https://www.goasia.it?p=32358
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Myanmar e Cambogia

Un viaggio che unisce le località più belle del Myanmar con la visita dell’imperdibile Angkor e della capitale cambogiana Phnom Penh.

Partenze condivise a date fisse

Minimo 2 persone, con piccoli gruppi che si formano in loco e che raramente superano le 15 persone

Partenze libere con servizi privati tutti i giorni.

1° giorno

Arrivo YANGON (-/-/-)

Arrivo al mattino a Yangon. Trasferimento all’hotel della categoria prescelta (camere a disposizione da regolare orario di check in). Nel pomeriggio inizio delle visite della città: la pagoda Chaukhtatkyi, con l’enorme statua del Buddha reclinato, il centro della città con l’aerea di Sule Paya ed infine la suggestiva Pagoda Shwedagon (Pagoda d’Oro) al tramonto, monumento simbolo della città, alta più di 100 metri e sormontata da uno “hti” decorato con centinaia di diamanti e pietre preziose. Rientro in albergo. Pernottamento.

Note: da ottobre 2018 a marzo 2019 la pagoda principale del complesso sacro Shwedagon a Yangon sarà sottoposta al periodico intervento di restauro per il rinnovo della copertura dorata. Durante questo periodo sarà circondata da impalcature di bambù che la renderanno poco visibile, ma il resto del complesso, costituito da numerosi templi e pagode minori, sarà fruibile normalmente ed i visitatori potranno assistere in prima persona a questo importate evento quinquennale nel quale volontari meritevoli si arrampicano a quasi 100 metri di altezza per applicare il nuovo strato di foglie dorate sullo stupa.

- la statua del Buddha reclinato nella pagoda Chaukhtatkyi sarà in restauro e circondata da impalcature fino a fine novembre 2018

2° giorno

YANGON – BAGAN (B/L/-)

Prima colazione. Di primo mattino trasferimento in aeroporto e volo per Bagan. Resto della giornata dedicata alla visita di Bagan, capitale del regno birmano dal X al XIII secolo, con Angkor sicuramente il sito archeologico più affascinante ed importante di tutto l’Oriente. Centinaia degli oltre 8000 tra templi, pagode e monasteri esistenti un tempo sono ancora oggi sparsi nell’arida pianura. Sistemazione nell’hotel della categoria prescelta. Pranzo in ristorante locale in corso di visite. Pernottamento.

3° giorno

BAGAN (B/L/-)

Prima colazione. Partenza per Minnanthu, i cui templi si trovano fuori dai percorsi turistici più battuti e custodiscono antichi affreschi: tra gli altri si visitano le pagode Sulamani e Dammayangyi, considerati tra i più importanti siti dell’area. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio completamento delle visite di Bagan. Pernottamento.

4° giorno

BAGAN – MANDALAY (Amarapura e Mingun) (B/L/-)

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Mandalay, capitale birmana durante il XIX secolo. Partenza per la visita di Amarapura, una delle tre antiche capitali che si trovano nei pressi di Mandalay. Si visita il monastero Mahagandayon, uno dei maggiori del paese, dove vivono e studiano centinaia di giovani monaci e l’U Bein Bridge, il più lungo ponte esistente realizzato in tek. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio escursione in battello a motore sul fiume Irrawaddy fino a Mingun (1 ora circa), dove si erge l’enorme pagoda gravemente danneggiata da un terremoto nel 1838 e si osserva una fra le più grandi campane esistenti, pesante 90 tonnellate. Rientro a Mandalay e sistemazione nell’hotel della categoria prescelta. Cena in hotel e pernottamento.

5° giorno

MANDALAY – HEHO – PINDAYA – LAGO INLE (B/L/-)

Prima colazione. Al mattino presto trasferimento in aeroporto e volo per Heho. Proseguimento in auto attraverso bei paesaggi collinari fino a Pindaya (circa 1 ora e mezza) . Visita delle grotte dove le statue del Buddha, a migliaia, di differenti fatture e dimensioni, collocate nel corso dei secoli dai fedeli, formano un labirinto all’interno di grandi caverne carsiche. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per il Lago Inle, situato a circa 900 m.s.l.m. e trasferimento in barca all’hotel della categoria prescelta. Pernottamento.

