https://www.goasia.it?p=39449
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

Sognando Samarcanda

Un paese dalla storia millenaria ma dall’anima sorprendentemente giovane e briosa. L’Uzbekistan  conserva  magicamente alcune delle città più antiche al mondo, cresciute sotto l’impero achemenide e divenute in seguito  i centri commerciali dell’antica via carovaniera che si estendeva da Chang-an fino a Costantinopoli. Samarcanda, la capitale del vasto impero timuriade, è ancora oggi sfavillante con i suoi monumenti di varie epoche a partire dalla piazza Registan al mausoleo di Tamerlano. Khiva e Bhukara sono due città gioiello, la  prima custodita da antiche mura di fango all’interno delle quali vive ancora parte della popolazione locale, la seconda più estesa, più frizzante ma al contempo ricca di testimonianze religiose tra cui moschee e mausolei risalenti allo scorso millennio. Il viaggio richiede un buono spirito di adattamento dovuto ad alcuni lunghi trasferimenti su strade non sempre in ottime condizioni.

Partenze di gruppo dall’Italia esclusive Go Asia, minimo due partecipanti

1° giorno

ITALIA - TASHKENT (-/-/-)

Partenza dall’ Italia con volo di linea Turkish Airlines (voli non inclusi)

2° giorno

TASHKENT - URGENCH – KHIVA (B/L/D)

Arrivo al mattino presto, incontro con l’assistente locale e trasferimento in hotel. Tempo a disposizione per il riposo prima colazione. Visita della capitale: la piazza del Grande Teatro dell’opera e balletto di Alisher Navoi. E’ un monumento architettonico del XX secolo, la piazza dell’Indipendenza ovvero la principale piazza di Tashkent.
Visita del Complesso “Khast Imam”, che include: La Madrassa di Barak Khan; La Mosche del Venerdi’ (Juma); Il Museo “Moye Muborak” dei monoscritti arabi e il corano piu’ antico (VII sec.); Il Mausoleo di Abu Bakr Kafol Shoshi. Vista del “Chorsu Bazzar”, uno dei piu ‘ grandi mercati orientali nell’Asia Centrale. Vista del Museo delle Arti Applicate, un magnifico edificio con vivaci decorazioni in stucco (ghanch) e in legno intagliato.
Visita del monumento alle vittime del terremoto nel 1967 e vista di una stazione della metropolitana di Tashkent. Ogni stazione è unica ed è dedicata ad un tema particolare. Marmo, alabastro, vetro, ceramica, granito, smalto... moltissimi materiali sono stati usati per la decorazione delle splendide stazioni, che sono considerate tra le più belle al mondo. (non è possibile scattare le foto). Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto, partenza con volo di linea Uzbekistan Airways. Arrivo a Urgench e trasferimento a Khiva (30 Km). Cena e pernottamento in hotel

3° giorno

KHIVA (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Visita di Khiva, una cittadina medievale dal fascino uzbeko racchiusa all’interno di mura di fango. La Ichan Kala è un sito di valore universale protetto dall’Unesco. Si vistano la Madrassa di Amin Khan e il Minareto “Kalta Minor” (1852-1855), la Residenza Kunya Arc (“vecchia fortezza”), (X-XIX sec.) e’ il primo palazzo a Khiva. Al suo interno si trovano l’harem, la zecca, la moschea e la prigione.
Vista della Madrassa di Mukhamed Rakhim Khan II (1871) costruita su indicazione di Rakhim Khan, l’ultimo khan della città. Vista del Mausoleo di Pakhlavan Makhmud (XIV-XIX sec.) con il suo incantevole cortile, uno dei luoghi più belli della città. Visita della Madrassa e il Minareto di Islam Khodja (1908-1910) i monumenti islamici più recenti di Khiva. Il minareto, decorato con mosaici turchesi, assomiglia piuttosto a un insolito e incantevole faro. Con i suoi 56 m e’ il più alto dell’Uzbekistan.
Pranzo in ristorante locale. proseguimento delle visite: la Moschea Juma “moschea del Venerdi’” (X-XVIII secolo) dalle 218 colonne di legno che sostengono il tetto.
Il Palazzo Tosh Hovli (XIX secolo) il cui nome significa “casa di pietra”, si possono ammirare le decorazioni più sontuose di Khiva. Il Mausoleo di Seid Allaudin (XIV sec.) il monumento più antico della citta’ e la
nuova scuola russa risalente all’inizio del XX secolo. Cena in ristorante locale.

