9 giorni / 8 notti

I Tesori dell’Uzbekistan – Speciale 22 Settembre

da € 1.950 Voli inclusi

CREA IL TUO VIAGGIO TROVA AGENZIA
https://www.goasia.it?p=68792
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

I Tesori dell’Uzbekistan – Speciale 22 Settembre

Viaggio tra i tesori dell’Uzbekistan. L’Uzbekistan, nel cuore dell’Asia Centrale, da sempre crocevia di popoli e traffici commerciali, è un paese da visitare. Un viaggio in Uzbekistan è un viaggio nelle città dell’antica via della seta che rivelano, ancora, tutto il loro lo splendore e il fascino d’altri tempi. Popoli, dominazioni e intensi scambi commerciali lungo le antiche rotte carovaniere, hanno contribuito a formare un patrimonio artistico e culturale senza eguali. Attraverso questo viaggio potremmo, infatti, ammirare le tipiche architetture timuridi dalle meravigliose cupole smaltate di azzurro turchese, che rendono il paesaggio unico e autentico. Visiteremo Tashkent, la capitale di stato dal retaggio sovietico; Samarkanda la città che più di ogni altra racchiude il fascino glorioso dell’Uzbekistan. Le maestose madrasse di piazza Registan, sono di una bellezza sublime, se non surreale. Le attrattive qui presenti sono dei veri gioielli storici: visitandole, ci accorgeremo di trovarci nella città più leggendaria e affascinante di tutta l’Asia centrale. Durante il nostro viaggio faremo sosta a Shakrisabz, piccola cittadina dell’Uzbekistan, nota in tutto il mondo per aver dato i natali al grande Tamerlano. In seguito sarà la volta di Bukhara, città sacra all’Islam durante la dinastia Sasanide. Qui troveremo edifici millenari, antiche madrasse, un centro storico vivace dove le arti, il commercio e le tradizioni vengono orgogliosamente tramandati. Infine attraverseremo il grande deserto del Kyzylkum per raggiungere Khiva antica capitale della Corasmia ed in seguito del Khanato di Khiva. Un’antica cittadina circondata da mura di fango, particolarmente suggestiva, da visitare interamente a piedi. Non mancheranno occasioni durante il viaggio per incontrare i nativi, sedersi alle loro tavole e assaggiare piatti locali. Visiteremo i centri di produzione di antichi manufatti, come carta e tappeti, per comprendere meglio le tradizioni e le ricchezze dell’Uzbekistan.

Riassumendo i siti storici più suggestivi ed interessanti del nostro viaggio:

  • Ichna Kala di Khiva
  • Centro storico di Bukhara
  • Bazar di Bukhara
  • Palazzo estivo di Tamerlano
  • Piazza Registan
  • Mausoleo Gur EMir
  • Necropoli di Shakhi-Zinda
  • Khast Imom

Il viaggio in Uzbekistan richiede un buono spirito di adattamento dovuto ad alcuni lunghi trasferimenti su strade non sempre in ottime condizioni ed alle sistemazioni talvolta al di sotto dei nostri standard.

Viaggio in esclusiva Go Asia, partenza di gruppo, minimo 6 partecipanti

1° giorno

ITALIA - URGENCH (-/-/-)

Partenza dall’Italia con voli di linea Turkish Airlines via Istanbul.

2° giorno

URGENCH - KHIVA (-/L/D)

Arrivo all’aeroporto di Urgench al mattino presto. Disbrigo delle formalità d’ingresso e doganali, incontro con la guida locale e partenza per Khiva (circa 30 Km). All’arrivo sistemazione in hotel e tempo a disposizione per il riposo. Pranzo in ristorante locale. Inizio delle visite della città di Khiva, una cittadina medievale dal fascino uzbeko racchiusa all’interno di mura di fango. La Ichan Kala, la parte murata della città, è un sito di valore universale, protetto dall’Unesco, tanto da essere considerata una città-museo. Khiva è rimasta intatta dal XVI secolo e conserva edifici monumentali stupefacenti tra cui moschee, minareti, madrasse e antichi palazzi.
Passeggiando all’interno della città vecchia sembra di vivere in un passato così lontano dai nostri giorni che, se non fosse per il peregrinare di turisti lungo le vie del centro storico, stenteremmo a credere di vivere il nostro tempo.
Khiva, inoltre, vanta origine bibliche, secondo la leggenda, infatti, il fondatore della città su Sem, il figlio di Noè.
Visiteremo la Madrassa di Amin Khan e il minareto “Kalta Minor” (1852-1855), che colpisce soprattutto per le sue decorazioni e le sfumature azzurre e verde smeraldo.
Visita della residenza Kunya Arc, la “vecchia fortezza” costruita tra il X-XIX secolo, antica residenza dei sovrani di Khiva. Al suo interno si trovano l’harem, la zecca, una moschea e una prigione.
Visiteremo la Madrassa di Mukhamed Rakhim Khan II (1871) costruita su indicazione di Rakhim Khan, l’ultimo khan della città. Vista del Mausoleo di Pakhlavan Makhmud (filosofo poeta e patrono di Khiva) XIV-XIX secolo, dalle notevoli decorazioni, con il suo incantevole cortile, uno dei luoghi più belli della città. Visita della Madrassa e il minareto di Islam Khodja (1908-1910) i monumenti islamici più recenti di Khiva. Il minareto, decorato con mosaici turchesi, assomiglia ad un insolito e incantevole faro; con i suoi 56 metri di altezza, è’ il più alto dell’Uzbekistan.
Proseguimento delle visite con la Moschea Juma “moschea del venerdì’” (X-XVIII secolo) dalle 218 colonne intarsiate in legno che sostengono il tetto succedendosi in armonia, seguendo una perfetta geometria.
Visita del Palazzo Tosh Houli (XIX secolo) il cui nome significa “casa di pietra” al cui interno si possono ammirare le decorazioni più sontuose di Khiva: piastrelle in ceramica, sculture in pietra e in legno. Infine, il Mausoleo di Seid Allaudin del XIV secolo, il monumento più antico della città e la nuova scuola russa risalente all’inizio del XX secolo. Cena in ristorante locale.

3° giorno

KHIVA - BUKHARA (B/L/D)

Prima colazione. Partenza per Bukhara che si raggiunge dopo circa 7 ore di viaggio (esclusa la sosta per il pranzo), attraverseremo il grande deserto del Kyzylkum che significa “le sabbie rosse”. Arrivo a Bukhara nel pomeriggio. Sistemazione in hotel. Cena in ristorante locale.

4° giorno

BUKHARA (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Bukhara rappresenta l’esempio più completo di città medioevale dell’Asia centrale. Le viuzze della città, i mercati coperti, ricordano gli antichi commerci di un tempo. È stata in passato il più grande centro della teologia musulmana. La vita, oggi, ruota intorno al complesso Lyabi Hauz: il punto di ritrovo di giovani uzbeki e turisti di ogni ove. Qui troviamo diversi caffè all’aperto e piccoli boutique hotel.
Visita del Mausoleo dei Samanidi (IX-X secolo.) uno degli edifici più antichi e meglio conservati della città, costruito appunto dai Samanidi per omaggiare il capostipite della loro dinastia, sepolto al suo interno insieme ad altri discendenti.
Visita del Mausoleo “Chashma Ayub” (XII-XVI sec.) costruito sopra una sorgente. Il nome significa “fonte di Giobbe”.
Vista della Moschea “Bolo Khauz” (1712-1713) e la fortezza dell’Ark (X-XX sec). Visita del sontuoso complesso Poi Kalon che include tre costruzioni: la Moschea Kalon “grande” (XVI sec); il Minareto Kalon (XII sec), si tratta di una struttura incredibile, alta 46 m e con fondamenta profonde 10 metri. Di fronte alla moschea, con le sue luminose cupole azzurre, che contrastano con il paesaggio circostante, sorge la Madrassa di Miri Arab del XVII secolo.
Pranzo in un ristorante locale. Visita dei mercati coperti di Bukhara risalenti al XVI secolo: il Toki-Zargaron (il mercato dei gioiellieri); il Toki- Telpak-Furushon (il mercato dei venditori di cappelli); il Toki-Sarrafon (i cambiavalute).
Visita della Madrassa di Ulugbek, risalente al 1417, una delle tre madrasse fatte costruire da Ulugbek, le altre si trovano a Gijduvan e a Samarcanda. Visita, inoltre, della Madrassa di Abdulazizkhan (1651- 1652) situata proprio di fronte alla madrassa di Ulugbek.
A seguire, visita della Moschea “Magokhi Attar”, che si trova nel centro storico della città nei pressi del Lyabi Hauz. La moschea è la più antica della regione, risale al XII secolo, e la sua valenza storica è avvalorata dai rinvenimenti di un antico tempio zoroastriano del V secolo, distrutto successivamente dagli arabi, i cui reperti sono stati portati alla luce dagli scavi archeologici degli anni trenta.
Visita, quindi, del complesso “Lyabi Hauz”, una piazza costruita intorno ad una vasca nel 1620 (Lyabi Hauz significa “vicino alla vasca”) e rappresenta indubbiamente il posto più tranquillo della città all’ombra di secolari alberi di gelso. Il complesso comprende La Madrassa, Il Khonako di Nadir Divan Begi (1620-1622) e la Madrassa Kukeldash. In serata si assisterà ad uno spettacolo folcloristico all’interno della madrassa. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

5° giorno

BUKHARA – SAMARKANDA (B/L/D)

Prima colazione. Di primo mattino partenza per Samarcanda. Lungo il percorso si effettuerà una sosta a Gijduvan per la visita del minareto di Vabkent (XII secolo), della madrassa di Ulugbek e del Mausoleo di Abdulkhalik Gijduvani. Sosta ad un laboratorio di produzione di ceramiche tradizionali appartenente alla famosa famiglia Narzullaevs, con pranzo incluso. A seguire, lungo il percorso, ammireremo i resti degli antichi caravanserragli di Rabat Malik e Sardoba. Arrivo a Samarcanda, sistemazione in hotel. In serata cena tradizionale in famiglia a base di Plov, piatto nazionale, ove si potrà assistere alla preparazione. Pernottamento in hotel. Trattamento: pensione completa (prima colazione, pranzo e cena).

6° giorno

SAMARKANDA (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Samarkanda è una città- leggenda. Da un timido sguardo sulla piazza Registan si resta attoniti dal grandioso fasto ancor oggi percettibile e dall’atmosfera, che solo in questo luogo dell’Uzbekistan, è semplicemente incantevole.
Visiteremo quindi la piazza Registan, circondata dalle madrasse di Ulugbek, Sher-Dor e Tilla-Kori. A segiure visiteremo il mausoleo di Gur-Emir, che ospita la tomba di Tamerlano e alla moschea Bibi-Khanum, dedicata alla moglie prediletta del re e sosta, infine, al colorato bazar. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita alla magnifica necropoli Shakhi-Zinda, un autentico tesoro architettonico. Cena in ristorante locale. Pernottamento in hotel. Trattamento: pensione completa (prima colazione, pranzo e cena).

7° giorno

SAMARKANDA – TASKENT (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Al mattino ultimazione delle visite della città. Nei pressi di Samarcanda, visiteremo una “fabbrica” di produzione della carta. Gli artigiani, qui impiegati, ci illustreranno le tecniche di lavorazione e alcuni degli strumenti, come ad esempio mulini ad acqua, utilizzati per la produzione di questo materiale così comune e altrettanto antico. Visiteremo infine una fabbrica di tappeti artigianali, prima del pranzo in ristorante locale. Trasferimento presso la stazione ferroviaria e partenza per Tashkent a bordo del treno “Afrosiab”. Arrivo in serata, sistemazione in hotel. Cena in ristorante locale e pernottamento.

8° giorno

TASHKENT (B/L/D)

Prima colazione. Mezza giornata dedicata alla visita della capitale. Poco resta del passato di Tashkent a causa di un devastante terremoto nel 1966. L’attuale Tashkent si uniforma ai caratteri europei nello stile e nell’architettura. Diversi sono gli edifici che rimandano al periodo sovietico dai palazzi amministrativi ad alcuni grandi hotel. Visiteremo il complesso “Khast Imam”, che include: La Madrassa di Barak Khan; La Moschea del Venerdi’ (Juma); Il Museo “Moye Muborak” dei monoscritti arabi e il corano più antico (VII secolo.); Il Mausoleo di Abu Bakr Kafol Shoshi. Vista del “Chorsu Bazzar”, uno dei più grandi mercati orientali nell’Asia Centrale. Vista del Museo delle Arti Applicate, un magnifico edificio con vivaci decorazioni in stucco (ghanch) e in legno intagliato. Visita al Chorsu Bazaar e ad alcune fermate della metropolitana di Tashkent. Resto del tempo a disposizione. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

9° giorno

TASHKENT - ITALIA (B/-/-)

Prima colazione. Al mattino trasferimento in aeroporto (con autista, senza guida) e imbarco su volo di linea di rientro per l’Italia

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 22 Settembre 2024 al 30 Settembre 2024€ 1.950€ 300

Note

Prezzo per persona  minimo 6 partecipanti

Legenda: (B/L/D-AI): B = colazione; L = pranzo; D = Cena; (AI) = All Inclusive

 

Operativi volo da Roma Fiumicino   22 settembre

TK1864  22 SEP  FCOIST   1945 2320

TK 262    23 SEP  ISTUGC    0115 0700

TK 369    30 SEP  TASIST    0900 1215

TK1863  30 SEP  ISTFCO    1710 1845

 

Hotel proposti categoria standard 3* sup /4*

Khiva: Asia Khiva

Bukhara: Asia Bukhara

Samarkand: Dilimah Premium htl

Tashkent: Mercure Tashkent 4*sup

O similari

 

Il check -in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 11.00

Per accedere ad alcuni siti e moschee viene richiesto di togliere scarpe e calze.

Le mance non sono obbligatorie, ma sono attese dagli autisti e dalle guide; vanno intese come gesto di gradimento e accrescimento motivazionale per il lavoro svolto. A puro titolo indicativo consigliamo di prevedere l’importo di € 5 a persona al giorno.

L’ordine delle attività previste potrebbe subire  variazioni,  in base alle condizioni climatiche e delle strade, degli operativi dei treni, dei giorni di apertura/chiusura dei siti visitati.

Le camere triple non esistono. In linea di massima è possibile richiedere un letto aggiunto (letto pieghevole / divano letto).Questa soluzione, che non determina alcuna riduzione di prezzo,  si rivela scomoda per gli adulti, e risulta  più adatta per bambini/ragazzi. Inoltre, l’effettiva disponibilità del  terzo letto deve essere verificata per ogni singola struttura e quindi potrà essere confermata solo in fase di prenotazione.

Per partecipare a questo viaggio occorre passaporto con validità di sei mesi ed una pagina libera,  documentazione aggiuntiva indicata nel link  https://www.viaggiaresicuri.it/country/UZB

L’Uzbekistan ha introdotto la tassa di soggiorno (tourism tax). Ogni turista dovrà corrispondere l’importo esatto, 35 euro, direttamente alla guida accompagnatore.

In fase di prenotazione i clienti sono invitati a fornire la copia dei passaporti. In assenza del documento non potremo garantire la prenotazione di alcuni servizi relativi al tour.

 

Pre-assegnazione posti volo

La pre-assegnazione dei posti sui voli non è garantita, dipende dalle regole imposte dalla compagnia aerea e/o dalla classe di prenotazione.

Viene da noi effettuata dopo l’emissione dei biglietti aerei, solo se permessa e solo se gratuita da parte della compagnia. In caso contrario il cliente potrà farla a pagamento, se possibile, direttamente sul sito della compagnia aerea, oppure in fase di check-in online.


La quota comprende

  • Volo intercontinentale Turkish Airlines  in classe economica, tariffa soggetta a riconferma secondo disponibilità
  • Sistemazione in camera doppia negli hotel menzionati o se non disponibili in altri della stessa categoria.
  • Early check in a Khiva il giorno dell’arrivo
  • Trattamento indicato nel programma: pensione completa.
  • Trasferimenti in minivan/bus a seconda del numero di partecipanti (ad uso esclusivo) e visite come indicato nel programma. Ingressi ai siti menzionati.
  • Trasferimento in treno come indicato nel programma
  • Guida locale parlante italiano durante il viaggio
  • Kit da viaggio GoWorld (zaino, volumi fotografici, porta abiti/trolley – secondo importo pratica)
  • L’assicurazione per l’assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio e assicurazione annullamento https://www.goworld.it/condizioni-generali-di-viaggio/assicurazioni/

La quota non comprende

  • Tourism tax da pagare in loco (€ 35 per persona da corrispondere direttamente alla guida accompagnatore)
  • Le mance, le bevande, le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Assicurazione integrativa Go World Safe plus https://www.goworld.it/condizioni-generali-di-viaggio/assicurazioni/
  • Quota di iscrizione € 95
  • Tasse aeroportuali soggette a variazione (voli da FCO) € 325

Bukhara Il colore rappresentativo di Bukhara è il marrone ed il suo territorio è ricco di monumenti e strutture architettoniche interessanti. Il complesso Poi- Kalon, la madrasa Mir-I-Arab, la moschea KalomJummi sono solo alcuni esempi di ciò che è giunto fino a noi. Il minareto Kalon, risalente al XII secolo, con i suoi 47 m […]

In Uzbekistan, secondo l’UNESCO, sono presenti 4 Patrimoni dell’Umanità • Centro storico di Bukhara La città di Bukhara, situata sulla Via della Seta, ha più di 2.000 anni ed è l’esempio più esplicativo di una città medievale in Asia centrale. Il tessuto urbano, rimasto in gran parte intatto, offre un’ampia varietà di monumenti tra cui […]

Festività religiose Le date variano di anno in anno in quanto legate al calendario lunare islamico dell’Egira. • Fine del Ramadam (Aid al-Fitr) • Miracolo di Allah (Aid al-Adha o Aid al-Kabir) • Compleanno del Profeta (Aid-Milad-an-Nabi) Festività civili • Capodanno (Amanor) 1 gennaio • Festa della donna 8 marzo • Capodanno dell’antico calendario solare […]

I trasporti pubblici in Uzbekistan non sono molto affidabili ed ottenere informazione potrebbe essere difficile per chi non conosce le lingue locali, per questo motivo è consigliabile noleggiare un’auto con autista. Per chi decide di noleggiare un’auto senza autista, ricordiamo che, secondo la Convenzione di Vienna del 1968, è sufficiente essere in possesso della patente […]

Per l’ingresso in Uzbekistan è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi oltre la scadenza del visto, che è obbligatorio e va richiesto almeno 15 giorni prima della partenza all’ambasciata dell’Uzbekistan a Roma. Entro il terzo giorno dall’arrivo in Uzbekistan è necessario richiedere il previsto permesso di soggiorno al Ministero dell’Interno (Ufficio […]

La cucina uzbeka mischia i sapori mediorientali e quelli mediterranei, utilizzando ampiamente riso, condimenti saporiti, verdure e legumi, yogurt e carni grigliate. Nel nord dell’Uzbekistan i pasti sono generalmente più elaborati e maggiormente speziati, mentre nel sud del paese vengono serviti piatti dai sapori più delicati. Il piatto per eccellenza è il plov uzbeko, riso […]

• Rafting • Kayak • Sport invernali nel centro di Chimgan • Golf presso il Tashkent Lakeside Golf Club, il primo e unico Campo da Golf Internazionale dell’Asia Centrale Gli sport più diffusi in Uzbekistan sono la lotta e il judo. Sono molto apprezzati anche il golf e tutti gli sport che prevedono il contatto […]

Letteratura L’indipendenza del 1991 non ha comportato una maggiore libertà artistica, ma solo la reintroduzione dell’alfabeto latino, che era stato vietato nel 1940 da Stalin. Il controllo della letteratura da parte delle autorità è ancora molto forte, ne è la prova il romanzo satirico The Railway di H. Ismailov, bandito nel paese. Musica Le popolazioni […]

uzbekistan

La cultura uzbeka si manifesta apertamente nell’architettura sacra e nelle opere d’artigianato. Le opere di artigianato sono rappresentate da tutto ciò che è trasportabile come vestiti, gioielli, ricami e tappeti, data la natura seminomade del popolo dell’Uzbekistan. Inoltre, la religione islamica vieta la raffigurazione di essere viventi, per questo motivo le arti tradizionali si sono […]

L’economia dell’Uzbekistan è trainata dal settore primario. In particolare il paese ha affrontato un investimento importante per l’irrigazione artificiale delle regioni più aride al fine di produrre cotone grezzo, frutta, riso e bachi da seta. Nella parte occidentale sono diffusi gli allevamenti di pecora Karakul dalla quale si ricava una tipologia di lana vellutata destinata […]

tour uzbekistan

Il territorio dell’Uzbekistan è delimitato dal Turkmenistan a ovest, dal Kazakistan a nord e a est, dal Kirghizistan, dal Tagikistan e dall’Afghanistan a sud. Oltre 2/3 di territorio sono costituiti da steppa o deserto; in particolare lungo la fascia centro-settentrionale troviamo uno dei deserti più estesi al mondo, il deserto del Kyzylkum. La zona più […]

Il territorio uzbeko in passato è stato compreso nell’Impero Achemenide, negli stati Partico e Sasanide. Successivamente viene conquistato dai Mongoli, fino all’arrivo di Tamerlano, un condottiero che guidò il paese verso un’epoca fiorente per molte città, in particolare Samarcanda, che divenne uno dei più importanti empori sulla Via della Seta. Il nome Uzbekistan viene introdotto […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Articoli che potrebbero piacerti

Visita con noi la bellezza e la tipicità unica del Registan, la piazza pubblica che in passato era la più importante della città di Samarcanda in Uzbekistan.

Ecco a voi la meraviglia dell’Ark di Bukhara, una massiccia fortezza, che durante la storia ha svolto anche il ruolo di residenza dei governanti locali. Cliccate qui per saperne di più!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.
I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.
Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.
Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.
Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.
Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Progettazione, organizzazione ed erogazione di servizi turistici ad aziende, agenzie e utenti finali
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI
Ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx