Festival Kumbh Mela

13 giorni / 11 notti

Viaggio in India e Festival Kumbh Mela: Nella terra dei nababbi

da € 2.770 Voli inclusi

CREA IL TUO VIAGGIO TROVA AGENZIA
https://www.goasia.it?p=72128
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

 Viaggio in India e Festival Kumbh Mela

Vivi uno degli itinerari più apprezzati del nord dell’India alla scoperta dei suoi luoghi e degli aspetti storico-culturali più affascinanti. In occasione del Festival Kumbh Mela, scoprirai un’altra India, più incredibile del solito, più mistica e sorprendente di quanto lo sia già.

Il Kumbh Mela è il più grande festival religioso che si tiene al mondo: un pellegrinaggio della religione indù che si svolge nelle quattro città sacre di Allahabad, Ujjain, Haridwar e Nasik, che corrispondono ai quattro punti dove, secondo i veda, caddero quattro gocce di nettare (Amrita) contenute nel recipiente (Kumbha) che si ruppe nel corso di un combattimento fra dei e demoni. Quest’evento richiama un numero impressionante di persone: nel 2019 sono state stimate 120 milioni di presenze da tutta l’India e dal mondo intero. Fedeli, viaggiatori e pellegrini affollano il campo dei Sadhu alla ricerca del proprio Guru per ricevere benedizioni, redimersi dai peccati, condividere un’atmosfera di spiritualità e connettersi con “l’altro”.

Nel 2025 l’evento si svolgerà a Allahabad, una città magica e magnetica che nasce e si dissolve nel giro di pochi mesi. Assisterai a uno dei bagni sacri (i bagni dell’imperatore o Shahi Snan) più importanti che si terrà, come gli astri stabiliscono, il 3 Febbraio. In questa occasione si terranno processioni, danze e  manifestazioni di fede che trascendono gli usi e costumi occidentali.

Il pernottamento ad Allahabad è previsto in campo tendato nella periferia della città e in prossimità dei principali campi dei Sadhu. Le tende sono semplici ma confortevoli, tutte dotate di bagno esterno con acqua corrente calda e fredda.

Si parte da Delhi, capitale amministrativa dell’India, una città in continua evoluzione ed espansione. Da qui si prosegue per Jaipur, la “città rosa” e capitale del Rajasthan. Lungo il tragitto per Agra raggiungerai le porte della splendida Fatehpur Sikri, la “città fantasma” capolavoro dell’ arte Moghul.

Giunto ad Agra resterai attonito dinnanzi alla bellezza sublime del Taj Mahal, il simbolo dell’amore eterno. Proseguirai in treno verso Orchha, cittadina medievale dove il tempo sembra essersi fermato. Successivamente, sarà la volta di Lucknow, città di notevole importanza storica e capitale culinaria dell’India.

La tappa seguente è la città sacra di Allahabad, centro del mondo secondo gli indù e fulcro del viaggio. Parteciperai al festival colossale del Kumbh Mela e vivrai un’esperienza indimenticabile da compiere almeno una volta nella vita.

Infine, il tour termina a Varanasi, la città sacra sulle rive del Gange. Più che una città è un’emozione, così diversa, incredibile e incomprensibile da rimanere per sempre nella memoria. Sosterai sulle sponde del Gange per assistere ai riti sacri che si svolgono all’alba e al tramonto e resterai immobile ad osservare lo scorrere del tempo ovattato dal misticismo di questa città.

I siti storici più interessanti del tour:

  • Qutub Minar
  • Il tempio Sikh a Delhi
  • Jama Masjid e la città vecchia di Delhi
  • Ranthambore National Park
  • Fatehpur Sikri
  • Taj Mahal
  • Forte rosso di Agra
  • I palazzi di Orchha
  • Bara Imabara di Lucknow
  • Allahabad
  • I ghat di Varanasi
  • La città vecchia di Varanasi

Parti con Go Asia e vivi il Festival del Kumbh Mela immerso nelle tradizioni e misticismo dell’India!

