Letteratura, film e musica in Israele

Letteratura
La letteratura israeliana è composta, per lo più, da poesie e componimenti in stile prosa stesi in lingua ebraica. Alcune di queste opere sono anche state tradotte in latino, inglese, arabo e yiddish. Gli autori israeliani più noti oltre confine sono Emile Habibi (Soraya figlia dell’orco), Amos Oz, autore di opere come Scene dalla vita di un villaggio e Paradiso adesso: 24 ore nella testa di un kamikaze, e David Grossman, autore di numerosi saggi e opere per bambini (Itamar il grande, 2007).

Film israeliani
• Meduse (2007)
• La sposa promessa (2012)
• Per uno solo dei miei occhi (2005)
• Eyes wide open (2009)
• Terra promessa (2004)
• La banda (2007)
• Kadosh (1999)

Film ambientati ad Israele

• Free zone (USA, 2005)
• La sposa siriana (Francia, 2004)
• Vai e vivrai (Francia, 2005)

Musica
La musica di origine israeliana è stata influenzata da altre musiche permeate da culture e religioni di tutto il pianeta, come la musica yemenita, quella araba e greca, il jazz, il pop, le melodie hassidiche e il rock. Tra i cantanti più famosi a livello internazionale ricordiamo la pluripremiata Noa, interprete di Beautiful that way, la colonna sonora premio oscar del film La vita è bella, scritta da Nicola Piovani. Un altro cantante che ha recentemente ottenuto una fama mondiale è Asaf Avidan, leader di Asaf avidan & the Mojos, salito in vetta alle classifiche di tutto il mondo grazie al remix del suo brano Reckoning Song (One Day).

Musica folk israeliana
Melodia israeliana
Shir Eres (Lullabye): tipica canzone israeliana interpretata da Noa e David Grossman

Articoli che potrebbero piacerti

Le feste più importanti del paese sono i tsechu, cinque giorni di festa in cui si svolgono rappresentazioni sacre, danze in maschera e rappresentazioni teatrali di argomento religioso. Queste feste, che si tengono una volta all’anno in onore del Guru Rimpoche, sono utilizzati anche come mezzo di insegnamento della religione buddhista. I tsechu sono delle […]

mongolia

Tre sono le principali discipline dei mongoli: lotta, tiro con l’arco e corsa dei cavalli. Le gare si svolgono senza compromessi, secondo le leggi ancestrali della steppa. Per questo da qui non usciranno mai campioni del mondo o allori olimpici. La vera Olimpiade per i mongoli si chiama Naadam, due giorni di gare e di […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su