https://www.goasia.it?p=43883
per informazioni: Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 071 2089301 - info@goasia.it

La Via della Seta 2020 – 2021

Un viaggio insolito per ripercorrere un tratto della più lunga via carovaniera della storia che collegava l’estremo Oriente con il bacino Mediterraneo: due mondi e ambiti culturali distanti che si conoscevano l’un l’altro solo attraverso i favolosi racconti dei viaggiatori. Il tragitto cinese della Via della Seta percorre luoghi di straordinaria bellezza in cui la crudezza del deserto domina il paesaggio.Il viaggio richiede un buon grado di adattabilità per la cucina locale e i trasferimenti.

Partenze ogni VENERDI’ dall’Italia, minimo 2 persone

1° giorno

ITALIA - URUMQI (-/-/-)

Partenza per Urumqi con voli di linea, secondo disponibilità (costo del biglietto non incluso nella quota di partecipazione). Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

URUMQI (-/-/D)

Arrivo a Urumqi, disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida locale parlante inglese e trasferimento in albergo. Urumqi, situata ai piedi della catena Tian Shan, costituiva una tappa molto importante lungo la Via Settentrionale della Seta, antico mercato dove si incontravano carovane che provenivano da e per l’Oriente. Crogiuolo di etnie diverse, qui si possono incontrare i visi grinzosi dei vecchi uiguri, gli occidentali dalla carnagione chiara e nasi affilati, gli occhi a mandorla e le facce piatte dei Mongoli o dei Cinesi Han. Ancor oggi è ricca di negozi e soprattutto famosa per la produzione e vendita di tappeti. In serata cena musulmana con spettacolo di danze. Pernottamento.

3° giorno

URUMQI – KASHGAR (B/L/-)

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Kashgar. I mercanti, gli avventurieri, gli esploratori giungevano a Kashgar (Kashi in cinese), da Gilgit e dalla valle di Hunza, dopo mesi di duro e pericoloso cammino attraverso gli odierni Iran, Afghanistan, Tagikistan, o attraverso Turkmenistan e Uzbekistan. La Via della Seta, che in realtà è una serie di piste carovaniere, si dipartiva in due rami: quello settentrionale che giungeva fino a Urumqi e quello meridionale che passava attraverso il deserto di Taklimakan, chiamato il “deserto del non ritorno”, già descritto nei diari di Marco Polo. Visita della Moschea Id Kah, risalente a quattro secoli fa in stile persiano con una classica cupola e gli esili minareti. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita del Mausoleo di Abjak Hoja, del XVII secolo, con i minareti e la cupola in maiolica verde e bianca. La famiglia Khodja, originaria di Samarcanda, si arricchì con i dazi pretesi dalle carovane in transito. Qui sono sepolti Hidajetullah Khodja, un santo missionario musulmano e i suoi 72 discendenti. Ogni domenica in città si svolge un variegato mercato in cui si trovano ogni genere di mercanzia: cammelli, cavalli, asini, pezzi di ricambio di auto e camion e ancora frutta, carni, pollame, vestiario, attrezzi e utensili. Cena libera e pernottamento.

4° giorno

KASHGAR (B/L/-)

Prima colazione. Trasferimento in auto al Lago Karakul (396 km di distanza), situato a circa 3600 metri di altitudine, è il più alto dell’altopiano del Pamir. Di origine tettonica è un lago salato e la sua profondità massima è di circa 242 metri. Dalle sue sponde è possibile ammirare i tre picchi innevati del Muztagh Ata (7.546 mt), del Kongur Tagh (7.649 mt) e del Kongur 9 (7.530 mt). Pranzo in ristorante locale. Rientro a Kashgar. Cena libera e pernottamento.

5° giorno

KASHGAR – KHOTAN (B/L/-)

Prima colazione. Partenza per Khotan (520 km, circa 9 ore di viaggio). Un tempo capitale dell’Antico Regno di Khotan. L’attuale nome cinese è Hetian, mentre era conosciuta dalla dinastia Han fino alla dinastia Tang con il nome di Hotan o Yutian. Edificata al centro di un‘oasi, crebbe con la produzione e il commercio della seta e dei tappeti, della giada e della ceramica. Pranzo in ristorante locale. Visita alla Tomba Imperiale di Shache. Arrivo, sistemazione nelle camere, cena libera e pernottamento.

