http://www.goasia.it?p=8347
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Triangolo d’Oro, Laos e Cambogia

Un viaggio di 13 giorni in Laos e Cambogia, due paesi non ancora raggiunti dal turismo di massa. Il Laos è terra di montagne e fiumi, soprattutto nelle sue province settentrionali, dove si trovano le vette più alte e i corsi d’acqua più lunghi del paese. Questo straordinario patrimonio naturale, ha favorito un isolamento interno che ha contribuito a conservare le sue antiche tradizioni. La Cambogia, paese di estrema bellezza e dallo straordinario patrimonio storico, pur nella ricerca di modernità, conserva ancora inalterato un certo fascino, riscontrabile  ad esempio nei numerosi siti archeologici pervasi di esotismo e mistero, tra cui spiccano senza dubbio le celebri rovine di Angkor. Il viaggio inizia dal nord della Thailandia, nella regione conosciuta con il nome di Triangolo d’Oro, da dove si discende in barca il corso del Mekong fino a Luang Prabang, l’antica capitale, città che ha saputo conservare maggiormente la spiritualità orientale. Si prosegue poi fino Vientiane, graziosa capitale dall’aspetto di una cittadina francese di provincia, da dove si raggiunge in volo la Cambogia, per visitare la maestosa Angkor, il sito pre-angkoriano di Sambor Prei Kuk e la capitale Phnom Penh.

 

Partenze libere con servizi privati, tutti i giorni.

1° giorno

ITALIA – BANGKOK (-/-/-)

Partenza da Roma o Milano per Bangkok, con volo di linea Thai Airways. Pasti, film e pernottamento a bordo.

2° giorno

BANGKOK – CHIANG RAI – TRIANGOLO D’ORO (-/L/D)

Arrivo a Bangkok in mattinata e proseguimento con volo Thai Airways per Chiang Rai. Arrivo e partenza in auto per la vetta del monte Doi Tung, dove si trova la residenza reale Mae Fa Luang, all’interno della quale ha sede uno dei giardini botanici più ricchi e suggestivi del Paese, dove si potranno ammirare le specie floreali tipiche del sud est asiatico incluse le famose e variopinte orchidee thailandesi nelle sue disparate varietà. Pranzo in ristorante locale e tempo a disposizione tra le locali bancarelle dei popoli della montagna Akhae Karen prima dipartire per la cittadina di Chiang Saen, dove si visitano le rovine degli antichi templi un tempo dominavano il centro della città natale di Re Mengrai, che da qui mosse il suo esercito per la conquista dei vasti territori che portarono alla costituzione del glorioso Regno di Lanna. Da Chiang Saen si prosegue per il celebre Triangolo d’oro, il punto geografico lungo il corso del Mekong che segna i confini di tre paesi: Thailandia, Laos e Birmania, un tempo luogo strategico noto per i commerci di oppio tra i contrabbandieri. Visita al piccolo museo dell’oppio prima di proseguire per il resort, dal quale qui si gode di una stupenda panoramica sull’impetuoso fiume e sulle selvagge montagne Laotiane e Birmane, ricoperte dalla fitta vegetazione. Sistemazione e cena in hotel. Pernottamento.

3° giorno

CHIANG RAI – HOUEY XAI – PAKBENG (B/L/D)

Prima colazione.Trasferimento a Chiang Kong (60 km – circa 1 ora) posto al confine con il Laos. Disbrigo delle formalità burocratiche e partenza dalla sponda laotiana del fiume in barca per discendere il corso del Mekong (circa 8 ore). Lungo il tragitto si visiteranno i villaggi delle minoranze etniche Yao, Hmong o Lu. Pranzo picnic a bordo. Arrivo a Pakbeng e sistemazione in semplice lodge. Cena in hotel e pernottamento.

4° giorno

PAKBENG – LUANG PRABANG (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino presto visita del variopinto mercato di Pakbeng dove si radunano gli abitanti dei villaggi delle montagne per vendere i propri prodotti. Proseguimento della crociera lungo il fiume fino a Luang Prabang (circa 7 ore) attraversando paesaggi caratterizzati da una lussureggiante vegetazione tropicale. Lungo il tragitto sosta per visitare alcuni villaggi e le grotte sacre di Pak Ou, dove nei secoli sono state collocate migliaia di statue del Buddha. Pranzo in corso d’escursione. Proseguimento della navigazione con sosta al villaggio di Xieng Maen situato sulla riva destra, di fronte a Luang Prabang, per per una passeggiata attraverso un sentiero immerso nella folta vegetazione fino ad un antico monastero ormai abbandonato dal culto dove ancora oggi vivono alcuni vecchi monaci. Arrivo a Luang Prabang e trasferimento in hotel. Cena in albergo.

5° giorno

LUANG PRABANG (B/L/D)

Prima colazione. Visita del mercato locale e del Museo Nazionale posto nell’edificio del vecchio Palazzo Reale che fu costruito nel 1904 e ora ospita un ricca collezione degli oggetti appartenuti al tesoro della famiglia reale e, soprattutto, il Phra Bang, la statua in oro alta 83 centimetri che secondo la tradizione é simbolo del regno di Lane Xang dal XIII secolo. Partenza per le cascate di Kuong Si con un escursione attraverso alcune delle località più suggestive che circondano Luang Prabang dove la bellezza della natura e il fascino dei costumi delle etnie delle montagne offrono ancora delle emozioni indimenticabili. Lungo il tragitto sosta per visitare alcuni villaggi delle minoranze Khmu e Hmong.Pranzo a pic-nice nel pomeriggio rientro a Luag Prabang. Visita della cittadina (in auto o in bicicletta, a scelta). Capitale dal XIV al XVI secolo del Lan Xang, il “Regno di un milione di elefanti”, Luang Prabang si trova in una posizione favorevole, circondata da montagne e racchiusa fra il Mekong e il fiume Khan. Le colline, la penisola che si insinua tra i due fiumi, i templi imponenti, la popolazione multi etnica creano un insieme suggestivo e armonioso. Si visitano il Wat May, il Wat Vixoun, il Wat Xieng Thong prima di dirigersi alla collina di Phu Si, disseminata di wat più recenti, per un suggestivo tramonto. Prima del rientro in hotel tempo a disposizione per immergersi nel colorato mondo del mercato dei prodotti artigianali che al calar del sole si apre sulla via che corre tra il Phu Si e l’antico Palazzo Reale. Cena in hotel e pernottamento.

6° giorno

LUANG PRABANG– VIENTIANE (B/L/D)

Sveglia prima dell’alba per assistere alla questua giornaliera dei 250 monaci che ogni mattina fanno il giro della città per ricevere le offerte dai fedeli. Rientro in hotel per la colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di linea per Vientiane,la “città del legno di sandalo”, che si sviluppa seguendo l’ansa del Fiume Mekong, ed è capitale dal XIX secolo. Pranzo in ristorante locale. Pomeriggio dedicato alle visite: il monastero di Vat Sisaket, con le mura interne punteggiate di nicchie che contengono più di 2000 immagini di Buddha; il tempio di Vat Pra Keo, in passato tempio reale oggi trasformato in museo; il grande stupa Pha That Luang, il più importante monumento del Laos, simbolo della religione buddista e della sovranità laotiana. Sistemazione e cena in hotel. Pernottamento.

7° giorno

VIENTIANE – PHONM PENH (B/L/D)

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo di linea per Phnom Penh, capitale della Cambogia. Disbrigo delle formalità di burocratiche e trasferimento in città. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita della città: il Museo Nazionale, che accoglie i capolavori della scultura khmer dal V al XIII secolo, il Palazzo Reale con la Sala del trono e la Pagoda d’Argento. Conosciuta anche come Tempio del Buddha di smeraldo, la pagoda deve il suo nome alle ricchezze custodite al suo interno: il pavimento coperto da oltre 5.000 piastre d’argento, le statue di oro massiccio, argento e cristallo, i Buddha di smeraldo ricchi di diamanti, alcune preziose maschere usate nelle danze di corte ed altri fantastici tesori. Sistemazione e cena in hotel. Pernottamento.

