https://www.goasia.it?p=43741
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Cina preziosa 2020 – 2021

Un viaggio di 16 giorni che segue il filo delle antiche capitali cinesi e dei loro tesori patrimonio dell’umanità: Pechino, capitale amministrativa della Cina, imponente e in continua espansione; Datong, con le splendide grotte di Yungang ed il Tempio Sospeso; il borgo antico di Pingyao, Patrimonio dell’umanità; Xian, antica capitale imperiale con l’Esercito di Terracotta; Luoyang con le grotte di Longmen; Shaolin, luogo di nascita delle arti marziali cinesi; Shanghai, la metropoli industriale e commerciale che è il motore economico della Cina. Il viaggio richiede un buon spirito di adattamento per alcuni lunghi trasferimenti in treno.

Itinerario ESCLUSIVO Go Asia

Partenze ogni DOMENICA dall’Italia, minimo 2 persone

1° giorno

ITALIA - PECHINO (-/-/-)

Partenza per Pechino con voli di linea, secondo disponibilità (costo del biglietto non incluso nella quota di partecipazione). Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

PECHINO (-/-/D)

Arrivo a Pechino e disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Pranzo libero. Nel pomeriggio inizio delle visite della capitale cinese: una passeggiata con i caratteristici risciò a pedali conduce nel dedalo di viuzze della città vecchia attraverso gli affascinanti hutong, i vicoli che si intrecciano in un labirinto di siheyuan, le case a un solo piano e con cortile interno, fulcro di un incantevole mondo antico che ha resistito negli anni alla frenetica modernità della capitale cinese. Cena occidentale in albergo. Pernottamento.

3° giorno

PECHINO (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Intera giornata di visite. Si inizia con una passeggiata nel cuore della città: Piazza Tiananmen, epicentro della vita politica e sociale, e vera e propria porta della Cina. Delimitata a nord dalla Porta della Pace Celeste, ingresso imperiale alla Città Proibita, e a sud dalla Porta Anteriore che si apre in uno dei quartieri più animati della città, la grande piazza è abbracciata dagli austeri edifici del Palazzo dell’Assemblea del Popolo e dal Museo della Storia della Rivoluzione, mentre nel centro la vista è interrotta dal Mausoleo di Mao e dal Monumento agli Eroi del Popolo. Visita della Città Proibita, impenetrabile residenza imperiale fin dal 1406, durante la dinastia Ming e aperta al pubblico solo nel 1949. Varcate le immense porte, si schiude un mondo sfarzoso, con gli edifici di governo e residenze private dove si svolgeva la vita di Corte, fra sale, padiglioni, teatri, giardini. Alle spalle del palazzo, la Collina del Carbone offre dalla sua cima un magnifico panorama della capitale ed una vista senza uguali sui tetti gialli della Città Proibita. Pranzo in ristorante cinese. Nel pomeriggio si visita il Tempio del Cielo, la massima espressione dell’architettura Ming (1368-1644), diventato uno dei simboli di Pechino. Qui il Figlio del Cielo si recava per celebrare solenni riti, pregare per il buon raccolto e ottenere la benedizione divina. Il complesso di altari in marmo e magnifici padiglioni lignei, costruiti senza l’ausilio di chiodi o di cemento, è situato all’interno di un grande parco delimitato da una cinta muraria. I templi presentano la struttura circolare che poggia su una base quadrata, secondo l’antica teoria cosmologica cinese secondo la quale il cielo è rotondo e la terra quadrata. Cena in ristorante tipico a base di anatra laccata. Pernottamento.

4° giorno

PECHINO (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino una escursione conduce a 90 km a nord ovest di Pechino, per ammirare il tratto del Passo Juyongguan della Grande Muraglia. L’ambizioso progetto difensivo, iniziato sotto la dinastia Qin (221-207 a.C.), si snodava per più di 5.000 km dal passo Shanhai, sulla costa orientale, fino al passo Jiayu, nel deserto del Gobi. Pranzo in ristorante cinese. Le visite proseguono alle Tombe Imperiali Ming, nel complesso furono sepolti 16 imperatori insieme a mogli e concubine, oltre a inestimabili tesori funebri, saccheggiati negli anni. L’accesso alle Tombe è segnato da una piacevole passeggiata lungo la Via Sacra, fiancheggiata da statue in pietra di animali fantastici e di personaggi di corte. Nel pomeriggio rientro a Pechino, passando davanti al Villaggio Olimpico, esempio di architettura avveniristica. Cena occidentale in albergo. Pernottamento.