 

Partenza di gruppo esclusiva Go Asia

1° giorno

ITALIA – DELHI (-/-/-)

Partenza dall’Italia per Delhi con volo di linea.

2° giorno

DELHI (-/-/D)

Arrivo a Delhi. Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali e incontro con l’assistente locale. A seconda dell’orario di arrivo, sarà previsto l’assegnazione delle camere oppure sarà previsto il trasferimento in città. Quindi inizio delle visite. Sosta al Qutab Minar, una delle più alte torri in pietra dell’India, iniziata nel 1199 da Qutab ud-din e portata a termine dai suoi successori; sosta fotografica alla Porta dell’ India, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale; si visiteranno dall’esterno il Palazzo del Parlamento, i palazzi governativi siti nella città nuova. Nel pomeriggio visita di un tempio Sikh rientro in hotel cena e pernottamento. Il primo insediamento nell’aerea di Delhi risale al IX secolo, con la mitica città di Indraprashtra, capitale dei Pandava, gli eroi indù le cui gesta si ritrovano nel poema epico del Mahabharata. Seguì un periodo di feudalesimo con il dominio dei rajaput, aristocratici guerrieri musulmani. Nel corso dei secoli furono costruite sette città che subirono diverse incursioni dai territori circostanti. A partire dal 1526 Humayun e i suoi abili successori estesero l’impero oltre i confini di Delhi, dando luogo ad un tentativo di riunificazione del paese. L’ottava città fu costruita quando l’imperatore Shah Jahan spostò la capitale da Agra a Delhi. A questo periodo risale la costruzione dei principali monumenti della città. Con l’arrivo degli Inglesi Calcutta fu scelta come capitale e solo nel 1911 la capitale fu riportata a Delhi. Il 9 febbraio 1931 il vicerè inglese inaugurò Nuova Delhi su progetto di Sir Edwin Lutyens ed Herbert Baker. La nuova città comprendeva gli edifici del governo, il palazzo sede del Museo Nazionale, due chiese e gran parte delle residenze che fanno parte della zona di rappresentanza. Nel 1947 Delhi è divenuta la capitale dell’India Indipendente.

3° giorno

DELHI – JAIPUR (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino proseguimento delle visite della città vecchia (Shahajahanabad), fatta costruire dal potente imperatore Mogul, Shah Jahan, era un tempo circondata da una cinta muraria d'arenaria rossa con quattordici porte di accesso. Si visita la Jama Masjid, una delle più grandi moschee del mondo, edificata nel 1650, ha una struttura più severa rispetto agli edifici di uso civile voluti dall’imperatore. Passeggiata in rickshaw. Sosta al Raj Ghat, costruito in onore del Mahatma (grande anima in sanscrito) Gandhi, così chiamato dal grande poeta Tagore e al Forte Rosso (solo dall’esterno).
Partenza per Jaipur (260 km – 5 ore circa). Arrivo, sistemazione nelle camere dell’hotel prescelto. Cena e pernottamento.

4° giorno

JAIPUR (B/-/D)

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita di questa splendida città. Fu costruita nel 1728 dall'astronomo-guerriero Maharaja Jai Singh. Nel 1883, in occasione della visita del principe Alberto gli edifici furono dipinti di rosa in suo onore. La prima visita è al Forte Amber, a 10 chilometri da Jaipur, costruito nel XVII sec. Quindi visita della città e dell’Osservatorio, ancora più interessante di quello di Delhi, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza e dove si trova il "Sancrat" (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi. Proseguimento delle visite con una sosta fotografica di fronte all’Hawa Mahal o "Palazzo dei Vento", costruito anch'esso con la "pietra del deserto, che sorge su una delle principali strade della città, in realtà non si tratta di un palazzo ma di una straordinaria facciata dotata di ben 953 finestre che venivano usate dalle signore per osservare il mondo esterno, elaborato e fantasioso ma nello stesso tempo limpido esempio d’ arte orientale. Le visite terminano con il Palazzo del Maharaja risalente al 1570, un insieme di edifici tra cui l’armeria, l’osservatorio astronomico e il museo. Cena e pernottamento in hotel.