4° giorno

KHIVA - BUKHARA (B/L/D)

Prima colazione trasferimento su strada per Bhukara che si raggiunge dopo circa 6 ore. (oppure in treno, il martedì 08.45-14.50). Pranzo al sacco. Nel pomeriggio inizio delle visite della città. Trattamento: pensione completa (prima colazione, pranzo e cena)

5° giorno

BUKHARA (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Visita del Mausoleo dei Samanidi (IX-X sec.) uno degli edifici più antichi e meglio conservati della città Costruito dai Samanidi per omaggiare il capostipite della loro dinastia, da cui prende il nome, sepolto al suo interno insieme ad alcuni discendenti.
Il Mausoleo “Chashma Ayub” (XII-XVI sec.) costruito sopra una sorgente. Il nome significa “fonte di Giobbe”.
Vista della Moschea “Bolo Khauz” (1712-1713) e la fortezza dell’Ark (X-XX sec). Visita del sontuoso complesso Poi Kalon che include tre costruzioni: la Moschea Kalon “grande” (XVI sec); il Minareto Kalon (XII sec), si tratta di una struttura incredibile, alta 46 m e con fondamenta profonde 10 metri. Di fronte alla moschea, con le sue luminose cupole azzurre che contrastano con il paesaggio circostante sorge La Madrassa di Miri Arab (XVII sec).
Pranzo in un ristorante locale. Ultimazione delle visite con i mercati coperti di Bukhara (XVI sec): Toki-Zargaron (il mercato dei gioiellieri); Toki- Telpak-Furushon (il mercato dei venditori dei cappelli); Toki-Sarrafon (il mercato dei cambiavalute).
Visita della Madrassa di Ulugbek (1417) una delle tre madrasse fatte costruire da Ulugbek, le altre si trovano a Gijduvan e a Samarcanda e la Madrassa di Abdulazizkhan (1651- 1652) situata proprio di fronte alla madrassa di Ulugbek.
La Moschea “Magokki Attori” (XII-XVI sec) la piu’ antica della regione: per coloro che credono nell’esistenza di luoghi con proprieta’ spirituali particolari.
Visita del complesso “Lyabi Hauz”, una piazza costruita intorno a una vasca nel 1620 (Lyabi Hauz significa “vicino alla vasca”) e’ il posto più tranquillo della citta’, all’ombra di gelsi antichi I l complesso comprende La Madrassa, Il Khonako di Nadir Divan Begi (1620-1622) e La Madrassa Kukeldash. In serata si assisterà ad uno spettacolo folcloristico all’interno della Madrassa. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel .

6° giorno

BUKHARA- SACHRISABZ - SAMARCANDA (B/L/D)

Prima colazione. Di primo mattino partenza per Samarcanda. Lungo il percorso si effettueranno soste a Sachri Sabz, città natale di Tamerlano: si visiteranno le rovine del Palazzo d’Estate, il Mausoleo di Jehangir, figlio prediletto di Tamerlano, e la Moschea Kok Gumbaz. Seconda colazione in corso di viaggio. Arrivo a Samarcanda verso sera, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. Trattamento: pensione completa (prima colazione, pranzo e cena)

7° giorno

SAMARCANDA (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Nella mattinata proseguimento della visita di Samarcanda con la piazza Registan, circondata dalle madrasse di Ulugbek, Sher-Dor e Tilla-Kori, ingresso al mausoleo di Gur-Emir, che ospita la tomba di Tamerlano e alla moschea Bibi-Khanum, dedicata alla moglie preferita del re e al colorato bazar. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita alla magnifica necropoli Shakhi-Zinda, vero tesoro architettonico. Cena in una casa tipica tagica dove si potrà anche assistere alla preparazione del piatto tradizionale, il plov. Pernottamento in hotel. Trattamento: pensione completa (prima colazione, pranzo e cena)