5° giorno

PECHINO - DATONG (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Giornata intensa di visite e trasferimenti. Nella mattinata si visita un piccolo gioiello nascosto nella città, il Tempio delle Cinque Pagode, unico nel suo genere, con la famosa Pagoda del Trono di Diamante, eretta nel 1473 durante la dinastia Ming, che richiama l’architettura dei templi buddisti indiani. Proseguimento con la visita del Palazzo d’Estate, luogo ideale per il riposo, fu il ritiro scelto dalla famiglia imperiale per sfuggire alla calura estiva. Attorno al grande lago Kunming si affacciano sinuosi corridoi, padiglioni, palazzi e templi. Sulla sponda nord giace immobile la grande barca in marmo, voluta dall’imperatrice Cixi e costruita col denaro destinato alla costruzione di una vera flotta. Pranzo in ristorante cinese. Trasferimento alla stazione ferroviaria e treno veloce per Datong, ove si arriva dopo circa 2 ore e mezzo di viaggio. All’arrivo trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

6° giorno

DATONG (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Datong, città di frontiera ai margini delle pianure della Mongolia, divenne capitale dei tuoba, nomadi di lingua turca che fondarono la dinastia Wei (386-534 d. C) e si convertirono al buddismo. Il loro principale lascito è oggi il sito classificato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO: le Grotte di Yungang, considerate a ragione come uno dei grandi tesori dell’arte delle grotte antiche cinesi, situate alle pendici meridionali del monte Wuzhou, a 10 km a ovest della città di Datong. Furono scavate a partire dal 453 e si estendono per cieca 1 km. Oggi restano 53 grotte e oltre 51.000 statue in pietra, che vanno dai 14 metri di altezza a pochi centimetri. Le incisioni sono state praticate direttamente nella roccia, con una commistione di stili artistici provenienti dall’India e dalla Persia, in un complesso di sculture, bassorilievi e immagini estremamente raffinate. Rientro a Datong, pranzo in ristorante cinese e visita della città con il Tempio Huayan della dinastia Liao (907-1125d.C.), suddiviso in due complessi separati: il tempio superiore, oggi un monastero ancora in funzione, ed il tempio inferiore, che ospita un museo. Visita del Tempio Shanhua, del XII secolo e del Jiulongbi, il Muro dei Nove Draghi a protezione dagli spiriti maligni. Cena in hotel. Pernottamento.

7° giorno

DATONG – TAIYUAN (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino escursione a 65 km a sud est di Datong, fino al suggestivo Tempio Sospeso, costruito interamente in legno in posizione precaria sulle ripide pareti di un dirupo. I vari edifici del complesso furono costruiti in modo da adattarsi alla parete rocciosa e vennero collegati da un ingegnoso sistema di passerelle e corridoi, fungeva da luogo di culto buddista ed albergo per i pellegrini. Pochi chilometri a sud, svetta, con i suoi 67 metri, la Mu Ta, pagoda in legno risalente al IX secolo, è uno degli edifici in legno più antichi al mondo ed i suoi nove piani furono costruiti senza l’uso di chiodi. Pranzo in ristorante cinese. Proseguimento per Taiyuan (480 km) costeggiando le vette sacre del Wutai Shan. Sistemazione in hotel. Cena occidentale in albergo. Pernottamento.

8° giorno

TAIYUAN – PINGYAO (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino escursione al Tempio Jinci, che risale al 1023, imponente insieme di templi dedicati a Guanyin, la dea buddista della misericordia, con numerose statue di argilla policroma ed antichi edifici in legno con pilastri decorati da sinuosi draghi, in mezzo ad un bel parco dove nascono sorgenti calde. Partenza per Pingyao (130 km). Lungo il tragitto breve visita al Tempio Zhenguo, magnifico tempio di rara eleganza architettonica, la cui sala principale racchiude begli affreschi di epoca Tang. Sosta nella Residenza della famiglia Qiao, dove fu girato il film di Zhang Yimou “Lanterne Rosse”, formata da sei cortili e oltre 300 camere. Arrivo a Pingyao, con il caratteristico borgo circondato da mura, centro commerciale e militare per 2000 anni che prosperò durante le dinastie Ming e Qing, iscritto nel patrimonio culturale e storico dall’UNESCO, ancora oggi ha conservato numerose dimore tradizionali in legno. Sistemazione in hotel. Cena cinese in hotel. Pernottamento.

