Il palazzo della pace e della riconciliazione, conosciuto anche come la piramide della pace e dell’accordo, è un edificio alto 77 metri, situato ad Astana, la capitale del Kazakistan ed inaugurato alla fine del 2006.

L’opera è stata progettata dagli architetti dello studio londinese Foster and Partners, il cui fondatore Norman Foster, ha realizzato molti edifici in vetro e acciaio di grande maestria.

La costruzione, che occupa una superficie totale di ben 25.500 m2, ha per l’appunto un telaio in acciaio per quanto riguarda la piramide e cemento invece per i livelli inferiori ed è stata progettata in modo tale da resistere alla continua variazione delle temperature che possono andare da un minimo di -40 anche agli oltre 40 °C.

Adornano l’edificio diversi triangoli di 12 metri per lato, rivestiti in granito chiaro, che culminano in alto con una vetrata colorata.

La Piramide è stata appositamente costruita per ospitare il congresso dei 200 delegati delle principali religioni e fedi del mondo, che ogni tre anni si riuniscono qui all’interno di una sala circolare, realizzata sulla base di quella delle Nazioni Unite di New York e immersa nella luce dorata e blu pallido della vetrata che la circonda, colori questi presi in prestito proprio dalla bandiera del Kazakistan e su cui sono raffigurate delle colombe in volo, quasi a voler invitare a guardare verso il cielo.

Oltre a sezioni specifiche per l’ebraismo, l’islam, il cristianesimo, il buddismo, l’induismo, il taoismo e altre diverse fedi, l’edificio ospita anche un teatro dell’opera da 1.300 posti, un museo di storia nazionale, una nuova “università della civiltà”, una biblioteca di letteratura religiosa e un centro di ricerca per le religioni mondiali, incluse alcune sale per conferenze ed esposizioni.

L’edificio è stato pensato per essere in sostanza un importante centro globale per la comprensione religiosa, la rinuncia alla violenza e la promozione della fede e dell’uguaglianza umana nel mondo.

La Piramide della Pace esprime inoltre lo spirito tipico del Kazakistan, dove culture, tradizioni e rappresentanti di varie nazionalità coesistono in armonia e accordo.

Davvero interessante!

Se volete maggiori informazioni su tutti i nostri tour in Kazakistan cliccate qui!

 

 

Articoli che potrebbero piacerti

Il racconto del giro del mondo di un gruppo di amici con la passione per il surf, lo skate, le foto e i viaggi – di Luna Bogoni

Myanmar

Un concetto chiave della cultura di Myanmar è il “cetana”, una parola originaria Pali che ricorre frequentemente negli insegnamenti del Buddha. Sebbene non esista una traduzione esatta del termine, questo è generalmente usato con il significato di bontà, buone intenzioni e benevolenza. Il cetana è manifestato in mille modi diversi nella vita quotidiana ed ogni […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su