8° giorno

SAMARCANDA-ISTANBUL – ITALIA (-/-/-)

In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per l’Italia via Istanbul. (volo non incluso)

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 18 Marzo 2020 al 24 Ottobre 2020€ 870€ 140

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

Partenze di gruppo dall’Italia:

  • 18 marzo 2020
  • 28 marzo 2020
  • 25aprile 2020
  • 9 maggio 2020
  • 30 maggio 2020
  • 13 giugno 2020
  • 27 giugno 2020
  • 15 luglio 2020
  • 25 luglio 2020
  • 1 agosto 2020
  •  8 agosto 2020
  • 22 agosto 2020
  • 2 settembre 2020
  • 19 settembre 2020
  • 3 ottobre 2020
  • 17 ottobre 2020
  • 24 ottobre 2020

 

Hotel proposti categoria standard 4*/3*:

  • Khiva: Khiva Lokomotiv, Erkin Palace, Muso Tura, Shams Khiva, New Star Hotel
  • Bukhara: Grand Boutique, Orient Star Varaxsha, Porso Fayz, Grand Nodirbek
  • Samarcanda: Diyora,  Malika Prime, Registan, Zilol Baxt
  • Tashkent: Simma Hotel, Shodlik Palace

Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00.

 

Le mance non sono obbligatorie ma sono attese da autisti e guide, consigliamo di corrispondere circa  3-4 per persona al giorno. Il livello delle strutture ricettive  in Uzbekistan non è equiparabile agli standard occidentali.

Passaporto necessario, con validità residua di non meno di sei mesi alla data di ingresso nel Paese. Dal 1 febbraio 2019 entra in vigore, l’esenzione del visto di ingresso per i cittadini Italia.

 

Nota bene: La presente quotazione non costituisce proposta contrattuale ed è soggetta a riconferma al momento del blocco dello spazio in base alla effettiva disponibilità dei servizi alberghieri e dei voli e  delle disponibilità delle classi di prenotazione.

 

TASSO DI CAMBIO Euro 1 = USD  1,13

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.


La quota comprende

  • Hotel menzionati, o se non disponibili, altri della stessa categoria su base camera doppia standard
  • Tutti i trasferimenti indicati con vettura adeguata in base al numero di partecipanti
  • Trattamento di pensione completa durante  il tour
  • Una bottiglia d’acqua a persona  (0.5 lt) durante le  visite
  • Facchinaggio in albergo
  • Guide locali parlanti italiano
  • Visite ed ingressi ai siti menzionati
  • Gadget, porta documenti, etichette bagagli
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
  • Polizza viaggi rischio zero

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali
  • Voli domestici
  • Le bevande ai pasti, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Tasse per utilizzo fotocamera e videocamera
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Quota di iscrizione € 95

Bukhara Il colore rappresentativo di Bukhara è il marrone ed il suo territorio è ricco di monumenti e strutture architettoniche interessanti. Il complesso Poi- Kalon, la madrasa Mir-I-Arab, la moschea KalomJummi sono solo alcuni esempi di ciò che è giunto fino a noi. Il minareto Kalon, risalente al XII secolo, con i suoi 47 m […]

In Uzbekistan, secondo l’UNESCO, sono presenti 4 Patrimoni dell’Umanità • Centro storico di Bukhara La città di Bukhara, situata sulla Via della Seta, ha più di 2.000 anni ed è l’esempio più esplicativo di una città medievale in Asia centrale. Il tessuto urbano, rimasto in gran parte intatto, offre un’ampia varietà di monumenti tra cui […]

uzbekistan

Festività religiose Le date variano di anno in anno in quanto legate al calendario lunare islamico dell’Egira. • Fine del Ramadam (Aid al-Fitr) • Miracolo di Allah (Aid al-Adha o Aid al-Kabir) • Compleanno del Profeta (Aid-Milad-an-Nabi) Festività civili • Capodanno (Amanor) 1 gennaio • Festa della donna 8 marzo • Capodanno dell’antico calendario solare […]