9° giorno

PINGYAO – XIAN (B/L/-)

Prima colazione in hotel. Escursione alla Residenza della famiglia Wang, costruita in epoca Qing, gigantesca proprietà formata da 123 cortili e numerose sale decorate con sculture in legno. Visita del Tempio Shuangling, con le sue statue e figurine in argilla dipinta risalenti alla dinastia Song, Yuan e Ming. Rientro a Pingyao, pranzo in ristorante cinese. Nel pomeriggio passeggiata nella città vecchia, con le sue mura del 1370 alte 10 metri, con 72 torri di guardia e con un perimetro di oltre 6 km. Il borgo antico è ricco di edifici dalla bella architettura in legno: templi, residenze private, uffici, banche, a testimonianza del fiorente centro mercantile quale era. In serata, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno veloce per Xian. Arrivo nella città che fu capitale della Cina durante sei dinastie imperiali (ultima la dinastia Tang, caduta nel 907 d.C.) e trasferimento in hotel. Cena in libera. Pernottamento.

10° giorno

XIAN (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino si compie un’escursione a km 35 di distanza da Xian, per la visita dell'Esercito di Terracotta, posto nel 3° secolo a.C. a guardia del tumulo funerario di Qin Shi Huangdi, l'imperatore che per primo unificò la Cina. Pranzo in ristorante cinese. Il pomeriggio è dedicato alle visite dei monumenti principali di Xian: le antiche mura, un rettangolo con un perimetro di 14 km; la pagoda della Grande Oca Selvatica, eretta per conservare i testi sacri buddisti. Cena a base dei tipici ravioli di Xian. Pernottamento in hotel.

11° giorno

XIAN - LUOYANG (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino visita alla Tomba Yangling, imperatore di epoca Han (188-141 a. C.), il museo ospita una vasta collezione di figurine di terracotta un tempo vestite di variopinti abiti di seta. Pranzo in ristorante cinese. In serata, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno veloce per Luoyang (il viaggio dura circa 2 ore) e permette di ammirare i sorprendenti paesaggi delle montagne Huashan, della valle del Fiume Giallo e del suo plateau di loess. Arrivo a Luoyang, capitale di 10 dinastie fino al X secolo d.C., saccheggiata nel XII secolo, non tornò mai agli antichi splendori. Trasferimento in hotel. Cena occidentale in hotel. Pernottamento

12° giorno

LUOYANG (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Nella mattinata, escursione a 16 km a sud di Luoyang per ammirare le splendide Grotte di Longmen, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Gli scavi iniziarono nel 494 d.C., dopo che la capitale venne trasferita da Datong. Nei due secoli successivi furono scolpite lungo le sponde del fiume Yi, più di 100.000 immagini e statue di Buddha, che segnano l’apogeo dell’arte rupestre buddista, e fanno di Longmen un museo all’aperto. Rientro a Luoyang e pranzo in ristorante cinese. Pomeriggio dedicato alla visita del Tempio del Cavallo Bianco, fondato nel I sec d.C., fu il primo luogo di culto dopo l’introduzione del buddismo in Cina. Secondo la leggenda i monaci trasportarono i testi sacri buddisti su un cavallo bianco, e da qui il tempio prende il nome. Cena occidentale in hotel. Pernottamento.

13° giorno

LUOYANG – SHAOLIN - ZHENGZHOU (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza in auto per Shaolin (2 ore circa). Luogo di nascita del gongfu, il Tempio Shaolin, fu fondato nel VI secolo da un monaco indiano, distrutto varie volte e ricostruito sotto i Ming e Qing. Il gongfu è fatto di meditazione, concentrazione e notevole allenamento fisico; nelle scuole vicine vengono insegnate varie arti marziali; si può assistere a una dimostrazione di gongfu, presentata da monaci combattenti. Visita della Foresta delle Pagode, necropoli del monastero, con 246 piccole pagode in mattoni che conservano le spoglie dei monaci. Pranzo cinese in ristorante locale. Nel pomeriggio trasferimento a Zhengzhou (200 km, 2 ore circa). Cena in hotel. Pernottamento.

14° giorno

ZHENGZHOU - SHANGHAI (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino presto, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Shanghai. Arrivo e pranzo in ristorante cinese. Pomeriggio dedicato alla visita di Shanghai, vivace metropoli in continua espansione. La nuova zona di Pudong si arricchisce rapidamente di edifici futuristici, e il panorama in continua evoluzione è particolarmente suggestivo se osservato dal Bund, la passeggiata sul fiume Huangpu, alle cui spalle gli antichi edifici coloniali formano un contrasto affascinante. Visita dello splendido Museo Storico di Shanghai, che espone preziosi oggetti della poliedrica arte cinese, situato a pochi passi dalla Nanjinglu. Il museo, progettato per richiamare la forma di un ding, antico vaso cerimoniale cinese, espone una delle più ricche e interessanti collezioni d’arte del paese, dal Neolitico fino all’ultima dinastia Qing: ospita bronzi, sculture buddiste, ceramiche, porcellane, pitture, calligrafie, sigilli, oggetti in giada, monete, arredamento e costumi delle minoranze etniche. Trasferimento al Gran Teatro per assistere al suggestivo spettacolo del circo acrobatico. Sistemazione in hotel. Cena occidentale in hotel. Pernottamento.

15° giorno

SHANGHAI (B/-/-)

Prima colazione in hotel. Mattina dedicata al completamento delle visite di Shanghai. Nel dedalo di viuzze della città vecchia, brulicante di negozi e ristorantini, si trova il Giardino del Mandarino Yu, un pregevole esempio di architettura del paesaggio di epoca Ming, il giardino è un susseguirsi di torrenti, laghetti, rocce e anfratti, circondato da un muro ornato da un imponente drago con la bocca spalancata. Altro bell’esempio di architettura tradizionale è il Yufo si, il Tempio del Buddha di Giada, il tempio buddista più famoso di tutta Shanghai, e anche uno dei più noti dell’intera Cina. Il nome deriva dall’enorme statua, alta più di 2 metri, che è racchiusa al suo interno, è in giada bianca e raffigura il Buddha seduto. Il tempio ospita anche una seconda, imponente statua del profeta, raffigurato sdraiato, ricavata da un unico blocco di giada. Pranzo in ristorante cinese. Pomeriggio a disposizione per visite individuali o shopping. Cena occidentale in hotel. Pernottamento.

16° giorno

SHANGHAI - ITALIA (B/-/-)

Prima colazione in hotel. Trasferimento al terminal del treno Maglev che raggiunge i 430 km orari e che collega in soli 8 minuti il terminal con l’aeroporto di Pudong. Partenza per l’Italia con voli di linea, secondo disponibilità (costo del biglietto non incluso nella quota base).

QUOTE INDIVIDUALI di PARTECIPAZIONE A PARTIRE DA:

Partenze SPECIALI – minimo 6 personeIn camera doppiaSuppl. singola
Agosto, Settembre, Ottobre 2020€ 3.020€ 860
 

Partenze ogni DOMENICA – minimo 2 persone

 

In camera doppia

 

Suppl. singola

– da Agosto a Ottobre 2020€ 4.030€ 880
Luglio, Novembre 2020 e Marzo 2021€ 3.980€ 830
Dicembre 2020 e da Gennaio a Febbraio 2021 € 3.850€ 770
Visto individuale cinese (procedura online, minimo 2 persone)€ 110
Visto individuale cinese (procedura tradizionale)€ 145
Quota di iscrizione€ 95
Mance, obbligatorie da pagare in loco in valuta locale€ 40 circa

 

 

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

Partenze SPECIALI dall’Italia, minimo 6 partecipanti:

  • Agosto 2020: 2
  • Settembre 2020: 6
  • Ottobre 2020: 11

 

HOTELS PREVISTI (O SIMILARI):

  • Pechino: Hotel Traders’ by Shangri Là 4* sup.
  • Datong: Hotel Garden 4*
  • Taiyuan: Hotel Shanxi Grand 4*
  • Pingyao: Hotel Yi De 4*
  • Luoyang: Hotel Companionship 4* (camera standard)
  • Shanghai: Hotel Courtyard Marriott Puxi 4*

 

CAMERA TRIPLA
In Cina non esistono camere triple. Il terzo letto, più che altro una brandina, più idonea per un bambino che per un adulto, può essere aggiunto in una camera doppia andando tuttavia a ridurre inevitabilmente lo spazio a disposizione. Il terzo letto non comporta nessun tipo di riduzione di prezzo.

 

CHECK-IN e CHECK-OUT

Si ricorda che il check-in negli hotels è previsto dalle ore 14:00 in poi; mentre il check-out deve essere fatto entro le ore 11:00, salvo diversa indicazione data in loco.