5° giorno

JAIPUR – AGRA (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Agra (249 km - 6 ore circa). Lungo il tragitto prima sosta per visitare il villaggio di Dausa e la scuola media del villaggio (qualora la visita dovesse capitare nei giorni festivi, sarà comunque possibile incontrare gli abitanti e i bambini del villaggio). Vi invitiamo a NON elargire somme di denaro a titolo di offerta). Proseguimento delle visite con la splendida Fatehpur Sikri, antica capitale dell'impero Moghul sotto Akbar il Grande. La città si innalza su una collinetta di arenaria, è disabitata ed è nota, quindi, come la "città fantasma". E’ certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul. Continuazione per Agra. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

6° giorno

AGRA – LUCKNOW (B/-/D)

Al mattino visita della città che sorge sulla riva destra del fiume Yamuna, al centro si trova il Forte Rosso, a sud-est il Taj Mahal, a nord la città vecchia a sud ovest la porzione più moderna della città. Il Taj Mahal (chiuso il venerdì) è una delle sette meraviglie al mondo che sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino. La sua bellezza trascende ogni descrizione. Fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parto del 14° figlio dopo 17 anni di matrimonio. Per erigere il monumento furono raccolte pietre preziose di ogni tipo, perle, coralli e furono chiamati da tutto il reame 20.00 tra i migliori artigiani, che impiegarono 22 anni per completare questo capolavoro. Prima colazione in hotel e partenza per Lucknow (336 Km), nota città dell’Uttar Pradesh costruita e fiorita sotto l’impero Moghul e per questo motivo viene spesso menzionata come la città dei nababbi. Qui, l'architettura orientale, coloniale e Mughal si abbracciano senza perdere le loro caratteristiche uniche una fusione armonica tra fusione tra passato, presente e futuro. La città di Lucknow raggiunse l’apice del suo splendore durante il XVIII, quando il quarto Nababbo, Asafuddaulah, vi trasferì la sua corte. Ad egli è dovuta la costruzione di alcuni edifici di grande pregio come la Bara Imambara e la porta di Rumi. La corte di Lucknow importava manodopera e maestranze dall’intera India ma non solo, anche dall’Iran, dall’Uzbekistan dall’Afganistan. Lucknow divenne dunque la capitale del regno di Awadh, la città più elegante, raffinata e all’avanguardia dell’impero che molti storici dell’epoca paragonavano a Costantinopoli, Venezia e Parigi. All’arrivo, cena e pernottamento in hotel.

7° giorno

LUCKNOW (B/-/D)

Prima colazione e cena in hotel. Giornata dedicata alla visita di Lucknow, nota e ricordata come la città dei giardini per via dei parchi, dei lunghi viali alberati, degli orti che abbellivano questa città gioiello durante l’ epoca Moghul. Città storica ed esempio di architettura indo-islamica per eccellenza. Visitandola si compie un salto nel passato. Sebbene oggi possa apparire decadente e un po’ trasandata non si può prescindere dal suo glorioso passato e dai fatti che la resero protagonista della storia coloniale: nel 1857 dopo la deposizione dell’ultimo Nababbo da parte della Compagnia delle Indie Orientali la città venne presa d’assedio per ben 147 giorni ed il commissario britannico Lawrence venne ucciso mentre difendeva la British Residency. Questo episodio viene tutt’oggi ricordato come la prima guerra d’indipendenza Indiana.
Il simbolo della città è la Rumi Darwaza, o la porta turca: un gigantesco arco trionfale ornato con importanti stucchi, che costeggia il lato Ovest della corte del Bara Imambara, magnifico monumento voluto da Asafuddaulah per contrastare i disastrosi effetti della grande carestia che colpì la zona a partire dal 1784. Gli Imambara sono monumentali strutture circondate da giardini e che qui punteggiano l'intera città: ospitano tombe simboliche, Taziyas, tipiche della fede sciita musulmana, o effettive inumazioni di personaggi illustri della tradizione islamica. Bell'esempio di architettura awadhi è il Chhota Imambara, con la sua cupola dorata e le elaborate calligrafie d'ornamento. Lucknow ospita anche uno dei più celebri edifici ed istituzioni dell'India britannica intera, la cui fama internazionale si deve al celebre romanzo di Kipling “Kim”: si tratta del Collegio La Martiniere, immortalato da Kipling nel suo romanzo come “St Xaviers in Partibus”. Infine non potrà mancare una passeggiata nel Chowk, il bazar posto nel cuore della città vecchia, precedente a quella voluta dai nababbi, dove lungo i viottoli si aprono a sorpresa templi, moschee, serragli e mausolei sufi e dove i più arditi potranno assaggiare il miglior “cibo di strada” secondo gli intenditori. Cena e pernottamento in hotel.

8° giorno

LUCKNOW – ALLAHBAD (B/-/D) - MAHA KUMBH MELA

Prima colazione. Al mattino partenza per Allahabad (205 Km, circa 6 ore). Più Allahabad si fa vicina e più la carica emotiva cresce amplificata dal vociare della folla e dal brulicare inarrestato di pellegrini, viaggiatori, fotografi, ricercatori ognuno intenzionato a ritagliarsi il proprio spazio nel microcosmo di questo evento colossale.
Arrivo e sistemazione al campo con cena e pernottamento. L’affluenza ad Allahabad nei giorni antecedenti i bagni sacri è oceanica pertanto, i tempi di percorrenza per entrare e uscire dalla città sono stimati e potrebbero rivelarsi più lunghi del previsto.
Giunti ad Allahabad, la vettura si avvicinerà il più possibile al campo tendato ma si fa presente che bisognerà camminare, anche per qualche kilometro, per raggiungere il punto di arrivo. Durante il Kumbh Mela le strade di Allahabad sono chiuse al traffico e gli spostamenti all’interno dell’area fino ai luoghi di ritrovo in cui avvengono i rituali e le abluzioni, si svolgeranno a piedi percorrendo tragitti che possono durare anche un’ ora.
La permanenza ad Allahabad è di tre notti, necessaria per la portata dell’evento ma anche per l’ambientamento.
Le sistemazioni sono previste in campi tendati dotati di veri e propri letti (la tenda è privata e provvista di veranda) e tutto il necessario per un comfort adeguato all’ esperienza (lenzuola, coperte, bagno privato con doccia, elettricità). I pasti verranno consumati e serviti in un ristorante da campo (solo pasti vegetariani/ no alcol) e saranno condivisi insieme a clienti Go Asia iscritti ad altri tour organizzati in occasione del Kumbh Mela. In alcuni casi, a seconda della giornata e dell’orario previsto per i rituali, il pranzo o la colazione potrebbe essere al sacco. Cena e pernottamento in tenda.

9° giorno

ALLAHBAD (B/L/D) - MAHA KUMBH MELA

Prima colazione e pasti al campo. In mattinata si farà un giro di ricognizione e si avrà la giornata a disposizione per ambientarsi e conoscere attraverso la nostra guida gli aspetti salienti del Kumbh Mela e della città di Allahabad. Trattamento di pensione completa.