6° giorno

LAGO INLE (B/L/-)

Prima colazione. Giornata dedicata alle visite in barca del lago con la pagoda Phaungdaw, il sito religioso più sacro della zona meridionale dello Stato Shan, dove sono presenti cinque statue coperte di foglia d’oro, il monastero “dei gatti che saltano”, costruito in legno su palafitte e dei villaggi degli Intha, la popolazione autoctona che vive sulle rive e nei villaggi galleggianti del lago. Lungo il tragitto si potranno osservare le caratteristiche imbarcazioni con i “pescatori che remano con la gamba” ed i “giardini galleggianti”. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio proseguimento delle visite del lago con il villaggio di Indein, con le sue incantevoli pagode del XVI secolo, vera e propria “foresta” di stupa in rovina. Pernottamento.

7° giorno

LAGO INLE - HEHO – YANGON – PHNOM PENH (B/-/-)

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto di Heho (27 km – 1 ora circa) e partenza con volo di linea per Yangon. Trasferimento al terminal delle partenze internazionali e partenza con volo di linea diretto Emirates (o volo via Singapore/Bangkok) per capitale della Cambogia, situata alla confluenza dei fiumi Mekong e Tonle Sap, considerata durante il periodo coloniale francese come “la perla dell’Asia”. Disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in hotel. Pernottamento.

8° giorno

PHNOM PENH (B/L/-)

Prima colazione. Mattinata libera. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita della capitale della Cambogia: il Palazzo Reale, con la Sala del trono, e la Pagoda d’Argento, conosciuta anche come il Tempio del Buddha di smeraldo, che deve il suo nome alle ricchezze custodite al suo interno: il pavimento coperto da oltre 5.000 piastre d’argento, le statue di oro massiccio, argento e cristallo, i Buddha di smeraldo ricchi di diamanti, alcune preziose maschere usate nelle danze di corte ed altri fantastici tesori. Al termine visita del mercato centrale. Sistemazione nell’hotel della categoria prescelta. Pernottamento.

9° giorno

PHNOM PENH - SIEM REAP (Angkor Thom) (B/L/-)

Prima colazione. Al mattino presto partenza via strada per Siem Reap. Arrivo e sistemazione in della categoria prescelta. Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio visita di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell'Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall'Invasione dei Cham provenienti dall'attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, con una febbrile campagna edilizia dal 1181 al 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa "città che sostiene il mondo dandogli la propria legge". Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220): Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso; i siti del XI secolo: Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud, le 12 Prasat Suor Prat. Rientro in hotel. Pernottamento.

10° giorno

SIEM REAP (Angkor Wat) (B/L/-)

Prima colazione. Visita di Banteay Srei o “Cittadella delle Femmine”, a circa 28 chilometri dalla città, considerato un vero gioiello dell'arte khmer con i suoi bassorilievi in arenaria rosa, e conosciuto anche come “Tempio delle Femmine”. La sua particolarità è quella di essere stato costruito da un dignitario di corte e non da un Re. Rientro a Siem Reap con soste lungo il tragitto per visitare i siti archeologici di Preah Khan, Neak Pean, Ta Prohm (Jayavarman VII), dove le antiche pietre emergono tra le radici di enormi alberi secolari che avvolgono i monumenti. Pranzo e nel pomeriggio visita di Angkor Wat (Suryavarman II), considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione, divenuto simbolo nazionale. Il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II (1113-1150), e occupa un'area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E' l'unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto. Impressionante è la decorazione, con centinaia di metri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. Pernottamento in hotel.

11° giorno

SIEM REAP partenza (B/-/-)

Prima colazione. Giornata libera. In tempo utile trasferimento in aeroporto.

