Muscat e altri luoghi da visitare in Oman

Muscat
La capitale dell’Oman incanta i visitatori come nessun’altra città del Golfo saprà mai fare. Muscat, Mutrah e Ruwi sono i quartieri centrali: sarà molto piacevole passeggiare nelle vie di Muscat, la vecchia zona del porto con la sede del palazzo principale del sultano e le antiche mura; Mutrah, situato a 3 km a nord-ovest di Muscat, è il più importante quartiere commerciale e residenziale della zona del porto, mentre a pochi chilometri nell’entroterra si trova Ruwi, la moderna area commerciale. A Muscat sorgono tre forti, tutti costruiti nelle forme attuali intorno al 1580 durante l’occupazione portoghese della città. Il Mutrah Fort si eleva su un colle mentre quelli di Jalali e Mirani svolgono il ruolo di sentinella all’ingresso di Muscat. Tutti i forti sono tuttora utilizzati dalla polizia e sono quindi chiusi al pubblico, ma si possono comunque fotografare. Muscat vanta il più bell’acquario del Golfo: tutte le specie in mostra sono originarie delle acque di questi mari e la maggior parte è illustrata da accurate didascalie in inglese. L’Oman Museum, situato in Medinat Qaboos a ovest di Muscat, illustra gli eventi dei cinquemila anni di storia del paese ed espone anche vari documenti sui cantieri navali, l’Islam e l’architettura dei forti. A Ruwi, il National Museum vanta un vasto repertorio di argenterie, mentre il Sultan’s Armed Force Museum (dedicato alle milizie del sultano e sistemato nel forte di BAit al-Falaj) illustra in maniera eccellente le principali vicende storiche del paese. A Mutrah si può trascorrere piacevolmente un’intera giornata, partendo di buon’ora per la visita al mercato del pesce e dirigendosi poi verso il suk per una tazza di tè e una passeggiata nel bazar più interessante dell’Arabia. A est, una torre di guardia restaurata offre un bel panorama sul quartiere: la scalinata è ripida ed è composta da più di cento gradini, ma la vista che si gode dalla cima vale decisamente la fatica.

Salalah
La seconda città dell’Oman è radicalmente diversa Muscat. Salalah è infatti l’unico angolo d’Arabia colpito dal monsone estivo indiano, nonché la miglior base di partenza per la visita dei villaggi e dei siti archeologici dell’Oman meridionale. Le rovine di Al-Balid, dov’era situata l’antica città di Zafar, giacciono 5 km a est del centro, lungo la costa. La città conobbe i suoi tempi migliori nel XI e XII secolo quando era un attivissimo porto: sono persino state rinvenute delle monete provenienti dalla Cina. Lungo la strada che porta a Mughsail, a circa 5 km a ovest di Salalah, vi sono alcune bellissime spiagge.

Batinah Coast
La visita della fascia costiera settentrionale dell’Oman può durare anche due o tre giorni. Barka, situata a 80 km a ovest di Muscat, conserva un forte e una casa restaurata che mostra come vivevano i ricchi Omaniti delle passate generazioni. Sohar, che si trova oltre 150 km a nord lungo la costa, è il porto in cui fu ambientata la vicenda di “Sinbad il marinaio”. Migliaia di anni fa questa città si estendeva su un’area tripla rispetto all’attuale ed era la più grande del paese. Il Sohar Fort è un vasto edificio rettangolare con i muri a calce e un’unica torre che svetta sul cortile: una visione suggestiva, dopo aver visitato i forti di tonalità terrigne che dominano il paesaggio omanita.

Penisola di Musandem
Separata dal resto dell’Oman dalla costa orientale degli Emirati Arabi, la penisola è una splendida regione dalle coste irregolari e disseminata di fiordi, piccoli villaggi e suggestive strade di montagna. Il capoluogo della penisola, Khasab, è un piccolo porto animatissimo. Khor Najd è l’unico dei fiordi del Musandem raggiungibile con i mezzi di trasporto convenzionali. Kumzar, affacciata su una baia isolata all’estremità settentrionale della penisola, è invece accessibile soltanto per mezzo di imbarcazioni.

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Stopover Doha 2

Durata: 3 giorni / 2 notti

da € 320 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Le Maldive hanno un clima di tipo monsonico. Il periodo che va da dicembre ad aprile vede la presenza del monsone secco, con piogge deboli e poco frequenti, mentre il monsone umido, presente da maggio a novembre, porta sul territorio piogge torrenziali frequenti che durano per alcune ore. La fascia tropicale equatoriale in cui si […]

Trattasi di un sistema di coercizione usato nella Cina comunista, per costringere i dissidenti politici ad abbracciare l’ideologia del partito e ad integrarsi negli ingranaggi dello stesso. Secondo Robert J. Lifton, i cinesi usano per definire tale fenomeno l’espressione szu-hsiang kai-tsao, traducibile come “rimodellamento ideologico”, “riforma ideologica” o “riforma del pensiero”. Margaret Thaler Singer (vedi […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su