Tour Arabia Saudita

12 giorni / 11 notti

Gran Tour dell’Arabia Saudita e Giordania: Sulle orme dei Nabatei

da € 5620 Voli inclusi

CREA IL TUO VIAGGIO TROVA AGENZIA
https://www.goasia.it?p=56104
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Gran Tour dell’Arabia Saudita e Giordania

Sulle orme dei Nabatei

Tour dell’Arabia Saudita e Giordania, un tuffo nell’essenza del Medio Oriente. Parti con Go Asia e scopri il meglio della Giordania e dell’Arabia Saudita con un tour attraverso i tesori di queste due fantastiche destinazioni.

Si parte da Jeddah o Gedda, soprannominata “la porta dell’Arabia Saudita”, una metropoli con tre milioni di abitanti che mescola l’architettura futuristica dei grattacieli con le tradizionali case della città vecchia.

Il giorno seguente si procede a Medina, il secondo luogo di pellegrinaggio più importante per i musulmani. Dopo il pranzo si continua verso Al Ula, cittadina famosa per le sue tombe nabatee e per i reperti di epoca pre nabatea.

Si prosegue con la visita del sito di Madain Saleh. Patrimonio UNESCO dal 2008, il sito si presenta ricco di tombe nabatee ed è ancora oggetto di scavi archeologici.

Una delle esperienze più emozionanti di questo viaggio sarà il jeep Safari da Al Ula a Tabuk passando dalla maestosa Disah Valley. Questa immensa valle si estende principalmente all’interno della riserva naturale del principe Mohamed Bin Salman e vanta un paesaggio vario che va da alte vette rocciose, dai colori ocra-giallo e rosso, fino a piccole oasi di Palme. Un paradiso per gli amanti della natura. Anche la Hisma Valley nasconde autentiche meraviglie e le sue formazioni rocciose ricordano molto quelle del deserto del Wadi Rum in Giordania.

Da Tabuk l’itinerario continua verso la Giordania. Lungo il tragitto si farà una sosta a Madyan, luogo legato storicamente alle figure di Abramo e Mosè. Si raggiunge Aqaba da dove si partirà per il deserto del Wadi Rum. Si effettuerà un jeep safari di circa due ore tra le sue valli sabbiose e canyon color rosso-ocra.

Una volta usciti dal deserto si partirà per Petra, perla indiscussa della Giordania e descritta come una delle otto meraviglie del mondo antico.

Per concludere il tour ci sarà una sosta sul Mar Morto dove si proverà l’esperienza di galleggiare nelle sue acque salatissime o per fare i fanghi nelle sue celebri SPA.

I momenti imperdibili del tour:

  • Il Souq Al Alawi di Jeddah, il più esteso del Paese. Scopri gioiellerie, stoffe e spezie: immergiti in un’atmosfera autentica e cosmopolita.
  • Madain Saleh, sito Patrimonio UNESCO.
  • Le case in fango e paglia della città vecchia di Al Ula.
  • Jeep Safari nella Disah Valley, Hisma Valley e deserto del Wadi Rum.
  • Degustazione caffè al cardamomo presso una famiglia beduina.
  • Tour di Petra.
  • Relax sul Mar Morto.

 

Parti con Go Asia, il brand dei viaggi in Oriente della famiglia Go World. Vivi una fantastica esperienza in Medio Oriente, Arabia Saudita e Giordania ti aspettano per vivere un tour all’insegna della scoperta.

1° giorno

ITALIA – GEDDA (-/-/-)

Partenza dall’Italia con volo di linea operato da Royal Jordanian con scalo ad Amman. All’arrivo disbrigo delle formalità doganali e ritiro del bagaglio. Trasferimento in bus in hotel per il pernottamento.