PARTENZE CONDIVISE A DATE FISSE                                                                             Gennaio-aprile e ottobre-dicembreMaggio – settembre
Quota in camera doppia con hotel categoria Easy€ 2.630€ 2.540
Supplemento singola€ 690€ 620
Quota in camera doppia con hotel categoria Superior€ 2.730€ 2.610
Supplemento singola€ 870€ 710
PARTENZE LIBERE CON SERVIZI PRIVATIGennaio-aprile e ottobre-dicembreMaggio – settembre
Quota in camera doppia con hotel categoria Easy€ 3.190€ 2.990
Supplemento singola€ 630€ 530
Quota in camera doppia con hotel categoria Superior€ 3.290€ 3.080
Supplemento singola€ 750€ 580
Quota d’iscrizione€ 95
Supplemento pensione completa hotel categoria Easy€ 230
Supplemento pensione completa hotel categoria Superior€ 260
Visto di ingresso (se ottenuto in Italia prima della partenza)*€ 65
Voli intercontinentaliSu richiesta

 

 

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

Partenze condivise a date fisse da Yangon:

  • martedì 15 gennaio 2019
  • martedì 29 gennaio 2019
  • martedì 5 febbraio 2019
  • martedì 26 febbraio 2019
  • martedì 5 marzo 2019
  • martedì 19 marzo 2019
  • martedì 9 aprile 2019
  • martedì 23 aprile 2019
  • martedì 7 maggio 2019
  • martedì 4 giugno 2019
  • martedì 9 luglio 2019
  • martedì 23 luglio 2019
  • martedì 6 agosto 2019
  • martedì 13 agosto 2019
  • martedì 20 agosto 2019
  • martedì 10 settembre 2019
  • martedì 15 ottobre 2019
  • martedì 29 ottobre 2019
  • martedì 5 novembre 2019
  • martedì 12 novembre 2019
  • martedì 19 novembre 2019
  • martedì 26 novembre 2019
  • martedì 10 dicembre 2019
  • domenica 29 dicembre 2019

 

HOTELS PREVISTI (O SIMILARI)

Categoria Easy

  • Yangon: Jasmine  Palace Hotel 4*
  • Bagan: Myanmar Treasure Resort 4*
  • Mandalay: Eastern Palace 4*
  • Lago Inle: Pristine Lotus Resort & Spa 4* (camera Floating Duplex )
  • Phnom Penh: Sun & Moon 4*
  • Siem Reap: Hotel Empress 4*

 

Categoria Superior:

  • Yangon: Sule Shangri-la Hotel 4* sup
  • Bagan: Myanmar Treasure Resort 4*
  • Mandalay: Mandalay Hill Resort 4*
  • Lago Inle: Pristine Lotus Resort & Spa 4* (Inle Lotus Villa) o Myanmar Treasure Inle Resort 4*
  • Phnom Penh: Sun & Moon 4*
  • Siem Reap: Hotel Empress 4*

 

CHECK-IN e CHECK-OUT

Si ricorda che il check-in negli hotels è previsto dalle ore 14:00 in poi; mentre il check-out deve essere fatto entro le ore 12:00, salvo diversa indicazione data in loco.

 

VISTO

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto birmano e cambogiano:

– Il visto cambogiano si ottiene all’arrivo in loco (30 USD): necessario il passaporto, che deve essere valido 6 mesi ed avere 1 pagina libera, 1 fototessera

 

Per il visto di ingresso in Myanmar:

Per l’ottenimento del visto prima della partenza (obbligatorio per tutti i passeggeri che non entrino  nel paese dall’aeroporto di Yangon) necessario far pervenire a GO ASIA entro 20 giorni dalla partenza il passaporto originale con validità residua di almeno 6 mesi, 2 foto-tessera, fotocopia della carta d’identità che riporti la professione.

– Per i passeggeri (cittadini italiani) che entrano nel paese dall’aeroporto di Yangon, Mandalay e Nay Pyi Taw è possibile ottenere il visto all’arrivo nel paese: necessario fare richiesta direttamente sul sito governativo dove, dopo il pagamento di 50 USD con carta di credito, la compilazione del formulario on line corredato da fototessera in formato elettronico,  si otterrà, entro 5 giorni lavorativi, una lettera di approvazione da stampare e mostrare all’arrivo in aeroporto (unitamente al passaporto con validità residua di almeno 6 mesi) per l’ottenimento del visto.

 

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base all’operativo dei voli interni. Ricordiamo che è d’obbligo accedere scalzi a templi e siti sacri.

