Trasporti e comunicazioni per le Maldive

I viaggiatori individuali non sono bene accetti nelle maldive, in quanto considerati un pericolo per l’equilibrio della vita tradizionale.
Per visitare le isole più lontane è necessario essere in possesso di uno speciale permesso di viaggio (Iter Atoll Travel Permit).
Air Maldive è la compagnia aerea nazionale che collega i quattro aeroporti principali delle Maldive. Per raggiungere le località più lontane si utilizzano elicotteri e idrovolanti.
Il dhoni è l’imbarcazione locale utilizzata per la pesca e il trasporto in mare. Per raggiungere gli atolli più lontani, invece, si utilizzano barche di dimensioni maggiori.
Nella capitale sono ampiamente disponibili anche taxi, bici e moto.

Il sistema di comunicazione risulta abbastanza efficiente e nei resort è possibile effettuare chiamate utilizzando sia i telefoni fissi che i cellulari.
Anche la connessione ad internet è facilmente accessibile.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 3 giorni / 2 notti

da € 1.110 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 7 notti

da € 1.750 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti
Capodanno in thailandia e singapore (Chiang Mai)

• Il saluto thailandese non prevede la stretta di mano, ma il wai, il saluto con le mani giunte come per pregare. Il wai indica anche il rango di appartenenza delle persone, in quanto più alte vengono tenute le mani, più rispettoso è il saluto. Per un forestiero basta accennare il gesto. • Il rango […]

Lo spettacolo della cascata Yerevan in Armenia. Clicca qui per saperne di più!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su