2° giorno

GEDDA (B/L/D)

Colazione in hotel. Incontro con la guida parlante inglese nella lobby dell'hotel e inizio delle visite. Soprannominata “la porta dell’Arabia Saudita” per secoli è stata il punto d'arrivo dei pellegrini diretti alle città sante di Medina e della Mecca, oggi è una metropoli con tre milioni di abitanti che mescola l'architettura futuristica dei grattacieli con le tradizionali case della città vecchia, dando vita ad un'originale mescolanza di stili. Pranzo in ristorante locale. Si inizierà dal quartiere storico Al Balad, patrimonio Unesco e famoso per le sue case dalle facciate finemente intarsiate in legno. In particolare si visiterà (dall’esterno) la storica Nasif House, divenuta museo nel 2009, costruita in stile ottomano. Proseguimento con la visita del Souq Al Alawi, il più esteso del paese, dove si può trovare gioielleria, stoffe e spezie immersi in un’atmosfera autentica e cosmopolita durante l’epoca dei pellegrinaggi. Si prosegue visitando l’interessante Museo Abdul Rauf Khalil, che raccoglie reperti della storia di Jeddah dall’epoca preistorica fino alla più recente epoca moderna e islamica. Si passeggerà poi nella vivace corniche cittadina affacciata sul Mar Rosso fino alla Moschea galleggiante, la moschea Al-Rahma, costruita nel 1985 in uno stile che combina arte antica e architettura moderna. Al momento la Moschea è visibile da lontano perché fa parte del circuito di Formula 1. Tra le altre attrazioni cittadine si visiterà anche la Fontana King Fahd, la più alta e potente del mondo con un getto di 320 metri di altezza! Cena in hotel.

3° giorno

GEDDA – MEDINA – AL ULA (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza di buon’ora verso la stazione dei treni dove si prenderà il moderno treno veloce diretto a Medina. Medina, in arabo “la città illuminatissima”, sorge in un’oasi verdeggiante e la Moschea del Profeta è il secondo luogo di pellegrinaggio più importante per i musulmani. Visita dei luoghi accessibili ai non musulmani. Pranzo in corso d’escursione. Dopo pranzo partenza in autobus verso Al Ula, cittadina famosa per le sue tombe nabatee ed i reperti di epoca pre nabatea. Lungo il tragitto si avrà l’opportunità di vedere un panorama mozzafiato con paesaggi che spaziano da distese desertiche, canyon di roccia rossa e distese immense di lava nera. Arrivo ad Al Ula in serata, cena e pernottamento al campo tendato fisso.
** NB: per visitare dall’esterno la Moschea del profeta di Medina è necessario essere muniti di un permesso rilasciato a discrezione dalle autorità locali pertanto la visita è sempre soggetta a riconferma
** In rispetto delle comunità locali, a Medina è necessario indossare il Velo e abbigliamento non attillato e con maniche e pantaloni lunghi.

4° giorno

AL ULA : MADAIN SALEH - HEGRA - DEDAN (B/L/D)

Prima colazione al campo tendato e partenza per la visita del sito di Madain Saleh. Incluso nel Patrimonio dell’UNESCO dal 2008, il sito è chiamato così dal profeta Saleh che cercò di far convertire all’Islam gli abitanti della zona. Il nome è usato sin da epoca ottomana, perché prima gli abitanti si riferivano a questo luogo con il nome di Hegra, antico insediamento nabateo secondo per importanza solamente alla capitale Petra. I nabatei scelsero la valle di Hegra lungo la via dell’incenso che portava fino in Yemen grazie al suo terreno fertile dovuto alla presenza di acqua nel sottosuolo. Il sito si presenta ricco di tombe nabatee ed è ancora soggetto a scavi archeologici. Proseguimento per la visita ai resti dell’antica Dedan, che nel I millennio A.C divenne la capitale di due regni successivi, Dedan e Lihan, che governarono il nord ovest della penisola arabica.