6° giorno

KHOTAN - MIN FENG (B/L/-)

Prima colazione. Visita di una fabbrica della seta a conduzione familiare: verrà illustrata la procedura della produzione della carta di gelso. Pranzo in ristorante locale. Piccola sosta sulle rive del Fiume Yurungkash, dove si possono osservare i cercatori di giada al lavoro e partenza per Niya (Min Feng, 300 km, 4 ore). Sosta al Villaggio Damko per la visita di uno dei templi più piccoli al mondo (4,5 metri quadrati). Arrivo, sistemazione nelle camere, cena libera e pernottamento.

7° giorno

MIN FENG - KUCHA (B/L/-)

Prima colazione. Partenza per Kucha, percorrendo l’autostrada (650 km, circa 8 ore), durante il viaggio
si assiste al cambiamento del paesaggio con vedute di montagna, oasi, il deserto del Taklamakan e foreste di pioppi. Pranzo in ristorante locale. Arrivo a Kucha, sistemazione nelle camere, cena libera e pernottamento.

8° giorno

KUCHA (B/L/-)

Prima colazione. Kucha, era un antico regno buddhista sulla via settentrionale della seta, situato nella prefettura di Aksu, Xinijang. Oggi è capoluogo della contea di Kuga, in passato il regno era il più vasto dei 36 dei Territori Occidentali, e fu conosciuta anche duranti i regni mongolo e Ming, restando per molto tempo l’oasi più popolata del bacino del Tarim. Si trovava all’incrocio con le grandi culture di India, Persia, Battria e Cina. La lingua parlata qui era il “tocario”, una lingua indoeuropea. Visita delle Grotte Buddhiste di Kizil o Grotte dei Mille Buddha, le più antiche conosciute in Cina, che distano circa 75 km da Kucha. Pranzo in ristorante locale. Rientro e visita delle rovine di Subashi, l’antica capitale. Cena libera e pernottamento.

9° giorno

KUCHA - KORLA (B/L/-)

Prima colazione. Partenza per Korla (280 km, 3 ore e mezza circa di viaggio). Durante il tragitto si attraversa il Deserto del Taklamakan, uno dei più grandi deserti del mondo, il cui nome significa “da qui non si torna indietro”. Pranzo in ristorante locale. Arrivo a Korla, visita della città vecchia e del Tiemenguan (il passo della porta di ferro), importante cardine nella protezione della Via della Seta dalle invasioni barbariche. Cena libera e pernottamento.

10° giorno

KORLA - TURPAN (B/L/-)

Prima colazione. Partenza per Turpan. Prima di affrontare la terribile depressione del Turfan, compresa tra il deserto del Taklamakan e l’estremità occidentale del deserto del Gobi, i viaggiatori facevano sosta nel caravanserraglio di Turpan, città multietnica che conserva al suo interno numerose vestigia del suo passato. Durante il tragitto sosta per la visita del Lago Bosten, il più grande lago di acqua dolce in Cina, Mini crociera sul lago e proseguimento. Arrivo, sistemazione nelle camere, cena libera e pernottamento.

11° giorno

TURPAN (B/L/-)

Prima colazione. Escursione alle Montagne Fiammeggianti. L’erosione ha creato un paesaggio fantastico: il loro nome deriva dalle rocce di arenaria rosse che si infuocano all’alba e al tramonto, offrendo uno spettacolo indimenticabile. Prosecuzione con la visita delle Grotte dei Mille Buddha di Bezeklik, situate a circa 56 km a nord–est di Turpan. Si tratta di circa una sessantina di templi rupestri, alcuni risalenti alle Dinastie Settentrionali e Meridionali e altri al XIII – XIV secolo. Purtroppo moltissimi affreschi sono stati danneggiati dalle comunità islamiche o saccheggiati dagli scopritori delle grotte. Si continua con la Tomba di Astana (in kazaki Astana gumuqu significa capitale), in questa necropoli sono state rinvenute circa 500 tombe risalenti al IV–VII secolo. All’interno sono stati trovati corpi mummificati dalla siccità ambientale, accanto ai corpi sono state trovate offerte in cibo, statuette in legno e ceramica, monete in oro e argento, ricchi corredi di sete, broccati e tessuti ricamati, incartamenti con contratti di compravendita, elenchi di merci che ci raccontano la vita di quei tempi. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita della città vecchia di Gaochang, capitale degli Uygur nel IX secolo, ma ancor prima città fortificata degli Hn nel secolo II a.c. Al termine delle visite trasferimento nella vallata Tuyuq. Rientro a Turpan, cena libera e pernottamento.

12° giorno

TURPAN – LIUYUAN (treno notturno) (B/L/-)

Dopo la prima colazione, visita del Minareto Sugong, a pianta rotonda, in stile afgano che presenta un curioso gioco ottico nella disposizione sfalsata dei mattoni, dedicato al principe Su. Pranzo in ristorante locale. Si prosegue con la visita dell’antica città di Jiao He, a 10 km da Turpan, nella valle dello Yarnaz. Capitale degli Unni Xiong-nu, raggiunse il culmine dello splendore nel IX secolo sotto la dominazione degli Uygur e fu infine distrutta nel XIII secolo da Gengis Khan. Le rovine risalgono probabilmente all’epoca Tang. Cena libera. In serata trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza in treno per Liuyuan. Pernottamento a bordo.

13° giorno

LIUYUAN - DUNHUANG (-/L/-)

Colazione libera. All’arrivo a Liuyuan, incontro con la guida inglese e proseguimento per Dunhuang (circa 2,5 ore). Arrivo e sistemazione in hotel. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, visita delle Grotte di Mogao. Le grotte in origine erano circa 492, ricavate sulla parete delle colline Mingsha, situate a 25 km a sud di Dunhuang. Poche sono rimaste agibili anche grazie ai restauri effettuati. I dipinti murali sono dominati dal verde, dal blu, dal rosa, dal bianco e dal nero; rappresentano talvolta immagini di indirizzo tantrico, giudicate oscene dai conservatori cinesi, le statue sono più di 2000. Cena libera e pernottamento.

14° giorno

DUNHUANG - PECHINO (B/L/-)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo per Pechino. Arrivo, incontro con la guida locale parlante italiano. Trasferimento in albergo. Pranzo in ristorante locale. Giornata libera. Cena libera e pernottamento.

15° giorno

PECHINO – ITALIA (B/-/-)

Prima colazione in hotel. Trasferimento al terminal e partenza per l’Italia con voli di linea, secondo disponibilità (costo del biglietto non incluso nella quota base).

Quote per persona, a partire da:

PartenzaDoppiaSupplemento singola
Dal 1 Agosto 2020 al 31 Ottobre 2020€ 5.240€ 620

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

  • Visto individuale cinese (procedura online, minimo 2 persone): € 110
  • Visto individuale cinese (procedura tradizionale): € 145
  • Mance, obbligatorie da pagare in loco in valuta locale: € 90 circa

 

HOTELS PREVISTI (O SIMILARI):

  • Urumuqi: Hoi Tak Hotel 4*
  • Kashgar: Yue Xing Jin Jiang International Hotel 5*
  • Khotan: Metropolo Jin Jiang Hotel 4*
  • Ming Feng: Niya Hotel 3sup*
  • Kucha: Ku Che Hote (Five Star Building) 5*
  • Korla: Loulan Hotel 4*
  • Turpan: Metropolo Jin Jiang Hotels 4*
  • Dunhuang: Hotel 4*
  • Pechino: Jian Guo Hotel 4*

 

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base all’operativo dei voli interni.

 

VISTO

Per l’ingresso in Cina è richiesto il visto d’ingresso; per ottenerlo è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di uscita dal paese ed 1 pagina libera. Il visto può essere ottenuto con le seguenti procedure:

  • procedura tradizionale con invio del passaporto originale e 2 foto-tessera a Go Asia non oltre 20 giorni prima della partenza. Dal 4 novembre 2019 è obbligatorio recarsi presso gli uffici consolari cinesi di Roma, Milano o Firenze per il rilascio delle impronte digitali.
  • procedura online (minimo 2 persone, viaggianti insieme e dallo stesso aeroporto) con invio a Go Asia della scansione a colori del passaporto e di una foto tessera non oltre 30 giorni prima della partenza. Tale servizio non è sempre garantito e può essere sospeso senza preavviso e con effetto retroattivo ad esclusiva discrezione del Governo Cinese. In caso non sia possibile ottenere il visto online, sarà necessario ottenere quello tradizionale. Si raccomanda, pertanto, di informare accuratamente e tempestivamente i clienti su quanto sopra indicato poiché ogni eventuale costo aggiuntivo, sia diretto (costo maggiore per il visto tradizionale) sia indiretto (es. spese per raggiungere l’Ambasciata o il Consolato) sarà a carico del cliente.

Si segnala che si sono registrati casi di diniego del visto in presenza sul passaporto di timbri o visti di Paesi mediorientali o della Turchia.

Per ulteriori informazioni si invita a visionare le Condizioni Generali di viaggio.

 

MANCE

Le guide in Cina non sono stipendiate, per questo le mance sono obbligatorie in loco per guide ed autisti. Talvolta la loro professionalità potrebbe non essere all’altezza delle aspettative.

 

CHECK-IN e CHECK-OUT

Si ricorda che il check-in negli hotels è previsto dalle ore 14:00 in poi; mentre il check-out deve essere fatto entro le ore 11:00, salvo diversa indicazione data in loco.

 

CAMERA TRIPLA
In Cina non esistono camere triple. Il terzo letto, più che altro una brandina, più idonea per un bambino che per un adulto, può essere aggiunto in una camera doppia andando tuttavia a ridurre inevitabilmente lo spazio a disposizione. Il terzo letto non comporta nessun tipo di riduzione di prezzo.

 

Tasso di cambio € 1,00 = USD 1,12

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza, ovvero secondo accordi tra le parti all’atto della definizione/conferma del contratto di viaggio.

 

BLOCCO VALUTA: È possibile bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più soggetto a oscillazioni valutarie con un supplemento di € 50 a pratica. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.


La quota comprende

  • Voli interni con Air China, China Eastern, China Southern o altri vettori IATA
  • Treno interno TURFAN-LIUYUAN in softer sleeper
  • Sistemazione in camera doppia standard negli hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria
  • Trattamento indicato nel programma, con 1 bevanda analcolica ai pasti
  • Trasferimenti, visite e ingressi come indicato nel programma
  • Guide locali parlanti inglese
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 15.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con possibilità di integrazione

La quota non comprende

  • I voli intercontinentali da/per l’Italia e relative tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Visto individuale cinese
  • Alcuni pasti, le bevande extra, le mance obbligatorie (circa 90 euro per persona), gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • La quota di iscrizione pari a € 95.
  • Assicurazione integrativa annullamento viaggio
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio

Le caverne più grandi e profonde di tutta l’Asia, si trovano in Cina, nella provincia montuosa di Guizhou e il loro nome è quello di caverne Shuanghe. Si tratta di un complesso sistema di numerose gallerie che si estendono per ben 238,48 chilometri. Clicca qui per saperne di più!

La Cina è stata abitata dall’uomo fin da tempi antichissimi: i resti umani ritrovati e classificati come specie ominide a sé (Sinanthropus pekinensis o uomo di Pechino) risalgono a circa 500.000 anni fa. La società cinese passò da matriarcale (10.000 anni fa) a patriarcale (5.000 a. C.) sviluppando l’agricoltura e l’artigianato. Di questo periodo non […]

La Repubblica Popolare Cinese anche nota più semplicemente come Cina (letteralmente «Paese di Mezzo»), è uno stato dell’Asia orientale, vasto 9.596.960 km², con 1.306.313.813 di abitanti e capitale Pechino. È il più popoloso del mondo e quello che confina con più Stati (14). La Repubblica Popolare Cinese è diversa dalla nazione il cui nome è […]

La lingua ufficiale è il Cinese mandarino, che però presenta vari dialetti importanti, come lo Yue (Canton e provincia), il Wu (Shanghai), il Minbei (Fuzhou), il Minnan (Repubblica di Cina o Taiwan): oltre a questi, altri dialetti sono lo Hakka, il Gan, lo Xiang. Sopravvivono anche alcuni linguaggi Miao nelle zone abitate da questa minoranza, […]

La Repubblica Popolare Cinese è stato un paese sotto regime dittatoriale per gran parte del ventesimo secolo, e da molti è ancora considerato tale, ma non tutti sono concordi con questa visione. Tentare di caratterizzare la struttura politica Cinese in una categoria precisa non è molto semplice. Ciò è dovuto alla storia politica cinese: per […]