 

I supplementi per i Cenoni di Natale e Capodanno, quando obbligatori, verranno comunicati all’atto della prenotazione.

 

Tasso di cambio € 1,00 = USD 1,15

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza, ovvero secondo accordi tra le parti all’atto della definizione/conferma del contratto di viaggio.

 

Blocco valuta:  E’ possibile bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più  soggetto a oscillazioni valutarie con un supplemento di € 50 a pratica. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.

 

La quota comprende:

  • Volo Yangon – Phnom Penh diretto con Emirates o Bangkok Airways (via Bangkok) o altro vettore IATA in classe turistica tasse aeroportuali incluse.
  • Voli domestici in Myanmar in classe turistica tasse aeroportuali incluse.
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria
  • Pasti come da programma
  • Trasferimenti e visite in condivisione, con guida-accompagnatore locale parlante italiano
  • Borsa, porta documenti, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio

 

La quota NON comprende

  • Voli intercontinentali
  • Il costo del visto Myanmar  (50 USD visto all’arrivo – 65 EUR visto ottenuto in Italia) e del visto cambogiano da pagare localmente (USD 30. Passaporto valido 6 mesi ed 1 foto-tessera).
  • Le tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (al momento non presenti)

Le mance: sebbene non obbligatorie, sono segno di apprezzamento e di rispetto del lavoro svolto dai professionisti in loco (quota suggerita 5 EUR per persona al giorno).

  • Le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
Il meglio del Myanmar 2

Il Myanmar, meglio conosciuto in occidente con il nome di Birmania, è il più grande paese del sud-est asiatico. Terra affascinante e magica, è oggi un Paese che si trova in condizioni di immensa arretratezza e nel quale il potere è ancora nelle mani di burocrati, militari e guerriglieri . Il resto della popolazione vive […]

Posizione geografica: Il Myanmar (fino al 18 giugno1989 Birmania e anche chiamato Burma, Myanmar Burmese o Pyidaungzu Myanmar Naingngandaw), è uno Stato dell’Asia sud orientale, che occupa parte della costa occidentale dell’Indocina; si affaccia sul Golfo del Bengala e sul mar delle Andamane e confina da ovest a est con Bangladesh, India, Cina, Laos e con la […]

Myanmar Classico 2

La Birmania conta più di 50 milioni di abitanti (dati 2006), con un tasso annuo di crescita del 2,1 % ed una densità di circa 70 abitanti per Km2 (una delle più basse dell’Estremo Oriente). Circa i ¾ della popolazione vivono nelle aree rurali. La popolazione è costituita per i tre quarti da Birmani e […]

Economia: Il Myanmar è una delle nazioni più povere al mondo, a causa del ristagno economico, della cattiva gestione e dell’isolamento che ha conosciuto la sua storia recente. Sotto la gestione britannica, il Myanmar conobbe una fase di benessere, diventando addirittura il più grande paese al mondo esportatore di riso (in seguito, con l’aumento demografico, sono diminuite le […]

Bandiera nazionale: Il colore dominante nella bandiera è il rosso. Vi è poi uno spazio rettangolare nell’angolo in alta a sinistra, di colore blu. All’interno di questo, spiccano in bianco una ruota dentata ed una spiga di riso, simboli rispettivamente del lavoro nelle fabbriche e nei campi, circondati da un cerchio di 14 stelle, che […]

In tutte le città turistiche del Myanmar è possibile locali che offrono una buona selezione di piatti tipici del Myanmar, ma anche cinesi, indiani, tailandesi ed europei. Ci sono anche piccole bancarelle ai lati delle strade che vendono cibi ad una quarto del prezzo dei ristoranti, ma che prestano una ben scarsa attenzione all’igiene. Dato […]

Myanmar

Ambasciata d’Italia a YANGON 3, Inya Myaing Road Golden Valley 11201 Yangon Union of Myanmar Tel.: +95 1 527100/1 Fax: 514565 Tel.satellitare: 00873 761.888.552 Cellulare di reperibilità del Funzionario di turno: (+95) (0)9 8032910 E-mail: ambitaly@ambitaly.net.mm Enti per il Turismo birmano: Myanmar Hotels & Tourism Services: Tel.: 25.18.55 – 28.33.72 – 28.33.63 Myanmar Travels & […]