10° giorno

ALLAHBAD (B/L/D) - MAHA KUMBH MELA

Oggi assisteremo all’evento più straordinario al mondo: il terzo bagno sacro del Mahakumbh Mela, il più importante dell’evento.
Santoni e fedeli giungono da ogni stato dell’India, con ogni mezzo a loro disposizione. Secondo le più antiche tradizioni indiane i pellegrini accorrono nelle acque del fiume, o meglio nel Sangam il punto in cui convergono i tre fiumi sacri Gange, Yamuna e Saraswati, per compiere le abluzioni e liberasi del proprio fardello karmico.
Secondo la fede induista, la permanenza ad Allabadh e la purificazione attraverso il bagno sacro (snaan) libera i devoti dal samsara (l’interminabile ciclo di morte e rinascita) e li conduce verso la vita eterna. I bagni sacri sono calendarizzati secondo gli astri e le tempistiche dei rituali sono strettamente regolamentate dalle autorità governative.
Per assistere ai rituali la sveglia al mattino è molto presto e la colazione solitamente è prevista al sacco. La guida accompagnatore e la guida locale definiranno la partenza dal campo secondo gli orari più convenevoli per assistere ai bagni sacri e alle processioni.
Il Mahakumbh Mela non è solo un incontro religioso ma anche una vibrante stravaganza culturale. Mette in mostra il ricco mosaico della cultura indiana attraverso la musica, la danza, l'arte e la cucina. Devoti e visitatori provenienti da contesti diversi si uniscono per celebrare l'unità nella diversità, generando un'atmosfera positiva che arricchisce lo scambio culturale e l’introspezione, trascendendo le barriere linguistiche, regionali e culturali.
Il fascino del Mahakumbh Mela si estende ben oltre i confini dell'India, attirando pellegrini e ricercatori spirituali da tutto il mondo. Il suo messaggio universale di pace, armonia e risveglio spirituale risuona con persone di tutte le fedi, favorendo il dialogo interreliioso e la comprensione reciproca. L’evento contribuisce anche al turismo, alla crescita economica e allo sviluppo sociale nella regione, lasciando un impatto duraturo sulla comunità locale e sulla coscienza globale.

11° giorno

ALLAHBAD – VARANASI (B/L/D)

Prima colazione al campo. Partenza per Varanasi (121 Km, circa 5 ore), la città sacra sulle rive del Gange.
Varanasi, la città più orientale dell'Uttar Pradesh, la "Città Santa" per eccellenza del paese, detta anche la "città eterna", trae il suo nome da due affluenti del Gange, il Varuna a nord e il minuscolo Asi a sud, tra i quali si stende il centro storico della città. Considerata la città indù per eccellenza, attira in qualunque periodo dell'anno migliaia di pellegrini, convinti che le acque del sacro fiume purifichino anche dal più grave dei peccati. Varanasi ha oltre 100 ghat dove ci si bagna e si procede alle cremazioni. Arrivo nel pomeriggio. Verso il tramonto si assisterà alla cerimonia Aarti, un rituale suggestivo (cerimonia induista) sulle rive del fiume sacro (tempo e altezza delle acque permettendo). Cena e pernottamento in hotel.

12° giorno

VARANASI – DELHI (B/-/D)

Alle prime luci dell'alba, escursione in barca sul fiume Gange, per assistere alle abluzioni dei fedeli ed al risveglio della città sacra. Dalla barca si potranno ammirare gli spettacolari Ghat (scalinate) che scendono fino al fiume e sui quali si svolgono le processioni sacre. Si potranno osservare i fedeli indù che si bagnano con le acque del fiume per purificarsi dei loro peccati. Risalendo il fiume, si passerà presso il ghat di cremazione e il ghats Deswameedha. Secondo l'induismo l'unico posto della terra in cui gli dei permettono agli uomini di sfuggire al samsara, cioè all'eterno ciclo di morte e rinascita, è la riva occidentale del Gange a Varanasi: per questo motivo nel corso dei secoli milioni e milioni di induisti sono venuti a morire in questo luogo. Rientro in hotel per la prima colazione e prosecuzione delle visite con escursione a Sarnath, luogo della prima predicazione del Buddha (detta dharmachakra ovvero mettere in moto la ruota della giustizia). In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per Delhi. Trasferimento in albergo, sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.

13° giorno

DELHI - ITALIA (B/-/-)

Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto volo di rientro per l’Italia.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 25 Gennaio 2025 al 6 Febbraio 2025€ 2.770€ 1.050

Note

(B/L/D-AI): B = colazione; L = pranzo; D = Cena; (AI) = All Inclusive.

 

Hotel proposti categoria  4*/4*sup:

  • Delhi                      ITC Fortune Select
  • Jaipur                    Golden Tulip
  • Agra                       Royale Sarovar
  • Lucknow              Golden Tulip – Standard
  • Allahabad            Campo tendato (con bagno privato)
  • Varanasi               Fern Varanasi
  • Delhi                     ITC Fortune Select

O similari

 

Note: Il check -in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00

Per accedere ad alcuni templi viene richiesto di togliere scarpe e calze.