 

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base all’operativo dei voli interni.

 

VISTO

Per l’ingresso in Cina è richiesto il visto d’ingresso; per ottenerlo è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di uscita dal paese ed 1 pagina libera. Il visto può essere ottenuto con le seguenti procedure:

  • procedura tradizionale con invio del passaporto originale e 2 foto-tessera a Go Asia non oltre 20 giorni prima della partenza. Dal 4 novembre 2019 è obbligatorio recarsi presso gli uffici consolari cinesi di Roma, Milano o Firenze per il rilascio delle impronte digitali.
  • procedura online (minimo 2 persone, viaggianti insieme e dallo stesso aeroporto) con invio a Go Asia della scansione a colori del passaporto e di una foto tessera non oltre 30 giorni prima della partenza. Tale servizio non è sempre garantito e può essere sospeso senza preavviso e con effetto retroattivo ad esclusiva discrezione del Governo Cinese. In caso non sia possibile ottenere il visto online, sarà necessario ottenere quello tradizionale. Si raccomanda, pertanto, di informare accuratamente e tempestivamente i clienti su quanto sopra indicato poiché ogni eventuale costo aggiuntivo, sia diretto (costo maggiore per il visto tradizionale) sia indiretto (es. spese per raggiungere l’Ambasciata o il Consolato) sarà a carico del cliente.

Si segnala che si sono registrati casi di diniego del visto in presenza sul passaporto di timbri o visti di Paesi mediorientali o della Turchia.

Per ulteriori informazioni si invita a visionare le Condizioni Generali di viaggio https://www.goasia.it/info-viaggi/ e il sito http://www.viaggiaresicuri.it/country/CHN

 

MANCE

Le guide in Cina non sono stipendiate, per questo le mance sono obbligatorie in loco per guide ed autisti. Talvolta la loro professionalità potrebbe non essere all’altezza delle aspettative.

 

Tasso di cambio € 1,00 = USD 1,12

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza, ovvero secondo accordi tra le parti all’atto della definizione/conferma del contratto di viaggio.

 

BLOCCO VALUTA: È possibile bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più soggetto a oscillazioni valutarie con un supplemento di € 50 a pratica. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.

 

La quota include

  • Voli interni con Air China, China Eastern, China Southern o altri vettori IATA
  • Treni interni PECHINO-DATONG; PINGYAO-XI’AN-LUOYANG in seconda classe
  • Sistemazione in camera doppia standard negli hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria
  • Trattamento indicato nel programma, con 1 bevanda analcolica ai pasti
  • Trasferimenti, visite e ingressi come indicato nel programma
  • Guide locali parlanti Inglese, ove disponibili in Italiano
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 15.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con possibilità di integrazione

 

La quota non include

  • I voli intercontinentali da/per l’Italia e relative tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Visto individuale cinese
  • Alcuni pasti, le bevande extra, le mance obbligatorie (circa 40 euro per persona), gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • La quota di iscrizione pari a € 95.
  • Assicurazione integrativa annullamento viaggio
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio

Le caverne più grandi e profonde di tutta l’Asia, si trovano in Cina, nella provincia montuosa di Guizhou e il loro nome è quello di caverne Shuanghe. Si tratta di un complesso sistema di numerose gallerie che si estendono per ben 238,48 chilometri. Clicca qui per saperne di più!

La Cina è stata abitata dall’uomo fin da tempi antichissimi: i resti umani ritrovati e classificati come specie ominide a sé (Sinanthropus pekinensis o uomo di Pechino) risalgono a circa 500.000 anni fa. La società cinese passò da matriarcale (10.000 anni fa) a patriarcale (5.000 a. C.) sviluppando l’agricoltura e l’artigianato. Di questo periodo non […]

La Repubblica Popolare Cinese anche nota più semplicemente come Cina (letteralmente «Paese di Mezzo»), è uno stato dell’Asia orientale, vasto 9.596.960 km², con 1.306.313.813 di abitanti e capitale Pechino. È il più popoloso del mondo e quello che confina con più Stati (14). La Repubblica Popolare Cinese è diversa dalla nazione il cui nome è […]

La lingua ufficiale è il Cinese mandarino, che però presenta vari dialetti importanti, come lo Yue (Canton e provincia), il Wu (Shanghai), il Minbei (Fuzhou), il Minnan (Repubblica di Cina o Taiwan): oltre a questi, altri dialetti sono lo Hakka, il Gan, lo Xiang. Sopravvivono anche alcuni linguaggi Miao nelle zone abitate da questa minoranza, […]

La Repubblica Popolare Cinese è stato un paese sotto regime dittatoriale per gran parte del ventesimo secolo, e da molti è ancora considerato tale, ma non tutti sono concordi con questa visione. Tentare di caratterizzare la struttura politica Cinese in una categoria precisa non è molto semplice. Ciò è dovuto alla storia politica cinese: per […]

La collocazione geografica del paese fa si’ che il clima sia influenzato dai venti monsonici. Molte sono le differenze climatiche da una regione all’altra in funzione delle loro caratteristiche topografiche ed estensioni territoriali. A sud la penisola di Leizhou, l’isola di Hainan, le isole del Mar Cinese Meridionale, la regione del Guangdong e la parte […]

Trattasi di un sistema di coercizione usato nella Cina comunista, per costringere i dissidenti politici ad abbracciare l’ideologia del partito e ad integrarsi negli ingranaggi dello stesso. Secondo Robert J. Lifton, i cinesi usano per definire tale fenomeno l’espressione szu-hsiang kai-tsao, traducibile come “rimodellamento ideologico”, “riforma ideologica” o “riforma del pensiero”. Margaret Thaler Singer (vedi […]

La Cina ha una popolazione di 1.313.973.700 (2006) abitanti, con una densità di 137 ab./Km². La popolazione è sparsa in modo molto irregolare; è infatti concentrata prevalentemente a est nelle grandi pianure, mentre a ovest, zona più aspra e arida, vi è una densità bassissima. La Cina è lo stato più popolato al mondo e […]

La Repubblica Popolare di Cina è ufficialmente atea. La popolazione religiosa si suddivide però in: Confuciana, Taoista, Buddhista, Cristiana, Islamica. Il confucianesimo è una delle maggiori scuole filosofiche, morali, politiche e, in qualche misura, religiose della Cina. Si è sviluppato nel corso di due millenni a partire dagli insegnamenti del filosofo Kongfuzi, il «Maestro Kong» […]

La Grande rivoluzione culturale (pinyin: wénhuà dà gémìng), il cui nome completo era Grande rivoluzione culturale proletaria (pinyin: wúchan jiejí wénhuà dà gémìng), è nota anche con l’abbreviazione Rivoluzione culturale. Lanciata nella Repubblica Popolare Cinese nel 1966 da Mao Zedong, già de facto estromesso dagli incarichi dirigenziali dalla dirigenza del Partito Comunista Cinese, era volta […]

Orchestra cinese Musica rilassante cinese La ballata di Lan Huahua Erhu (Lovers – colonna sonora del film La foresta dei pugnali volanti suonata solo con l’erhu) Ruan e Qin

FILM CINESI Iron Man 3 (2013) Un bacio romantico (2008) Ocean Heaven (2010) La storia di Qiu Ju (1992) Palazzo d’estate (2006) Lanterne rosse (1991) The floqers of war (2011) In the mood for love (2000) Lussuria – seduzione e tradimento (2007) Up the Yangtze (2007) Addio mia concubine (1993) La battaglia dei tre regni […]

La letteratura cinese è una tra le più antiche del mondo. La letteratura classica ha alle sue spalle migliaia di anni si storia, risalendo al I millennio a.C. Oltre al gran numero di classici letterari, tra i quali i famosi classici confuciani, e ad alcuni classici taoisti, la letteratura conta numerosi capolavori che contemplano diversi […]

Molte sono le attività che si possono effettuare in territorio cinese, di seguito ne riportiamo alcune. • Escursioni in bicicletta, simbolo della Cina • Esplorazioni sotterranee in grotte • Escursioni a cammello • t’ai chi • molte università offrono corsi a pagamento per studenti stranieri tra cui il cinese, l’agopuntura, la medicina cinese, la pittura […]

La Cina è un Paese sostanzialmente sicuro. Il tasso di criminalità è basso e il turista non ha nulla da temere. Abbastanza tranquille sono tutte le grandi città, anche se può capitare di incappare in scippi e leggere aggressioni. Si sconsiglia pertanto la frequentazione di luoghi isolati durante le ore notturne. Durante la stagione dei […]

Go Asia Nuovo ufficio in Cina: Indirizzo: No.1, Dongdan Bei Street, Dongcheng District, Beijing, China Referente (lingua italiana) Mr Tuono Cell.(0086) 1511 0039 800 Milan Office Indirizzo: Via Larga,8-20122 Milano,Italia Tel. 0039-02-8051666 0039-02-8052639 Fax. 0039-02-809756 Ufficio Aeroportuale: Aeroporto Malpensa Tel. 0039-02-58580150 Fax. 0039-02-58580151Rome Office Indirizzo: Corso d’Italia 29-00198 Roma, Italy Tel. 0039-06-8552249 0039-06-8552758 Fax. 0039-06-8541074 […]

Cittadini italiani o gli stranieri con regolare permesso di soggiorno. Tipi di visto e documenti richiesti Visto tipo L (Visto di Turismo): rilasciato agli stranieri che vanno in Cina per motivo di turismo, per visita ai parenti o per altri motivi privati. Il richiedente deve presentare il biglietto aereo andata – ritorno per la Cina […]

Canton Marriott China Hotel Liu Hua Lu, Canton, Cina 5 stelle deluxe Ramada Pearl Hotel Guangzhou 9, Mingyue Yi Road, Canton, Cina Holiday Inn guangzhou cty ct 28 guangming lu, Canton, Cina Pechino LuSongYuan Hotel No.22 Banchang Lane, Pechino, Cina Hilton Beijing 1 Dong Fang,North Dong Sanhuan Rd, Pechino, Cina Great Dragon Hotel – a […]

Pechino è la capitale della Repubblica Popolare Cinese ed anche il suo centro politico, economico e culturale, nonché nodo delle comunicazioni e grande metropoli internazionale. Ha la giurisdizione di 18 distretti su un’area di 17.000 chilometri quadrati e una popolazione di 11,68 milioni di persone. Situata nella parte settentrionale delle pianure della Cina del nord, […]

La Repubblica popolare cinese adotta ufficialmente il calendario gregoriano; d’altra parte, il calendario giuliano era già conosciuto e utilizzato in Cina fin dai tempi di Marco Polo. Tuttavia, accanto al calendario gregoriano, continua ad essere osservato, soprattutto per le festività, l’antico calendario lunare cinese. Si tratta, in realtà, di un calendario lunisolare e si presenta […]

La Musica cinese, ritenuta di origine divina e strettamente connessa alla cosmologia e all’astrologia, durante la dinastia Chu (1122-225 a.C.) aveva un ruolo importante all’interno delle complesse situazioni rituali cinesi: associata alla danza, essa accompagnava i cerimoniali religiosi collegati alla natura e alle tappe fondamentali della vita umana,inoltre si credeva che in cina la musica […]

Pittura In Cina, sin dal suo nascere, si è sottolineato l’aspetto didattico della pittura, vista come strumento capace di educare e sviluppare quei valori che regolano i rapporti umani. Nulla quanto la pittura riflette la storia dell’anima cinese, perché il pittore in Cina non era solo un artista di professione ma un filosofo, un saggio. […]

Fra tutti i ristoranti etnici che, ormai da molti anni, si sono diffusi con sempre maggior successo in Italia, quelli cinesi sono stati tra i primi, e sono tuttora fra i più popolari, numerosi e amati dagli appassionati di cucina internazionale. Questo innegabile successo è dovuto a più di un motivo. Innanzitutto il fatto che, […]

Festa della primavera Periodo: fine gennaio primi di febbraio Luogo: In tutto il paese Origine: Affonda le sue radici nella società primitiva. Nella socità agricola, l’arrivo del capodanno coincide con la stagione del riposo dal lavoro nei campi. I contadini che hanno lavorato sodo per un anno offrono sacrifici agli antenati ringraziando la natura per […]

Arti marziali cinesi (è una denominazione che si riferisce alla totalità dei vari stili di arti marziali nati in Cina. Le arti marziali cinesi, nel loro insieme, hanno ricevuto molte denominazioni diverse, a seconda del luogo e del periodo in cui si sono diffuse. Quando, negli anni trenta, le arti marziali cinesi e giapponesi iniziarono […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 15 giorni / 13 notti

da € 4.115

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 870 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scopri con noi la Grande Muraglia, il simbolo per eccellenza della Cina. Clicca qui!

Sapevate che le arti marziali sono nate ad opera dei monaci del tempio Shaolin? Cogliete l’occasione per visitarlo insieme a noi!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su