Il meglio del Myanmar

FORMALITA’ VALUTARIE E DOGANALI Obbligatorio dichiarare, all’entrata ed all’uscita dal Paese, qualsiasi valuta straniera il cui ammontare superi il valore di 2.000 Dollari USA. Per coloro che violano dette disposizioni sono previste pene detentive. I regolamenti sono restrittivi e rigidamente applicati. I bagagli dei viaggiatori possono essere sottoposti a controlli accurati. All’arrivo nel Paese, la […]

VISTI E PASSAPORTI Passaporto: necessario (con validità residua non inferiore al periodo di validità del visto). Visto: necessario, da richiedersi presso l’Ambasciata dell’Unione del Myanmar a Roma: Via della Camilluccia No. 551, 00135 Roma. Tel. (06) 36.30.37.53 – 36.30.40.56 – Fax (06) 36.29.85.66 Il visto turistico ha una validità di 28 giorni e costa 18 dollari. […]

In generale la situazione interna del Paese non presenta particolari criticità. Il tasso di criminalità, in particolare nelle zone turistiche, è basso. Va tuttavia rilevato che nel maggio del 2005 hanno avuto luogo simultaneamente 3 attentati terroristici in altrettanti centri commerciali della Capitale. Nell’aprile 2006 si sono registrati episodi dinamitardi nella capitale, con danni a […]

Myanmar e Cambogia 2

Viabilità: Lo stato della limitata rete stradale all’interno del Paese è in cattive condizioni e peggiora durante la stagione delle piogge. Solo il 12% circa delle strade sono asfaltate, circa i 2/3 sono coperte di ghiaia, mentre le restanti sono difficilmente accessibili con le auto, ma solo con jeep e carretti. I mezzi di trasporto […]

Myanmar

Un concetto chiave della cultura di Myanmar è il “cetana”, una parola originaria Pali che ricorre frequentemente negli insegnamenti del Buddha. Sebbene non esista una traduzione esatta del termine, questo è generalmente usato con il significato di bontà, buone intenzioni e benevolenza. Il cetana è manifestato in mille modi diversi nella vita quotidiana ed ogni […]

L’industria alberghiera del Paese non è molto sviluppata, tanto è che le sistemazioni non sono molto confortevoli e sono anche relativamente care nonostante di anno in anno la situazione va decisamente migliorando. Gli alberghi privati di più recente costruzione sono qualitativamente migliori rispetto a quelli di proprietà statale e comunque le soluzioni migliori sono quelle […]

IL CANTO DELLA LIBERTA’ di Karen Connelly – 2006 – Frassinelli Un racconto dettagliato, un po’ romanzato ma in ogni caso non lontano dalla realtà, sullo svolgimento della vita dei detenuti politici e dei secondini nelle carceri birmane odierne. BIRMANIA FOOTBALL CLUB  di Andrew Marshall – 2006 – Instantlibri Tratta dell’introduzione del gioco del football […]

Le maggiori feste buddiste cadono in diversi periodi dell’anno e di solito coincidono con i giorni di luna piena (essendo legate al calendario lunare). Le feste dei templi (pagoda festivals) possono durare anche più di una settimana e assomigliano ai luna park occidentali, con animatori, maghi, burattinai, musicisti, chiaroveggenti e guaritori, che portano un tono […]

Myanmar e Cambogia

Yangon Nota anche con il nome di Rangoon, Yangon (letteralmente “fine del conflitto”) è la più importante città del Myanmar e sua capitale dal 1886 fino al 2006. Essa è situata nel sud del Paese, sulle rive dell’omonimo fiume e rappresenta un vivo porto commerciale e centro culturale, con i suoi 4 milioni di abitanti. […]

Gran tour della cambogia e del laos

Storia Le prime tracce di insediamenti umani in Cambogia risalgono al primo millennio AC; le popolazioni di questo periodo vivevano su palafitte e si nutrivano soprattutto di pesce e riso. La prima civiltà fiorente, quella di Funam, sorse però sul delta del Mekong solo verso il 300 d.C. Era un regno che viveva con il […]

