Viabilità e comunicazioni in Myanmar

Viabilità:
Lo stato della limitata rete stradale all’interno del Paese è in cattive condizioni e peggiora durante la stagione delle piogge. Solo il 12% circa delle strade sono asfaltate, circa i 2/3 sono coperte di ghiaia, mentre le restanti sono difficilmente accessibili con le auto, ma solo con jeep e carretti. I mezzi di trasporto pubblici urbani (inclusi i taxi) sono obsoleti ed in cattivo stato di manutenzione. Se si usano i taxi, è bene stabilire chiaramente con i tassisti la destinazione ed il prezzo.
Le ferrovie, sotto il controllo statale, non si presentano in condizioni molto migliori, in quanto risalgono al periodo dell’occupazione britannica e non sono elettrificate. I binari coprono circa 2.000 miglia, ma collegano solo le principali città all’interno del Paese, senza collegamenti con gli Stati confinanti.
I canali più usati per il trasporto di merci e passeggeri sono i corsi d’acqua navigabili. All’interno del Myanmar ci sono infatti circa 8.000 miglia di fiumi e canali, di cui 2.000 percorribili anche da grandi navi commerciali. In più, tutte le città principali si trovano vicino a corsi d’acqua.
Per quanto riguarda il trasporto aereo, esiste una compagnia aerea statale, la Myanmar Airlines International, che effettua anche collegamenti internazionali con alcuni Stati/città, ma non esistono voli diretti con l’Europa. Esitono poi altre 4 compagnie aeree, ma si consiglia di controllare prima gli indici di affidabilità delle stesse. Una joint-venture col Singapore ha portato ad una recente modernizzazione dei voli domestici.
La patente per i visitatori viene rilasciata su presentazione della patente italiana o della patente internazionale alla Polizia locale a Yangon. Si fa però presente che nel Myanmar i turisti non possono guidare alcun tipo di mezzo a 4 ruote; è però permesso noleggiare una moto, sempre che si sia in possesso della patente (30-35 US$ al giorno a seconda del modello). Il noleggio di una bicicletta costa invece circa 1000 kyats al giorno. Assicurazione RCA obbligatoria.
Comunicazioni:
Il servizio postale birmano è abbastanza efficiente. Gli uffici postali sono aperti ufficialmente con orario 9.30-16.30. Se si devono spedire corrispondenze importanti è meglio affidarsi a corrieri privati (DHL o ASAP). Le banche sono invece aperte dalle 8:30 fino alle 15:30, da lunedì a venerdì.
Internet è disponibile in tutte le città principali e negli hotel di categoria superiore, al costo medio di 2 USD all’ora. La navigazione è però molto lenta e molti siti sono censurati; se dovete visionare mail importanti, è consigliato procuratersi un indirizzo presso www.hotmail.com. oppure presso il sito giapponese www.sailormoon.com , accessibili e abbastanza veloci.
Inutile portarsi dietro i cellulari, che potrebbero anche essere ritirati all’ingresso in Myanmar per essere restituiti solo al momento di lasciare il Paese.
Alcune informazioni sui principali mezzi di comunicazione:

Radio Myanmar: programmi trasmessi in inglese in alcune fasce orarie (8.30-9; 13.30-14, 21-22.30)

TV Myanmar & Myawaddy TV: programmi TV a partire dalle 17 fino a mezzanotte, Satellite News alle 20.45. Di Sabato e Domenica programmi anche dalle 8.30 alle 9.30 e dalle 12 alle 14.30.

New Light of Myanmar e Asia Times sono I giornali in inglese. Ci sono poi altri 4 giornali: Myanmar Alin, Kyemon, Myodaw e Yadanabon.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 12 giorni / 9 notti

Su richiesta

soggiorni Cambogia

Durata: 3 giorni / 2 notti

da € 360 - Voli esclusi

viaggi di nozze in Giappone

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 1960 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Per il popolo Thai la storia è stata molto movimentata sin dall’inizio della civiltà. Attraverso i valli del fiume Mekong, i Monaci, i Khmers ed i Thais provenienti dalla Cina popolarono gradualmente la terra che oggi conosciamo come Tailandia. Durante l’undicesimo secolo, i Khmers rappresentarono la forza principale. I Thais fondarono i villaggi di Phayao, […]

L’arcipelago indonesiano comprende oltre 13.000 isole e confina con Malaysia e Papua Nuova Guinea. La costa occidentale di Sumatra è caratterizzata da una dorsale di vulcani, alcuni dei quali ancora attivi, che si estende da Java, attraverso Bali, Nusa Tenggara fino ad arrivare alla parte nordorientale di Sulawesi. Le cime più alte del paese si […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Progettazione, organizzazione ed erogazione di servizi turistici ad aziende, agenzie e utenti finali
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI
Ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx