La leggenda di Womgdue Phodrang (Bhutan)

Quattrocento anni fa circa, un bambino chiamato Wangdi (che significa “colui che ha il potere di sottomettere”) giocava lungo la riva del fiume Punatshangchu, e si divertiva a costruire un castello di sabbia, attività che sembrava essere la sua più grande passione. Altrove viveva Zabdrung Ngawang Namgyal, lo spirito guida e punto di riferimento per il suo popolo. Egli ordinò la costruzione di molti monasteri e dzongs (luoghi di culto) sparsi per tutto il paese. Un giorno vide il bambino alle prese con il suo bellissimo castello di sabbia, quindi gli si avvicinò e affascinato da quell’opera d’arte decise di far costruire uno dzong proprio lì vicino. Ecco perché lo dzong fu chiamato Womgdue Phodrang. Esso è considerato uno dei più importanti monasteri-fortezza del paese.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 10 giorni / 8 notti

Su richiesta

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 3.290 - Voli inclusi

valentino sepang

Durata: 5 giorni / 4 notti

da € 600 - Voli intercontinentali esclusi

Durata: 10 giorni / 7 notti

Su richiesta

Articoli che potrebbero piacerti

C’era una volta il sovrano del grande regno dell’India, Addicavan. Egli aveva affidato la difesa delle frontiere del suo prezioso regno al figlio primogenito Prah Thon, principe di grande valore, che difese il regno del padre dall’invasione delle tribù d’oltre confine.

Tornare da un viaggio e ricominciare subito a sognare per programmare un’altra tappa alla scoperta del mondo – di Antonella Pasti

Non perderti le nostre offerte!

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 230.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su