La collocazione geografica del paese fa si’ che il clima sia influenzato dai venti monsonici. Molte sono le differenze climatiche da una regione all’altra in funzione delle loro caratteristiche topografiche ed estensioni territoriali. A sud la penisola di Leizhou, l’isola di Hainan, le isole del Mar Cinese Meridionale, la regione del Guangdong e la parte […]

Trattasi di un sistema di coercizione usato nella Cina comunista, per costringere i dissidenti politici ad abbracciare l’ideologia del partito e ad integrarsi negli ingranaggi dello stesso. Secondo Robert J. Lifton, i cinesi usano per definire tale fenomeno l’espressione szu-hsiang kai-tsao, traducibile come “rimodellamento ideologico”, “riforma ideologica” o “riforma del pensiero”. Margaret Thaler Singer (vedi […]

La Cina ha una popolazione di 1.313.973.700 (2006) abitanti, con una densità di 137 ab./Km². La popolazione è sparsa in modo molto irregolare; è infatti concentrata prevalentemente a est nelle grandi pianure, mentre a ovest, zona più aspra e arida, vi è una densità bassissima. La Cina è lo stato più popolato al mondo e […]

La Repubblica Popolare di Cina è ufficialmente atea. La popolazione religiosa si suddivide però in: Confuciana, Taoista, Buddhista, Cristiana, Islamica. Il confucianesimo è una delle maggiori scuole filosofiche, morali, politiche e, in qualche misura, religiose della Cina. Si è sviluppato nel corso di due millenni a partire dagli insegnamenti del filosofo Kongfuzi, il «Maestro Kong» […]

La Grande rivoluzione culturale (pinyin: wénhuà dà gémìng), il cui nome completo era Grande rivoluzione culturale proletaria (pinyin: wúchan jiejí wénhuà dà gémìng), è nota anche con l’abbreviazione Rivoluzione culturale. Lanciata nella Repubblica Popolare Cinese nel 1966 da Mao Zedong, già de facto estromesso dagli incarichi dirigenziali dalla dirigenza del Partito Comunista Cinese, era volta […]

Orchestra cinese Musica rilassante cinese La ballata di Lan Huahua Erhu (Lovers – colonna sonora del film La foresta dei pugnali volanti suonata solo con l’erhu) Ruan e Qin

FILM CINESI Iron Man 3 (2013) Un bacio romantico (2008) Ocean Heaven (2010) La storia di Qiu Ju (1992) Palazzo d’estate (2006) Lanterne rosse (1991) The floqers of war (2011) In the mood for love (2000) Lussuria – seduzione e tradimento (2007) Up the Yangtze (2007) Addio mia concubine (1993) La battaglia dei tre regni […]

La letteratura cinese è una tra le più antiche del mondo. La letteratura classica ha alle sue spalle migliaia di anni si storia, risalendo al I millennio a.C. Oltre al gran numero di classici letterari, tra i quali i famosi classici confuciani, e ad alcuni classici taoisti, la letteratura conta numerosi capolavori che contemplano diversi […]

Molte sono le attività che si possono effettuare in territorio cinese, di seguito ne riportiamo alcune. • Escursioni in bicicletta, simbolo della Cina • Esplorazioni sotterranee in grotte • Escursioni a cammello • t’ai chi • molte università offrono corsi a pagamento per studenti stranieri tra cui il cinese, l’agopuntura, la medicina cinese, la pittura […]

La Cina è un Paese sostanzialmente sicuro. Il tasso di criminalità è basso e il turista non ha nulla da temere. Abbastanza tranquille sono tutte le grandi città, anche se può capitare di incappare in scippi e leggere aggressioni. Si sconsiglia pertanto la frequentazione di luoghi isolati durante le ore notturne. Durante la stagione dei […]

Go Asia Nuovo ufficio in Cina: Indirizzo: No.1, Dongdan Bei Street, Dongcheng District, Beijing, China Referente (lingua italiana) Mr Tuono Cell.(0086) 1511 0039 800 Milan Office Indirizzo: Via Larga,8-20122 Milano,Italia Tel. 0039-02-8051666 0039-02-8052639 Fax. 0039-02-809756 Ufficio Aeroportuale: Aeroporto Malpensa Tel. 0039-02-58580150 Fax. 0039-02-58580151Rome Office Indirizzo: Corso d’Italia 29-00198 Roma, Italy Tel. 0039-06-8552249 0039-06-8552758 Fax. 0039-06-8541074 […]