Via terra: La Cambogia dispone di 38.257 km di strade, di cui solo il 6% asfaltate. Le strade dunque non sono tutte in ottime condizioni, soprattutto nelle zone rurali. Sono sconsigliate quelle che portano a Siem Reap e Battambang poiché poco sicure e in pessime condizioni. Si può giungere in Cambogia in tre modi via […]

Laos e Cambogia

La Cambogia (in lingua khmer Kâmpuchea ) è un Paese pianeggiante situato nel cuore dell’Indocina ed esteso circa 181.000 kmq. Si affaccia sul Golfo di Thailandia e confina a nord ed ovest con la Thailandia, a nord-est con il Laos e a sud ed est con il Vietnam. La capitale è Phnom Penh. Morfologicamente, si […]

Capodanno Vietnam e Cambogia 2

Clima La Cambogia ha un clima legato ai monsoni tropicali e la temperature media annuale è di 27°. I mesi più freddi sono dicembre e gennaio, mentre marzo e aprile sono i più caldi. Il paese ha due distinte stagione: la stagione piovosa che va da maggio a ottobre (con temperature fino a 40°, accompagnate da […]

Vietnam e Cambogia

L’economia cambogiana si basa principalmente sull’agricoltura, in particolare sulla produzione di riso (coltura che occupa circa l’80% delle terre arabili). Discreta sono inoltre le produzioni di mais, manioca, fagioli, soia, sesamo, canna da zucchero, banane, tabacco e noci di cocco. Il 60% della popolazione attiva trova occupazione in questo settore, che contribuisce alla formazione del […]

La Cambogia ha una popolazione di 14.241.640 abitanti (2008), con una crescita annua del 2,3% (una delle più alte in Asia) e una densità media di 81 unità per km². Circa l’85% della popolazione vive nelle aree rurali, soprattutto nella vasta valle centrale. La città principale è la capitale Phnom Penh, seguita da Sihanoukville, Siem […]

La quasi totalità della popolazione esercita il culto buddhista di dottrina Therevada. La costituzione della Cambogia prevede comunque la libertà di culto, incentivando i rapporti amichevoli fra le varie religioni. La religione buddhista ha garantito negli anni un elevato tasso di alfabetizzazione della popolazione cambogiana

cambogia bali

Lingua: La lingua khmer è parlata dal popolo dei khmer della Cambogia e appartiene alla famiglia delle lingue austroasiatiche; è stato influenzato sia dal sanscrito che dal pali, a causa della diffusione del buddismo e dell’induismo. Inoltre, a causa della relativa vicinanza geografica, la lingua khmer è stata influenzata anche dal tailandese e dal laotiano, […]

L’antica letteratura cambogiana è stata tramandata per molti anni attraverso dipinti o scritte scolpite sui muri. La letteratura contemporanea, al contrario, non esiste, in quanto il regime dei Khmer Rossi ha ucciso chi sapeva leggere e scrivere. Inoltre, la popolazione è poco interessata alla letteratura a causa delle condizioni di vita precarie.

Laos

Musica La musica cambogiana è contaminata da vari stili, come quello indiano di tipo arabico, che ne costituisce la base, quello cinese ed indiano, che l’hanno influenzata maggiormente. Sono presenti anche influssi occidentali, primo fra tutti il jazz. La caratteristica principale della musica popolare cambogiana è la stratificazione polifonica. Il Khmer è una danza tipica […]

Easy Vietnam e Cambogia

Film ambientati in Cambogia The see wall (Francia, 2008) Okùnchiràn – Emergency in Cambogia (Italia, 2006) ?  Holy Lola (Francia, 2004) ? City of ghosts (USA, 2002) Bophana (Francia, 1996) ? Urla del silenzio (Gran Bretagna, 1984) ?  Apocalypse now (USA, 1979)

La cucina cambogiana è simile a quella thailandese ma fa un uso minore di spezie e non è così piccante (in genere aglio e peperoncino vengono serviti a parte). Un pasto cambogiano prevede quasi sempre la zuppa. Tra i tipi più comuni ci sono la samla machou banle, zuppa di pesce, la samla chapek, di […]

