civiltà antica che risale a quasi 5000 anni fa. La sua unicità deriva da tradizioni antiche e radicate, le quali rendono le Terre d’Asia il luogo ideale per le vacanze-benessere, essendo la culla di pratiche sempre più apprezzate e diffuse quali lo Yoga, la Naturopatia e l’Ayurveda. Il termine […]

india

A contatto con la natura: Safari a dorso di elefante Questo tipo di escursione rappresenta un modo veramente speciale per entrare in contatto con la natura selvaggia dell’India. Molti dei parchi nazionali dispongono di propri elefanti che possono essere tranquillamente noleggiati per visitare quei posti che altrimenti sarebbero inaccessibili a piedi o con la jeep, […]

rajasthan

La maggior parte delle feste in India segue il calendario lunare indiano o tibetano, oppure quello islamico (che cambia ogni anno). L’india è una terra di feste; quasi ogni giorno dell’anno, in qualche parte della nazione è possibile imbattersi in celebrazioni in onore di divinità, santi, profeti e guru appartenenti ad almeno sei religioni diverse. […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 13 giorni / 12 notti

da € 2.250 - Voli inclusi

Durata: 14 giorni / 13 notti

da € 2.990 - Voli inclusi

Durata: 7 giorni / 6 notti

da € 685 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Avventuriamoci nella foresta di mangrovie più grande del mondo, un’area selvaggia caratterizzata in particolare da terreni paludosi, dove vivono numerosi animali, tra cui coccodrilli e le temute tigri del Bengala!

Scopri

Adesso i robot sono diventati pure camerieri…Scopritelo qui!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su