I trasporti pubblici in Uzbekistan non sono molto affidabili ed ottenere informazione potrebbe essere difficile per chi non conosce le lingue locali, per questo motivo è consigliabile noleggiare un’auto con autista. Per chi decide di noleggiare un’auto senza autista, ricordiamo che, secondo la Convenzione di Vienna del 1968, è sufficiente essere in possesso della patente […]

Per l’ingresso in Uzbekistan è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi oltre la scadenza del visto, che è obbligatorio e va richiesto almeno 15 giorni prima della partenza all’ambasciata dell’Uzbekistan a Roma. Entro il terzo giorno dall’arrivo in Uzbekistan è necessario richiedere il previsto permesso di soggiorno al Ministero dell’Interno (Ufficio […]

La cucina uzbeka mischia i sapori mediorientali e quelli mediterranei, utilizzando ampiamente riso, condimenti saporiti, verdure e legumi, yogurt e carni grigliate. Nel nord dell’Uzbekistan i pasti sono generalmente più elaborati e maggiormente speziati, mentre nel sud del paese vengono serviti piatti dai sapori più delicati. Il piatto per eccellenza è il plov uzbeko, riso […]

• Rafting • Kayak • Sport invernali nel centro di Chimgan • Golf presso il Tashkent Lakeside Golf Club, il primo e unico Campo da Golf Internazionale dell’Asia Centrale Gli sport più diffusi in Uzbekistan sono la lotta e il judo. Sono molto apprezzati anche il golf e tutti gli sport che prevedono il contatto […]

Letteratura L’indipendenza del 1991 non ha comportato una maggiore libertà artistica, ma solo la reintroduzione dell’alfabeto latino, che era stato vietato nel 1940 da Stalin. Il controllo della letteratura da parte delle autorità è ancora molto forte, ne è la prova il romanzo satirico The Railway di H. Ismailov, bandito nel paese. Musica Le popolazioni […]

uzbekistan

La cultura uzbeka si manifesta apertamente nell’architettura sacra e nelle opere d’artigianato. Le opere di artigianato sono rappresentate da tutto ciò che è trasportabile come vestiti, gioielli, ricami e tappeti, data la natura seminomade del popolo dell’Uzbekistan. Inoltre, la religione islamica vieta la raffigurazione di essere viventi, per questo motivo le arti tradizionali si sono […]

L’economia dell’Uzbekistan è trainata dal settore primario. In particolare il paese ha affrontato un investimento importante per l’irrigazione artificiale delle regioni più aride al fine di produrre cotone grezzo, frutta, riso e bachi da seta. Nella parte occidentale sono diffusi gli allevamenti di pecora Karakul dalla quale si ricava una tipologia di lana vellutata destinata […]

tour uzbekistan

Il territorio dell’Uzbekistan è delimitato dal Turkmenistan a ovest, dal Kazakistan a nord e a est, dal Kirghizistan, dal Tagikistan e dall’Afghanistan a sud. Oltre 2/3 di territorio sono costituiti da steppa o deserto; in particolare lungo la fascia centro-settentrionale troviamo uno dei deserti più estesi al mondo, il deserto del Kyzylkum. La zona più […]

Il territorio uzbeko in passato è stato compreso nell’Impero Achemenide, negli stati Partico e Sasanide. Successivamente viene conquistato dai Mongoli, fino all’arrivo di Tamerlano, un condottiero che guidò il paese verso un’epoca fiorente per molte città, in particolare Samarcanda, che divenne uno dei più importanti empori sulla Via della Seta. Il nome Uzbekistan viene introdotto […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti

Visita con noi la bellezza e la tipicità unica del Registan, la piazza pubblica che in passato era la più importante della città di Samarcanda in Uzbekistan.

Ecco a voi la meraviglia dell’Ark di Bukhara, una massiccia fortezza, che durante la storia ha svolto anche il ruolo di residenza dei governanti locali. Cliccate qui per saperne di più!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su