Le mance non sono obbligatorie, ma sono attese dagli autisti e dalle guide; vanno intese come gesto di gradimento e accrescimento motivazionale per il lavoro svolto. A puro titolo indicativo consigliamo di prevedere l’importo di € 5 a persona al giorno.

I clienti condivideranno i servizi ad Allahabd con i passeggeri Go Asia iscritti ai tour di gruppo India  che  partono nelle  stesse date.

Note Kumbh Mela: per evitare disordini dovuti alla folla oceanica che si raduna, le autorità potrebbero decidere di vietare l’accesso proprio nei giorni dei bagni sacri più importanti.

Le camere triple non esistono. In linea di massima è possibile richiedere un letto aggiunto (letto pieghevole / divano letto).Questa soluzione, che non determina alcuna riduzione di prezzo,  si rivela scomoda per gli adulti, e risulta  più adatta per bambini/ragazzi. Inoltre, l’effettiva disponibilità del  terzo letto deve essere verificata per ogni singola struttura e quindi potrà essere confermata solo in fase di prenotazione.

Qualora il numero minimo di partecipanti, previsto per questo itinerario, non venisse raggiunto i clienti iscritti al viaggio condivideranno i servizi  con altri passeggeri Go Asia iscritti a viaggi analoghi in partenza nelle stesse date. Per partecipare a questo viaggio occorre, visto, passaporto con validità di sei mesi ed una pagina libera,  documentazione aggiuntiva indicata nel link  https://www.viaggiaresicuri.it/country/IND

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano (e – visa),  il passaporto con validità 6 mesi con almeno due pagine libere, una foto tessera formato 5 x 5 e  di un formulario on line debitamente compilato e firmato  (https://indianvisaonline.gov.in/evisa/tvoa.html).Qualora vogliate servirvi della nostra organizzazione per effettuare la richiesta del visto on line, (costo indicato nella “quota non comprende”) sarà necessario inviarci via  mail la scansione del  passaporto,della fototessera ed  il formulario compilato, un mese prima della partenza del viaggio. È possibile richiedere il visto turistico con validità di 30 giorni (dalla data di emissione) e 30 giorni di permanenza dalla data di ingresso (massimo 2 ingressi nell’arco dei 30 giorni concessi) al costo di euro 55 a persona.Durante il viaggio, il passeggero dovrà portare con sè, una copia dell’ autorizzazione elettronica di viaggio (ETA) ed il biglietto aereo.

****DIVIETO DI USO E IMPORTAZIONE SIGARETTE ELETTRONICHE****

E’ stato imposto di recente il divieto di pubblicizzazione, produzione, importazione, esportazione, trasporto, vendita, distribuzione ed immagazzinamento di sigarette elettroniche ed altri simili prodotti con l’imposizione di una pena, anche in caso di prima violazione del divieto, che comporta la detenzione fino ad un anno nonché  una multa fino a 1300 Euro. Si raccomanda a coloro che intendano recarsi in India di NON portare sigarette elettroniche o simili prodotti durante il viaggio.

Pre-assegnazione posti volo

La pre-assegnazione dei posti sui voli non è garantita, dipende dalle regole imposte dalla compagnia aerea e/o dalla classe di prenotazione.

Viene da noi effettuata dopo l’emissione dei biglietti aerei, solo se permessa e solo se gratuita da parte della compagnia. In caso contrario il cliente potrà farla a pagamento, se possibile, direttamente sul sito della compagnia aerea, oppure in fase di check-in online.

 

Attenzione: L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade, degli operativi dei voli interni, dei giorni di apertura/chiusura dei siti visitati.

Nota bene: La presente quotazione non costituisce proposta contrattuale ed è soggetta a riconferma al momento del blocco dello spazio in base alla effettiva disponibilità dei servizi alberghieri e dei voli e  delle disponibilità delle classi di prenotazione.