5° giorno

AL ULA : OASI , CITTA’ VECCHIA (B/L/D)

Prima colazione al campo tendato. Partenza per la visita della città vecchia di Al Ula e delle sue pittoresche case in fango e paglia , circa 900 tra case e botteghe rimaste disabitate sin dal XII secolo. Visita al pittoresco souq cittadino dove è possibile trovare i prodotti tipici del luogo: il sapone di morning, il miele di moringa, i datteri, i tappeti ecc. La città vecchia è sorta all’interno di un’oasi che grazie ai sistemi di irrigazione innovativi è ancora verdeggiante e lussuriosa. Pranzo in ristorante locale. A seguire visita del palmeto dell’oasi di Al Ula e possibilità di vedere uomini al lavoro con la raccolta dei prelibati datteri. Nel pomeriggio si faranno due soste fotografiche importanti: la prima alla famosa Maraya Opera House, edificio contemporaneo con pareti a specchio che si perde letteralmente nell’orizzonte desertico; la seconda all’imponente Elephant Rock: una roccia a forma di Elefante. Cena e pernottamento al campo.

6° giorno

AL ULA – DISAH VALLEY – TABUK (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza in Jeep 4x4 per una delle esperienze più emozionanti di questo viaggio: il jeep Safari da Al Ula a Tabuk, verso nord, passando dalla maestosa Disah Valley. Questa immensa valle di circa 4mila km quadrati si estende principalmente all’interno della riserva naturale del principe Mohamed Bin Salman, e consta di un paesaggio vario che va da alte vette rocciose dai colori ocra- giallo e rosso, fino a piccole oasi di Palme sotto le quali scorre ancora dell’acqua. Un paradiso per gli amanti della natura. Pranzo al sacco all’interno della valle, arrivo a Tabuk nel pomeriggio, cena e pernottamento in hotel.

7° giorno

TABUK - HISMA VALLEY – RAS AL SHEIKH HAMID – TABUK (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Mattina dedicata alla scoperta della regione di Tabuk e dei suoi aspetti paesaggistici. Sosta all'antica ferrovia Hejaz un tempo di fondamentale importanza strategica. Proseguimento alla scoperta della spettacolare valle Hisma inizio del tour in jeep 4x4 alla scoperta dell’affascinante valle: situata tra la città di Tabuk a est e la maestosa montagna Jabel Al Lawz a ovest, questa valle è formata da formazioni rocciose e paesaggi desertici che ricordano il Wadi Rum. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento lungo la costa per la visita del promontorio di Ras Al Sheikh Hamid, oggi sonnolento panorama affacciato sul Mar Rosso che ospita Katalina: relitto di un velivolo della seconda Guerra Mondiale. Tra pochi anni questo promontorio sarà la tappa fine del mega progetto “The Line” : una città collegata da treni sotterranei lunga ben 170 km!!. Rientro a Tabuk al termine, cena e pernottamento in hotel.

8° giorno

TABUK MADYAN – AQABA (B/L/D)

Prima colazione in hotel a Tabuk e partenza per Aqaba, in Giordania. Lungo il tragitto sosta a Madyan , luogo legato alla figura di Abramo. Madian infatti fu figlio di Abramo e diede origine al popolo dei madianiti. Sembra che da questo territorio abbia ospitato Mosè nel suo lungo esodo di 40 anni dall’Egitto. Quest’area ospita le tombe nabatee di Al Bad dove si effettuerà una sosta. Pranzo lungo il percorso. Nel primo pomeriggio si passerà il confine tra Arabia Saudita e Giordania da Durra. Disbrigo delle formalità doganali. Dal lato giordano incontreremo la guida o un rappresentante locale per il trasferimento ad Aqaba. Resto della giornata libera, cena e pernottamento in hotel
**NB: al momento della stesura del programma è prevista una tassa di ingresso di 15 usd in Giordania da pagare in loco mentre non si conoscono tasse di uscita dall’Arabia. Tuttavia le autorità locali in Arabia Saudita possono modificare le formalità doganali senza alcun preavviso.

9° giorno

AQABA – WADI RUM (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Mattina libera dedicata al riposo e al relax in spiaggia. Pranzo in hotel. Nel primo pomeriggio partenza per il deserto del Wadi Rum, da tempi remoti luogo di accoglienza delle carovane commerciali. Si effettuerà un jeep safari di circa due ore per addentrarci nel deserto tra le sue valli sabbiose ed i suoi canyon rosso ocra rocciosi. Sosta presso una famiglia beduina per degustare il famoso caffè al cardamomo. Proseguimento per il campo tendato dove si effettuerà la cena ed il pernottamento.

10° giorno

WADI RUM – PETRA (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Salutiamo il deserto per visitare Petra, perla indiscussa della Giordania. Pranzo in corso d’escursione. Intera giornata dedicata alla visita della più importante città nabatea. Spesso descritta come una delle otto meraviglie del mondo antico, Petra è senza ombra di dubbio il tesoro più prezioso della Giordania e la sua maggiore attrattiva turistica. È una vasta città dalle caratteristiche uniche: i Nabatei, industriosa popolazione araba insediatasi in questa zona oltre 2000 anni fa, la crearono dalla nuda roccia e la trasformarono in uno snodo cruciale per le rotte commerciali della seta e delle spezie, grazie alle quali Cina, India e Arabia del Sud poterono entrare in contatto con Egitto, Siria, Grecia e Roma. Alla città si accede attraverso il Siq, una stretta gola, lunga più di 1 chilometro, fiancheggiata da ripide pareti rocciose alte 80 metri. Attraversare il Siq è un'esperienza unica: i colori e le formazioni rocciose lasciano il visitatore a bocca aperta.
Una volta raggiunta la fine del Siq, scorgerete finalmente il Khazneh (il Tesoro). Un'imponente facciata, larga 30 metri e alta 43, creata dalla nuda roccia, color rosa pallido fa sembrare insignificante quello che c'è intorno. È stata scavata all'inizio del I secolo per essere la tomba di un importante re nabateo e testimonia il genio architettonico di questo antico popolo. Non appena si entra nella valle di Petra si viene sopraffatti dalla bellezza naturale di questo luogo e dalle sue meraviglie architettoniche. Sono centinaia le tombe scavate nella roccia con intricate incisioni: a differenza delle case, per la maggior parte andate distrutte dai terremoti, le tombe sono state scavate per durare in eterno e 500 di esse sono sopravvissute, vuote ma affascinanti dal momento in cui si varca la soglia e ci si addentra nella loro oscurità. Qui si trova anche un'imponente costruzione nabatea, un teatro in stile romano, in grado di ospitare 3000 spettatori. Sono visibili obelischi, templi, altari sacrificali e strade colonnate, mentre dall'alto domina la vallata l'imponente Monastero di Ad-Deir: per visitarlo bisogna salire una scalinata di 800 gradini scavati nella roccia. I primi insediamenti di Petra risalgono al VI secolo a.C., ad opera degli arabi nabatei, una tribù nomade che si stabilì nella regione dando vita alle prime attività commerciali di un impero che si sarebbe esteso alla Siria. Malgrado i ripetuti tentativi da parte del re seleuco Antioco, dell'imperatore romano Pompeo e di Erode il Grande di assoggettare Petra ai loro rispettivi imperi, Petra è rimasta nelle mani dei Nabatei fino al 100 d.C. circa, quando i Romani riuscirono a conquistarla. Era ancora abitata durante il periodo bizantino quando l'impero romano volse la propria attenzione a est di Costantinopoli, ma la sua importanza diminuì presto. I Crociati costruirono qui un forte nel XII secolo, ma si ritirarono presto lasciando Petra alle popolazioni del luogo fino all'inizio del XIX Secolo, quando fu riscoperta dall'esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt nel 1812. Cena e pernottamento a Petra in hotel

11° giorno

PETRA – MAR MORTO – AMMAN (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza verso nord fino ad arrivare al Mar Morto , il punto più basso della terra. Pranzo in resort sul Mar Morto. Dopo pranzo si avrà tempo libero per provare l’esperienza di galleggiare nelle sue acque salatissime o per fare i fanghi nella Spa (a pagamento). Al termine trasferimento ad Amman per la cena ed il pernottamento

12° giorno

AMMAN – ITALIA (B/-/-)

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il viaggio di ritorno in Italia operato da Royal Jordanian o da altri vettori IATA.

Quote per persona, a partire da:

Partenza Doppia Supplemento singola
Dal 3 Dicembre 2022 al 14 Dicembre 2022 € 5.620 € 1.540
Dal 6 Gennaio 2023 al 17 Gennaio 2023 € 5.620 € 1.540
Dal 27 Gennaio 2023 al 7 Febbraio 2023 € 5.620 € 1.540
Dal 18 Febbraio 2023 al 1 Marzo 2023 € 5.620 € 1.540
Dal 3 Marzo 2023 al 14 Marzo 2023 € 5.620 € 1.540

Note

 (B/L/D-AI): B = colazione; L = pranzo; D = Cena; (AI) = All Inclusive.

 

Partenze 2022 – 2023:

  • 3 dicembre 2022 – 14 dicembre 2022 – da Milano Malpensa
  • 6 gennaio 2023 – 17 gennaio 2023 – Da Roma Fiumicino
  • 27 gennaio 2023 – 7 febbraio 2023 – Da Roma Fiumicino
  • 18 febbraio 2023 – 01 marzo 2023 – Da Milano Malpensa
  • 3 marzo 2023 – 14 marzo 2023 – Da Roma Fiumicino

 

  • Supplemento per la partenza del 3 marzo: € 110

 

Hotel indicati, o similari:

4 stelle:

  • Jeddah: Centro Shaeen by Rotana
  • Al Ula: Sahary Resort
  • Tabuk: Swiss Inn hotel
  • Aqaba: Marina Plaza hotel
  • Wadi Rum: Mazayen Rum Camp
  • Petra: Petra Moon hotel
  • Amman: Ambassador hotel

La quota comprende

  • I voli internazionali operati da Royal Jordanian o altro vettore IATA
  • Hotel menzionati come da programma
  • Trasferimenti come da programma
  • Guida locale professionale parlante inglese
  • Un accompagnatore – traduttore dall’Italia
  • Escursioni in jeep 4×4 nella valle di Hisma e presso l’Egde of the World
  • Trattamento indicato nel programma (B/L/D) = B colazione, L pranzo, D cena
  • Kit da viaggio GoWorld (zaino, volumi fotografici, porta abiti/trolley – secondo importo pratica)
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 15.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con possibilità di integrazione

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali € 440
  • Mance
  • Resort Fee o Tassa di Soggiorno negli hotel, dove non indicato specificatamente.
  • Le escursioni facoltative
  • Visto
  • Tasse governative e locali non in vigore al momento della quotazione
  • Le bevande e/o i pasti dove non espressamente menzionate
  • Spese ed Extra di carattere personale
  • Eccedenza bagaglio
  • Quota d’iscrizione € 95

 

ASSICURAZIONI:

  • Assicurazione integrativa annullamento viaggio
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ A: massimale spese mediche fino a 55.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ B: massimale spese mediche fino a 155.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio OPZ C: massimale spese mediche fino a 265.000 euro / bagaglio fino a 1.500 euro
  • Assicurazione integrativa GLOBY ROSSA

La cultura saudita è tanto ricca quanto variegata. Visitate le numerose moschee e i mercati tradizionali del paese per vivere un ritmo di vita che è rimasto quasi immutato nel corso dei secoli. Esplorate le diverse regioni per provare la ricchezza multiculturale di cibi, stili di vita e costumi. E, per un assaggio dell’Arabia Saudita […]

Benvenuti in Arabia Saudita, dove ogni stagione dell’anno offre esperienze diverse e irripetibili! Che scegliate di salire in cima a una montagna alta oltre a 3.000 metri, di immergervi tra le magiche meraviglie dei coralli e della vita marina del Mar Rosso, o di attraversare la più grande oasi di palme del mondo (oltre 2,5 […]

EVENTI Jenadriyah: è un festival annuale, culturale e del patrimonio, che si tiene a Jenadriyah vicino a Riyadh nel mese di Febbraio o Marzo e ha la durata di due settimane. Il festival ospita vari eventi e attira più di un milione di visitatori ogni anno. Le attività includono una corsa di cammelli, esibizioni di […]

Wadi rum È uno degli spettacolari scenari desertici del mondo. Lawrence d’Arabia vi trascorse parecchio tempo durante la rivolta araba e molte scene del film omonimo sono state girate qui. Il paesaggio è composto da bizzarre formazioni rocciose che svettano sulla pianura di sabbia, note come jebel. Gli unici residenti della zona sono i circa […]

petra

Amman La capitale della Giordania, con almeno 5000 anni di storia alle spalle, è disseminata di rovine romane, compresa la cittadella e il foro. Il centro di Amman è ai piedi delle colline su cui è distesa la città. Il teatro romano restaurato, a est del centro, è la testimonianza più evidente e suggestiva dell’antica […]

Molte sono le attività che si possono effettuare in territorio giordano, di seguito ne riportiamo alcune: • Immersioni nella costa sud di Aqaba • Escursioni a piedi nei pressi di Petra e del Wadi Rum • Arrampicate • Trekking • Equitazione • Safari • Sky-diving • Micro-light Flying • Paintball • Mongolfiera • Paracadutismo • […]

La Giordania è un paese a rischio sismico, l’ultimo terremoto di particolare entità si è verificato nel 1995 ad Aqaba, con un’intensità di 5 gradi della scala Richter; si tratta di un paese che attraversa una fase costante di tensione, proteste e manifestazioni politiche, si consiglia di tenersi aggiornati tramite i mezzi d’informazione, evitare gli […]

Quando i locali vanno a mangiare fuori, in genere ordinano piatti comuni che condividono: una serie di mezzeh, o stuzzichini, seguiti da altri piatti principali da consumare insieme. Il pane arabo non lievitato, i khobz, si mangia quasi con tutto. I piatti più diffusi sono i falafel, polpettine di ceci fritte in abbondante olio bollente; […]

giordania

Letteratura La letteratura giordana risulta fortemente influenzata dalla vita sociale del deserto e delle campagne, oltre che dalle vicende politiche e dalla cultura araba. La letteratura moderna tratta per la maggiore argomenti inerenti la cronaca medio orientale o le questioni politiche. Musica La musica tradizionale giordana presenta molte influenze arabe. I temi trattati sono le […]

In Giordania non ci sono molte tracce della musica tradizionale araba, ma ovunque si trovano cantanti arabi accompagnati da orchestre che suonano strumenti occidentali accanto a quelli tradizionali. I beduini sono ancora legati alle loro tradizioni musicali: spesso gruppi di uomini che cantano come in stato di trance accompagnano una solitaria danzatrice del ventre. L’architettura […]

L’economia giordana viene sostenuta dal turismo, dall’industria chimica e dall’agricoltura. Quest’ultimo settore, però, soffre dell’elevata aridità dei territori. Il turismo offre diversi tipologie di segmenti, il segmento definibile culturale, attratto dalla bellezza dei resti delle varie aree archeologiche, prima fra tutte Petra, il segmento benessere, interessato alle località termali del Mar Morto, e il segmento […]

La Giordania confina a nord con la Siria, a nord-est con l’Iraq, a est e a sud con l’Arabia Saudita e a ovest con Israele. Si può suddividere in tre zone climatiche ben distinte: la fertile Valle del Giordano che corre lungo la parte occidentale del paese; l’altopiano della Transgiordania, dove si trova la maggior […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti

La cultura saudita è tanto ricca quanto variegata. Visitate le numerose moschee e i mercati tradizionali del paese per vivere un ritmo di vita che è rimasto quasi immutato nel corso dei secoli. Esplorate le diverse regioni per provare la ricchezza multiculturale di cibi, stili di vita e costumi. E, per un assaggio dell’Arabia Saudita […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Progettazione, organizzazione ed erogazione di servizi turistici ad aziende, agenzie e utenti finali
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI
Ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx