Ambiente e clima in Turkmenistan

Il Turkmenistan occupa il territorio compreso tra il mar Caspio, ad ovest, e il fiume Amu Dayra, ad est. I confini sono delimitati dal Kazakhstan e dall’Uzbekistan a nord, dall’Afghanistan a sud-est e dall’Iran a sud. Il paese occupa una superficie di 488.100 km2 ed è la seconda più grande ex repubblica sovietica dell’Asia centrale. Il deserto del Karakum (letteralmente “sabbie nere”) è uno dei deserti più estesi al mondo ed è contornato, a sud, dalla catena Kopet Dag (letteralmente “molte montagne”). Nel deserto del Karakum si può ammirare la cosiddetta porta dell’inferno, una cavità artificiale causata da un incidente verificatosi nel 1971. Un gruppo di scienziati aveva installato una piattaforma di perforazione alla ricerca di petrolio, ma il terreno sprofondò e si aprì una voragine piena di gas naturali, che fu incendiata per evitare fughe di gas pericolose, nella convinzione che il fuoco consumasse il gas nel giro di qualche giorno, ma le fiamme bruciano ancora oggi. La fauna è costituita da leopardi e porcospini, che popolano le colline inaridite,e la gazzella gozzuta, i citelli,i gufi, i ratti della sabbia, i topi delle piramidi e il varano grigio o “coccodrillo della sabbia”, che vivono nel deserto.
Il Turkmenistan è popolato da varie specie di serpenti velenosi, tra i quali vipere e cobra, anche se la loro stagione è limitata ai mesi di aprile e maggio. La specie più popolare è l’akhal-teke, un cavallo dalle sfumature dorate considerato l’antenato degli attuali purosangue, mentre i dromedari sono i più diffusi ed è possibile vederli vagabondare nel deserto o nelle città.

Situato in una regione desertica, il Turkmenistan ha un clima caratterizzato da temperature che difficilmente scendono sotto i 35°c in estate, con picchi di 50°C nella zona sud-orientale del deserto del Karakum, e da temperature comprese tra i -7°C e i 15°C in inverno. Ad Ashgabat le temperature non scendono quasi mai sotto lo zero.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 3 giorni / 2 notti

da € 310 - Voli esclusi

Viaggio in Corea del Sud

Durata: 14 giorni / 13 notti

da € 5.990 - Voli esclusi

Durata: 16 giorni / 13 notti

da € 2.190 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

viaggio Thailandia

L’ elefante. E l’animale thailandese per eccellenza, rispettato e amato più di ogni altro. Pensate che il caro pachiderma ha persino diritto alla pensione e alla previdenza sociale, viene curato in un apposito ospedale e cessa di lavorare dopo 60 anni, per godersi un meritato riposo. L’ elefante provvedeva soprattutto al trasporto del teck, un […]

Flora: In Sud Corea crescono circa 2.900 specie diverse di piante, di cui approssimativamente l’8% sono endemiche del paese. Nelle montagne settentrionali e nelle zone più elevate dei monti Taebaek è diffusa la foresta di conifere, analoga alla taiga siberiana, e si trovano molte piante alpine, quali faggi, pini, pioppi e abeti. Scendendo, troviamo la […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.
I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.
Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.
Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.
Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.
Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Progettazione, organizzazione ed erogazione di servizi turistici ad aziende, agenzie e utenti finali
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI
Ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx