Politica in Timor Est

Già colonia portoghese, Timor Est ha proclamato la sua indipendenza nel 1975, ma è diventato formalmente una Repubblica democratica solo nel 2002, dopo essersi affrancato dalla dominazione indonesiana che aveva occupato il Paese. Il presidente della Repubblica, eletto con mandato quinquennale, detiene poteri puramente formali; il potere esecutivo è esercitato dal Consiglio dei ministri guidato dal primo ministro, che è responsabile di fronte al Parlamento, formato da 88 membri, cui invece è affidato il potere legislativo. I membri del Parlamento sono eletti in carica ogni 5 anni. La costituzione è stata modellata sul modello portoghese. La difesa dello Stato si basa su due corpi: esercito e marina; il servizio militare è volontario e si effettua a partire dai 18 anni d’età.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 3 giorni / 2 notti

da € 310 - Voli esclusi

Durata: 5 giorni / 4 notti

da € 390 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Molte sono le attività che si possono effettuare in Brunei, di seguito ne riportiamo alcune. • Attività sportive nelle stadio Hassanal Bolkiah • Golf al Mentiri Golf Club • Gare di automobilismo • Bowling a Jalan Tutong

In Israele ci sono due lingue ufficiali, l’ebraico e l’inglese. Le altre lingue diffuse sono l’arabo, e il russo dovuto alla forte ondata migratoria proveniente dall’ex Unione Sovietica. Le altre minoranze sono: il francese, lo spagnolo, il tedesco, il polacco e l’yiddish. Inoltre è presente una comunità italiana composta da circa 4000 ebrei di origine […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su