Cittadini italiani o gli stranieri con regolare permesso di soggiorno. Tipi di visto e documenti richiesti Visto tipo L (Visto di Turismo): rilasciato agli stranieri che vanno in Cina per motivo di turismo, per visita ai parenti o per altri motivi privati. Il richiedente deve presentare il biglietto aereo andata – ritorno per la Cina […]

Canton Marriott China Hotel Liu Hua Lu, Canton, Cina 5 stelle deluxe Ramada Pearl Hotel Guangzhou 9, Mingyue Yi Road, Canton, Cina Holiday Inn guangzhou cty ct 28 guangming lu, Canton, Cina Pechino LuSongYuan Hotel No.22 Banchang Lane, Pechino, Cina Hilton Beijing 1 Dong Fang,North Dong Sanhuan Rd, Pechino, Cina Great Dragon Hotel – a […]

Pechino è la capitale della Repubblica Popolare Cinese ed anche il suo centro politico, economico e culturale, nonché nodo delle comunicazioni e grande metropoli internazionale. Ha la giurisdizione di 18 distretti su un’area di 17.000 chilometri quadrati e una popolazione di 11,68 milioni di persone. Situata nella parte settentrionale delle pianure della Cina del nord, […]

La Repubblica popolare cinese adotta ufficialmente il calendario gregoriano; d’altra parte, il calendario giuliano era già conosciuto e utilizzato in Cina fin dai tempi di Marco Polo. Tuttavia, accanto al calendario gregoriano, continua ad essere osservato, soprattutto per le festività, l’antico calendario lunare cinese. Si tratta, in realtà, di un calendario lunisolare e si presenta […]

La Musica cinese, ritenuta di origine divina e strettamente connessa alla cosmologia e all’astrologia, durante la dinastia Chu (1122-225 a.C.) aveva un ruolo importante all’interno delle complesse situazioni rituali cinesi: associata alla danza, essa accompagnava i cerimoniali religiosi collegati alla natura e alle tappe fondamentali della vita umana,inoltre si credeva che in cina la musica […]

Pittura In Cina, sin dal suo nascere, si è sottolineato l’aspetto didattico della pittura, vista come strumento capace di educare e sviluppare quei valori che regolano i rapporti umani. Nulla quanto la pittura riflette la storia dell’anima cinese, perché il pittore in Cina non era solo un artista di professione ma un filosofo, un saggio. […]

Fra tutti i ristoranti etnici che, ormai da molti anni, si sono diffusi con sempre maggior successo in Italia, quelli cinesi sono stati tra i primi, e sono tuttora fra i più popolari, numerosi e amati dagli appassionati di cucina internazionale. Questo innegabile successo è dovuto a più di un motivo. Innanzitutto il fatto che, […]

Festa della primavera Periodo: fine gennaio primi di febbraio Luogo: In tutto il paese Origine: Affonda le sue radici nella società primitiva. Nella socità agricola, l’arrivo del capodanno coincide con la stagione del riposo dal lavoro nei campi. I contadini che hanno lavorato sodo per un anno offrono sacrifici agli antenati ringraziando la natura per […]

Arti marziali cinesi (è una denominazione che si riferisce alla totalità dei vari stili di arti marziali nati in Cina. Le arti marziali cinesi, nel loro insieme, hanno ricevuto molte denominazioni diverse, a seconda del luogo e del periodo in cui si sono diffuse. Quando, negli anni trenta, le arti marziali cinesi e giapponesi iniziarono […]


Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 15 giorni / 13 notti

da € 4.115

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 870 - Voli esclusi

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 1.360 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Scopri con noi la Grande Muraglia, il simbolo per eccellenza della Cina. Clicca qui!

Sapevate che le arti marziali sono nate ad opera dei monaci del tempio Shaolin? Cogliete l’occasione per visitarlo insieme a noi!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Asia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02339160422 R.E.A. AN 179753
Capitale Sociale € 80.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su