 

Tasso di cambio: € 1 = INR 87.5

 


La quota comprende

  • Volo intercontinentale dall’Italia in classe economica
  • Volo domestico Varanasi/Delhi in classe economica (franchigia bagaglio 15 Kg + 7 Kg  bagaglio a mano)
  • Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria, su base camera doppia standard
  • Trattamento come da programma: mezza pensione durante il tour, pensione  completa il 5° giorno e durante la permanenza ad Allahabad )
  • Trasferimenti, visite e ingressi come indicato nel programma
  • Guida locale accompagnatore parlante italiano durante l’intero viaggio,  e  guida locale parlante inglese ad Allahabad
  • Wi fi a bordo della vettura durante i trasferimenti in bus privato
  • Kit da viaggio GoWorld (zaino, volumi fotografici, porta abiti/trolley – secondo importo pratica)
  • Assicurazione assistenza medica, rimpatrio sanitario, danneggiamento al bagaglio e annullamento fino a € 2.000 per persona Go World Safe https://www.goworld.it/condizioni-generali-di-viaggio/assicurazioni/

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali soggette a variazione € 335
  • Eventuali tasse locali da pagare localmente (al momento della stesura del programma  non previste)
  • Il  visto India (validità 30 giorni € 55)
  • Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Blocco valuta (€ 50 a pratica)
  • Assicurazione integrativa (Raccomandata) Go World Safe Plus https://www.goworld.it/condizioni-generali-di-viaggio/assicurazioni/

Si crede che i primi abitanti Indonesiani fossero originari dell’India o della Birmania. Nella parte orientale dell’isola di Java sono stati rinvenuti i resti fossili del cosiddetto “uomo di Java”, (un homo erectus di circa 500.000 anni fa). Durante il periodo neolitico e fino al 1000 a.C., popoli protomalesi approdarono a Java. L’ondata migratoria, proveniente […]

India

  Si ritiene che la nascita delle prime forme di civiltà urbana avvengano nella Valle dell’Indo (tra Pakistan e India) intorno al 3500-2500 a.C., i primi abitanti erano tribù nomadi di agricoltori e allevatori. Nel millennio successivo gli insediamenti occupano parti del Rajasthan, il Gujarat e la Provincia del Sindh (oggi in Pakistan) dove nascono […]

L’India è uno stato appartenente all’Asia Meridionale; a nord dell’equatore, con i suoi 3.166.414 Km² di superficie, è il 7° stato del mondo per estensione. L’India è confinante a Nord con Cina, Nepal e Bhutan, con il Pakistan e il Mar Arabico ad Ovest, ad Est con il Myanmar (ex-Birmania), Bangladesh, e Golfo del Bengala […]

Il dominio britannico fu quanto mai deleterio per l’economia indiana, che prima del raj era tra le più fiorenti del mondo grazie soprattutto all’esportazione di spezie e tessuti pregiati. Negli ultimi vent’anni l’economia è in continua crescita, raggiungendo nel 2008 un PIL nominale di 1.253.860 dollari statunitensi. L’India ha un’economia di tipo misto in cui […]

L’India, la maggior democrazia al mondo in termini numerici, è una repubblica federale. Il parlamento è diviso in due rami: la Lok Sabha (Assemblea del Popolo), con 545 parlamentari eletti a suffragio universale diretto, e la Rajya Sabha (Assemblea degli Stati), con 244 membri nominati dai governi dei singoli Stati. Le due camere unite eleggono […]

Analizzando dettagliatamente la storia millenaria dell’India, si osserva come le varie religioni presenti nel territorio si siano mescolate e fuse nel corso degli anni più di quanto si possa desumere dai censimenti ufficiali. Il discorso relativo alla religione è assai complesso e di difficile interpretazione; purtroppo questo tema ha portato frequentemente alla nascita di conflitti […]