8° giorno

PHNOM PENH – KOMPONG THOM (Sambor Prei Kuk) – SIEM REAP (B/L/D)

Prima colazione. Partenza in auto per Kompong Thom (165 km – circa 3 ore e mezza) , vivace cittadina a metà strada tra Phnom Penh e Siem Reap, base ideale per la visita del sito pre-angkoriano di Sambor Prei Kuk. Lungo il tragitto sosta al villaggio di Stung conosciuto per la curiosa specialità culinaria locale, ovvero i ragni giganti. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio si giunge al complesso archeologico (35 km – circa 1 ora di strada sterrata piuttosto dissestata che durante la stagione delle piogge, da maggio ad ottobre, potrebbe diventare impraticabile) attraversando un paesaggio costituito da risaie, remoti villaggi rurali con case in legno dai tetti di paglia e macchie di vegetazione tropicale. Lungo il tragitto si potrà osservare uno spaccato della vita quotidiana nelle campagne cambogiane, abitata da gente semplice ed ospitale. Sambor Prei Kuk, antica capitale dell’impero Chenla è costituita da decine di templi sparsi nella foresta, alcuni dei quali ancora avvolti dalla vegetazione. Visita dei templi del gruppo Nord, capitale del regno Baladitya sotto il dominio del re Aninditapura (6°sec.D.C.), del gruppo Sud, capitale di Isanapura sotto il regno del re Isanavarman (611 – 635 D.C.) e del gruppo C, costruito sotto il regno di Jayavarman II (790-850). Rientro a Kompong Thom e proseguimento per Siem Reap (150 km – circa 3 ore), con sosta per ammirare i ponti edificati alla fine del XII secolo dal Re Jayavarman VII che intraprese la costruzione di una fitta rete stradale per collegare le varie province dell’Impero (l’odierna statale segue ancora infatti lo stesso percorso dell’antica via di comunicazione Khmer). Arrivo a Siem Reap nel tardo pomeriggio. Sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

9° giorno

SIEM REAP (Angkor Thom) (B/L/D)

Prima colazione. Visita di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell’Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall’Invasione dei Cham provenienti dall’attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, con una febbrile campagna edilizia dal 1181 al 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa ” città che sostiene il mondo dandogli la propria legge”. Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220): Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso; i siti dell XI secolo: Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud, le 12 Prasat Suor Prat. Pranzo. Nel pomeriggio termine della visita ai siti archeologici di Preah Khan, Neak Pean, Ta Prohm (Jayavarman VII), dove le antiche pietre emergono tra le radici di enormi alberi secolari che avvolgono i monumenti. Cena in hotel e pernottamento.

10° giorno

SIEM REAP(Rolous) (B/L/D)

Al mattino partenza per la visita della prima capitale di Angkor, il gruppo di templi chiamato Rolous, il sito di Hariharalaya che fu capitale del regno Khmer nel IX e X secolo. Visita al tempio Bakong, il primo grandioso tempio-montagna di Angkor, eretto nel 881, al Preah Ko, il più antico fra i templi angkoriani giunti a noi, costruito da Indravarman I nel 879, il Lolei (IX secolo), il tempio dinastico fatto erigere su un’ isolotto artificiale al centro del baray nel 893 da Yashovarman quando lasciò la capitale dei suoi padri per stabilirsi in Angkor. Pranzo. Nel pomeriggio visita al Western Baray, lago artificiale risalente all’XI secolo, che ospita il tempio Mebon Occidentale. Al termine rientro in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

11° giorno

SIEM REAP(Angkor Wat) (B/L/D)

Prima colazione. Visita di Banteay Srei o “Cittadella delle Femmine”, a circa 28 chilometri dalla città, considerato un vero gioiello dell’arte khmer con i suoi bassorilievi in arenaria rosa, e conosciuto anche come “Tempio delle Femmine”. La sua particolarità è quella di essere stato costruito da un dignitario di corte e non da un Re. Visita al tempio di Banteay Samre, al Mebon Orientale, al tempio Pre Rup, dedicati a Shiva, e al Prasat Kravan (templi del 10 secolo) ispirato al culto di Vishnu. Pranzo. Nel pomeriggio inizio della visita di Angkor Wat (Suryavarman II), considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione, divenuto simbolo nazionale. Il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II (1113-1150), e occupa un’area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E’ l’unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto. Impressionante è la decorazione, con centinaia di metri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. Cena in hotel e pernottamento.

12° giorno

SIEM REAP – BANGKOK (B/L/-)

Prima colazione. Al mattino escursione in barca sul lago Tonle Sap, le cui acque sono tra le più pescose al mondo. L’unicità del lago sta nel fatto che la sua ampiezza varia sensibilmente in relazione alle stagioni, addirittura quintuplicando la propria estensione durante il periodo delle piogge. Si visita il villaggio galleggiante di pescatori Chong Kneas, dalle tipiche costruzioni in legno. Pranzo in ristorante locale. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di linea Bangkok Airways per Bangkok.

13° giorno

BANGKOK – ITALIA (-/-/-)

Dopo la mezzanotte proseguimento con Thai Airways per l’Italia. Arrivo al mattino presto.

Quote per persona, a partire da:

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = cena

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base all’operativo dei voli interni.

Per partecipare a questo viaggio occorrono il visto laotiano e cambogiano, che si ottengono in loco all’arrivo: necessario il passaporto, che deve essere valido 6 mesi ed avere 2 pagine libere, 2 fototessera (una per ciascun paese).

 

HOTEL PROPOSTI

Hotel Categoria Superior

Triangolo d’Oro: Imperial Golden Triangle Resort 4*

Pakbeng: Pakbeng Lodge; Luang Prabang: Hotel Grand 4*

Vientiane: Hotel Lao Plaza 4*

Phonm Penh: Phonm Penh Hotel 4*

Siem Reap: Hotel Empress Angkor 4*

Hotel Categoria Deluxe

Triangolo d’Oro: Imperial Golden Triangle Resort 4*

Pakbeng: Pakbeng Lodge

Luang Prabang: Villa Maly  4* boutique

Vientiane: Hotel Settha Palace 5*

Phonm Penh: Raffles Hotel Le Royal  5*

Siem Reap: Hotel Sofitel Phokeetra Royal Angkor 5*


La quota comprende

  • Voli intercontinentali Thai Airways da Roma o Milano o altro vettore Iata, in classe economica
  • Voli interni, PG o QV, o altro vettore IATA, menzionati nel programma in classe economica
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera doppia standard
  • Pasti come da programma
  • Trasferimenti e visite con auto privata o pullman, con guide locali parlanti inglese in Laos e italiano in Thailandia e Cambogia
  • Borsa, porta documenti, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio

La quota non comprende

  • Il costo del visto da pagare localmente (USD 35 per il Laos e USD 30 per la Cambogia. Passaporto valido 6 mesi ed 1 foto-tessera per ciascun Paese)
  • Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Tasse aeroportuali locali da pagare all’uscita del paese (USD 10 per il Laos)
  • Pasti non menzionati, le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Quota di iscrizione di € 95

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 2.270 - Voli inclusi

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 2.400 - Voli inclusi

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 2.760 - Voli inclusi

Durata: 13 giorni / 10 notti

da € 2.950 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti

La popolazione del Bhutan può essere divisa in tre principali gruppi etnici: gli “Sharchops”, che vivono nella zona orientale del Paese e si pensa che costituiscano la popolazione autoctona del Bhutan; i “Ngalongs”, nella zona occidentale, discendenti degli immigranti tibetani che s’insediarono in queste zone nel IX° sec., e i “Lhotshampas”, situati nel sud del […]

Il ritrovamento di un diario di viaggio fa vivere ad un adolescente dei magnifici sogni in posti lontani fino a che, 10 anni dopo, è finalmente pronto a partire per il suo viaggio – di Francesco Longo

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su