Tra gli sport più praticati in Cambogia troviamo le arti marziali, la cui tecnica più famosa è il Bokator, tecnica che non viene praticata a livello agonistico perché ogni incontro potrebbe portare alla morte di uno dei partecipanti. Altri sport molto popolari sono il combattimento fra galli, il footbag, praticato con un palla di stoffa […]

Il cambogiano è una lingua figurata, talvolta più che con le parole ci si esprime attraverso concetti: è per questo che non esistendo il termine aeroporto né aereo si parla del “terreno spianato delle barche volanti” o a proposito del latte si dice “il liquido che esce dalle mucche”. Le feste del buddhismo theravada vedono, […]

L’Ambasciata d’Italia competente è quella di Bangkok, Thailandia. Non esistono attualmente uffici di assistenza commerciale nel paese né significative organizzazioni di imprenditori. Ambasciata d’Italia a Bangkok 399 Nanglinchee Road Thungmahamek, Yannawa Bangkok 10120, THAILANDIA Tel.: +66-2-2854090/1/2/3 +66-2-2854433/4 Fax: – Cancelleria Diplomatica: +66-2-2854793 – Cancelleria Consolare: +66-2-2854801 Per l’assistenza sul posto a cittadini italiani in caso […]

Passaporto: necessario con validità residua di almeno sei mesi dalla data d’ingresso nel Paese. E’ necessario portare sempre con se’ il documento di identità. Per limitare i rischi di furto o smarrimento del passaporto e del biglietto aereo, peraltro diffusi, si consiglia di portare sempre con se’ una fotocopia, autenticata, del passaporto, lasciando l’originale e […]

Sicurezza La formazione di un nuovo governo avvenuta nel 2006, dopo mesi di blocco istituzionale, ha posto le premesse per un periodo di relativa quiete e stabilità all’interno del Paese. La situazione politica appare sostanzialmente stabile dopo le turbolenze degli scorsi anni. Tuttavia si consiglia di adottare misure di prudenza durante il soggiorno, di tenersi […]

Le principali festività cambogiane sono di tipo religioso e vengono fissate secondo il calendario lunare, variando quindi di anno in anno. Nel corso dell’anno si susseguono le seguenti ricorrenze: – Capodanno lunare: alla fine di gennaio o agli inizi di febbraio, viene celebrato dalle comunità cinesi e vietnamite. – Chaul Chnam: il Capodanno khmer cade […]

Capodanno Cambogia Classica (27 dicembre) 2

Molte sono le attività che si possono effettuare nel territorio cambogiano, di seguito ne riportiamo alcune: • Go-kart, jet-ski, mini golf e bowling a Phnom Phen • Escursioni e passeggiate su elefanti a Ratanakiri e a Mondulkiri • Snorkeling a Sihanoukville

Phnom Penh Phnom Penh, capitale della Cambogia dal XV secolo, è situata alla confluenza dei fiumi Mekong, Bassac e Tonlè Sap. Nota ai tempi del colonialismo come la “perla dell’Asia”, la città è disegnata su un tessuto urbano risalente al periodo coloniale francese o ad esso posteriore, nonostante qualche vestigia del passato sia fortunatamente sopravissuta […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 7 giorni / 6 notti

da € 1.880 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 2.520 - Voli inclusi

Durata: 10 giorni / 8 notti

da € 2.390 - Voli inclusi

Durata: 13 giorni / 11 notti

da € 3.190 - Voli inclusi

Articoli che potrebbero piacerti
Capodanno Vietnam e Cambogia (26 dicembre)

La costa meridionale della Cambogia, ha più di 60 isole tropicali incontaminate, immerse nelle acque cristalline del Golfo di Thailandia.   Isola di Koh Rong La splendida isola di Koh Rong situtata al largo del Golfo di Thailandia copre un’area di 78kmq, su 62km di costa 48km sono caratterizzati da spiagge candide e dorate di […]

Scopri con noi il fascino della Cambogia. Qui alcune fra le opere più rappresentative!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su