La popolazione In molti sostengono che la bellezza di questo paese si nasconde proprio tra la straordinaria moltitudine di persone ed animali in cui ci si può imbattere a qualsiasi ora del giorno e della notte dalla strada più affollata alla via più solitaria. Tutte le facce, i colori, i particolari che si osservano comunicano […]

tour India del sud

La Costituzione dell’India ha definito l’uso dello Hindi e dell’Inglese come le due lingue ufficiali per il governo nazionale. L‘Hindi è attualmente la lingua madre del 30% della popolazione, diffuso prevalentemente nell’area nord-est del paese; essendo affine al Sanscrito venne scelto anche con una forte valenza simbolica, per ribadire la continuità con un passato glorioso. […]

Dietro l’apparente semplicità di questi piatti si nasconde una miscela di spezie, sapori e usanze che affondano le loro radici in un remoto passato. La gastronomia indiana è decisamente una delizia per tutti coloro che amano la cucina esotica. La cucina tradizionale varia molto a seconda che ci si trovi nella parte Nord o Sud […]

In pubblico Gli indiani non vedono di buon occhio il contatto fisico. In India un uomo e una donna che si toccano, si baciano o abbracciano, sono biasimati. Non è socialmente accettabile che una donna sia toccata da un uomo che non sia il marito o il figlio, e nel caso del marito, il contatto […]

Aereo Si può raggiungere l’India per via aerea da quasi tutte le parti del mondo. La principale compagnia aerea per i collegamenti interni è la Indian Airlines; la linea internazionale Air India (e Alitalia) offre 4 voli settimanali con partenza da Roma e destinazione Delhi o Bombay, oltre a collegare quasi tutte le principali località […]

Ufficio nazionale del turismo indiano Via Albricci, 9 20122 Milano Italia E-Mail: Info@IndiaTourismMilan.com Internet: http://www.IndiaTourismMilan.com Tel. +39 02 804952 Fax: +39 02 72021681 Ambasciata dell’India Roma,Via XX Settembre, 5 E-Mail: gen.email@indianembassy.it Tel. 0039 064884642-3-4-5 Fax 0039 064819539 Ambasciata italiana a new delhi 50E,Chandra  Gupta Marg, Chanakyapuri, New Delhi – 110021 (INDIA) E-Mail: ambasciata.newdelhi@esteri.it Tel.: +91.11.26114355 […]

rajasthan

Delhi New Delhi è la capitale dell’India: insieme a Old Delhi forma Delhi, un enorme agglomerato che con 1483 kmq di superficie e più di 11 milioni di abitanti, costituisce una delle città più popolose della terra. Il suo creatore, Edwin Lutyens, si ispirò alla struttura urbanistica della città di Parigi progettando quindi larghi viali […]

L’India è oggi l’esempio di una civiltà antica che risale a quasi 5000 anni fa. La sua unicità deriva da tradizioni antiche e radicate, le quali rendono le Terre d’Asia il luogo ideale per le vacanze-benessere, essendo la culla di pratiche sempre più apprezzate e diffuse quali lo Yoga, la Naturopatia e l’Ayurveda. Il termine […]

india

A contatto con la natura: Safari a dorso di elefante Questo tipo di escursione rappresenta un modo veramente speciale per entrare in contatto con la natura selvaggia dell’India. Molti dei parchi nazionali dispongono di propri elefanti che possono essere tranquillamente noleggiati per visitare quei posti che altrimenti sarebbero inaccessibili a piedi o con la jeep, […]

rajasthan

La maggior parte delle feste in India segue il calendario lunare indiano o tibetano, oppure quello islamico (che cambia ogni anno). L’india è una terra di feste; quasi ogni giorno dell’anno, in qualche parte della nazione è possibile imbattersi in celebrazioni in onore di divinità, santi, profeti e guru appartenenti ad almeno sei religioni diverse. […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Articoli che potrebbero piacerti

Avventuriamoci nella foresta di mangrovie più grande del mondo, un’area selvaggia caratterizzata in particolare da terreni paludosi, dove vivono numerosi animali, tra cui coccodrilli e le temute tigri del Bengala!

Scopri

Adesso i robot sono diventati pure camerieri…Scopritelo qui!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.
I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.
Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.
Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.
Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.
Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Progettazione, organizzazione ed erogazione di servizi turistici ad aziende, agenzie e utenti finali
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI
Ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx